Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Dark Tranquillity
Moment
Demo

Veritas
Threads of Fatality
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/11/20
VEIL OF SECRETS
Dead Poetry

30/11/20
COLOSSUS OF DESTINY
Last Call

30/11/20
GOLGATA
Tempel

04/12/20
GONE IS GONE
If Everything Happens for a Reason… Then Nothing Really Matters at All

04/12/20
SIX FOOT SIX
End of All

04/12/20
AD INFINITUM
Chapter I: Revisited

04/12/20
TAU CROSS
Messengers Of Deception

04/12/20
NIGHTRAGE
Demo 2000

04/12/20
FOREIGN
The Symphony of the Wandering Jew Part II

04/12/20
SERPENTS OATH
Nihil

CONCERTI

28/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
LEGEND CLUB - MILANO

28/11/20
BELPHEGOR + GUESTS
BLACK WINTER FEST - MILANO

29/11/20
ORPHANED LAND
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

29/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

30/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

01/12/20
ORPHANED LAND
LEGEND CLUB - MILANO

02/12/20
ORPHANED LAND
TRAFFIC CLUB - ROMA

03/12/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (CANCELLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

03/12/20
NAPALM DEATH
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/12/20
NAPALM DEATH
TRAFFIC CLUB - ROMA

Reptilian Death - The Dawn of Consummation and Emergence
( 837 letture )
India. Un miliardo e duecento milioni circa di abitanti. Quant’è alta la probabilità che in uno stato così immenso nasca una band death di valore?
Molto alta, direi, anche se ancora non si è vista una band capace di superare i confini interni del paese, eccezione fatta per i Demonic Resurrection.
I qui citati Reptilian Death sono strettamente legati alla band sopra menzionata: sono il side-project di Demonstealer, cantante dei Demonic Resurrection che in The Dawn of Consummation and Emerge preferisce concentrarsi maggiormente sulla chitarra e la batteria, lasciando spazio all’abile ed infernale Vinay Venkatesh.

Non c’è niente di nuovo in questo album, meglio premetterlo. Ma c’è qualcosa di accattivante, di competitivo nel sound dei Reptilian Death. Ed è grazie alla buona dose di esperienza che i quattro musicisti, ed in misura maggiore Demonstealer, hanno sulle spalle.
Si parla di un death veloce alternato a riff più cadenzati, supportato da una produzione ottima che evidenzia il growl gutturale del cantante e il suono metallico ed aggressivo delle chitarre, senza trascurare il basso e la batteria che fanno da sottofondo.
Canzoni come Distorted By Bondage, Blood And Bestiality o Emergence - The World, Your Playground sono autentiche mazzate sulla schiena, per non parlare della disumana Marvelous Gods - The Apple of My Eye , dove risalta l’elemento black. Emerge, Hatred, Emerge o Inchoate mettono in mostra anche una ventata di thrash duro e riconducibile alla vecchia scuola del death metal californiano.

Creando dunque un sound diverso da quanto c’è in giro, i Reptilian Death sfornano una ferocia devastante e in qualche modo originale, apprezzabile fino in fondo. L’inizio è dei più promettenti, verso la parte centrale cala un po’ l’attenzione che ritorna, però, a livelli altissimi con le quattro canzoni finali.
C’è tutto ciò che si può apprezzare in un disco death, potenza, tecnica, velocità, esperienza e una voce demoniaca. Mi bastano questi elementi per recensire positivamente questo lavoro (uscito una dieci anni dopo l’ultimo full-length, Total Annihilation) del combo di Mumbai.



VOTO RECENSORE
76
VOTO LETTORI
84.5 su 2 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2013
Universal Music India
Death
Tracklist
1. Primevil
2. Inchoate
3. Stimulate, Hike, Impel, Tear
4. Soaked with the Imperfections of Puerile Blood
5. Emerge, Hatred, Emerge
6. Distorted by Bondage, Blood and Bestiality
7. Unnervingly Perverted at the Altar
8. Patchwork and the Art of Skinning
9. 0
10. Now You Graze upon Me
11. Marvelous Gods - The Apple of My Eye
12. Emergence - The World, Your Playground
Line Up
Vinay Venkatesh (Voce)
Demonstealer (Chitarra, Batteria, Backing vocals)
Nishith Hegde (Chitarra)
Ashwin Shriyan (Basso)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]