Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Cult of Luna
A Dawn to Fear
Demo

Wraith (USA)
Absolute Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/09/19
JUMPSCARE
Don`t Close Your Eyes

23/09/19
IVORY TOWER
Stronger

27/09/19
OPETH
In Cauda Venenum

27/09/19
KMFDM
Paradise

27/09/19
MORTEM
Ravnsvart

27/09/19
FERALIA
Helios Manifesto

27/09/19
NETHERBIRD
Into The Vast Uncharted

27/09/19
BHLEG
Äril

27/09/19
WEAPON UK
Ghosts of War

27/09/19
CORELEONI
CoreLeoni II

CONCERTI

24/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

25/09/19
DEVILDRIVER + METHEDRAS + THAEIA (ANNULLATO!)
ORION - ROMA

26/09/19
RIVERS OF NIHIL + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

26/09/19
RATOS DE PORAO + NUCLEAR (ANNULLATO!)
SPAZIO POLIVALENTE - CARAMAGNA PIEMONTE (CN)

26/09/19
NERO DI MARTE + JUGGERNAUT
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

27/09/19
RATOS DE PORAO + NUCLEAR (ANNULLATO!)
TRAFFIC CLUB - ROMA

27/09/19
NERO DI MARTE + JUGGERNAUT
JOE KOALA - OSIO SOPRA (BG)

27/09/19
SOUL OF STEEL + ROBERTO TIRANTI
BLACKSMITH PUB - CRISPIANO (TA)

27/09/19
SATARIAL + NECROSHINE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

28/09/19
RATOS DE PORAO + NUCLEAR (ANNULLATO!)
AGRITURISMO AI DUE LAGHI - GAMBULAGA DI PORTOMAGGIORE (FE)

Fallujah - Nomadic
( 3667 letture )
Il deathcore sta cambiando.

Sempre più band proponenti tale stile musicale in diverse salse, in tempi recenti, hanno attuato una trasformazione del proprio sound incorporando tra gli altri elementi atmosferici e soprattutto djent. Facendo due nomi altisonanti, i Whitechapel ed i Thy Art Is Murder hanno intrapreso questa rotta nei loro album più recenti con risultati semplicemente atroci. Il caso dei Fallujah non è altrettanto grave, tuttavia i ragazzi di The Harvest Womb, un onesto album death-core tecnico con influenze ambient ad insaporire il tutto, sono assai peggiorati.

L'EP Nomadic si apre con The Dead Sea, pezzo che dopo un breve crescendo pone subito l'ascoltatore di fronte a dei riff di chitarra ritmica stoppati di stampo vagamente djent alquanto banali, che si stagliano su un accompagnamento atmosferico piuttosto buono. Dopo l'entrata in scena delle vocals di Alex Hofmann si va incontro a delle variazioni nel riffing, che diventa più dinamico ed interessante. Verso metà brano ci troviamo di fronte ad una sezione puramente ambient che mette in luce un grave difetto del brano e dell'opera in generale: la sezione spezza completamente il ritmo e si ha l'impressione che si trovi lì giusto per allungare il brodo, anche perché si tratta di un minuto e mezzo piuttosto inconcludente. Successivamente il pezzo riprende sulla falsariga di quanto ascoltato in precedenza sino alla conclusione. La canzone successiva, Silent, è ambient al cento per cento e, per quanto si faccia sicuramente ascoltare, non si può fare a meno di domandarsi che cosa ci faccia all'interno di un EP di questo genere. E' come ascoltare una band death metal con influenze elettroniche e nel mezzo di un disco trovarsi a sentire una traccia totalmente elettronica: non se ne coglie il senso. I Fallujah non sono gli Humanoid e non suonano ambient, per cui non avrebbe sfigurato un'altra traccia più assimilabile allo stile della band, magari ponendo un accento deciso sulle sfumature atmosferiche e curando per bene la coesione tra queste ed il resto. La terza ed ultima traccia è la migliore e presenta un ottimo lavoro di chitarra solista, nonché una leggermente maggiore lungimiranza compositiva.

Tecnicamente parlando, la batteria non può fare a meno di stupire: la doppia cassa è velocissima e le varie componenti del set sono usate in maniera interessante; lo stesso dicasi per la chitarra solista, le cui partiture catturano per l'ottima concezione melodica. Il riffing è di qualità altalenante, ora soporifero ed ora dotato di una carica niente male. Qualche critica può essere mossa alla voce, non sempre coinvolgente e poco "carica". Il basso compie un buon lavoro, ma sarebbe dovuto essere maggiormente valorizzato dalla produzione, che tende a lasciare tale strumento un po' in ombra. Il disco suona molto bene, in maniera pulita e chiara come le ultime produzioni di metal tecnico ci hanno abituati; la batteria, tuttavia, è veramente troppo artificiale e "finta", specialmente la doppia cassa.

Questo EP, una sorta di antipasto in attesa del nuovo album dei Fallujah, si è rivelato un boccone amaro. Nonostante non sia possibile, a causa della scarsità di materiale, sbilanciarsi in una valutazione numerica, l'impressione è quella di ascoltare una band che non sfrutta il proprio potenziale pur avendone a palate. C'è da sperare che si tratti solo di una fase passeggera del gruppo e che i ragazzi possano mettere in ordine le proprie idee tornando a comporre musica di alto livello.



VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
79.77 su 9 voti [ VOTA]
Raven
Martedì 15 Agosto 2017, 18.15.40
15
Nin ce lo chiediamo affatto, visto che i numeri dimostrano il contrario.
Acasualdjentleman
Martedì 15 Agosto 2017, 18.01.35
14
"risultati atroci" ma anche no,caro mio i taim e i Whitechapel sono trale band migliori del genere, poi se ti sta sulle palle è un altro conto Poi vi chiedete perchè il sito è evitato da molti utenti,molte recensioni puntano troppo alla soggettivitá senza neanche valutare bene gli album (come questa)lasciare le recensioni a chi ne capisce Va,se siete ancora attaccati al vostro thrash metal diventato ormai tutto uguale(persino peggio dei generi core)non so che cazzo dirvi.
Acasualdjentleman
Martedì 15 Agosto 2017, 18.01.34
13
"risultati atroci" ma anche no,caro mio i taim e i Whitechapel sono trale band migliori del genere, poi se ti sta sulle palle è un altro conto Poi vi chiedete perchè il sito è evitato da molti utenti,molte recensioni puntano troppo alla soggettivitá senza neanche valutare bene gli album (come questa)lasciare le recensioni a chi ne capisce Va,se siete ancora attaccati al vostro thrash metal diventato ormai tutto uguale(persino peggio dei generi core)non so che cazzo dirvi.
gianmetal
Sabato 16 Luglio 2016, 23.54.54
12
deathcore??Assolutamente no,è death al 100 percento.Album bello e orecchiabile
the raven
Venerdì 8 Agosto 2014, 13.54.31
11
Sinceramene io l'ho trovato molto bello, loro sono originali, riescono a creare un armonia cosmica con i loro strumenti e questo li caratterizza. Voto 79 (minimo)
Abendirshogen
Mercoledì 23 Luglio 2014, 18.56.37
10
Non capisco di quale death core si stia parlando
leandro
Domenica 23 Giugno 2013, 16.20.08
9
Totalmente contrario a questa recensione! non amo il deathcore e non conoscevo neanche i fallujah..poi ho sentito the dead sea per caso su youtube e mi ha veramente colpito, come nessun'altra band in questo periodo.. ambient, death metal e suite sognanti..il top!
Undercover
Lunedì 20 Maggio 2013, 12.49.04
8
Concordo totalmente con piggod, questi ormai di deathcore hanno solo la nomea, ma il sound per fortuna si è liberato di molte vaccate appartenenti al genere.
piggod
Lunedì 20 Maggio 2013, 10.05.23
7
Forse perché di Deathcore non è che ce ne sia rimasto molto, anzi direi che la matrice prog/tech è assolutamente dominante ed è per questo che li apprezzo.
EdoCFH
Sabato 18 Maggio 2013, 12.33.38
6
Ottimo EP per un sonnellino (e lo dico da amante del Deathcore)
Spirit
Giovedì 16 Maggio 2013, 18.36.45
5
a me è piaciuto..
ad astra
Giovedì 16 Maggio 2013, 16.03.54
4
Son curioso di veserli live tra qualche settimana.... Chissa....il disvo.... Ha quel non so he di.. Tirabaci..misto frutta
piggod
Giovedì 16 Maggio 2013, 15.33.44
3
The Harvest Wombs è un ottimo lavoro, di questo ep per ora ho ascoltato la sola The Dead Sea, però voglio sbilanciarmi: se tutto il nuovo album è su quei livelli, avremo un disco fantastico.
Matteosynodik
Giovedì 16 Maggio 2013, 15.02.22
2
Ho sentito bene nomadic e pur non essendo per nulla fan del death core o metal core in verità ho apprezzato moltissimo questo ep dei fallujah,ben suonato e con canzoni che trascinano e fanno rimanere incollato l'orecchio alle casse con infinite sfumature!The dead Sea è indubbiamente la canzone migliore del lotto!...voto 78
Undercover
Giovedì 16 Maggio 2013, 15.02.19
1
Non ho ascoltato l'ep, ma il disco "The Harvest Wombs" l'ho macinato e anche lì le fasi ambient tendevano a fare quell'effetto fornendo però una caratterizzazione al sound di questi ragazzi, chissà che non sia così anche stavolta.
INFORMAZIONI
2013
Unique Leader Records
Death Core
Tracklist
1. The Dead Sea
2. Silent
3. Venom Upon the Blade
Line Up
Alex Hofmann (Voce)
Scott Carstairs (Chitarre)
Rob Maramonte (Chitarre)
Rob Morey (Basso)
Andrew Baird (Batteria)
 
RECENSIONI
65
80
s.v.
ARTICOLI
09/12/2014
Live Report
DYING FETUS + GOATWHORE + MALEVOLENCE + FALLUJAH
Circolo Colony, Brescia - 03/12/2014
10/06/2013
Live Report
SUFFOCATION + CEPHALIC CARNAGE + HAVOK + FALLUJAH + altri
Il Blogos, Casalecchio di Reno (BO), 05/06/2013
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]