Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Ayreon
Electric Castle Live and Other Tales
Demo

Morningviews
You Are Not the Places You Live In
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/05/20
OCTOBER FALLS
A Fall of an Epoch

30/05/20
CONCEIVED BY HATE
Putrid Realms of the Occult

30/05/20
KRYPTAMOK
Verisaarna

01/06/20
INSTIGATE
Echoes of a Dying World

05/06/20
THE GHOST INSIDE
The Ghost Inside

05/06/20
DEVIN TOWNSEND
Empath - The Ultimate Edition

05/06/20
HAKEN
Virus

05/06/20
GRUESOME/EXHUMED
Twisted Horror (split)

05/06/20
FROST*
Others

05/06/20
MAKE THEM SUFFER
How To Survive A Funeral

CONCERTI

30/05/20
MARK LANEGAN BAND (ANNULLATO)
TEATRO MANZONI - BOLOGNA

09/06/20
PERIPHERY (ANNULLATO)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

10/06/20
IN.FEST
CIRCOLO MAGNOLIA - MILANO

12/06/20
SYSTEM OF A DOWN + KORN + GUESTS TBA (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

12/06/20
GUNS N` ROSES + GUESTS TBA (ANNULLATO)
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA (FIRENZE)

13/06/20
AEROSMITH + GUESTS (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

16/06/20
STEEL PANTHER + THE WILD (SOSPESO)
ALCATRAZ - MILANO

16/06/20
DEATHLESS LEGACY
CRAZY BULL - GENOVA

17/06/20
SOCIAL DISTORTION + GUEST TBA
CARROPONTE - SESTO SAN GIOVANNI (MI)

18/06/20
GLORYHAMMER
ALPEN FLAIR - BOLZANO

Lycus - Tempest
( 2256 letture )
Una nuova uscita per la label 20 Buck Spin ha eclissato il sole cocente che svetta sopra Oakland, nella Bay Area. A destarsi da un sonno profondo durato cinque anni è il progetto battezzato Lycus, gruppo funeral doom formatosi nel periodo tra il 2008 e il 2009 nello stato della California. Finora solamente una demo rilasciata nel 2011 aveva rivelato al mondo l’esistenza di questa band, che adesso può affermarsi con il primissimo full-length: Tempest.
A comporre parte dello scheletro di questa creatura sono ex-componenti di Deafheaven e Scolex.
L’album si apre con Coma Burn: brano duraturo cantato in growl cavernoso, il riffing delle chitarre è abissale ma allo stesso tempo melodico grazie all’utilizzo di scale melodiche che stimolano frequenze più acute e brillanti in stile Doom:Vs. Da apprezzare l’accelerazione a colpi di blast beat e chitarre furiose che caratterizza la sequenza centrale del pezzo.
Engravings emana un alone mistico dovuto ai chorus iniziali per poi riprendere il percorso intrapreso dal brano in precedenza. L’approccio vocale è mutevole ed il cantato growl assume dei contorni scream di chiara matrice black metal, per poi rimettersi sui propri binari.
La titletrack Tempest è in assoluto la composizione più variopinta delle tre, nella quale convivono armoniosamente molteplici elementi tra cui: sequenze di arpeggio, growl barbaro, chorus, sfuriate black metal e numerose incursioni melodiche. Il tutto imbottigliato nei suoi considerevoli venti minuti – abbondanti - di riproduzione, chiusa da una lunga sfumatura di suoni echeggianti e risonanze funebri.

La line up che si è venuta a creare è davvero molto valida: i vari componenti non si limitano esclusivamente a suonare ma si prestano a diversi ruoli, come ad esempio il cantato growl del batterista, la voce pulita della prima chitarra o la performance in screaming del bassista, ed ovviamente i cori.
Fortissimi ed innegabili sono i richiami a gruppi imponenti come Thergothon, Nortt, Pantheist e Mournful Congregation i quali, insieme a molte altre band ispiratesi a loro, stanno costituendo un circolo sempre più vasto e capiente, che ha aperto i suoi cancelli anche agli statunitensi Lycus.
Onore a loro.



