Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Ayreon
Electric Castle Live and Other Tales
Demo

Morningviews
You Are Not the Places You Live In
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

25/05/20
TILL DIE
Ruthless

25/05/20
SINISTER DOWNFALL
A Dark Shining Light

27/05/20
HELIKON
Myth & Legend

29/05/20
XIBALBA
Anos En Infierno

29/05/20
VIOLENT HAMMER
Riders of the Wasteland

29/05/20
OUR POND
Paraphernalia

29/05/20
GRAVE DIGGER
Fields Of Blood

29/05/20
SORCERER
Lamenting Of The Innocent

29/05/20
PALAYE ROYALE
The Bastards

29/05/20
BEHEMOTH
A Forest (EP)

CONCERTI

29/05/20
RAIN + GUESTS (ANNULLATO)
BLACK DEVILS SPRING PARTY - S. GIOVANNI IN PERSICETO (BO)

29/05/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
LEGEND CLUB - MILANO

30/05/20
MARK LANEGAN BAND (ANNULLATO)
TEATRO MANZONI - BOLOGNA

09/06/20
PERIPHERY (ANNULLATO)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

10/06/20
IN.FEST
CIRCOLO MAGNOLIA - MILANO

12/06/20
SYSTEM OF A DOWN + KORN + GUESTS TBA (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

12/06/20
GUNS N` ROSES + GUESTS TBA (ANNULLATO)
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA (FIRENZE)

13/06/20
AEROSMITH + GUESTS (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

16/06/20
STEEL PANTHER + THE WILD (SOSPESO)
ALCATRAZ - MILANO

16/06/20
DEATHLESS LEGACY
CRAZY BULL - GENOVA

Reckless Love - Spirit
( 4113 letture )
Yes, i Reckless Love finalmente sono nuovamente tra di noi. Un ritorno tanto sospirato, ma proprio tanto. Ero in febbrile attesa di questo nuovo capitolo da parecchio tempo. Il loro precedente Animal Attraction è una chicca aurea del hard/glam mondiale di un paio di anni fa, un cd che non stanca mai e che ancora oggi mena bordate hard a destra e manca. La band finlandese sforna questo Spirit composto da 11 tracce di anthem/glam rock pepato e ben catramato, se pensate a composizioni assemblate al fior di bromuro, strereotipi, lustrini e spandex, siete completamente persi tra i ghiacciai del nord europa in boxer e pedalini. Questi quattro tipacci assaltano i nostri padiglioni auricolari con un coacervo di pezzi modernissimi che, ovviamente, pescano a piene mani nella tradizione del genere, rivitalizzandolo, fornendo spunti eccelsi, il tutto al servizio di melodie preziose e fantasmagoriche. Un album che, come il precedente, sboccerà dentro di voi, ascolto dopo ascolto. La creme de la creme nel filone, insieme ad altri due o tre nomi del panorama mondiale; chi ha detto The Poodles, Steel Panther e Wig Wam ci ha visto lungo. Il suono è prettamente deluxe, il frontman Olli Herman è semplicemente perfetto, così come il supremo guitar man Pepe in grado di tessere ritmiche con le palle e prorompere soli brillanti come fuochi artificiali, ma anche i “comprimari” Jalle Verne al basso e il drummer Hessu Maxx completano un quadro seducente e affidabile.

Night On Fire sbreccia subito per le sue melodie incredibili, magari un po’ pop, e si fa apprezzare anche in veste video con un clip molto colorato e estremamente catturante: preparatevi sin da ora ad essere sequestrati dal primo ooh ooh della song. Bad Lovin' ha in sé un riff molto Steve Stevens mentre la stesura è semplicemente magnifica, bella sparata, e ha il suo apice in un chorus che vi terrà compagnia anche quando sarete incazzati abbestia perché il termosifone perde acqua e le scarpe che amate si sono irrimediabilmente sfondate e sono da gettare nel cassonetto. I Love Heavy Metal è un inno perfetto, che cita tante band di valore inestimabile, un po’ come fecero gli statunitensi Tuff tanti anni fa nella loro The All New Generation; ritmo saltellante, melodie assolute, solo guitar duro e fischiante e finale che rimembra God Of War di Defleppardiana memoria. Favorite Flavour scoppia di salute heavy con sensazioni direttamente derivanti dal loro precedente lavoro in studio: ecco questi Reckless Love hanno anche un loro marchio di fabbrica, al contrario di quanti recensori possano affermare; i finlandesi insomma non sono la copia di nessuno. Edge Of Our Dreams è una semi-ballad che fa salire i brividi sulla schiena con un crescendo che sigilla un ritornello da incorniciare in oro zecchino, con una grande prova del singer Olli seguito da un Pepe che viaggia su livelli siderali, mentre la autocitazione di Sex, Drugs & Reckless Love cambia marcia, e che marcia, sui coretti della strofa fino a spiattellarvi lì una song che molte band, anche del passato, avrebbero voluto scrivere. Dying To Live incarna la modernità del hard melodico e di grande fruibilità con atmosfere setose e pregiate, Metal Ass è un assalto alla baionetta, una battaglia tra i vari strumenti con una drum pestata per bene e una velocità d’esecuzione non indifferente mentre la guitar fa la voce grossa a più riprese e con modalità diverse. La traccia numero 9 Runaway Love gode di buone armonie e un rullante molto secco e crudo e una interpretazione vocale di Olli Herman molto sentita, con So Happy I Could Die si ritorna a sputare un sound a stecca da far tremare le griglie dei Marshall e il refrain festaiolo si dirige verso l’alto dei cieli portando con se potenza e violenza sonora; la strofa strappata si rivela bellissima con un cantato pregnante ed indovinato sino all’ultimo vocalizzo, all’ultima nota. E la sei corde deborda e sbarella di brutto rendendo incandescenti plettro e falangi del buon Pepe. Hot Rain conclude il platter incarnando una ballatona brividosa che vi farà conquistare finalmente quella signorina tanto carina che vi ha scippato le coronarie: chiudetela in auto con questa song e non saprà negarsi. E qui Olli arrochisce la sua voce pulita fornendo ulteriore pathos ad un pezzo che salirà dal basso.

