Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Beast in Black
From Hell with Love
Demo

The Core
Flesh and Bones
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

29/03/19
YNGWIE MALMSTEEN
Blue Lightning

29/03/19
STRANA OFFICINA
Law of the Jungle

29/03/19
FOREVER STILL
Breathe In Colours

29/03/19
ARRIVAL OF AUTUMN
Harbinger

29/03/19
AETHER VOID
Curse of Life

29/03/19
ABDUCTION (UK)
All Pain as Penance

29/03/19
MOSH-PIT JUSTICE
Fighting the Poison

29/03/19
ELLENDE
Lebensnehmer

29/03/19
I PREVAIL
Trauma

29/03/19
PESTEROUS MIND
Haaluci.Nation

CONCERTI

28/03/19
ARCTURUS + SHORES OF NULL + PARODOS
LARGO VENUE - ROMA

28/03/19
SEPTICFLESH + KRISIUN + DIABOLICAL + XAON
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

28/03/19
LAMBSTONE
TRAFFIC CLUB - ROMA

29/03/19
ARCTURUS + SHORES OF NULL + PARODOS
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

29/03/19
ELDRITCH + DGM + SAILING TO NOWHERE
CYCLE CLUB - FIRENZE

29/03/19
STRANA OFFICINA
SANTOMATO - PISTOIA

29/03/19
LACHESIS
BAR 111 - PALAZZAGO (BG)

29/03/19
LAMBSTONE
VINTAGE LIVE CLUB - FABRICA DI ROMA

30/03/19
ARCTURUS + SHORES OF NULL + PARODOS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

30/03/19
A MELODIC ROCK NIGHT
DEDOLOR MUSIC HEADQUARTER - ROVELLASCA (CO)

TesseracT - Altered State
( 7865 letture )
Dopo l’ottimo debutto ed un EP abbastanza discusso, i TesseracT ritornano sulla scena musicale con Altered State. La compagine musicale resta stabile ma per la seconda volta assistiamo ad un cambio del vocalist. Il risultato, contrariamente a quanto sentito sul già citato EP, è assolutamente ottimo e il nuovo vocalist, per quanto totalmente diverso dai precedenti, si è integrato alla perfezione nella band donando al sound degli albionici delle peculiarità differenti ma altrettanto piacevoli. Questo lavoro resta sostanzialmente sulla stessa lunghezza d’onda del primo: un math-core molto progressivo (nel quale gli echi dei SikTh vengono dissimulati ancora a fatica) con una spiccata vena melodica e dei tratti di assoluta follia ritmica. Spesso si fa fatica a seguire le complessissime ritmiche che producono questi ragazzi: l'uso massimo di 11 e 13/8, tempi già di per sè complessi, il tutto spostando gli accenti con gusto quasi sadico verso l’ascoltatore che cerca di tenere il tempo, e' un pregio raro e molto apprezzato da chi, come me, ha il gusto masochistico di approfondire certi dettagli.

Seppur l’idea sia ben definita e coerente con quanto prodotto finora, il nuovo lavoro non risulta affatto già sentito, anzi, la cosa che colpisce di più è proprio la personalità dei brani, che nascono su una grandissima quantità di idee, il che rende l’album molto vario a livello armonico e pieno di cambiamenti di tempo che impediscono il sopraggiungere della noia. Questo LP contribuisce a tutti gli effetti a delineare il TesseracT-Sound che molto probabilmente sarà utilizzato, nei prossimi anni, come termine di paragone per altre band.
L’artwork rappresenta una ipersfera nera su campo bianco e anche su questo i nostri rimangono allineati sul tema della geometria quadridimensionale che appare sulla copertina di One.
Il disco è diviso in 4 movimenti separati, Of Matter, Of Mind, Of Reality e Of Energy e come ci spiegano loro, Altered State rappresenta l’evulozione dei TesseracT negli ultimi anni. Ogni movimento è diviso in sottotracce ma risulta essere a tutti gli effetti un pezzo unico. Descrivere questi brani sarebbe lunghissimo e, data la complessità compositiva, non potrebbe dare una corretta idea di quello che ci aspetta. Il disco alterna magnificamente parti psichedeliche ad altre ultra-tecniche, specialmente per quanto riguarda gli incastri ritmici. Un’altra nota positiva è la capacità di limitarsi sul versante strumentale quando c'è da mettere la voce in primo piano e gli accompagnamenti per quanto complessi risultano sempre "discreti". La presenza del sax in alcuni brani da' una nota caratteristica al disco, che risulta così ancor più vario a livello di sound. Nonostante la grandissima complessità, Altered State scorre molto bene, complice sicuramente anche la durata abbastanza morigerata, solamente, si fa per dire, 50 minuti.