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
68.66 su 3 voti [ VOTA]
Ubik
Venerdì 19 Luglio 2013, 20.58.31
16
Ascoltato anch'io, notevole!
Andy '71 vecchio
Martedì 16 Luglio 2013, 13.26.06
15
Ottimo disco,veramente!
Punto Omega
Lunedì 15 Luglio 2013, 2.02.13
14
Tra l'altro, finalmente l'ho ascoltato, devo ancora assorbirlo, ma la prima impressione è notevole.
xXx
Giovedì 11 Luglio 2013, 21.08.12
13
Siamo metallari, mica insegnanti di lettere! fanculo la grammatica!!!! \m/
Slow
Giovedì 11 Luglio 2013, 20.48.43
12
Per gli dei, si dice GOLIARDICO!!
Radamanthis
Giovedì 11 Luglio 2013, 10.08.38
11
Vabbè, non volevo offendere nessuno e penso di non averlo mai fatto, era semplicemente un commento gogliardico...me ne torno a pisciare nel mio orticello!
The Void
Mercoledì 10 Luglio 2013, 23.11.22
10
E dopo i funeralium, proviamo anche questo!
ManowaL
Mercoledì 10 Luglio 2013, 22.02.11
9
Quindi continuo ad essere l'unico al mondo ad avere sia una band Funeral Doom che una Power/Prog....Comunque, lascio un commento sul disco, l'unico su 7: lavoro davvero notevole, ambizioso e ben riuscito. Tra i richiami citerei anche i primi Dolorian e i misconosciuti Intaglio, soprattutto nelle parti più lente (quelle davvero LENTE). Più versatilità a livello vocale avrebbe giovato non poco, soprattutto quando la durata media dei brani é così lunga. Per chi ama il genere, da ascoltare assolutamente. Per gli altri, goliardia e attesa per il nuovo dei Rhapsody, e non é una battuta
markus
Mercoledì 10 Luglio 2013, 21.50.10
8
Sono un'appassionato della musica estrema in tutte le sue forme e mille sfaccettature.I migliori anni per il funeral doom era tra gli inizi degli anni 90 quando gente come thergothon,esoteric e skepticism facevo uscire delle vere perle come "Stormcrowfleet" .Ultimamente trovo questo genere molto prolisso e fine a se stesso,non riesce piu' inventarsi o perlomeno evolversi .Se propio devo tirare su l'ultimo album degno di nota nel funeral doom in questi anni 2000 è quello degli evoken " anthitesis of light"tutto il resto trascurabile compreso questi lycus.Cmq questa è solo una mia modestissima opionione,poi ognuno di noi e libero di pensarla come crede.
Punto Omega
Mercoledì 10 Luglio 2013, 21.42.27
7
@Northcross1: e voi reagite, perché - giustamente - vi da fastidio, la stessa cosa che ho fatto io. Calcola inoltre che di amanti del Funeral Doom non ce n'è molti e poi mi sembrava opportuno rispondere. @Radamanthis: per me è una questione di principio e di rispetto: io non vado a pisciare nel tuo orticello, tu non vieni a farlo nel mio.
Northcross1
Mercoledì 10 Luglio 2013, 20.15.59
6
Concordo con Rada, ma anche con Ubik. Alla fine la musica sono sensazioni ed emozioni, ad alcune persone le danno certi generi ed altri no... Dipende. Comunque Rada su questa zine è sempre stato giusto nei suoi commenti e questo è un commento gogliardico... Che dovremmo dire noi amanti del Power (come Rada) che ci ritroviamo spesso persone che dicono: "che schifo, che è sta merda, sono voci da gay, puffi ecc..."?
Ubik
Mercoledì 10 Luglio 2013, 17.44.33
5
@Rada Ognuno cerca nella musica cose diverse. Per me tutto il Power/Heavy ecc. mi dà sui nervi ma non vado a scriverlo sotto le rece. Semplicemente cerchi emozioni nella musica che il Doom non ti può dare. Il Funeral è un rifugio.
Radamanthis
Mercoledì 10 Luglio 2013, 14.52.23
4
@Punto Omega: a me sembra di aver fatto un commento gogliardico e senza voler offendere nessuno e comunque niente più o niente meno di molti che scrivono le cose opposte alle mie di questo post e in maniera spesso maleducata sotto dischi power / heavy / hard rock &c. poi se ti senti offeso mi spiace ma era solo una battuta. Detto ciò ho ascoltato sul tubo l'unica traccia disponibile ovevro coma burn e ti devo dire che sono arrivato al minuto 2.30 circa e ho dovuto cambiare immediatamente perchè proprio reputavo la traccia di una noia pazzesca. Poi a qulcuno piacerà....ci mancherebbe. Beh, ora mi metto su i Judas Priest almeno mi rallegro un pò....
Punto Omega
Martedì 9 Luglio 2013, 14.49.53
3
@Radamanthis: ma se il genere non ti piace (anzi, da quanto scritto, non lo conosci neanche), dato che lo definisci noioso, perché diavolo vieni a rompere le balle in questa sede?
Radamanthis
Martedì 9 Luglio 2013, 14.13.06
2
Vabbè, la butto lì da ignorante in materia e in modo gogliardico: ma se il doom è già noioso di suo immaginatevi un pò il funeral doom...se si mischiano influenze ambient e un pò di black direi allegria che sprizza da tutti i pori eh?!
GioMasteR
Lunedì 8 Luglio 2013, 21.59.06
1
Artwork davvero sublime.
INFORMAZIONI
2013
20 Buck Spin
Funeral Doom
Tracklist
1. Come Burn
2. Engravings
3. Tempest
Line Up
Jackson (chitarra, voce)
Dylan Burton (chitarra)
Daniel (basso, voce)
Trevor Deschryver (batteria, voce)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]