Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Death SS
Rock `N` Roll Armageddon
Demo

Third Island
Omelas
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/09/18
THE THREE TREMORS
The Three Tremors

21/09/18
MAYAN
Dhyana

21/09/18
VOIVOD
The Wake

21/09/18
DRAUGURINN
Spira

21/09/18
JOE BONAMASSA
Redemption

21/09/18
THE CRUEL INTENTIONS
No Sign of Relief

21/09/18
LYNYRD SKYNYRD
Live In Atlanta

21/09/18
THERAPY?
Cleave

21/09/18
Slash feat Myles Kennedy And The Conspirators
Living The Dream

21/09/18
SUPEFJORD
All WIll Be Golden

CONCERTI

20/09/18
BATUSHKA + DARKEND
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

20/09/18
VOIVOD + NIGHTRAGE
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

20/09/18
KORMAK + STILEMA + AMRAAM
LET IT BEER - ROMA

21/09/18
KARMIAN + DEMIURGON +HERCESIS
Associazione Culturale EKIDNA - SAN MARTINO SECCHIA (MO)

21/09/18
TOSSIC + GUESTS
EXENZIA - PRATO

22/09/18
FLESHGOD APOCALYPSE + GUESTS
AFTERLIFE LIVE CLUB - PERUGIA

22/09/18
ROCK LAND FESTIVAL
LEGEND CLUB - MILANO

22/09/18
WARMBLOOD + IRA
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

22/09/18
ELVENKING + DEATHLESS LEGACY + GUESTS
AREA EXP - CEREA (VR)

22/09/18
TRICK OR TREAT + FROM THE DEPTH
FUORI ORARIO - TANETO (RE)

Monster Magnet - Last Patrol
( 3644 letture )
“Da ragazzino ascoltavo musica incredibile, mi sembrava di sentire i suoni dello spazio, come nei film di fantascienza...è tutto partito da lì, dai 13th Floor Elevator e dagli Hawkwind.”

