Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Nero di Marte
Immoto
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/02/20
POSTVORTA
Porrima

20/02/20
SKYFOREST
A New Dawn

20/02/20
POSTVORTA
Porrima

21/02/20
DEMONS & WIZARDS
III

21/02/20
PRIMEVAL MASS
Nine Altars

21/02/20
HEATHEN FORAY
Weltenwandel

21/02/20
FRACTURED INSANITY
Massive Human Failure

21/02/20
VINNIE MOORE
Soul Shifter

21/02/20
VERIKALPA
Tuoppitanssi

21/02/20
H.E.A.T
H.E.A.T

CONCERTI

17/02/20
DROPKICK MURPHYS + GUEST
ALCATRAZ - MILANO

18/02/20
MONSTER MAGNET
LIVE MUSIC CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

19/02/20
TENACIOUS D + WINCHESTER
LORENZINI DISTRICT - MILANO

20/02/20
LORDI + TARCHON FIST + FLESH ROXON
DRUSO - RANICA (BG)

20/02/20
PAPA ROACH + GUESTS
ALCATRAZ - MILANO

20/02/20
NANOWAR OF STEEL
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

20/02/20
DEWFALL + GUESTS
EQUINOX CLUB - VEROLI (FR)

21/02/20
LORDI + TARCHON FIST + FLESH ROXON
REVOLVER - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

21/02/20
NANOWAR OF STEEL
VOX CLUB - NONANTOLA (MO)

21/02/20
ASPHODELIA + GUESTS
EXTREME FOVEA ATTACK - FOGGIA

Nirvana - Incesticide
( 5411 letture )
Nonostante la parabola che ha visto tre ragazzi dello Stato di Washington affacciarsi nel panorama musicale mondiale e diventare ben presto delle icone del grunge sia stata di breve durata, il trio statunitense dei Nirvana ebbe modo di pubblicare notevole quantità di materiale che a tutt’oggi è una delle più note testimonianze di ciò che negli anni Novanta cambiò la visione della musica rock. Non si può restare impassibili davanti al successo commerciale che Nevermind riscosse dopo la sua uscita ed al livello di certe canzoni in esso contenuto, così come non si può non considerare In Utero un’altra grandissima prova della grandezza effettiva dei Nirvana. Allo stesso modo, Bleach, leggermente al di sotto dei suoi successori, resta un esordio non da poco. A fianco di tutto ciò ci fu anche il tempo per altre pubblicazioni: infatti, nel dicembre del 1992, la casa discografica, per battere il ferro caldo del recente successo di Nevermind, rese disponibile una raccolta che per i fan a loro più vicini rappresentò e rappresenta tutt’ora una miniera d’oro in quanto a tipologie di canzoni contenute. In Incesticide sono presenti, infatti, alcuni singoli e rispettivi lati B, cover, rivisitazioni o riproposizioni di alcune canzoni già presenti su disco ufficiale e persino un inedito. Dal presente disco emerge la grande duttilità che questa formazione ha sempre avuto nelle proprie corde, un gruppo che è tutto tranne che esclusivamente improntato al comporre “canzonette” per rallegrare l’ascoltatore di turno. Pur non quotandosi ai livelli dei full length sopracitati, Incesticide contiene alcune perle di notevole valore: stiamo parlando delle conclusive Big Long Now ed Aneurysm, di cui parleremo fra poco. Nei crediti non sono comunque riportati i soli Cobain, Novoselic e Grohl, la formazione dell’epoca in cui uscì il disco, ma, trattandosi di una raccolta, possiamo sentire all’opera anche musicisti precedentemente facenti parte della line-up, ovvero i tre batteristi Chad Channing, Dan Peters e Dale Crover. Questo ci permette così di fare una panoramica più generale e notare come anche questi musicisti fossero una pedina importante all’epoca della loro permanenza nella band. Al di là di queste considerazioni possiamo comunque notare che Incesticide non raggiunse grandi posizioni nelle charts mondiali, posizionandosi nel migliore dei casi soltanto al decimo posto. Venne infatti estratto un solo singolo, Sliver, che non fece di meglio in quanto a posizioni in graduatoria.

