IN EVIDENZA
Album

Nightwish
Endless Forms Most Beautiful
Demo

Bloodshot Dawn
Demons
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/03/15
DESERT
Never Regret

30/03/15
CORPUS CHRISTII
Night Of Flaming Hatred

30/03/15
RUNNING DEATH
Overdrive

30/03/15
KATATONIA
Sanctitude

30/03/15
RISE OF AVERNUS
Dramatis Personæ

30/03/15
BARREN EARTH
On Lonely Towers

30/03/15
SPECTRAL DARKWAVE
Last First Contact

30/03/15
BLOODROCUTED
Disaster Strikes Back

30/03/15
HEIDEVOLK
Velua

30/03/15
PRONG
Songs From The Black Hole

CONCERTI

30/03/15
STEVEN WILSON
TEATRO DAL VERME - MILANO

30/03/15
VADER
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

31/03/15
STEVEN WILSON
TEATRO SISTINA - ROMA

31/03/15
ALTAR OF PLAGUES
FREAKOUT - BOLOGNA

31/03/15
VADER
TRAFFIC LIVE CLUB - ROMA

01/04/15
ALTAR OF PLAGUES
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

01/04/15
TANK
JAILBREAK - ROMA

02/04/15
AMARANTHE + ENGEL
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

02/04/15
HIRAX + DESECRATOR + PIRAÑA + PAST THE FALL
TRAFFIC CLUB - ROMA

02/04/15
TANK
CYCLE CLUB - CALENZANO (FI)

Inside the Hole - Beer! Sex!... and Fuckin’ Roll!
( 1169 letture )
Gli Inside The Hole sono un terzetto siciliano che suona un rock n’roll saldamente ancorato alla tradizione hard rock, poco incline alle novità, com’è giusto che sia in questo tipo di proposte, dotato certamente di buoni mezzi tecnici che riversano senza inutili sfoggi di bravura all’interno delle loro composizioni, sempre a cavallo tra rock n’ roll e blues, grazie anche alla voce di Roy Zappia particolarmente adatta alla proposta della band.

Il loro album autoprodotto Beer! Sex! ...and Fuckin’ Roll! che già dal titolo sembra una dichiarazione d’intenti, con la quale -per inciso- non possiamo che essere d’accordo, andrebbe certamente ascoltato in una macchina decappottabile su una highway americana oppure, in assenza di cadillac o affini, ancora meglio, in un saloon accompagnando il concerto degli Inside The Hole con fiumi di birra. Insomma, avrete capito qual è il tipo di proposta della band, per cui, se siete dei tipi allergici al rock/blues della migliore tradizione a stelle e strisce di certo non apprezzerete questa band, ma tutto il resto di voi che sono familiari con questo tipo di sonorità potrebbe trovare una buona alternativa italica ai nomi storici della scena. Ovviamente, sia ben chiaro che qui non ci si inventa nulla, se non il riproporre un genere di musica che viene sempre seguito dai più appassionati e questa riproposizione, dove la band cerca di mettere certamente del suo, è abbastanza riuscita. Se siete a caccia di riff rockeggianti, ritmiche sostenute, cascate di note riversate negli assoli e un’ugola da rocker/blues man navigato, in tal caso gli Inside The Hole potrebbero certamente fare al vostro caso.

Il disco scorre via piacevolmente, anche grazie all’ottima produzione pulita e di buon livello, dove i tre strumenti sono perfettamente bilanciati. Insomma, non c’è trucco non c’è inganno in questo album. Quello che sicuramente immaginate guardando la copertina lo troverete in maniera diretta e senza fronzoli; potremmo dire che il disco risulta troppo omogeneo, che probabilmente una maggiore varietà propositiva avrebbe giovato al risultato finale dell’album, ma cambierebbe qualcosa? La band ci sbatte in faccia tutta la loro carica e la loro furia sfacciatamente, quasi come a dire: noi siamo questo, prendere o lasciare! A voi l’ardua sentenza, ma io almeno una chance agli Inside The Hole la concederei prima di passare altrove.



VOTO RECENSORE
63
VOTO LETTORI
87.85 su 7 voti [ VOTA]
roy
Giovedì 18 Aprile 2013, 13.39.40
1
grazie! \m/
INFORMAZIONI
2012
Autoprodotto
Hard Rock
Tracklist
1. We’ll Be Free
2. I’ll Fight For Me
3. I Pay for You
4. Woman Blues (A Little Tribute to Buddy Guy)
5. Baby song
6. Mary, the Dream
7. Love me Baby!
8. Impression
9. Beer! Sex!...and Fuckin’ Roll!
10. Begin the Blues
Line Up
Roy Zappia: Voce/Chitarra
Emanuele Cutrona: Basso
Alessio Runfola: Batteria
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]