Il primo disco è stato atteso con grande aspettative per quel poco che avevamo sentito dei loro demo, il secondo invece rischiava di vedersi schiacciato dal successo derivante proprio da quell’ esordio eccellente. Come nel primo caso, dove sono riusciti a non tradire le aspettative e sono andati anche molto oltre, i nostri sono riusciti a ripetersi. Se manterranno questo trend ci ritroveremo a breve a parlare di veri e propri pilastri del genere.



VOTO RECENSORE
82
VOTO LETTORI
85.22 su 49 voti [ VOTA]
Earthformer
Venerdì 2 Novembre 2018, 14.46.23
46
La mia anima e volata in una dimensione parallela con of matter-resist 90/100, capolavoro .
Silvio Berlusconi
Giovedì 13 Settembre 2018, 19.20.46
45
la parentesi con O'Hara alla voce produce un disco valido. Personalmente preferisco Tompkins come cantante,O'Hara è sicuramente bravo ma la sua voce alle volte mi risulta un po' troppo "evanescente",a parte questo il livello è comunque alto!
Alice
Martedì 13 Settembre 2016, 14.06.01
44
Niente da dire, se non che questo è l'album dei TesseracT che prefersico. Tompkins è un cantante eccezionale, ma O'Hara ha un tocco di dolcezza ed emozione in più che mi coinvolge al massimo.
Philosopher3185
Domenica 13 Marzo 2016, 14.55.09
43
Non sono molto esperto di questo genere..sebbene abbia ascoltato altre band prog,molto famose e non.Sicuramente è da apprezzare chiunque faccia musica propia e cerchi di differenziarsi dal resto delle band;personalmente però,musica come questa la si puo' ascoltare da appassionati di tecnica,da un punto di vista di musicisti e tessere le lodi dei chitarristi,del batterista e della voce,ma alla fine la sensazione(personale)è che non ti rimane niente dentro..è tutto un vortice di tecnica fine a se stessa,di voglia di stupire a tutti i costi,di sapere di fare cose molto difficili e volerlo ribadire per un ora o poco piu'...poi una cosa che non sopporto,e' che la maggior parte(e io ne conosco diversi)di quelli che ascoltano questa musica,pensano di essere superiori e si permettono di sputare insulti su tutti gli altri generi(blues,Hard rock e metal classico,i bersagli preferiti)avere un po piu' di umilta' per la storia della musica,non sarebbe male..visto che se non era per il blues,non ci sarebbe stato il rock e poi il metal.
draKe
Martedì 29 Settembre 2015, 15.38.14
42
tra i pochi gruppi djent che partendo dai padri del genere (Meshuggah) sono riusciti a distaccarsi con una proposta personale, che lconsta nell'affidare le fondamenta ritmiche spesso e volentieri solo a basso e batteria mentre le chitarre tessono eteree trame melodiche di supporto alle linee vocali qui davvero azzeccatissime, ispirate e ben interpretate...a differenza dei "cugini" Periphery che invece tendono ad appesantire di molto gli arrangiamenti sovraincidendo tracce su tracce di chitarra, tastiere, campionamenti e voci (personalmente sempre con ottimi risultati!) in questo modo invece i TesseracT riescono a dare il giusto spazio ad ogni strumento rendendo la loro proposta musicale più diretta ed accessibile ad un pubblico più ampio nonostante l'altissimo livello di complessità ritmica. Concordo su tutto con la rece, e sottolineo un fattore molto positivo che è il carattere ben delineato di ogni singola traccia che permette al disco di non risultare mai stancante. Bravi!!!
FracnescoNicolò
Lunedì 3 Agosto 2015, 16.52.52
41
