Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Uriah Heep
Living the Dream
Demo

Raum Kingdom
Everything & Nothing
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/09/18
AZAGHAL
Valo Pohjoisesta

24/09/18
HUMAN DECAY
Mefitico

25/09/18
TO END IT ALL
Scourge of Woman

25/09/18
SINATRAS
God Human Satan

26/09/18
OSSUARY ANEX
Holy Blasphemition

27/09/18
STELLAR DESCENT
The Future is Dark

28/09/18
BONEHUNTER
Children of the Atom

28/09/18
RUNNING WILD
Pieces Of Eight - The Singles, Live and Rare 1984 – 1994"

28/09/18
NAZARETH
Loud & Proud! The Box Set

28/09/18
EVILON
Leviathan

CONCERTI

28/09/18
HOUR OF PENANCE
ENJOY CLUB - VICENZA

28/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
ZONA BRONSON - BOLOGNA

28/09/18
THE SECRET + GUESTS
KRAKATOA FEST - TPO - BOLOGNA

28/09/18
EDU FALASCHI
DEFRAG - ROMA

28/09/18
SVLFVR + GUESTS
EXENZIA - PRATO

29/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
BLOOM - MEZZAGO (MI)

29/09/18
EDU FALASCHI + ACID TREE + GUESTS
ARCI TOM - MANTOVA

29/09/18
TORCHIA
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

29/09/18
NWOIBM FEST
GARAGESOUND - BARI

29/09/18
GO! FEST
CSOA SPARTACO - ROMA

Taake - Gravkamre, Kroner Og Troner
( 2812 letture )
Nati respirando le fredde brume di Bergen e l’aria intrisa delle ceneri di chiese bruciate, i Taake celebrano oggi il notevole traguardo dei vent’anni di attività. E lo fanno con un doppio album che raccoglie alcune rare bonus track, una manciata di inediti, cover, ospiti speciali e tanto altro materiale per quasi due ore di musica.
Dotati di solida tempra e di un carattere unico, capaci di conciliare aggressività e tanta poetica malinconia con un nerbo tale da riuscire a conferire un carattere epico e doloroso anche ai passaggi più violenti, i Taake portano avanti il vessillo della loro unicità e dell’incondizionato amore per la propria terra. Relativamente pochi gli album prodotti nella loro lunga carriera, cinque full-lenght e una scia di singoli ed EP. Pezzi di storia, acerbi e unici, come Nattestid e Bjørgvin, di quelli che tagliano come una lama di gelo le tenebre più oscure e altri… altri che si lasciano facilmente dimenticare, come l’omonimo album Taake.
Poi, nel 2012, Noregs Vaapen che, come un vento glaciale che soffia su tizzoni morenti, ha fatto nuovamente divampare alta la nera fiamma del True Norwegian, dando, con fiero orgoglio, un calcio in faccia a chi, da tempo, si ostinava a predicare l’agonia, la morte del gigante black metal.

Album di altissimo livello di una band che, senza perdere la propria natura, senza allontanarsi dalle proprie radici, osando con frammenti di follia e innovazione, ha realizzato forse uno dei ultimi grandi album black di matrice norvegese. E, sulla scia del successo di Noregs Vaapen, i Taake confezionano oggi una raccolta davvero interessante. Che dire: lascia stare che tanto, si va bene, dietro c’è sempre una mossa commerciale. Ma questa volta il materiale offerto è molto allettante, e mai i brani proposti sono stati raccolti e pubblicati tutti insieme.

