Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Kansas
The Absence of Presence
Demo

Northern Crown
In a Pallid Shadow
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/08/20
SEASON OF DREAMS
My Shelter

12/08/20
WITHIN DESTRUCTION
Yōkai

14/08/20
HAVUKRUUNU
Uinuos Syömein Sota

14/08/20
NUG
Alter Ego

14/08/20
CHASTAIN
For Those Who Dare – 30th Anniversary Edition

14/08/20
KAMELOT
I Am The Empire - Live From The 013

14/08/20
PRIMITIVE MAN
Immersion

14/08/20
TERRA ATLANTICA
Age Of Steam

14/08/20
ROBBY KRIEGER
The Ritual Begins at Sundown

14/08/20
INGESTED
Where Only Gods May Tread

CONCERTI

11/08/20
BAD RELIGION
FESTIVAL DI RADIO ONDA D'URTO - BRESCIA

12/08/20
BAD RELIGION (SOSPESO)
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

19/08/20
PALAYE ROYALE
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

26/08/20
GRAHAM BONNET & ALCATRAZZ + GIRLSCHOOL + ASOMVEL
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/20
WOLFMOTHER + HARDCORE SUPERSTAR (SOSPESO)
PIAZZA DUOMO - PRATO

04/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

05/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
2DAYS PROG - VERUNO (NO)

06/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

10/09/20
THE HOLLYWOOD VAMPIRES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

11/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

Shining (Swe) - 8 ½ - Feberdrömmar I Vaket Tillstånd
( 4980 letture )
Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris.
Nescio, sed fieri sentio et excrucior.
(Catullo, Carme LXXXV)


Molte parole si sono già spese per parlare degli Shining, ancor di più ne sono state usate per giustificare, insultare, difendere o schernire l'operato di Niklas Kvarforth, poche o nessuna per scindere i due nomi: la band dall'artista, il malato dalla propria creatura, l'abile uomo di mercato dal prodotto che commercializza.
Come a voler confermare il proprio status di intoccabile, a voler evidenziare ancora di più la controversia che da anni anima la figura artistica dello svedese, ecco 8 ½ - Feberdrömmar I Vaket Tillstånd.
Progetto nella mente di Kvarforth per diversi anni, questo album è una rivisitazione del periodo di Livets Ändhållplats e Angst, recuperandone sei brani (in piena tradizione Shining) comprendenti anche Through Corridors Of Oppression, dallo split con i Dolorian, a suo tempo saccheggiata dalla produzione di Chopin. Per fare le cose in grande, anziché registrare di nuovo le sei tracce, sono state rispolverate le pre-produzioni dell'epoca, con l'aggiunta di qualche linea di chitarra e di basso, le tastiere suonate da Lars Fredrik Fröslie (Angst Skvadron, Asmegin, In Lingua Mortua) ed una serie di ospiti più o meno noti in ambito estremo alla voce: Maniac, Attila Csihar, Gaahl, Famine (Peste Noire), Pehr Larsson (Alfahanne), che hanno dato l'impronta della propria lingua madre alle liriche.
Il punto di partenza, le composizioni originali, brani già efficaci nella loro impronta semplice e incisi allora in modo più che dignitoso, sono qui riproposti con un'accordatura diversa (standard anziché un tono sotto, come da tradizione usano gli Shining per i propri album) ma pressoché immutati nella sequenza dei riff e nelle progressioni, con l'aggiunta di alcuni elementi d'atmosfera, come nuove melodie in tremolo picking, parti di tastiera che optano per suoni poco invadenti e donano un alone di elegante decadenza (Terres Des Anonymes, Selvdestruktivitetens Emissarie), luttuosa solennità (Szabadulj Meg Önmagadtól) o spettralità nel caso di Black Industrial Misery, sebbene l'aver usato ampiamente il tema portante del film Halloween, ad opera di John Carpenter, abbia aiutato non poco.
Quasi superfluo sottolineare come le voci chiamate a dare il proprio contributo per questo progetto riescano a dare il meglio di sé in ogni brano, portando un'interpretazione ricca ed espressiva (specie Attila Csihar e Famine) grazie a scansioni particolareggiate e riuscendo a trasfigurare il senso delle liriche grazie alla diversa musicalità dei propri idiomi.
La scelta di utilizzare le tracce già registrate all'epoca, volta ad allontanare lo spettro delle produzioni nitide degli ultimi episodi, dona un'aura di culto all'intero progetto, cercando di zittire la vocina che aleggia in testa durante l'intero ascolto: 8 ½ - Feberdrömmar I Vaket Tillstånd è una veste nuova e sgargiante, ma è pur sempre cucita ad hoc sul corpo ormai invecchiato di una donna che ha decisamente visto tempi migliori.