Album voto: 95. Personalmente mi è piaciuto davvero tanto questo album. Un ottimo lavoro da parte dei TesseracT che, a mio parere, hanno superato di gran lunga le mie aspettative. Se il primo loro album (One), mi ha lasciato particolarmente perplesso a causa dei continui cambi di ritmo e "merging" malriusciti tra i vari pezzi, che hanno offuscato le linee melodiche delle canzoni dell'album. Mi è piaciuta molto anche l'interpretazione vocale da parte di Ashe o'Hara particolarmente criticato anche da molti di voi. Siccome anche io canto, ho notato quanto sia stato importante l'uso del falsetto per sfumature varie della voce all'interno delle canzoni, e del registro di testa che è stato perfettamente usato all'interno dell'album. Il criterio dell'utilizzo di tali registri (comprendendo anche il registro in maschera) è stato pressochè perfetto. La voce di Ashe o'Hara è predisposta per fare questi tipi di effetti, molto puliti, ben accurati anche se meno potenti. Ashe o'Hara è bravo, ma Tompkins a parer mio lo supera e non di poco. Mi piace particolarmente il suo timbro, bello pieno nel registro in maschera (che rende tanto nei live) e un uso perfetto del falsetto e della voce di testa quando serve. Sinceramente è uno dei più bravi cantanti che abbia mai sentito. In One penso che l'uso dello scream non sia particolarmente adatto (sopratutto live) a Tompkins perchè rende 10 volte meglio con la bellissima voce pulita che si ritrova, il suo timbro tanto espressivo e un'estensione che è paragonabile a grandissimi cantanti che non riporto qui di seguito. Si sa lo scream rovina le corde vocali con il tempo e penso che non giovi molto a Tompkins visto la voce che ha a disposizione.
GT_Oro
Giovedì 24 Luglio 2014, 8.58.06
40
Mmh. Sono fan delle voci clean, mi piacciono di più di quelle sporche. Ma che cavolo, che trasmettano almeno qualcosa! La voce qui è melodiosa, studiata, pulita all'inverosimile (in più di un frangente ho avuto l'impressione che cantasse una donna), ma trasmette zero emozioni. Anche quando la base (ottima, con tante idee e spunti azzeccati, nonostante pecchi un po' di ripetitività) alza il tiro, invece che "sporcare" un po', tirare fuori le unghie, il cantante rimane sempre sul piatto andante. Capisco chi lo ha paragonato ai BB, in effetti a me è venuto in mente l'ultimo Bennington dei Linkin Park. Bell'album rovinato in parte da una voce non sgradevole ma inappropriata. Voto 70.
Hellion
Sabato 7 Dicembre 2013, 22.38.55
39
Stupendo!
Taste Of Chaos
Sabato 31 Agosto 2013, 21.37.01
38
Comunque, dopo più di tre mesi (commento 1), mi trovo costretto a ritrattare...questo cd è un deciso passo indietro rispetto a One! il nuovo cantante (per quanto bravo) è completamente avulso dal contesto, e poco fantasioso nelle linee vocali, mentre la parte strumentale, per quanto ottima e splendidamente suonata, non aggiunge nulla a quanto già detto da numerosi altri gruppi della scena djent (nonché dai TesseracT stessi). Delusione
Taste Of Chaos
Sabato 31 Agosto 2013, 21.33.18
37
simpatico il commentatore qui sotto XD
Sarò breve
Giovedì 8 Agosto 2013, 19.47.07
36
bellissimo
Djkelino
Mercoledì 24 Luglio 2013, 12.44.22
35
Io sono il primo a dire che il djent fa schifo, il punto è che tu mi hai chiesto "chi lo ha deciso?". Il cantante è bravissimo, può non piacere, ma negare che sappia cantare è un po' strano .-. Sai, mi hai chiesto tu chi lo ha deciso. E siccome nella musica ci vuole anche un po' di oggettività, io dico che riesce a raggiungere acuti notevoli senza stonare, e questo è oggettivo. Poi magari anche i Backstreet Boys sono preparati tecnicamente. Chi può dirlo, a me non sembra, ma del resto anche Gigi D'Alessio è uscito dal conservatorio lol Difatti io rispetto anche lui che sicuramente suona meglio di me D
