Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Accept
Too Mean to Die
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/02/21
SUMMONING THE LICH
United in Chaos

26/02/21
WALK THE WALK
Walk the Walk

26/02/21
XEPER
Ad Numen Satanae

26/02/21
MELVINS
Working with God

26/02/21
BONFIRE
Roots

26/02/21
SISTER
Vengeance Ignited

26/02/21
TIMELOST
Gushing Interest

26/02/21
AMON ACID
Paradigm Shift

26/02/21
FORHIST
Forhist

26/02/21
RICHARD BARBIERI
Under A Spell

CONCERTI

26/02/21
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

27/02/21
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
TRAFFIC CLUB - ROMA

28/02/21
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

13/03/21
MICHALE GRAVES + NIM VIND
LEGEND CLUB - MILANO

14/03/21
MARK LANEGAN BAND
TEATRO MANZONI - BOLOGNA

18/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
DEMODE CLUB - MODUGNO (BA)

19/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

20/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

23/03/21
THE SISTERS OF MERCY
ORION - ROMA

23/03/21
SWANS + NORMAN WESTBERG
ALCATRAZ - MILANO

Asphyx - Last One on Earth
( 6159 letture )
Dopo il fenomenale The Rack, eccoci nuovamente a parlare degli Asphyx e del secondo full lenght ufficiale intitolato Last One on Earth che riprende il discorso esattamente là dove lo avevamo lasciato.
Se il debutto lasciava ancora trasparire alcune imperfezioni, con Last One on Earth la band tocca uno dei picchi assoluti della loro carriera consegnandoci un lavoro compattissimo, roccioso come pochi ed una tracklist semplicemente da paura. Mi sento di poter affermare con quasi assoluta certezza che questo secondo capitolo della loro carriera sia il culmine della loro produzione death metal, mentre dal successivo Asphyx saranno le influenze doom a dominare ed a spostare il baricentro stilistico su lidi ben più tranquilli.

L'album si apre senza intro e senza fronzoli con M.S. Bismarck che - sin dal minutaggio - lascia intravedere diversi cambiamenti rispetto al debutto. Se infatti i brani del debutto erano brevi e diretti, sul nuovo Last One on Earth la durata aumenta, mentre la struttura dei brani diventa più complessa con continui cambi di tempo e di atmosfera e si aggiunge anche un sensibile miglioramento nella ripresa della batteria.
The Krusher è la definitiva consacrazione dell'Asphyx's sound! Un brano schiacciasassi con un riffone da annoverare tra i migliori che il death metal abbia mai partorito, mentre su Serenade in Lead si torna a battere tempi molto sostenuti dove il caro Von Drunen sguaina uno screaming davvero selvaggio e sopra le righe.
Scorrono i minuti e letteralmente mi si accappona la pelle di fronte alla bellezza di queste tracce. Questo lavoro, come dicevamo in apertura, gode della capacità di bilanciare perfettamente brani aggressivi e tirati ad altri più soffocanti, ma anche all'interno dello stesso brano i nostri hanno saputo tenere perfettamente in equilibrio le atmosfere in modo da confezionare un lavoro godibilissimo e scorrevole fino al quarantesimo minuto.
La title track arriva oltra la soglia critica dei 7 minuti di durata per un brano cadenzato ed abbastanza disteso che spezza in due l'album ma che forse - per essere perfetto - sarebbe dovuto durare qualche manciata di secondi in meno.
The Incarnation of Lust, così come The Krusher, incarna perfettamente il nuovo corso degli Asphyx (del 1992, si intende!) con un bilanciamento perfetto di pesantezza e violenza senza pari. Il brano è lento ma potentissimo ed è proprio questa lentezza che dona alla coppia Daniels/Bagchus la possibilità di produrre una quantità di watt veramente spaventosa, incastonando riff micidiali a cavalcate poderose.
Andiamo avanti con la granitica Stream of Ancient Wisdom, lenta ed asfissiante nella parte iniziale ma caratterizzata da un riffing che spacca semplicemente le ossa. In poche parole un altro capolavoro!
Non avrei dovuto avventurarmi in un incauto track by track perché mi rendo conto che la bellezza di questo lavoro è proprio nella sua interezza e che la mia critica si riduce ad un semplice susseguirsi di ossequi, ma è obiettivamente assurdo rimanere impassibili di fronte alla potenza di questi brani che sprigionano marciume e violenza a profusione.
Food for the Ignorant è l'ennesima cannonata nelle orecchie mentre con Asphyx (Forgotten War) si giunge in conclusione di questo viaggio con un brano per certi versi accostabile alla title track.
Una cavalcata serratissima ma con molte parti cadenzate che non potrà lasciare indifferente qualsiasi amante del buon vecchio death metal vecchia scuola.