Ciò che è davvero arduo trovare al termine dell'ascolto è un senso a una tale operazione, che non contempli l'uso dell'aggettivo “commerciale”. Fortunatamente, l'anticipata rivelazione dello stesso Kvarforth (e in questo senso la scelta di usare il numero 8 ½ nel titolo già potrebbe far sorgere dei dubbi anche ai più benpensanti) sullo scopo del disco non dovrebbe trarre in inganno chi è alla ricerca del barlume di estro creativo che aleggia nelle abituali uscite inedite degli Shining. Feberdrömmar I Vaket Tillstånd è un'uscita autocelebrativa; un progetto che incarna sì la vena artistica che contraddistingue la band, ma sostanzialmente privo di contenuti inediti, per quanto questa riproposizione dei brani possa suonare bene.
Certo è che le occasioni per battere cassa di questi tempi non sono mai abbastanza e che quello che avrebbe potuto essere un interessante regalo ai fan, magari distribuito gratuitamente in digital download ed acquistabile in edizione limitata per gli amanti del supporto fisico o come disco bonus da includere nella prossima release ufficiale, assume in questa veste i connotati dell'ennesimo attentato al portafogli, diventando nient'altro che una provocazione che supera le precedenti provocazioni.



VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
86.6 su 5 voti [ VOTA]
enry
Domenica 29 Settembre 2013, 10.17.34
5
Nonostante l'evidente operazione commerciale il contenuto è ottimo. L'unico brano che mi è piaciuto poco è l'ultimo, proprio quello cantato da Niklas. Gli altri 5 brani suonano alla grande, mantengono il fascino delle versioni originali, la produzione è buona ma assolutamente non leccata e tutti gli ospiti sono in grande spolvero. Anche se si tratta di remake per me parliamo della miglior uscita targata Shining dai tempi di The Eerie Cold. Speriamo che questo rispolvero vada ad influenzare il prossimo disco, solo così potrebbero tornare a diventare una band veramente interessante.
enry
Sabato 28 Settembre 2013, 14.31.36
4
Secondo me l'ultimo veramente bello è The Eerie Cold, comunque qui si parla di pezzi datati e la cosa potrebbe essere interessante, non l'ho ancora ascoltato ma chi l'ha fatto me ne ha parlato bene, nonostante l'evidente 'commercialata' (da notare che poco tempo fa è uscita una raccolta per Spinefarm con tutte le collaborazioni fatte da Niklas con altre band, buona perchè anche qui si tratta di materiale in larga misura datato, però siamo già alla seconda compilation/remake in pochi mesi).
Undercover
Sabato 28 Settembre 2013, 11.40.16
3
Come quasi sempre sono in disaccordo con Punto Omega, non vedo l'ora la finisca di produrre musica, è da una vita che delude e continua a farlo.
Punto Omega
Sabato 28 Settembre 2013, 3.05.51
2
A parte l'ep osceno dell'anno scorso, non ne hanno sbagliato una, Che dire di questa trovata a scopi lucrosi? E' ben fatta e me la piglierò a qualche loro concerto, perché è un'operazione riuscita e va in mona de to mare al portafoglio.
markus
Venerdì 27 Settembre 2013, 20.13.14
1
Anche se sono canzoni rifatte e riarrangiante,l'album tutto sommato scorre bene.Piu' che sufficiente per i miei gusti.
INFORMAZIONI
2013
Dark Essence Records
Black
Tracklist
1. Terres Des Anonymes
2. Szabadulj Meg Önmagadtól
3. Ett Liv Utan Mening
4. Selvdestruktivitetens Emissarie
5. Black Industrial Misery
6. Through Corridors Of Oppression
Line Up
Niklas Kvarforth (Voce, Chitarre)
Peter Huss (Chitarre)
Christian Larsson (Basso)

Musicisti ospiti:

Lars Fredrik Fröslie (Tastiere)
Famine (in Terres Des Anonymes)
Attila Csihar (in Szabadulj Meg Önmagadtól)
Pehr Larsson (in Ett Liv Utan Mening)
Gaahl (in Selvdestruktivitetens Emissarie)
Maniac (in Black Industrial Misery)
 
RECENSIONI
82
s.v.
s.v.
65
57
80
89
93
75
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]