il vichingo
Lunedì 1 Luglio 2013, 9.46.24
34
Perdona la puntualizzazione ma sarà "decisamente fuori luogo" PER TE, sicuramente non lo è per il sottoscritto. Lo avrò detto ormai in cinquanta salse diverse ma mi ripeto: non pretendo di convincere nessuno o di spacciarmi per il santone portatore di verità, è una MIA PERSONALISSIMA IMPRESSIONE, e lo scrivo in maiuscolo così forse è più chiaro. Che poi, detto in tutta franchezza, che abbia studiato canto per vennt'anni o si sia improvvisato cantante l'altra sera dopo una serata alcolica in tutta sincerità la cosa non mi tange minimamente dato che la mia impressione resta la stessa. D'altro canto non riesco a comprendere che senso abbia il discorso "è un musicista sicuramente più esperto di me e te" manco mi conoscessi di persona o avessi cognizione delle mie conoscenze, capacità e quant'altro ma a prescindere da questo è proprio quell'asserzione che non ha motivo di esistere in relazione ad una opinione di gusto personale, non ha minimamente senso. A proposito, giusto per chiarire, io non ho mai asserito che "canta male", non attribuitemi parole da me non dette, non essendo il canto tra le mie competenze ho il buon senso di non permettermi opinioni di merito. Semplicemente ho detto che quelle vocine mielose che a me personalmente ricordano il teen pop da mtv non le gradisco e con linee vocali "diverse" avrei apprezzato di più perchè come detto il disco a livello strumentale piace anche al sottoscritto. Detto questo pace a tutti e ignorate pure i miei commenti, fate finta che non esistano, ho capito che gruppi come questo o i Periphery in ambito metal godono di un'aura di intoccabilità che rende impossibile anche il solo esprimere personali opinioni di gusto senza venire attaccati da quattro lati, e poi vi è chi ha il coraggio di parlare dei fan dei Manowar .
Djkelino
Lunedì 1 Luglio 2013, 4.30.28
33
E scusate le ripetizioni.
Djkelino
Lunedì 1 Luglio 2013, 4.29.50
32
@Il Vichingo: no, il cantante è bravo semplicemente perché oggettivamente sa cantare. Ha la tecnica, ha studiato molto, e si vede. Ora, magari può non piacere, lo stile di un musicista è qualcosa che rientra nella sfera dei gusti personali, ma dire che canta "male", o peggio, "alla Backstreet Boys", è decisamente fuori luogo. Non si confà a qualcuno che comunque non è il primo barbone trovato per strada, ma un musicista sicuramente più esperto di me e te. Per cui, rispetto per il bravissimo Ashe, che secondo me ha dato prova, in questo disco, da annoverare fra i migliori del 2013, di una grande prova. Tecnica, sicuramente, ma vuoi vedere che ad alcuni è riuscito anche a trasmettere emozioni?
Olof
Domenica 23 Giugno 2013, 13.39.20
31
Ascoltato (metà) proprio ieri... bah. Secondo me troppa "atmosfera"; concordo inoltre con @il vichingo e tutti gli altri che si sono lamentati delle parti cantate, che anche per me sono il vero punto debole dell'album. Penso che il commento che meglio descrive questo album sia quello di @Flag Of Hate: "Puro onanismo ipertecnico. Only for fans." Hai ragione da vendere: only for fans....
il vichingo
Sabato 15 Giugno 2013, 15.55.57
30
Primo: tu non mi hai criticato, mi hai insultato, ergo il cresci puoi rivolgerlo a te stesso e non ad altri che neanche non conosci e soprattutto da dietro una tastiera. Secondo: io esprimo le MIE opinioni, che poi mi trovi d'accordo con altri non posso farci niente, e non mi pongo certo problemi ad esprimere pareri controcorrente. Terzo: sarei proprio curioso di vedere gli indirizzi ip per scoprire quale è il tuo vero nickname, ahahahahaha. Quarto: io non commento per sentirmi importante, ma per confrontarmi con altri utenti e di certo non per farmi insultare e provocare dal primo che passa.
