Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Nile
Vile Nilotic Rites
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/12/19
EREGION
Age Of Heroes

13/12/19
HORRIFIED
Sentinel

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
STONE SOUR
Hello, You Bastards

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
GLI ATROCI
Metal Pussy

13/12/19
IN OBSCURITY REVEALED
Glorious Impurity

13/12/19
HALPHAS
The Infernal Path Into Oblivion

CONCERTI

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN (ANNULLATO!)
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

13/12/19
GLI ATROCI
ALCHEMICA MUCIS CLUB - BOLOGNA

13/12/19
NATIONAL SUICIDE + TERBIOCIDE
UFO ROCK PUB - MOZZO (BG)

14/12/19
JINJER + GUESTS (SOLD OUT!)
MAGAZZINI GENERALI - MILANO

14/12/19
KNOCKED LOOSE + GUESTS
CS RIVOLTA - MARGHERA (VE)

14/12/19
LEAVES` EYES + SIRENIA + FOREVER STILL + GUESTS
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

14/12/19
FOLKSTONE
DRUSO - RANICA (BG)

14/12/19
SAIL AWAY + ALLUME
ROCK HEAT - AREZZO

Bleach Eater - Night Work
( 2046 letture )
È una spaventosa mazzata quella rifilataci dai Bleach Eater, all'esordio sul mercato.
La band newyorkese è artefice di un sound claustrofobico, viscido e malato, che non lascia scampo dall'inizio alla fine. È difficile descrivere la scabrosa creatura partorita dagli americani, dato che si possono trovare spunti death uniti a sfuriate grind ed a venature black. Poco importa però, l'amalgama finale è un tiro al bersaglio al nostro sistema nervoso, un'ecatombe dilaniante e putrescente veramente ben riuscita.
Il merito è del riffing sudicio e morboso di Don Millard e della martoriante batteria di Jay Hailey, un duo a dir poco massacrante che sfodera una potenza ed una malignità indicibili.

In casi come questi ovviamente la miglior espressione del putridume sonoro avviene ascoltando l'album per intero, che nei suoi ventisei minuti esplode in una ferocia incontenibile.
Pit Of Kings apre le danze con suoni inquietanti, salvo poi partire a razzo con una chitarra assassina ed una batteria demolitrice e, contando su lievi variazioni di ritmo, la traccia martella le nostre tempie senza sosta. Horse Girl riparte lenta, salvo poi lanciarsi in una velocissima quanto perfida invettiva sonica; Lung Harvester non è da meno, catapultandoci in un inferno musicale bieco e tenebroso. Nukekubiè un altro condensato di cambi di ritmo e cattiveria, che porta a perdere qualsiasi resistenza ed a lanciarci in logoranti headbanging; una piccola schizofrenica pausa al termine della canzone e siamo pronti a consegnarci ad Algor Mortis, un minuto e mezzo di perfida follia. è compressa in meno di un minuto, ma ovviamente basta ed avanza per elevarsi a mazzata vera e propria, seguita a ruota dalla ugualmente traumatizzante Butcher's Arcade. Den Of The Lummox e La Bruja condensano in poco meno di tre minuti quanto ascoltato finora, mentre le conclusive Transfixed e Blood Cousin chiudono degnamente questo fatale esordio con la solita abietta randellata gengivale che ci lascia tramortiti ed ansimanti senza pietà.

La perfidia che scaturisce dal combo viene ottimamente esacerbata dalla produzione della Supercoven Records, che punta ad aumentare la vena oscura del duo con un suono particolarmente ossessivo.
Insomma, i Bleach Eater saranno anche in due, ma il distruttivo album composto, in quanto ad efferatezza, vale almeno il doppio. Disco da ascoltare e fare proprio il prima possibile.



VOTO RECENSORE
82
VOTO LETTORI
71 su 2 voti [ VOTA]
No Fun
Lunedì 17 Settembre 2018, 21.52.20
4
Bella rece, sintetica e giusta. Avevo ascoltato l'album qualche mese fa incuriosito dalla cover perché fa molto stoner doom psichedelico. Invece... altro che fumi soporiferi! Però il marciume c'è tutto, come sentire gli Electric Wizard dieci volte più veloci. Adesso stavo cercando in rete se facevano qualche concerto e ho letto che il cantante è morto recentemente a luglio a soli 32 anni! Qualcuno sa qualcosa in proposito?
Metal (Sexual) Maniac
Giovedì 25 Luglio 2013, 13.37.52
3
complimenti alla copertina, davvero evocativa!
Alessandro Bevivino
Sabato 20 Luglio 2013, 13.37.28
2
Bellissima copertina del disco
sgrunf
Sabato 20 Luglio 2013, 13.02.08
1
Spacca di brutto !
INFORMAZIONI
2013
Supercoven Records
Death / Grind
Tracklist
1. Pit Of Kings
2. Horse Girl
3. Lung Harvest
4. Nukekubi
5. Algor Mortis
6. Night Work
7. Butcher's Arcade
8. Den Of The Lummox
9. La Bruja
10. Transfixed
11. Blood Cousin
Line Up
Don Millard (Voce, Chitarra)
Jay Hailey (Batteria, Voce)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]