Così com'è capitato in occasione della recensione del debut album della band, è assai difficile decretare quale dei loro album sia il migliore, special modo in considerazione del fatto che la loro produzione si divide in una prima ondata più incline al classico death metal, ed un secondo corso della loro discografia - inaugurato dal successivo Asphyx del 1994 - nel quale la band virerà apertamente verso sonorità doom oriented. Se non il loro migliore album di sempre, di certo uno dei loro tanti capolavori!



VOTO RECENSORE
90
VOTO LETTORI
80.90 su 41 voti [ VOTA]
lisablack
Giovedì 29 Novembre 2018, 21.52.03
29
Molto bello, il precedente The Rack per me è un capolavoro
thrasher
Giovedì 29 Novembre 2018, 21.43.53
28
Questo è uno dei miei preferiti Death metal di sempre
LexLutor
Sabato 21 Gennaio 2017, 9.07.31
27
Se the rack lasciò il segno per la formula personale del combo nel suonare deathmetal, LOOE ci consegnava una band intenzionata a crescere. Più personalità, maggior padronanza della musica con un percepibile senso della direzione. Meno soluzioni thrash, più parti doom. La titletrack è un vero capolavoro. Una vera canzone death metal. Tuttavia posso capire chi non ne coglie l'alone speciale che circondava questa band. Ad ogni modo un gran disco in un momento storico favorevole per il movimento Deathmetal.
D A X
Sabato 16 Novembre 2013, 12.45.22
26
Massacrante. Immortale. Perfetto, come The Rack.
enry
Venerdì 1 Febbraio 2013, 14.06.28
25
Vero, anche se trovo leggermente più simpatici gli Eupleridi del Madagascar.
Flag Of Hate
Giovedì 31 Gennaio 2013, 19.47.27
24
che simpatici umoristi, gli Erpestidi
La Mangusta
Giovedì 31 Gennaio 2013, 15.08.29
23
Occhio lambrusco che qua se critici gli Aspshit o i Kreator ti condannano a morte tramite sodomia interracial!!
LAMBRUSCORE
Giovedì 31 Gennaio 2013, 9.37.19
22
Ho scritto varie volte che non sono mai impazzito per loro, però un 70 glielo darei, forse più per l'importanza storica, per me nel '92 usciva roba migliore, anche di gruppi che non cagano in molti purtroppo.....per me sono un po' troppo venerati come gli AUTOPSY, anche loro non eccezionali.
piggod
Lunedì 28 Gennaio 2013, 11.21.21
21
Il capolavoro degly Asphyx, penso sia superfluo aggiungere altro.
Er Trucido
Lunedì 28 Gennaio 2013, 10.59.32
20
Ragazzi lasciamo perdere la gente che vieni qui solo per provocare
La mangusta non ti gusta!
Lunedì 28 Gennaio 2013, 10.59.15
19
WO WO WO COME SIETE CALDI! eh si, con i propri gruppi preferiti sono tutti (come li chiamate voi) fanboy! come dei sedicenni al cospetto dei commenti di Flag Of Hate sugli Avenged Sevenfold!!
FURIO
Lunedì 28 Gennaio 2013, 10.48.10
18
@Mangusta: Quando un ragazzino come te entra nella rubrica dei rispolverati dovrebbe togliersi il cappello di fronte ad album che hanno fatto la storia e non prendersi la briga di criticare come fai tu. Non entro in merito al tuo commento perchè lascia trasparire che tu non abbia nessuna conoscenza delle radici del death metal .
Flag Of Hate
Lunedì 28 Gennaio 2013, 10.44.59
17
Cari Khaine-Trucido-Raven, posso bestemmiare in risposta al post qua sotto o rischio di essere bannato?
Mangusta
Lunedì 28 Gennaio 2013, 9.35.47
16
