Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Iamthemorning
The Bell
Demo

Break Me Down
The Pond
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/10/19
PLATEAU SIGMA
Symbols - The Sleeping Harmony of the World Below

25/10/19
DOUBLE CRUSH SYNDROME
Death To Pop

25/10/19
CREST OF DARKNESS
The God Of Flesh

25/10/19
DAWN RAY`D
Behold Sedition Plainsong

25/10/19
STEVE HACKETT
Genesis Revisited Band & Orchestra: Live at the Royal Festival Hal

25/10/19
NIGHTGLOW
Rage of a Bleedin’ Society

25/10/19
LEPROUS
Pitfalls

25/10/19
MAYHEM
Daemon

25/10/19
ENEMYNSIDE
Chaos Machine

25/10/19
DICTATED
Phobos

CONCERTI

22/10/19
CELLAR DARLING + FOREVER STILL + OCEANS
LEGEND CLUB - MILANO

23/10/19
FOLKSTONE
ORION - ROMA

23/10/19
PINO SCOTTO
MOB CLUB - PALERMO

25/10/19
MACHINE HEAD
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

25/10/19
INTER ARMA
LIGERA - MILANO

25/10/19
ARBORES AUTUMNALES FESTIVAL
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

25/10/19
FOLKSTONE
VIPER THEATRE - FIRENZE

25/10/19
HELLRETIC + BRVMAK
500CAFFE' - PIEDIMONTE S. GERMANO (FR)

26/10/19
DESTROYER 666 + ABIGAIL + DEAD CONGREGATION + GUESTS
MU CLUB - PARMA

26/10/19
MACHINE HEAD
HALL - PADOVA

Mother Susurrus - Maahaavaa
( 1616 letture )
Da ormai vent'anni le fredde lande Scandinave possono considerarsi a tutti gli effetti un "Giardino dell'Eden" per la musica metal. Che si parli di sleaze rock o di technical death metal, Danimarca, Norvegia, Svezia e Finlandia sono state in grado di sfornare indifferentemente un numero di gruppi sempre crescente, con tutto ciò che ne consegue, nel bene e nel male. L'enorme supporto che i vari musicisti esordienti ricevono da parte di case discografiche e media genera tuttavia una crescita inesorabile della banalità dei prodotti offerti; pochi sono quindi i gruppi che riescono a distinguersi, poiché l'originalità spesso non viene vista di buon occhio ed il rischio di fallire in partenza è tristemente grande. Detto ciò, un plauso ai finnici Mother Susurrus, che con il loro secondo lavoro in studio Maahaavaa portano una ventata di freschezza in questa tempesta di mediocrità che ha da tempo colpito l'heavy metal in generale.

Non lasciatevi trarre in inganno dall'inguardabile copertina: il quintetto di Tampere riesce in maniera eccellente ad amalgamare sonorità acide e psichedeliche (tipiche di band come i The Cult) con il metal più cupo ed introverso. I membri della band hanno battezzato il proprio genere come “Heavy Nitro-Hydrochloric Acid Rock” e, nonostante l'ovvia ironia che si cela dietro a quest' affermazione, non mi sento di dar loro torto. Le atmosfere che vengono a crearsi durante l'ascolto hanno del surreale, ed il suono denso e distorto delle chitarre conferisce all'intero lavoro un che di "allucinogeno". All'azzardato miscuglio di doom, sludge e psychedelic rock, si aggiungono inoltre parecchie caratteristiche del genere progressive, di cui un esempio è la durata talvolta eccessiva dei brani (L'opener Superposition ad esempio dura più di dieci minuti). Per quanto il progetto possa sembrare esagerato, le sonorità risultano perfettamente equilibrate tra loro. L'obbiettivo è quindi centrato in pieno. Come avrete potuto immaginare, la particolarità dei sound fa sì che il disco necessiti di vari ed attenti ascolti per essere assimilato pienamente; solo uno spettatore paziente sarà infatti in grado di cogliere ogni sfumatura di quest'album. E ci sono parecchi di aspetti intriganti da scoprire. Tecnicamente ci si assesta su buoni livelli: il drumming cadenzato ed i suoni bassi e malinconici di chitarra si sposano perfettamente con il costante rombare del basso, mentre la voce sporca di LK conferisce un sound volutamente grezzo alle canzoni. Sempre di metal stiamo parlando, dopotutto.

In conclusione, Il combo finlandese confeziona un disco sicuramente meritevole di elogi, anche solo per il fatto di essere riuscito a distinguersi dalla massa. Se siete in cerca di nuove esperienze ed avete esaurito le rane da leccare, date un ascolto ai Mother Susurrus. L'originalità delle sonorità offerte è in grado catturare l'ascoltatore e di realmente trasportarlo in una dimensione a parte. Per questo motivo è vivamente consigliato un ascolto dell'album a luci spente, in maniera tale da goderselo pienamente. Chissà che magari non vi causi una piacevole dipendenza.



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
Fenrir
Martedì 2 Aprile 2013, 11.08.18
5
Fabio II
Lunedì 1 Aprile 2013, 22.35.14
4
Di power age memoria ovviamente
Fabio II
Lunedì 1 Aprile 2013, 22.25.51
3
Veramente ottimo e ben arrivato, le rane dico
the Thrasher
Lunedì 1 Aprile 2013, 22.17.45
2
complimenti, bella prima recensione!
Lizard
Lunedì 1 Aprile 2013, 16.52.09
1
Benvenuto anche a Cristiano nel team di Metallized!
INFORMAZIONI
2013
Ektro Records
Psychedelic Rock
Tracklist
1. Superposition
2. Scopolamine
3. Anagnorisis
4. Ylösnousemus
5. Uniemä
Line Up
LK (Voce)
VP (Chitarra)
JL (Chitarra)
TO (Basso)
TM (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]