Andy 71
Sabato 15 Giugno 2013, 15.44.07
29
@vichingo: eh eh eh mi fai morire, perchè uno ti critica fa commenti da prima elementare???? Interessante. Se uno ha una discreta memoria e frequenta il sito da un po, mi da ragione: ripeti concetti triti e ritriti...già espressi da altri, tra l'altro. Anche la tua risposta al 20 è copiata paro paro da un commento di Undercover dove gli veniva mossa un accusa simile. Chiudo qui perchè non voglio provocare oltre, con un consiglio: cresci, e fatti una personalità tua, non è necessario far parte del "branco" forte del sito per sentirsi importanti. Alla prossima!
il vichingo
Sabato 15 Giugno 2013, 11.23.30
28
Noooooooo Waste, il mio amore per il Gigione nazionale deve restare un segreto di stato!
waste of air
Sabato 15 Giugno 2013, 11.16.02
27
Boh, io sto disco l'ho fuso e lo adoro; azzardo anche il fatto che, se fosse stato cantato in maniera diversa, avrebbe perso parecchio. Per la dimensione e il sound dei Tesseract va benissimo così. @vichingo: se osi dire che mi piacciono le boyband ti spaccio come fan di Gigi D'Alessio!
il vichingo
Sabato 15 Giugno 2013, 11.01.56
26
Diciamo che ogni cosa ha i suoi pro e contro, almeno si metterebbe un limite a certi interventi. Io prima scrivevo su un portale che comincia con "True" e finisce con "Metal" , ma quando il forum ha cominciato ad essere troppo affollato son passato da queste parti prima come semplice lettore poi dopo un paio di annetti ho cominciato ad intervenire. Mi trovo benissimo, utenti e recensori simpatici ed anche competenti in materia e generalmente forum frequentato da persone nettamente sopra "all'italiano medio", è davvero un piacere confrontarsi e se non fosse per certi commenti da prima elementare come il n.19 sarebbe il massimo. Comunque il disco a livello strumentale piace molto anche a me, il problema è che non riesco a digerire quelle parti vocali mielose/ruffianelle, con linee vocali più aggressive avrei condiviso in pieno l'82 del recensore.
opeth72
Sabato 15 Giugno 2013, 11.00.03
25
a tutti............. l'indifferenza e' il miglior disprezzo...... percio' @vichingo..... fregatene,,,,,,,,,,,,,,, HTEPO,,,,,,,,,
Andy '71 vecchio
Sabato 15 Giugno 2013, 10.47.47
24
Io invece,credo che la possibilità di commentare subito sia l'arma vincente di questo sito,ed anche il perchè è l'unico sito dove io scrivo ,divertendomi,parlando con altri appasionati come me,infatti tutti gli altri con macchinose pass,attese di conferme via mail,contro pass,non fanno per me,tanto poi fidati, gli imbecilli non solo escono allo scoperto subito,ma altrettanto si ghettizzano!
Andy '71 vecchio
Sabato 15 Giugno 2013, 10.44.48
23
Tu pensa che tra l'altro questo disco mi piace molto,e ritengo l'artefice più importante per la buona riuscita del tutto il cambio di cantante,e questo nuovo mi piace un casino,secondo me è davvero fantastico!Cmq sia,viva il rispetto sempre e il bello di avere idee diverse,se no sa i che 2 palle....
il vichingo
Sabato 15 Giugno 2013, 10.40.35
22
Vai tranquillo Andy, leggendo altri tuoi commenti qui sul sito avevo capito perfettamente che un commento talmente basso e puerile non poteva essere opera tua, nessun problema. Io davvero rinnovo l'invito allo staff di riservare i commenti agli utenti scritti al forum, ci si risparmierebbe situazioni del genere piacevoli quanto il trovarsi un cobra vivo nei pantaloni.