L’apertura del disco è affidata a Dive, canzone già presente nel singolo Sliver del ‘90 nonché nella compilation The Grunge Years uscita l’anno seguente, ed è subito uno dei pezzi migliori che troveremo: la voce trascinante e grezza di Kurt Cobain è perfetta in questo contesto e pure il lavoro alla chitarra rende merito al rimpianto musicista statunitense. Più sottotono Sliver, Stain e Been a Son, la prima come detto unico singolo estratto, la seconda già sentita nell’EP dell’89 Blew e la terza differente rispetto alla versione originariamente uscita nello stesso EP di tre anni prima; si tratta comunque di canzoni dalla durata molto breve e poco accattivanti, tutte meritevoli di essere considerate lati B. Molto più convincenti risultano invece le cover: Turnaround dei Devo è riletta in chiave Nirvana, con chitarre distorte, suoni più “sporchi” ed una grinta maggiore; Molly’s Lips e Son of a Gun, entrambe cover dei The Vaselines, sono allo stesso modo riproposte in perfetto stile Nirvana, acquisendo quindi maggiore consistenza e sostanza, oltre ad una certa velocità, rispetto alle versioni originali; tutte e tre erano già presenti nell’EP dello stesso anno Hormoaning, realizzato solo in Giappone e Australia. Interessante è la nuova versione di Polly, canzone facente parte di Nevermind, per l’occasione reintitolata (New Wave) Polly ed eseguita ad una velocità considerevole rispetto all’originale. Su livelli intermedi si pongono le successive Beeswax, Downer e Mexican Seafood: la prima, presente nella compilation intitolata Kill Rock Stars del ’91, è tra le tracce più energiche che possiamo sentire e la voce “malata” di Cobain le si adatta alla perfezione, ma ancor di più lo è Downer, bonus track della riedizione di Bleach che, al pari di Mexican Seafood, tratta da una compilation intitolata Teriyaki Asthma Volume 1 dell’89, sembra aver poco da dire. Di gran lunga migliore la parte finale di questa raccolta, con Hairspray Queen e Aero Zeppelin, entrambe risalenti al 1988, che dimostrano come la creatività di questa band fosse già feconda ancor prima dell’esordio discografico vero e proprio. Specialmente in Aero Zeppelin occorre sottolineare la grandiosa prova alla batteria di Dale Crover. La psichedelica Big Long Now, che, come già detto, è l’unico inedito qui presente, si attesta anche come il brano migliore del lotto, facendosi apprezzare tanto per il cantato trascinato di Kurt Cobain, quanto per la ritmica cadenzata, non certo una caratteristica di questa formazione. A chiudere il tutto troviamo Aneurysm, versione differente rispetto a quella contenuta nel singolo di Smells Like Teen Spirit: diversamente dalla traccia precedente, Aneurysm è una canzone totalmente in stile Nirvana e ci permette di finire l’ascolto restando avvolti nell’atmosfera solita della band.

Incesticide ha tutte le caratteristiche delle raccolte e non aggiunge o toglie praticamente niente alla discografia dei Nirvana. La sua utilità è soprattutto quella di farci riscoprire alcuni brani “minori” che, come spesso accade e con la consapevolezza di riascoltarli a tanti anni di distanza dalla sua pubblicazione, poi tanto minori non sembrano. Infatti, a parte qualche episodio sottotono, il disco scorre piacevolmente e si fa apprezzare in ben più di un’occasione, pur restando evidente che il livello generale è inferiore agli altri full length pubblicati dalla band. Pure la produzione è buona e lascia trasparire tutte le qualità del gruppo statunitense. Un ascolto consigliato ovviamente ai fan più accaniti, ma allo stesso modo a chi ritiene che i Nirvana siano solo quelli che hanno composto Smells Like Teen Spirit. Avrà da ricredersi.