Total shit!! banale e per vecchiardi metallari burberi,che apprezzano questo e non altro perchè la band in questione non si è fatta i soldi, dunque non c'è niente di invidiare! voto: 55 (con aggiunti 50 punti per il rispetto...)
FURIO
Sabato 26 Gennaio 2013, 18.37.49
15
We love Von Drunen!
Sorath
Sabato 26 Gennaio 2013, 18.13.56
14
Band immensa e capolavoro del death doom anche se preferisco The Rack.
Undercover
Sabato 26 Gennaio 2013, 17.20.11
13
@Furio assolutamente, infatti non ho messo in dubbio la qualità del tuo scritto, anzi, era solo una domanda che mi è sorta conoscendo l'amore che nutre Simone nei confronti dei lavori di Van Drunen e soci sia negli Asphyx che nelle varie forme in cui si presentano, tutto qui.
FURIO
Sabato 26 Gennaio 2013, 16.52.20
12
@undercover: gli Asphyx li adoriamo un po' tutti e spero di non aver detto nulla che Simone non avrebbe scritto a sua volta...
Vecchio Sunko
Sabato 26 Gennaio 2013, 15.43.45
11
Discone!!! voto: 92
crusher
Sabato 26 Gennaio 2013, 15.34.45
10
capolavoro. da avere assolutamente
brainfucker
Sabato 26 Gennaio 2013, 14.13.42
9
gruppone!!!mostri assoluti
Blackout
Sabato 26 Gennaio 2013, 14.03.13
8
100.
Undercover
Sabato 26 Gennaio 2013, 14.02.16
7
Capolavoro indiscutibile, uno di quei dischi che reputo intoccabili. Posso fare una domanda alla redazione? Senza nulla togliere a Furio e la sua disamina nella quale peraltro non c'è nulla che non vada, posso chiedere perché non avete lasciato questa recensione a Simone che ha una vera e propria venerazione per gli Asphyx?
Flag Of Hate
Sabato 26 Gennaio 2013, 12.45.15
6
AAARGH, orgasmo! Selvaggio, decadente, apocalittico. Uno dei 10 dischi Death metal più belli di sempre. Perdonate il mio fanboysmo, ma io metto 100/100. Forse è esagerato, ma sicuramente è sopra il 90. Conta anche il valore affettivo, no?
vecchio peccatore
Sabato 26 Gennaio 2013, 12.12.43
5
Grande disco, capolavoro grezzo e feroce del Death, voto 93, che band signori.
Greatest_Tiz
Sabato 26 Gennaio 2013, 11.38.44
4
Serenade in leeeeaaaadddddd! Ottimo album!
il vichingo
Sabato 26 Gennaio 2013, 11.10.53
3
Altro capolavoro anche questo, il migliore assieme a The Rack.
Er Trucido
Sabato 26 Gennaio 2013, 10.59.47
2
Capolavoro del death metal, la titletrack ed Asphyx (Forgotten War) sono in particolar modo le mie preferite
enry
Sabato 26 Gennaio 2013, 8.33.03
1
Forse il loro migliore, sicuramente un capolavoro del Death Metal tutto...92/100
INFORMAZIONI
1992
Century Media
Death
Tracklist
1. M.S. Bismarck
2. The Krusher
3. Serenade In Lead
4. Last One On Earth
5. The Incarnation Of Lust
6. Streams Of Ancient Wisdom
7. Food For The Ignorant
8. Asphyx (Forgotten War)
Line Up
Martin van Drunen (Voce)
Eric Daniels (Chitarra)
Alwin Zuur (Basso)
Bob Bagchus (Batteria)
 
RECENSIONI
78
84
78
70
60
87
90
88
ARTICOLI
21/09/2016
Intervista
ASPHYX
Intervista con Martin van Drunen
02/12/2015
Live Report
ASPHYXION + SHOTGUN + ACIDITY
Border Club, Torino (TO) , 28/11/2015
24/04/2015
Live Report
ASPHYX + AGONY FACE + ADE + ALTRI
Circolo Colony, Brescia - 18/04/2015
19/03/2014
Live Report
SODOM + ASPHYX + GUESTS
Demodè Club, 15/03/2014, Bari (BA)
20/06/2011
Live Report
ASPHYX + INFERNAL WAR + BLACK FLAME
Carlito's Way, Retorbido (PV), 11/06/2011
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]