Andy '71 vecchio
Sabato 15 Giugno 2013, 10.36.02
21
Il Vichingo@ ci tengo a sottolineare che non sono io questo Andy 71,e tra le altre cose mai nel tempo mi son permesso di riferirmi a nessuno in tali modi,credo e son sicuro che si possano esprimere le proprie idee senza offendere nessuno.Da ora mi firmerò Andy'71vecchio!
il vichingo
Sabato 15 Giugno 2013, 10.21.40
20
Quindi adesso sarei anche pedante in quanto mi limito ad argomentare una mia personale opinione? Stiamo alla frutta davvero, ma comunque trattasi di una storia vecchia come la luna: chi argomenta è pedante, chi non lo fa non sa che cazzo dire, chi si limita ad asserire mi piace/non mi piace è stupido... guarda fai tu, sinceramente non ci perderò neanche mezzo minuto di sonno. E per dovere di cronaca, io di "rispostone goliardiche" non ne ho mai scritte, come d'altronde le mie opinioni le dico a chiunque senza problemi si trattasse anche di Barack Obama e mi vien da ridere come un cavallo quando vedo che vengo definito "patetico" da chi scrive certi commenti alle due di venerdì notte, evidentemente ci sono delle frustrazioni da sfogare. E con questo mi prometto di non commentare più certe band, a quanto pare sono protette da uno scudo di fanboysmo che rende impossibile la critica anche se educata e ragionata.
Andy 71
Sabato 15 Giugno 2013, 2.15.53
19
Madonna mia vichingo come sei pedante...in 40 pedanti commenti che scrivi ogni giorno dici sempre le stesse patetiche pedanti cose...ovviamente solo con gli utenti con nomi sconosciuti...fosse stato Undercover a scrivere il commento 14 te la saresti fatta nelle braghe, altro che rispostona goliardica..patetico...il dico comunque, dopo due ascolti, non mi piace molto, trovo one molto superiore...però c'è cmq un fascino che non mi permette di abbandonarlo definitivamente....proverò ad approfondire gli ascolti!
Axel Legno Di Pietra Neumann
Giovedì 13 Giugno 2013, 6.20.28
18
*accordali
Axel Legno Di Pietra Neumann
Giovedì 13 Giugno 2013, 6.19.43
17
forse siamo davanti finalmente ad un cantante che sa cantare, non ci siamo assolutamente abituati, vista la quantità di strilloni stonati a cui siamo esposti da sempre, la voce per una volta non crea disturbo e si miscela molto bene con la musica che la accompagna senza uscire troppo dalla ritmica e dalle atmosfere accodali
opeth72
Domenica 9 Giugno 2013, 15.28.44
16
Anbche loro usano sta benedetta tecnica chitarristica detta DJENT che appartiene ai Signori Meshuggah.............con tempi sincopati e poliritmie , cmq bel disco, anche se non ce' niente di nuovo... nella versione delux ce' il cd strumentale (una moda ultimamente) ,,,,,,,,,,,,,,,,.............. HTEPO
il vichingo
Venerdì 7 Giugno 2013, 10.53.02
15
Proprio così, per quanto mi concerne la voce è talmente pacchiana, mielosa e ruffianella da ricordarmi i peggiori Backstreet boys. Una domanda sorge spontanea: dove risiede il problema? "Il cantante è bravissimo, poche storie".... senza polemica ma chi lo ha deciso? Il popolo dopo un referendum? Il Papa durante la messa domenicale? Oppure un messaggero divino sceso sulla terra per dispensare verità assolute a noi mortali? Io ho espresso una mia impressione e qualsiasi tentativo di rendere oggettive tali impressioni è ridicolo a prescindere, ergo "il cantante è bravissimo, poche storie" scritto quasi per chiudere la bocca a chi la pensa diversamente è fuori luogo per usare un eufemismo. Salute e pace in terra.
Michele
Giovedì 6 Giugno 2013, 22.23.06
14
