Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Possessed
Revelations of Oblivion
Demo

Degraey
Reveries
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

31/05/19
VADER
Thy Messenger (EP)

31/05/19
VANANIDR
Road North

31/05/19
CONSTANTINE
Aftermath

31/05/19
EVIL ANGEL
Unholy Evil Metal

31/05/19
DARKTHRONE
Old Star

31/05/19
VEUVE
Fathom

31/05/19
DEATH ANGEL
Humanicide

31/05/19
1914
The Blind Leading The Blind (ristampa)

31/05/19
FUNERAL STORM
Arcane Mysteries

31/05/19
FULCI
Tropical Sun

CONCERTI

30/05/19
MANTICORE + GUESTS
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

31/05/19
MORTADO
CRAZY BULL - GENOVA

01/06/19
ARCH ENEMY + GUESTS
LIVE CLUB - TREZZO SULL ADDA (MI)

01/06/19
KING DUDE + GUESTS
POSTWAR CINEMA CLUB - PARMA

02/06/19
GOTTHARD + GUESTS
LIVE CLUB - TREZZO SULL ADDA (MI)

04/06/19
ARKONA
Traffic Live Club - Roma

05/06/19
HALESTORM + GUEST TBA
ESTRAGON - BOLOGNA

05/06/19
ARKONA
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

06/06/19
DEIPHAGO + GUESTS
CIRCUS - SCANDICCI (FI)

07/06/19
MORTADO
ISTANBUL CAFE' - LECCE

Night Ranger - Big In Japan
( 2295 letture )
I leoni del AOR americano tornano con un disco live, addirittura doppio. Ben venga, dico io, considerando che si tratta di una registrazione dal vivo datata ma estremamente affascinante. Questo Big In Japan, dei rocker Night Ranger di San Francisco, combo in cui militano icone del panorama hard quali il bassista/cantante Jack Blades, i due fantastici chitarristi Jeff Watson e Brad Gillis (Ozzy Osbourne), l’ex-Montrose/Gamma Alan Fitzgerald alle tastiere ed il batterista Kelly Keagy, contiene l’esibizione tenutasi a Tokyo l’8 aprile 1997, durante il tour di supporto all’album Neverland. 18 brani, anche se in verità sono solo sedici visto che due tracce sono dedicate ai soli spettacolari dei due axe-man Gillis e Watson, più un’intervista, il tutto racchiuso in una bella confezione digipak con una copertina spettacolare.

Un’operazione lungimirante di ripescaggio che pone di nuovo il focus sul quintetto, dopo l’uscita del buon Somewhere in California del 2011. Non è un caso che si sia scelto di immortalare il tour di supporto al settimo lavoro da studio Neverland, visto che proprio in quell’occasione la band si riunì nella formazione originale e marchiò la nuova uscita con quella line-up, dopo un decennio di astinenza. I lavori rappresentati sono parecchi, anche se la parte del leone la fa, ovviamente, il CD appena uscito in quel periodo, da cui vengono estratti ben 5 song: la stessa Neverland, Someday I Will, My Elusive Mind, New York Time e Slap Like Being Born, mentre dall’esordio fortunatissimo di Dawn Patrol del 82, fuoriescono due pezzi come Sing Me Away, Eddie's Coming Out Tonight, altrettanti da Midnight Madness datato ‘83 (Sister Christian e (You Can Still) Rock In America), invece da Seven Wishes del ‘87 viene evidenziata, solamente, la dolcissima ballad Sentimental Street, mentre manca all’appello Interstate Love Affair, una delle più popolari song del quintetto.

Una resa sonora ottimale fuoriesce da questo supporto ottico, le dinamiche appaiono eccellenti, l’audience si sente distintamente, gli strumenti regalano palpiti, così come la voce di Jack Blades supportata da coralità piene e scalate, che armonizzano tutta la struttura di brani da leccarsi le sopraciglia. Spiccano parti celeri e mid tempo, molto attraenti la felpata Forever All Over Again, la decisa Slap Like Being Born, molto ben orchestrata ed arrangiata con un singing intrigante; poi se vogliamo sfiorare la mitologia non si può sottacere della celeberrima e magniloquente Sister Christian, con un chorus che mette ancora eccitazione e della sempre freschissima (You Can Still) Rock In America, stupenda, tosta e sparata. Anche My Elusive Mind attizza la curiosità e le orecchie e si dimostra, a tutti gli effetti, un assoluto segmento di rock americano, come anche Someday I Will, scheggia di grande gusto, ottima esecuzione e melodie che volano dritte verso l’empireo, provocando quel brivido che si prova solo di fronte a gruppi speciali. Quelli capaci di scrivere grandi pagine nella paleontologia del rock a tinte forti.

Davvero uno spaccato di classe, un disco che rafforza le tesi esemplari, spese nelle decadi, su questi americani: i Night Ranger sono un ottimo gruppo, che sa ancora regalarci perle di inveterato valore.



VOTO RECENSORE
82
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
Lizard
Martedì 26 Marzo 2013, 19.36.41
1
band stellare. Questo live promette benissimo
INFORMAZIONI
2013
Collectors Dream Records
Hard Rock
Tracklist
CD1
1. Neverland
2. Touch Of Madness
3. My Elusive Mind
4. Sing Me Away
5. Someday I Will
6. Brad Gillis Solo
7. Rumors In The Air
8. Jeff Watson Solo
9. Eddie's Coming Out Tonight
10. Sentimental Street
11. Goodbye

CD2
1. Forever All Over Again
2. Slap Like Being Born
3. When You Close Your Eyes
4. New York Time
5. Don't Tell Me You Love Me
6. Sister Christian
7. (You Can Still) Rock In America
8. Interview With Brad Gillis And Kelly Keagy
Line Up
Jack Blades (Voce, Basso)
Jeff Watson (Chitarra, Cori)
Brad Gillis (Chitarra, Cori)
Alan Fitzgerald (Tastiere, Cori)
Kelly Keagy (Batteria, Cori)
 
RECENSIONI
67
82
83
85
87
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]