Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Living Colour
Shade
Demo

In Vain (SPA)
IV
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/12/17
HAMKA
Multiversal

15/12/17
AVENGED SEVENFOLD
The Stage - deluxe edition

15/12/17
DIRGE
Alma | Baltica

15/12/17
OBSCURE BURIAL
Obscure Burial

15/12/17
AERODYNE
Breaking Free

15/12/17
NEIGE MORTE
Trinnt

15/12/17
ASKING ALEXANDRIA
Asking Alexandria

15/12/17
MATERDEA
A Rose for Egeria - Deluxe Edition

15/12/17
MISTHERIA
Gemini

15/12/17
DSEASE
Rotten Dreams

CONCERTI

12/12/17
NORTHLANE + ERRA + INVENT ANIMATE + OCEAN GROVE
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/17
MICHAEL ANGELO BATIO & BLACK HORNETS
POCOLOCO - PAGANICA (AQ)

12/12/17
INGLORIOUS + DOBERMANN
SALUMERIA DELLA MUSICA - MILANO

14/12/17
GENUS ORDINIS DEI + GIGANTOMACHIA
TRAFFIC CLUB - ROMA

15/12/17
MOLLY HATCHET
BLOOM - MEZZAGO (MB)

15/12/17
SPEED STROKE + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

15/12/17
ELVENKING + ANCESTRAL
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

15/12/17
IFMT WINTER FEST (day 1)
CENTRO GIOVANILE CA VAINA - IMOLA

16/12/17
JOHN DALLAS + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

16/12/17
CADAVERIA + GUESTS
CRASH - POZZUOLI (NA)

L.A. Guns - L.A. Guns
( 3767 letture )
Se mai è esistito un gruppo in grado di elevare lo street/sleaze metal a livelli inaspettatamente e straordinariamente elevati, quel gruppo sono stati gli L.A. Guns. Tracii Guns, mente e braccio della band, fonde sonorità punkeggianti ruvide ed immediate (associabili al fantastico esordio dei Faster Pussycat, datato 1987 ) con melodie decisamente più levigate ed appetibili, che i Guns N' Roses hanno saputo portare in auge mediante Appetite for Destruction. Il risultato è un LP di inaudita bellezza, un manifesto dell'hard rock nudo e crudo made in USA destinato a diventare un simbolo per i rocker dei tempi a seguire. L'esordio della band losangelina è paragonabile ad una splendida Harley Davidson: rombante, casinista, con un attitudine arrogante e violenta; eppure risulta impossibile negarne l'incredibile classe. Montate quindi in sella e preparatevi ad un viaggio tra le peggiori periferie della California.

Il disco si apre in maniera esplosiva con No Mercy, che senza dubbio merita di essere considerata come una delle migliori opener di sempre: il duo Guns-Cripps alle asce è devastante e l'ugola incontenibile del britannico Lewis (ex Girl) trascina l'ascoltatore in un ritornello anthemico. Le seguenti Sex Action e One More Reason, che sprizzano sleaze da ogni poro, rappresentano un duo assolutamente frizzante e coinvolgente, in tutta la loro meravigliosa spudoratezza e volgarità; inoltre, il lavoro di Nickels al basso è straordinario. Electric Gypsy è un inno al divertimento e alla strafottenza, in grado di farvi saltare sul tavolo a ballare mentre cantate "Gypsy! Elecrtic Gypsy! All night long!" come solo il miglior rock'n roll sa fare; sicuramente una delle canzoni più coinvolgenti di sempre. Nothing to Lose genera un'atmosfera scanzonata ed alcoolica grazie a sound grezzi e a cori scarni ma efficacissimi; Tracii Guns ancora si dimostra un chitarrista fantastico e terribilmente sottovalutato. Il party però prende all'improvviso una piacevole svolta con Cry No More, azzeccato pezzo strumentale voluto ad introdurre una delle più belle canzoni della storia dell'hard rock: One Way Ticket. Il brano è una semi-ballad in pieno contrasto con le canzoni che la circondano, eppure resterà nella storia come la migliore dell'intero LP, e come non potrebbe? Il cantato cupo e malinconico di Lewis, le sei corde impeccabili di Guns e Cripps, il drumwork cadenzato e preciso di Nickey Alexander (assoldato per le registrazioni in studio, a sostituire il vero drummer del gruppo, ovvero Steve Riley) ed una linea di basso letteralmente da capogiro sono i pezzi che vanno a comporre un puzzle di straordinaria bellezza; meraviglioso, assolutamente meraviglioso.
Hollywood Tease, cover dei Girl (gruppo glam di spicco di inizio anni ottanta), riaccende gli animi e pompa una consistente dose di adrenalina nelle vene, mediante un ritornello ultra melodico che ci rilancia in una corsa sfrenata lungo le malfamate strade di Los Angeles. Pazzesca la successiva Shoot For Thrills, scanzonata e violenta come non mai; ogni membro qui da il meglio di sé realizzando quello che è un inno alla vita di strada ed allo sleaze più sporco e spregiudicato. Un disco capolavoro non può che chiudersi con un pezzo capolavoro ed ecco che arriva Down in the City, spigolosa, veloce, grezza, terribilmente coinvolgente ed efficace: un sunto perfetto dell'intero album.