Gravkamre, Kroner og Troner, (ovvero ”tombe, corone e troni”), si apre con due brani inediti, Et Pust av Oeyne e Hov var Stein, pezzi che trasudano l’essenza dei Taake in ogni nota, in ogni tonalità e in ogni urlo di Hoest.
Fantastica la versione di Nordbundet con Niklas Kvarforth e Nocturno Culto, che offrono un cantato molto più ruvido e meno aspro che si sposa perfettamente con le tonalità tanto particolari del brano. Ci sono i pezzi tratti da Kveld, ottimo EP, ma di certo come vinile, formato molto amato dai Taake, rimane penalizzato da una fruizione più limitata.
Molto interessanti le cover proposte: Die When you Die di GG Allin, spesso riproposta nelle ultime esibizioni live, in cui i Taake sembrano trovare una dimensione di scanzonato divertimento coronato da quell’attitudine punk spregiudicata che mancherebbe nella dimensione più specificatamente black metal.
E poi...e poi tre cover che sono un vero e proprio tributo alla storia del True Norwegian. Emperor, Burzum e Darkthrone. Tre band che racchiudono nel nome storia, fuoco, sangue e tutto ciò che è stato, è e sarà il black metal. Poteva la scelta cadere altrove? I Am The Black Wizards, in particolare, è un’oscura cavalcata epica che non finisce mai di incantare per la sua fredda bellezza.
Da segnalare infine la cover dei VON, tratta dall’uscita A Norwegian Hail to VON, split tributo alla band culto pionieristica del black metal statunitense.

Gravkamre, Kroner og Troner non sarà un prodotto strettamente necessario come i primi album dei Taake, quelli si, obbligatori nella discografia di ognuno, ma è senza dubbio valido e onesto. Sia a completamento della produzione della band, poiché raccoglie tutti i brani usciti in edizioni limitate, dispersi tra le numerose versioni vinile, sia perché offre la possibilità di ascoltare i Taake cimentarsi con materiale non loro, riuscendo a mettere la loro impronta personale nello stile, nel carattere, nel sound di classici pezzi black metal e non. Esemplare in questo proprio la cover di GG Allin, il pezzo che più colpisce proprio per la grezza, ruvida, energia sprigionata.

In definitiva, un’ottima prova dei Taake. Per feticisti, fans e nuovi adepti.



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
99 su 2 voti [ VOTA]
il vichingo
Venerdì 17 Maggio 2013, 15.51.37
1
Gli EP dei Taake mi mancano quindi penso che, prima o poi, sarò costretto a comprarlo.
INFORMAZIONI
2013
Dark Essence Records
Black
Tracklist
CD1
1. Et Pust av Oeyne
2. Hov var Stein
3. Nordbundet (con Niklas Kvarforth - Shining & Nocturno Culto - Darkthrone)
4. Motpol
5. Hordalands Doedskvad 1
6. Over Bjoergvin graater Himmerik 4
7. Nattestid ser Porten vid 1 ("Kveld" 12"EP 2011)
8. I am The Black Wizards ("Noregs Vaapen" LP bonus 2011)
9. Die when you die ("Swine of Hades" MCD 2011)
10. A lost forgotten sad Spirit ("Taake" LP Bonus 2009).

CD2
1. Voldtekt
2. Eismalsott
3. Tykjes Fele
4. Over Fjell og gjennom Torner ("Svartekunst" 7"EP 2007)
5. Voldtekt
6. Death Trap("Dra til Helvete" 10"EP 2006)
7. Lamb ("A Norwegian HAIL to VON" 7"EP 2005)
8. Hennes kalde Skamlepper ("Lagnonector" 10"EP 2005)
9. Der Todesking ("Nordens Doedsengel" 10"EP 2004)
10. Nattestid ser Porten vid 1 (Pre-mix 1997).
Line Up
Hoest (Voce, tutti gli strumenti)
 
RECENSIONI
75
82
85
84
89
ARTICOLI
04/05/2014
Live Report
TAAKE + DEWFALL + VIDHARR + BLIND HORIZON
Traffic Club, Roma, 29/04/2014
28/04/2012
Live Report
TAAKE
Traffic Club/Insomnia, Roma/Scordia (CT), 20-21/04/2012
25/04/2012
Intervista
TAAKE
Una passione chiamata black metal
11/04/2010
Live Report
TAAKE + HORNA
Girone infernale
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]