Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Asphyx
Necroceros
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

25/01/21
YOTH IRIA
As the Flame WIthers

29/01/21
WILSON
Thank You, Good Night. Live

29/01/21
NIGHTFALL
Eons Aura (EP Reissue)

29/01/21
EXIMPERITUS
Šahrartu

29/01/21
NIGHTFALL
Athenian Echoes (Reissue)

29/01/21
NIGHTFALL
Macabre Sunsets (Reissue)

29/01/21
WEREWOLVES
What a Time to be Alive

29/01/21
NIGHTFALL
Parade Into Centuries (Reissue)

29/01/21
CELLAR TWINS
Duality

29/01/21
OCEANA
The Pattern

CONCERTI

06/02/21
MAGNUM + GUEST TBA (CANCELLATA)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

11/02/21
VENOM INC. + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

12/02/21
VENOM INC. + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

13/02/21
VENOM INC. + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/02/21
IMONOLITH + TBA
BARRIO'S CAFE - MILANO

18/02/21
IMONOLITH + LOGICAL TERROR
MK LIVE - CARPI (MO)

19/02/21
THE DEAD DAISIES
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

20/02/21
ANCIENT + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

21/02/21
TURMION KATILOT
LEGEND CLUB - MILANO

26/02/21
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

Galderia - The Universality
( 1451 letture )
I Galderia sono una band originaria di Marsiglia formatasi nel 2006 che, dopo due EP ed altrettanti full length pubblicati in regime di autoproduzione, è riuscita finalmente a sottoscrivere un importante contratto discografico con la label canadese Metalodic Records. Per tale motivazione, il combo transalpino era atteso alla famigerata prova del nove con il nuovo album intitolato, un po’ pomposamente, The Universality.

Fautori di un power metal privo di qualsivoglia elemento di originalità (su tale aspetto potremmo comunque transigere), i Galderia hanno, di fatto, fallito l’obiettivo, in quanto la loro proposta, oltre a limitarsi a percorrere direttrici artistiche trite e ritrite, risulta decisamente insipida. L’album, masterizzato ai Finnvox Studios di Helsinki e munito di un’apprezzabile artwork realizzato da Felipe Machado, dimostra in modo palese l’influenza dello stile riconducibile ai Gamma Ray, Helloween, Insania, Freedom Call, Edguy e Heavenly (tanto per citare alcuni esempi). Il lavoro è infarcito di refrain orecchiabili, cori a profusione e linee melodiche stucchevoli, al punto che si riesce a stento ad arrivare alla fine del platter. Tra le note positive, poche sinceramente, va menzionato il drumming preciso di JC (efficace con la doppia cassa) e qualche composizione che si lascia gradevolmente ascoltare (in particolare la disincantata Universality e l’epicheggiante Galderians), ma, diciamocelo francamente, non siamo al cospetto di un platter memorabile. La prova del singer Seb Starchild è, oltretutto, tra le più anonime che si siano sentite negli ultimi tempi. Il quadro d’insieme, con tutta la benevolenza possibile, è deprimente e la situazione finisce per peggiorare nel momento in cui i Galderia rendono taluni pezzi eccessivamente ridondanti a causa di un minutaggio eccessivo (Childrens of the Heart e Ocean of Light oltrepassano addirittura i sette minuti), evidenziando ancora più palesemente i limiti dei musicisti.

Ci si rende conto che è oltremodo difficoltoso trovare strade innovative nell’ambito del power metal, tuttavia nel caso in specie manca un elemento imprescindibile quale l’ispirazione, senza cui è inutile intavolare qualsiasi tipo di discorso. Non basta suonare con grande velocità, rispettare pedissequamente i crismi del genere, se poi non si riesce ad emozionare più di tanto. In conclusione, The Universality è un prodotto anonimo, del tutto trascurabile, che nel giro di pochissimo tempo passerà nel dimenticatoio più assoluto. Fatevi un favore: risparmiate i vostri soldi.



VOTO RECENSORE
44
VOTO LETTORI
79.6 su 5 voti [ VOTA]
Daniele
Domenica 26 Luglio 2020, 16.42.05
2
dimenticavo, basta vedere la media data dai lettori quanto sia opposta alla bocciatura imho ingiustificata
Daniele
Domenica 26 Luglio 2020, 16.40.34
1
recensione assurda, album bocciato perché non originale? wow, allora sai quanti di artisti più rinomati andrebbero bocciati? ma si, se hanno un passato allora la merda loro diventa oro, se sono novelli invece è merda a prescindere. ho entrambi gli album e per quanto concordi con la non originalità, 44 è veramente qualcosa che non si può dare
INFORMAZIONI
2012
Metalodic Records
Power
Tracklist
1. Universal Glory
2. Children of the Earth
3. Universality
4. Raise the World
5. Sundancers
6. Farspace
7. Galderians
8. Ocean of Light
9. Beyond the Cosmic Winds
10. Rising Soul
11. One Million Dreams
12. Call to the World
13. Outro
Line Up
Seb Starchild (Voce, Chitarra)
Tom Schmitt (Chitarra, Cori)
Lionel Miceli (Basso)
Jc (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]