VOTO RECENSORE
74
VOTO LETTORI
78.85 su 27 voti [ VOTA]
GRC
Mercoledì 22 Gennaio 2020, 11.15.13
36
L'album Punk dei Nirvana
Frankie
Martedì 14 Marzo 2017, 22.19.31
35
"Stain"un pezzo sottotono e poco accattivante?Recensonre che ti sei fumato la merda di stambecco? E' uno dei loro migliori pezzi in assoluto
Deathing
Martedì 22 Dicembre 2015, 18.15.01
34
Band cosi non se ne faranno piu,mi mancano paecchio ma piu in generale mi manca il grunge che spaccava i coglioni.Siano benedette band come i pearl jam e sound garden che ancora oggi dettano legge.Detto questo io reputo i nirvana l'unica band che in poco tempo ha lasciato un'impronta indelebile nel panorama musicale mondiale.
freedom
Domenica 13 Aprile 2014, 15.46.38
33
Dio che band magica...mi mancano tanto.
Adolfo
Mercoledì 4 Dicembre 2013, 13.03.55
32
bel disco
davidgilmour
Venerdì 5 Luglio 2013, 20.34.15
31
Bel disco anche questo ma alla fine è quello che mi piace di meno dei Nirvana.. Concordo con chi dice che Bleach è il lavoro piu vero della band anche se per me il loro piu bel album è In Utero!
Galilee
Mercoledì 3 Luglio 2013, 15.50.47
30
Gran disco di "scart". Song belle marce, grezze e piene di energia punk. Figata!
Macca
Martedì 2 Luglio 2013, 16.23.03
29
Radamanthis@ ahahahah mi stai facendo venire il dubbio
Radamanthis
Martedì 2 Luglio 2013, 13.24.30
28
@Macca: l'ho sempre detto che il grunge porta sfiga...
Macca
Martedì 2 Luglio 2013, 10.17.28
27
Ho cilindrato il mio primo muro con la Panda 750 Young a 4 marce, nel lontano 2001, mentre suonava "Sliver" nel cd...grandi ricordi
Metal Maniac
Lunedì 1 Luglio 2013, 19.13.47
26
che sarebbe?
Ispettore Manetta
Lunedì 1 Luglio 2013, 18.18.00
25
Quoto il mio commento.
Swan Lee
Lunedì 1 Luglio 2013, 11.55.49
24
Insomma. Bei pezzi ci sono : "Aero Zeppelin", "Beeswax" e "Big Long Now", con i suoi vaghi (molto vaghi) echi alla Alice In Chains. Il mio voto sarebbe un 6 politico.
il vichingo
Lunedì 1 Luglio 2013, 9.50.14
23
Quoto il commento di MarkTrimain.
xXx
Domenica 30 Giugno 2013, 15.40.34
22
E intendo i lardominali di Lambruscore e i nirvana...
xXx
Domenica 30 Giugno 2013, 15.39.55
21
Mai piaciuti!
Metal Maniac
Domenica 30 Giugno 2013, 14.20.28
20
quoto freedom.
freedom
Sabato 29 Giugno 2013, 21.44.23
19
Seee..."lardominali" forse.
LAMBRUSCORE
Sabato 29 Giugno 2013, 21.15.34
18
@Metal maniac, a proposito di roba figa.... diciamo a tutte le fighe di guardare i miei addominali, poi parliamo di roba ehm, "figa".....
MarkTrimain
Sabato 29 Giugno 2013, 20.41.52
17
Non regge il paragone col capolavoro Nevermind, e non ci piove, ma comunque una raccolta più che ottima. Brani tipo Sliver o la versione di Polly qui presente non avrebbero sfigurato ne su 'mind ne nel precedente Bleach, a mio avviso.
ricco96
Sabato 29 Giugno 2013, 18.19.10
16
Personalmente li ritengo una ottima band, specialmente con nevermind, capolavoro assoluto. Poi è ovvio che sono gusti. Voto 85
deedeesonic
Sabato 29 Giugno 2013, 18.18.23
15
Non dico un pessimo gruppo, ma neanche così "grande" come viene a volte descritto... per me sopravvalutato. Comunque parla uno a cui il grunge non è mai andato "giù".