Prodotto da Ilkka Wirtanen e mixato dallo stesso Wirtanen e dal duo Juha Heininen/Petri Maturi, Spirit è un prodotto notevole, scritto con palle quadrate e voglia di osare ed abusare di melodie superiori e sopraffine con incastri prodigiosi. Non so sinceramente se questo cd potrà rappresentare il salto definitivo della band nell’olimpo del hard, troppi fattori concorrono a imprimere questa etichetta, ma se volete godere di 11 pezzi davvero eccezionali, i Reckless Love non vi deluderanno. Corro a riascoltarmelo dall’inizio, ooh ooh….



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
95.33 su 18 voti [ VOTA]
blackiesan74
Martedì 19 Aprile 2016, 15.10.13
9
A mio parere un disco un po' meglio del precedente, ma non mi ci spello le mani. Trovo anonime e dimenticabili "Favorite Flavour", "Dying To Live" e "Metal Ass", "Bad Lovin'" e "Sex, Drugs & Reckless Love" si fanno ascoltare ma sono piuttosto banali; convincenti "Edge Of Our Dreams","Runaway Love", "So Happy I Could Die" e "Hot Rain". "Night On Fire" è una versione hard rock di "Whenever, Wherever" di Shakira. Alla fine la canzone migliore del disco è la bonus track "Die Hard" (qui non recensita), che da sola seppellisce metà di questo disco. Per me 70
Galilee
Venerdì 18 Ottobre 2013, 14.20.35
8
Mi stupisce l'attenzione che riesce a catalizzare questo disco. Fa piacere
AlinoSky
Venerdì 18 Ottobre 2013, 14.12.28
7
scusate , metal ass
AlinoSky
Venerdì 18 Ottobre 2013, 12.31.10
6
disco meraviglioso , forse solo bad ass non mi piace. Il resto è bellissimo. Disco dell'anno per me!!!
Alessandro
Sabato 12 Ottobre 2013, 16.47.05
5
Niente male. Per me che sono sui 40 e' quasi un tuffo nel passato, ma le canzoni suonano molto "fresche". Certo, si sentono richiami a Def Leppard, Bon Jovi, Motley Crue o Danger Danger, ma del loro periodo d' oro. L' originalita' non e' il forte dell' album, ma chi se ne frega, ci sono canzoni davvero stellari : Bad lovin,Edge of your Drams, Sex Drugs & Reckless Love, Dying to Live e Runaway Love. Bello ! Voto : 90
Graziano
Sabato 12 Ottobre 2013, 15.43.53
4
Disco dell'anno tra gli oltre 50 cd che ho già acquistato. Sconvolgente!!!
giulio
Domenica 6 Ottobre 2013, 11.40.17
3
Sono pienamente d accordo con la recensione. Un album fantastico di una bellezza unica. Night on Fire e Edge of Our Dreams sono delle Hit strabilianti per pulizia ed efficacia!! Da ascoltare 1000 e 1000 volte.....
Metalgio67
Domenica 6 Ottobre 2013, 0.02.17
2
Bello Bello Bello.
Galilee
Martedì 1 Ottobre 2013, 17.20.19
1
I primi due dischi li ho presi e mi sono piaciuti,e tra l'altro anche dal vivo sono stati molto bravi; però devo ammettere che i due singoli nuovi non mi hanno detto molto. Non ricordo i titoli, ma il secondo se non sbaglio So happy i could die è un po' una scopiazzatura di kickstart my heart. Ah, il primo era night on fire. A parte ilfatto che la canzone non è nulla di che, ma poi cavolo fate i glamster e non ci mettete nemmeno una figa in sti video? Puah! Comunque, so già che alla fine me lo prenderò...
INFORMAZIONI
2013
Spinefarm Records
Glam Rock
Tracklist
1. Night On Fire
2. Bad Lovin'
3. I Love Heavy Metal
4. Favorite Flavour
5. Edge Of Our Dreams
6. Sex, Drugs & Reckless Love
7. Dying To Live
8. Metal Ass
9. Runaway Love
10. So Happy I Could Die
11. Hot Rain
Line Up
Olli Herman (Voce)
Pepe (Chitarre)
Jalle Verne (Basso)
Hessu Maxx (Batteria)
 
RECENSIONI
83
82
ARTICOLI
16/05/2014
Live Report
RECKLESS LOVE + BURNING BLACK + LIPSTICK + WICKED STARRR
Traffic Live Club, Roma, 09/05/2014
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]