Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Turilli / Lione Rhapsody
Zero Gravity (Rebirth And Evolution)
Demo

Wraith (USA)
Absolute Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/09/19
JUMPSCARE
Don`t Close Your Eyes

23/09/19
IVORY TOWER
Stronger

27/09/19
WEAPON UK
Ghosts of War

27/09/19
OPETH
In Cauda Venenum

27/09/19
WIND ROSE
Wintersaga

27/09/19
PHOBOCOSM
Everlasting Void

27/09/19
STEEL PANTHER
Heavy Metal Rules

27/09/19
VOICE OF RUIN
Acheron

27/09/19
CORELEONI
CoreLeoni II

27/09/19
AGE OF REFLECTION
A New Dawn

CONCERTI

21/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

21/09/19
GO! FEST
CSOA SPARTACO - ROMA

21/09/19
MORTUARY DRAPE + GUESTS
SONS OF ROCK - MORES (SS)

21/09/19
HANDFUL OF HATE + GUESTS
CIRCUS - SCANDICCI (FI)

21/09/19
HARDLINE + DREAM COMPANY
HT FACTORY - SEREGNO (MB)

21/09/19
TMA FEST (day 2)
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

22/09/19
...AND YOU WILL KNOW US BY THE TRIAL OF DEAD (ANNULLATO!)
SANTERIA TOSCANA 31 - MILANO

22/09/19
WARBELL + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

24/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

25/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
ORION - ROMA

Metsatoll - Tuska
( 1891 letture )
C'erano una volta i live album. E c'era un tempo in cui non di rado rappresentavano l'apice della carriera di una rock band. Uno a caso? I nomi Jimi Hendrix e Woodstock vi dicono niente? E senza scomodare ulteriormente il Sommo vi basti pensare a Live at Fillmore East degli Allman Brothers, che fu manifesto del Southern Rock e testamento artistico di uno dei migliori chitarristi che il genere ci abbia offerto, Duane Allman, morto pochi mesi dopo. E non credo che sia necessario citare a noi amici rocker e metallici altri lavori come Live After Death dei Maiden, Made in Japan dei Deep Purple Live Shit dei Metallica. Nonostante questo glorioso passato, oggi troppo spesso i dichi live sono solo chicche per collezionisti e fan delle band, le stesse che troppo spesso sviliscono usicite discografiche di questo tipo, riducendole ad operazioni meramente commerciali.

Di questi tempi è quindi difficile trovare band che ancora si rispecchino in quella attitudine live tipicamente anni '70 che ha portato tanti gruppi ad incidere dischi dal vivo sia come prova delle loro reali capacità tecniche che come possibile trampolino di lancio per il successo. Una di queste band sono sicuramente i Metsatöll, che danno a questo tipo di release una grande importanza. I folk-metallers di Tallin hanno infatti all'attivo ben tre DVD live tra il 2006 e il 2009, a cui va ad aggiungersi questo Tuska, suonato con grinta ,precisione e passione, registrato (e filmato, per chi vuole c'è anche l'edizione con DVD) al Tuska Open Air di Helsinki che è senza ombra di dubbio uno dei migliori festival metal del nord europa.
La prestazione dei quattro estoni è da incorniciare. Le canzoni ci vengono presentate senza evidenti sbavature e vi posso assicurare che la carica energetica che sprigionano in questo album è più forte che mai. Atso dietro le pelli non si concede un attimo di pausa e martella il suo drum kit con furia, e le caratteristiche cavalcate epiche della band sono ben supportate dal suo batterismo robusto e preciso. A completare la sezione ritmica troviamo Kuriraivo e il suo quattro corde. Il bassista sul palco è una macchina da headbanging e la precisione dei suoi interventi non ne risente minimamente. Il frontman Markus si occupa sia della chitarra che del canto e la sua voce ruvida non perde l'intonazione in nessuno dei quarantacinque minuti dell'album. Anche se il suo doppio ruolo lo costringe a limitare le scapellate e le corse su e giù per il palco, non gli impedisce però di incitare in continuazione il pubblico del Tuska. Ma, su tutte le ottime prestazioni fin qui citate, si erge quella immensa di Lauri. Il polistrumentista riesce a passare agevolmente in pochi secondi dal torupill ai flauti, senza che una sola nota stonata esca dai suoi strumenti. Nei momenti in cui non è impegnato a farcire di ricami folkeggianti il metal dei Metsatöll, canta con la sua particolarissima voce, profonda e quasi sciamanica.
La scaletta è ben composta e la qualità dei pezzi non è in discussione. Non si assiste ad un solo calo di tensione, tranne che nella più "riflessiva" Rabakannel, che pur rimanendo un ottimo pezzo, non esibisce in sede live il suo pieno potenziale. In questa uscita i Metsatöll privilegiano con decisione il loro passato più recente, infatti ben nove pezzi su dieci sono estratti dagli ultimi due album della band. Tra le più riuscite in sede live ci sono la trascinante Kivine Maa, dotata di un ritornello che, nonostante sia in estone, vi farà cantare a squarciagola e Aio, incentrata su un riff più tipicamente heavy. Altre perle di grinta ed epicità sono le battagliere Kuu e Minu Kodu, entrambe sorrette dalla cornamusa di Lauri. Un'altra lancia in favore di quest'album va spezzata in virtù della produzione che risulta perfettamente equilibrata pur riuscendo a restare grezza al punto giusto.

