Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Ghost
Prequelle
Demo

SpellBlast
Of Gold and Guns
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/06/18
HAENESY
Katrusza

22/06/18
MARTYR LUCIFER
Gazing at the Flocks

22/06/18
HAKEN
L-1VE

22/06/18
WOLFEN RELOADED
Chaiging Time

22/06/18
KHEMMIS
Desolation

22/06/18
ARSTIDIR
Nivalis

22/06/18
THE HERETIC ORDER
Evil Rising

22/06/18
GAEREA
Unsettling Whispers

22/06/18
THE SEA WITHIN
The Sea Within

22/06/18
IMPENDING ROOM
The Sin And Doom Vol. II

CONCERTI

19/06/18
MARILYN MANSON + GUEST TBA
IPPODROMO SAN SIRO - MILANO

19/06/18
MESHUGGAH + DESTRAGE
ORION - ROMA

19/06/18
UNDEROATH + CROSSFAITH
ZONA ROVERI - BOLOGNA

20/06/18
MESHUGGAH + DESTRAGE
ESTRAGON - BOLOGNA

20/06/18
UNDEROATH + CROSSFAITH
MAGAZZINI GENERALI - MILANO

21/06/18
ANAL VOMIT + FINGERNAILS + ASPHALTATOR
TRAFFIC CLUB - ROMA

22/06/18
PEARL JAM
I-DAYS FESTIVAL - RHO (MI)

22/06/18
ANAL VOMIT + LECTERN + GUEST
CIRCUS - SCANDICCI (FI)

22/06/18
17 CRASH + LET ME KILL THE MISTER + STINS
EXENZIA - PRATO

23/06/18
ANAL VOMIT + DAEMUSINEM + LECTERN
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

Twitching Tongues - In Love There Is No Law
( 979 letture )
Ecco il secondogenito partorito della band californiana Twitching Tongues.
Il quintetto proveniente dalla città degli angeli sceglie così di battezzare la sua ultima opera sotto la benedizione della sua nuova label, la Clodes Casket Activities, succedendo alla I Scream Records che nel 2011 pubblicò il loro disco di debutto Sleep Therapy.
L’immersione acustica nel disco avviene lentamente, attraversando l’oscura e soffusa atmosfera horror creata da Eyes Adjust; opener dal suond “à la Down” e dal ritornello scattante che rispecchia le loro rigide fondamenta hardcore.
Anche la titletrack presenta una somigliante struttura di avvio tramite una batteria in solitaria insieme ad una parte vocale a metà tra cantato e parlato, di probabilmente ispirazione Nine Inch Nails, schiudendosi prima in un ritornello carico di pathos e dopo in un assaggio di moderna scuola death metal, per poi riassumere i contorni originari.
La voce in sottofondo di spari e rumore di colpi di arma da fuoco su World War V ricorda inverosimilmente quella del compianto leader dei Type O Negative, Peter Steele, nel periodo in cui militava nei thrashers Carnivore. Non a caso, uno dei loro brani più famosi è intitolato World War III And IV.
Forte di questo, il brano ha una partenza netta e sostenuta che sfocia in un baratro dal flavour doom per poi risorgere con la stessa carica delle battute iniziali, come testimoniato dalla fugace sessione di doppia cassa ad appesantirne la marcia. Batteria che avrà nuovamente lustro nella fase finale con un incedere deciso e spietato.
Con il suo fare lento e minimalista Good Luck… bussa alla porta di molti gruppi figli dei Black Sabbath con una prestazione vocale fortemente melodica.
Preacher Man ripercorre la linea della titletrack dell’album con l’ombra di Peter Steele che si insinua in alcuni frangenti della performance di Colin.
Deviler Us To Evil è una chiara emanazione di influenze metalcore mentre la particolarità strutturale di Departure rievoca nuovamente Hurt dei connazionali Nine Inch Nails.
In Feed Your Disease è ancora la batteria ha donare una marcia in più al ritornello con il suo incedere martellante è corposo.
Un'atmosfera spirituale abbraccia Frigid mentre le chitarre si lanciano nelle ultime taglienti incursioni che squarciano l’aria che si respira.
Un album brevilineo dalla durata massima di trentotto minuti appena dal quale sono stati estrapolati due videoclip -per Preacher Man e non poteva mancare ovviamente la stessa In Love There Is No Law- alimentato da una componente per lo più massiccia, concedendo spazio alla sperimentazione di altre formule compositive vicine alle influenze musicali dei cinque ragazzi di L.A.



VOTO RECENSORE
67
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
caronte
Lunedì 19 Ottobre 2015, 2.46.11
2
mi ricordano in alcuni frangenti i grandi life of agony in versione dark .buono una band giovane che non si butta nel metalcore
quello degli Slayer
Giovedì 30 Gennaio 2014, 8.23.48
1
pure io vorrei un bacio da quella ragaza nella copertina
INFORMAZIONI
2013
Closed Casket Activities
Crossover
Tracklist
1. Eyes Adjust
2. In Love There Is No Law
3. World War V
4. Good Luck…
5. Preacher Man
6. Deliver Us To Evil
7. Departure
8. Feed Your Disease
9. Frigid
Line Up
Taylor Young (Voce, Chitarra)
Colin Young (Voce)
Leo Orozco (Chitarra)
Kyle Thomas (Basso)
Michael Cesario (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]