Parola di Dave Wyndorf, mente dei Monster Magnet, una delle macchine psichedeliche più importanti in assoluto in ambito heavy, quella che nei primi anni 90 riuscì ad iniettare quella stessa psichedelia nel punk e nel metal.
Questa è una musica che sa ancora emozionare, seppellita in entità lontane, in suoni senza tempo, di quelli che ti fanno volare con la fantasia, che ti fanno venir voglia di alzare gli occhi al cielo e di gridare a squarciagola.
Il capolavoro Spine of God, recensito dal sottoscritto pochi giorni fa nella sezione rispolverati, è lontano ben 22 anni, ma sembra che finalmente la band abbia fatto quel piccolo passo indietro necessario per ritrovare antichi sapori sopiti per troppo tempo.
Last Patrol è il decimo album in carriera per i nostri, e lascia sicuramente ben sperare per il futuro visti gli ultimi discreti, ma non esaltanti, lavori.
Quello che mi ha lasciato più colpito è stata la capacità di riscoprire portate già gustate ampiamente in passato, ma senza per questo risultare artificiosi e plastificati, sarà forse merito del ritorno ad un etichetta indipendente come la Napalm Records? Qualunque sia la causa, l'importante è l'effetto stupefacente di cui i mostri magnetici hanno beneficiato in fase di songwriting.
Lo dimostra I Live Behind the Clouds, che parte lenta, inesorabilmente lenta, con i suoni puliti che ne esaltano i profumi, ma il crescendo si insinua sottopelle, trasformando una timida ballata in una space track di gran fascino; analogamente per la suite che dà il titolo al lavoro, nove minuti e mezzo di cavalcate intergalattiche tra rovine appartenute a mondi perduti e fiammate custodite da civiltà aliene, la canzone che avrebbero voluto disperatamente scrivere gli utlimi, inconcludenti, The Sword.
In Hallelujah sembra di ascoltare un cowboy impazzito che suona blues, ma non ai piedi di una montagna e con il suo fido cavallo accanto, bensì in qualche desolata landa di un deserto siderale sparso nella vastità dell'universo. Brother Dage che gioca a fare lo space rocker. Davvero particolare.
Mindless One, primo singolo estratto dall'album, abbiamo già avuto il tempo di digerirla: è diretta ed incalzante, con un ritornello che si incolla alla mente già dal primo ascolto.
The Duke of Supernature gioca sulla psichedelia, quella dai suoni caldi, vellutati ed avvolgenti, un pezzo di gran classe dove i nostri sembrano tornati ai fasti esaltanti di un tempo.
Con End of Time si toccano vette di qualità eccelse, l'andatura è martellante, il riffing incalzante, perfetta per un inseguimento spaziale tra asteroidi e detriti, chorus di grande impatto e parti strumentali di enorme spessore ne decretano il primato nella mia piccola e personalissima classifica.
Primato in realtà a pari merito con la finale Stay Tuned, space ballad che chiude il cerchio in un finale da pelle d'oca. Descrivere a parole la sminuirebbe, perchè questo pezzo in sé ha davvero tanta, tantissima qualità.
Per il momento i nostri sono impegnati in un lungo tour in Nord America che li vedrà on the road in più di venti date sino a fine anno, quindi non resta che aspettare e sperare che tornino presto anche dalle nostri parti, nel frattempo non perdetevi questo bellissimo ritorno da studio, sono sicuro che non ne rimarrete affatto delusi.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
80.2 su 5 voti [ VOTA]
patrick
Lunedì 5 Febbraio 2018, 22.24.06
15
mentre si svolgeva il ritorno del doom e il ritorno del doom io mi son gustato un loro live con quello dei cathedral e ho goduto tantissimo, davvero iiluminnte è stato ritornare allle radici , magari vedo rivalutare boiate assurde o persone che si fissano su band che a mio dire nn dicono e vabbè riscopro che le migliori band passano inosservate , mi spar o range goblin e electric wizard e nn mi arrivano perché sono band del cavolo.....poi risuccede tutto e magari band validissime combattere per la sopravvivenza e mi devo sparare invece band del cazzo norvegesi che nn valgono un soldo bucato e mi vedo inosservati per dire i katatonia
InvictuSteele
Martedì 22 Dicembre 2015, 21.54.43
14
Questi mi mancava, l'ho recuperato da poco. I Monster li ho tralasciati dopo che hanno cominciato a togliere lo stoner in favore di un heavy roll che a me diceva poco. E che mi ritrovo tra le mani? Una bomba che suona come i loro primi tre album, bellissimo, me lo sto godendo. Voto 80
Trendkill
Giovedì 17 Settembre 2015, 21.15.25
13
Sa di antico e di nuovo allo stesso tempo...I live behind the clouds mi ha emozionato....il testo di quella canzone è il mio sogno nel cassetto...forse dovrei chiedere a mister wyndorf come si fa a vivere sopra le nuvole....grandi monster magnet. Però io mi trovo in disaccordo col il recensore su una cosa: ultimi album non esaltanti....mastermind era moooolto esaltante secondo me
Giorgio
Martedì 27 Maggio 2014, 13.23.27
12
Cazzo!!! STUPENDO!! degno erede di capolavori del passato...sempre stato fan dei Monster ma ero un po' deluso dagli ultimi 2 album...Questo è spaziale!!!
Masterburner
Mercoledì 18 Dicembre 2013, 11.03.35
11
Mi è appena arrivato e dopo tre pezzi sto già godendo...
VomitSelf
Martedì 19 Novembre 2013, 21.16.09
10
cazzo...che dopo anni di dischi mosci si fossero davvero ripresi? Mi hai davvero incuriosito a dargli un ascolto!
M0RPHE01978
Martedì 19 Novembre 2013, 11.23.23
9
Bello.
Slow
Domenica 17 Novembre 2013, 19.25.01
8
Ha già detto tutto Arrraya quindi non aggiungo altro Anzi no, Stay Tuned è fantastica.
tartu
Domenica 17 Novembre 2013, 10.33.11
7
eh cazzo cosi' mi viene voglia di acquistarlo...
Arrraya
Domenica 17 Novembre 2013, 5.38.07
6
Poi la voce di Wyndorf ragazzi, puro rock immortale, viaggi spaziali e onirici, ufo, lande desolate a cavallo di navicelle spaziali in trip. Cosa si vuole di piu. ROCK
Arrraya
Domenica 17 Novembre 2013, 5.32.05
5
Grandissimo Wyndorf, dopo appena due note avevo capito che mi sarebbe piaciuto. Recensione un pò tardiva, ma meglio cosi, c'è piu tempo alle spalle e piu equilibrio nelle considerazione su quest' album che ce li restituisce alla grande. 80 per me
Galilee
Sabato 16 Novembre 2013, 21.20.02
4
Molto bene.
Remedy
Sabato 16 Novembre 2013, 19.20.08
3
L'album non è niente di incredibile però da 10 la titletrack e 10+ per la cover tra le più belle mai viste, di più belle ho visto solo quelle dei mastodon.
Lizard
Sabato 16 Novembre 2013, 14.39.04
2
Bene. Molto bene
dario
Sabato 16 Novembre 2013, 14.17.10
1
Oibò...non ero al corrente dell'uscita di questo Lp. Assolutamente da ascoltare visto il voto e la rece.
INFORMAZIONI
2013
Napalm Records
Stoner
Tracklist
1. I Live Behind the Clouds
2. Last Patrol
3. Three King Fishers
4. Paradise
5. Hallelujah
6. Mindless Ones
7. The Duke
8. End of Time
9. Stay Tuned
Line Up
Dave Wyndorf (Voce, Chitarra)
Phil Cavaino (Chitarra)
Garrett Sweeny (Chitarra)
Chris Kosnick (Basso)
Bob Pantella (Batteria)
 
RECENSIONI
70
80
82
73
86
91
91
88
ARTICOLI
09/12/2010
Live Report
MONSTER MAGNET + SEVENTH VOID
Auditorium Flog, Firenze, 04/12/2010
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]