Per me sono migliorati molto... One proprio non mi disse nulla. Ora sono molto più abbordabili e pop-oriented, come molti hanno già detto, ma paradossalmente il tutto suona molto più spontaneo e fresco. Il nuovo cantante è bravissimo, poche storie, altro che voce alla Backstreet Boys...
Aelfwine
Giovedì 30 Maggio 2013, 1.00.09
13
In realtà capisco che la voce così possa non piacere, ma non è proprio alla backstreet boys. E' purrtoppo diventata più ruffiana rispetto alla voce del debut One (in sui si cantava parecchio anche in scream, aspetto che in quest'album è piuttosto latente).
il vichingo
Mercoledì 29 Maggio 2013, 15.47.16
12
Buona la parte strumentale, peccato invece per le linee vocali: io continuo a non capire cosa c'entrino quelle vocine alla Backstreet boys che personalmente aborro con il contesto, e al primo che mi propina storiette sull'apertura mentale gli mando a casa DeMaio con i mutandoni pelosi.
Delirious Nomad
Mercoledì 29 Maggio 2013, 15.39.06
11
Sinceramente non mi esalta il connubio base sincopata-voce melodica... trovo sprecate entrambe. Non male comunque, ascolterò più attentamente questo e One.
Flag Of Hate
Mercoledì 29 Maggio 2013, 12.36.06
10
Puro onanismo ipertecnico. Only for fans.
Aelfwine
Mercoledì 29 Maggio 2013, 12.35.13
9
Davvero bello, anche se non raggiunge la profondità, l'intensità e le melodie di One. Ad essere sinceri mi aspettavo in più, ma già so che lo ascolterò tantissimo.
Cipmunk
Mercoledì 29 Maggio 2013, 12.23.03
8
Quoto Waste of Air in tutto e per tutto!!! un gran ritorno.....Bravi Tesseract!!!!!!!!!!!!!!!!
lucydark
Mercoledì 29 Maggio 2013, 9.47.50
7
stupendo, altro che quelle merde dei tristania
Markus
Mercoledì 29 Maggio 2013, 9.33.20
6
l'album non è affatto male ma non credo lo ascolterò a lungo...
Simone
Martedì 28 Maggio 2013, 23.32.36
5
Che accozzaglia di cliches djent senza arte né palrte (né palle) Bleah
waste of air
Martedì 28 Maggio 2013, 19.56.59
4
Confermo: gran disco. Leggermente inferiore a One ma su altissimi livelli. Bentornati Tesseract!
EdoCFH
Martedì 28 Maggio 2013, 19.37.36
3
Ennesima prestazione titanica!
Flv
Martedì 28 Maggio 2013, 18.09.30
2
forse un cantato piu' vario avrebbe contribuito ad alzare il gia' buon livello del disco
Taste Of Chaos
Martedì 28 Maggio 2013, 18.06.04
1
Discone, sono riusciti a non riproporre un One 2 (se mi passate il gioco di parole), ma a evolvere ulteriormente il proprio sound, complice anche il nuovo cantante, bravissimo (benché Tompkins, secondo me, fosse un po' più versatile). Ottima recensione e ottimo disco. PS. chi è il caprone che ha votato 30?????? al rogo
INFORMAZIONI
2013
Century Media
Prog Metal
Tracklist
1. Of Matter, I: Proxy
2. Of Matter, II: Retrospect
3. Of Matter, III: Resist
4. Of Mind, I: Nocturne
5. Of Mind, II: Exile
6. Of Reality, I: Eclipse
7. Of Reality, II: Palingenesis
8. Of Reality, III: Calabi-Yau
9. Of Energy, I: Singularity
10. Of Energy, II: Embers
Line Up
Ashe O'Hara (Voce)
Acle Kahney (Chitarra)
James Monteith (Chitarra)
Amos Williams (Basso)
Jay Postones (Batteria)

Musicisti Ospiti:
Chris Barretto (Sax)
 
RECENSIONI
s.v.
87
84
82
55
80
ARTICOLI
28/11/2018
Live Report
TESSERACT + BETWEEN THE BURIED AND ME + PLINI
Campus Industry, Parma, 24/11/2018
27/02/2016
Live Report
TESSERACT + THE CONTORTIONIST
Legend Club, Milano (MI), 21/02/2016
01/12/2015
Intervista
TESSERACT
Viaggio tra le dimensioni
28/01/2014
Live Report
PROTEST THE HERO + TESSERACT + THE SAFETY FIRE + INTERVALS
Live Forum, Assago (MI), 23/01/2014
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]