Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Ayreon
Electric Castle Live and Other Tales
Demo

Morningviews
You Are Not the Places You Live In
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

01/06/20
INSTIGATE
Echoes of a Dying World

05/06/20
16
Dream Squasher

05/06/20
DEVIN TOWNSEND
Empath - The Ultimate Edition

05/06/20
HAKEN
Virus

05/06/20
GRUESOME/EXHUMED
Twisted Horror (split)

05/06/20
NANOWAR OF STEEL
Sodali Do It Better

05/06/20
CURRENTS
The Way it Ends

05/06/20
MAKE THEM SUFFER
How To Survive A Funeral

05/06/20
FROST*
Others

05/06/20
-(16)-
Dream Squasher

CONCERTI

09/06/20
PERIPHERY (ANNULLATO)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

10/06/20
IN.FEST
CIRCOLO MAGNOLIA - MILANO

12/06/20
SYSTEM OF A DOWN + KORN + GUESTS TBA (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

12/06/20
GUNS N` ROSES + GUESTS TBA (ANNULLATO)
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA (FIRENZE)

13/06/20
AEROSMITH + GUESTS (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

16/06/20
STEEL PANTHER + THE WILD (SOSPESO)
ALCATRAZ - MILANO

16/06/20
DEATHLESS LEGACY
CRAZY BULL - GENOVA

17/06/20
SOCIAL DISTORTION + GUEST TBA
CARROPONTE - SESTO SAN GIOVANNI (MI)

18/06/20
GLORYHAMMER
ALPEN FLAIR - BOLZANO

21/06/20
INFECTED RAIN + ANKOR + TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Scarecrow NWA - Transgression
( 1177 letture )
Quinto album per gli austriaci Scarecrow New World Annihilation, Transgression segna un notevole passo indietro nella discografia della band, non che si siano mai distinti nel panorama underground per il loro operato. Nati come progressive dark death, la dicitura è stata abbandonata dopo la defezione del tastierista Orestis, rimpiazzato da Gsputi, seconda chitarra. La tastiera, in effetti, rappresentava un elemento distintivo della band che adesso, per questa nuova uscita, è costretta a rimboccarsi le maniche e coprire la falla creatasi. Le atmosfere dark sono solo lontanamente riprodotte dalle sei corde, ed il sound si orienta più che altro verso un melodic death con forti elementi progressive.

Transgression è un album molto, molto pesante. Le canzoni durano tantissimo e sono ripetitive fino allo svenimento. Costruite con la stessa metrica (intro, strofa, ritornello, strofa ritornello, parte centrale, ritornello), le otto tracce del full length finiscono inevitabilmente per annoiare dopo un po, nonostante ci siano idee concretizzate bene e passaggi interessanti. L’eccessiva durata rovina tutto, e rende il lavoro borioso ed impossibile da godere. Parlando di loro stessi, gli Scarecrow NWA si definiscono una band autentica con forte potenziale dal vivo, dunque devono puntare più che altro sulla riproducibilità. Difficile credere che con Transgression ci siano riusciti.
Eppure l’album inizia con ottime prospettive: MMXII parte con un intro duro, molto death ma dura quasi dieci minuti, e non fa altro che ripetersi ed unire riff ad altri. La successiva, la title track, supera gli otto, e così via. Non ci sono canzoni di durata inferiore ai cinque minuti, per questo riuscire ad ascoltare Transgression tutto d’un fiato mi è stato assai difficile.

In quanto ad originalità, direi che ci siamo. Gli Scarecrow NWA mischiano elementi death, progressive, melodici, talvolta black e talvolta core ma anche heavy metal, come la conclusiva Feel the Silence che sembra un tributo alle ballad epiche dei Manowar. Questa congiunzione forzata di stili, unita alla lunghezza delle tracce ed alla scarsa equalizzazione di batteria e chitarre, rendono Transgression un album difficile da digerire ed impossibile da non bocciare. Poi, se ci si aggiunge il cantato in pulito di Bernd Krumböck, debole e sforzato, la sufficienza si rasenta appena.
Peccato, inizialmente c’erano tutte le prospettive per giudicarlo come un album sopra la media, ma a lungo andare Transgression diventa noioso e mi tocca assegnargli un'insufficienza.



VOTO RECENSORE
59
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2013
Noisehead Records
Melodic / Techno / Death
Tracklist
1. MMXII
2. Transgression
3. Self-Enslavement
4. Technology of Death
5. Backstab Romance
6. Resurrection
7. At Dead of Night
8. Feel the Silence
Line Up
Bernd Krumböck (Voce)
Alexander Dunkl (Chitarra)
Gsputi (Chitarra)
Ohlsen (Basso)
Stef (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]