L'esordio degli L.A. Guns è destinato ad essere ricordato per l'eternità come lo stendardo dello street metal; un disco che trasuda volgarità, alcool, libidine e droga da ogni poro, capace di rivaleggiare senza alcuna difficoltà con album del calibro di Dr. Feelgood; e scusate se è poco. Una copertina fantastica, una line-up di prim'ordine e soprattutto undici pezzi indimenticabili faranno in modo che questo LP vi si conficchi violentemente nel cuore, ove soggiornerà inesorabilmente per lunghissimo tempo.
Assolutamente da non perdere, per chiunque.



VOTO RECENSORE
91
VOTO LETTORI
91.26 su 15 voti [ VOTA]
jaw
Sabato 11 Novembre 2017, 22.57.44
20
Non capisco quelli che cercano di paragonare gli la guns con i Roses le band sono molto diverse seppur diciamo nello stesso contenitore stilistico. visto che questa e una webzine che ha sempre privilegiato dearh ed affini sarebbe come paragonare i death agli obituary. Comunque disco imbattibile sotto tuti i punri di vista....fanno ridere alcune band ritenute alternarive nei 90, suoni sporchi al servizio del rock classico, meglio di cosi
Metal Shock
Mercoledì 27 Aprile 2016, 20.59.34
19
Esordio straordinario, dinamite allo stato puro. Forse l`album street metal per eccellenza e con uno dei migliori cantanti di tutta la scena, preferisco Lewis ad Axl Roses. Le prime canzoni sono al cardiopalma, One more reason, la mia preferita, su tutte. Voto 100 Comunque sono d`accordo anche con Rob qui sotto: Vicious cyrcle, album passato inosservato, e` per me al livello di questo e del successivo. Almeno qualcuno se ne ` accorto.
Rob Fleming
Sabato 30 Gennaio 2016, 14.44.30
18
Tutti lo considerano un classico. Forse lo è per l'anno di uscita, ma per me il loro capolavoro l'hanno scritto con l'inarrivabile Vicious circle
WildChild
Giovedì 22 Ottobre 2015, 18.40.21
17
Il miglior disco degli L.A. Guns, a parere mio; ottimo esordio, esplosivo e di gran portata. È così potente che può inabissare senza troppi sforzi "Appetite For Destruction" dei Guns N Roses, sempre troppo citati e sempre troppo sopravvalutati. Tracii Guns dimostra di essere tagliente e di grande effetto, davvero un grande chitarrista. Da ascoltare finché non ti sanguinano le orecchie
EPICNESS
Venerdì 27 Settembre 2013, 22.41.04
16
ottimo album , a parer mio migliore della metà della discografia dei guns.
EPICNESS
Venerdì 27 Settembre 2013, 22.41.03
15
ottimo album , a parer mio migliore della metà della discografia dei guns.
Lontano
Venerdì 13 Settembre 2013, 20.39.11
14
Comprai il vinile all'uscita, quasi per caso. È un disco che ho ascoltato fino allo sfinimento, che finì per farmi dimenticare i Guns. Secondo me, meglio del successivo
Maurizio
Martedì 10 Settembre 2013, 23.29.35
13
Comprato in vinile quando uscì e ricomprato anni dopo in cd a pochi euro. Con appetite dei Guns e l'omonimo dei Pussycat il top three del genere.
Andy '71 vecchio
Lunedì 9 Settembre 2013, 17.22.18
12