Metal Maniac
Sabato 29 Giugno 2013, 17.47.23
14
io non c'entro nulla, ho solo detto che ascoltare i nirvana "fa fighi"... infatti, per essere figo anch'io, ho nevermind originale tra i dischi della mia collezione... per il resto degli altri album conosco qualche canzone qua e là, e di questo sliver e been a son... e mi sento davvero figo...
Alessandro DON ZUKER Bevivino
Sabato 29 Giugno 2013, 17.30.23
13
Grande band e gran bel disco.
LAMBRUSCORE
Sabato 29 Giugno 2013, 15.57.32
12
@Freedom, per me no, però va bene lo stesso, la storia dà ragione a loro.....
freedom
Sabato 29 Giugno 2013, 15.46.59
11
Ho capito Lambru, ma dire che sono un "pessimo gruppo" mi sembra un pochino esagerato. Una delle band più importanti della storia del rock...
LAMBRUSCORE
Sabato 29 Giugno 2013, 15.44.50
10
@Freedom, ho solo espresso il mio parere, non lo cambio dopo tanti anni, ho messo questo post anche per raccontare qualche aneddoto -si scrive così?- e se non interessa a nessuno...pasinsia ragas.....
freedom
Sabato 29 Giugno 2013, 15.40.14
9
Ma quante minchiate dite...i Nirvana sarebbero un pessimo gruppo? Non diciamo fesserie dai...voto al disco 85.
Metal Maniac
Sabato 29 Giugno 2013, 15.36.30
8
beh lambruscore, ascoltare i nirvana "fa fighi"...
LAMBRUSCORE
Sabato 29 Giugno 2013, 15.32.01
7
Ricordo bene l'epoca, alcune ragazze impazzivano davvero per questo pessimo gruppo, però, va beh, se avevi camicie a quadri, look trasandato, ecc...molte mettevano "la testa a posto".. se facevi ascoltare loro questa musica, ehm cioè volevo dire nel posto giusto.....
maiden forever
Sabato 29 Giugno 2013, 14.41.42
6
ottima recensione,sopratutto mi ha fatto tornare indietro nel tempo voto 90.
TheRamones-Fan
Sabato 29 Giugno 2013, 14.03.11
5
Io ho sempre pensato che fosse una bella raccolta e l'ascolto sempre con piacere. Bella recensione e voto giusto, a mio parere.
Luke
Sabato 29 Giugno 2013, 13.28.04
4
Voto 80 per quanto mi riguarda.Brani come Aneurysm sono tra i più belli e coinvolgenti della carriera dei Nirvana.
Sorath
Sabato 29 Giugno 2013, 13.04.18
3
Mexican Seafood una delle canzoni che preferisco del trio.
Bloody Karma
Sabato 29 Giugno 2013, 12.41.40
2
si anche io ho sempre adorato questo disco...e poi continuo a ritenere Bleach molto più vero e diretto di nevermind (con tutto l'amore che ho per nevermind)
Almetallo
Sabato 29 Giugno 2013, 12.25.25
1
A me è sempre piaciuto le canzoni migliori : Silver e Aunerysm , ottima rece voto 80
INFORMAZIONI
1992
David Geffen Company/Sub Pop
Grunge
Tracklist
1. Dive
2. Sliver
3. Stain
4. Been a Son
5. Turnaround
6. Molly’s Lips
7. Son of a Gun
8. (New Wave) Polly
9. Beeswax
10. Downer
11. Mexican Seafood
12. Hairspray Queen
13. Aero Zeppelin
14. Big Long Now
15. Aneurysm
Line Up
Kurt Cobain (Voce, Chitarra)
Krist Novoselic (Basso, Cori)
Dave Grohl (Batteria e Cori nelle tracce 4, 5, 6, 7, 8 e 15)
Chad Channing (Batteria nelle tracce 1, 3 e 14)
Dan Peters (Batteria nella traccia 2)
Dale Crover (Batteria nelle tracce 9, 10, 11, 12 e 13)
 
RECENSIONI
74
98
87
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]