In definitiva Tuska è un album (possibilmente da acquistare insieme al DVD), che ogni amante del folk metal apprezzerà incondizionatamente per la sua vena spontanea ed energica e, per chi non conosce la band, può essere un ottimo punto di partenza verso la scoperta delle fantastiche musiche in cui la tradizione estone incontra il metal.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
47.85 su 7 voti [ VOTA]
Theo
Sabato 30 Marzo 2013, 10.44.17
9
@Organium: Di niente! Dimenticavo di dire che questo è uno di quei gruppi che dal vivo da il meglio, quindi se vi capita l'occasione di vederli e vi piacciono, andateci senza esitare! Ne vale davvero la pena, fenomenali!
organium
Sabato 30 Marzo 2013, 10.25.29
8
Grazie Theo! Anche per gli appunti, confusione mia!
il vichingo
Sabato 30 Marzo 2013, 10.23.47
7
Buona la seconda... ihihihih
Theo
Sabato 30 Marzo 2013, 10.14.40
6
@Organium: Buona anche la seconda! Sono d'accrordo con tutto, voto e recensione, faccio solo qualche piccola precisazione: il disco esiste solo in versione abbinata al DVD, ovvero CD+DVD (edizione regolare) e Picture disc+DVD (Vinile a DVD). Ah e le 10 canzoni provengono tutte dagli ultimi due dischi
organium
Sabato 30 Marzo 2013, 9.56.38
5
No no vecchio peccatore! Non stavo assolutamente paragonando Tuska ai grandi live che ho citato! Comunque sì, è un live come molti, una raccolta di canzoni già sentite su album suonate dal vivo!
vecchio peccatore
Sabato 30 Marzo 2013, 9.12.49
4
Buona la prima davvero, però non ho capito una cosa: questo live, ha qualcosa a che vedere coi grandi dischi dal vivo che hai citato (nel senso che vi sono varie improvvisazioni, lunghe parti musicali ecc) oppure è "solo" un insieme di canzoni suonate bene live, ma senza nulla di nuovo a ciò che si può sentire su un disco registrato in studio?
Morganne91
Venerdì 29 Marzo 2013, 22.53.07
3
Confermo, vederli dal vivo è stato emozionante!!!! E pensare che fino a 1 mese e mezzo fa non sapevo chi fossero
organium
Venerdì 29 Marzo 2013, 22.43.45
2
Grazie Waste!
waste of air
Venerdì 29 Marzo 2013, 22.29.34
1
Non li ho mai ascoltati, ma comprerei il disco solo per la copertina: mi piace un sacco! Ciao Piero, buona la prima e benvenuto!
INFORMAZIONI
2012
Spinefarm Records
Folk
Tracklist
1. Sõjasüda
2. Küü
3. Tuletalgud
4. Kivine maa
5. Rabakannel
6. Kahjakaldad
7. Muhu õud
8. Äio
9. Vaid vaprust
10. Minu kodu
Line Up
Markus (Voce, Chitarra)
Lauri (Voce, flauti, torupill e altri strumenti folk)
Kuriraivo (Basso)
Atso (Batteria)
 
RECENSIONI
80
83
89
76
ARTICOLI
22/02/2013
Live Report
KORPIKLAANI + METSATOLL
Temporock, Gualtieri (RE), 16/02/2013
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]