Comprato appena uscì in vinile,devastante!Ogni canzone una bomba,il Top del genere,per me voto 95!Li vidi anche live in questo tour,una forza della natura!Un altro gruppo sleaze devastante ma sfortunato del 1988,i Rock City Angel,nonostante uscirono per la Geffen,questa non li supportò per nulla,cmq il loro primo doppio è un capolavoro totale del genere!Il problema era anche che nel 1987 uscì "Appetite" e si fottè tutti!
fabione
Domenica 8 Settembre 2013, 1.36.55
11
gunz n rozez son meglio
Vitadathrasher
Sabato 7 Settembre 2013, 23.29.35
10
La sensazione che ebbi all' uscita del disco (ero alle medie) è che fossero i cloni dei GnR, stesso genere, lo stesso nome (quasi), stesse pistole e teschio in copertina.......Però il disco è stupendo è lo stereotipo di un genere e di un periodo, con riff di chitarra "easy" e sparati in faccia.
StorehouseRock
Sabato 7 Settembre 2013, 23.12.50
9
Bellissimo e imperdibile disco, lo consiglio a tutti gli amanti come me di questo genere musicale. Yeeaaaahhhh....Rock'n'Roll
Lizard
Sabato 7 Settembre 2013, 22.48.44
8
Un conto è essere il gruppo di punta della Geffen, un conto l'ennesimo gruppo della Vertigo, uscito dopo gli altri. Purtroppo per loro, perché questo è un discone assoluto nel genere e Phil Lewis un grandissimo frontman.
AndreA
Sabato 7 Settembre 2013, 16.31.57
7
Non ho mai capito perchè anche se pubblicato un solo anno dopo l'esordio dei Guns questo disco non abbia avuto il successo che meritava,in maggior quantità intendo.Line-up da urlo,sound grezzo,crudo e street fino al midollo,contiene delle perle dell'epoca.Probabilmente "Appetite..." ha offuscato molti lavori usciti all'epoca.NO MERCY!!!!!!
Argo
Sabato 7 Settembre 2013, 14.28.51
6
Mi sbrigo ad ordinarlo, per 4€ penso che farò un affare!
Galilee
Sabato 7 Settembre 2013, 13.53.03
5
Disco devastante. Puro street incontaminato.
lux chaos
Sabato 7 Settembre 2013, 12.47.35
4
Che cazzimma che ha sto disco! Capolavoro e giusto mix di grezzume e classe! Purtroppo a mio parere non hanno mai ripetuto tale grandezza, ma comunque un bel gruppo
enri sixx
Sabato 7 Settembre 2013, 10.54.01
3
capolavoro , uno dei miei dischi preferiti lo avro ' ascoltato milioni di volte per chi non lo ha ancora ascoltato correte a farlo oppure vi perderete un grandissimo album peggio per voi
sgrunf
Sabato 7 Settembre 2013, 10.37.48
2
Voto giusto e ottima rece.Comprai il vinile appena uscì e l'ho letteralmente consumato....
Delirious Nomad
Sabato 7 Settembre 2013, 10.33.40
1
Ce l'ho da un bel po'... SHOW! NO! MERCYY! Spettacolare
INFORMAZIONI
1988
Vertigo
Street Metal
Tracklist
1. No Mercy
2. Sex Action
3. One More Reason
4. Electric Gypsy
5. Nothing to Lose
6. Bitch Is Back
7. Cry No More
8. One Way Ticket
9. Hollywood Tease
10. Shoot for Thrills
11. Down in the City
Line Up
Philip Lewis (Voce)
Tracii Guns (Chitarra)
Mick Cripps (Chitarra, Tastiere)
Kelly Nickels (Basso)
Nickey Alexander (Batteria)
 
RECENSIONI
80
77
89
91
ARTICOLI
17/03/2010
Live Report
L.A. GUNS + MARKONEE + RECKLESS
Pistole, Lasagne e Polenta!
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]