Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Voivod
The Wake
Demo

Panni Sporchi
III
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/10/18
RESUMED
Year Zero

22/10/18
MORBID MESSIAH
Demoniac Paroxysm

23/10/18
BAD BONES
High Rollers

26/10/18
CHEVELLE
12 Bloody Spies

26/10/18
UNLEASHED
The Hunt For White Christ

26/10/18
HOLY SHIRE
The Legendary Shepherds of the Forest

26/10/18
BLOODBATH
The Arrow of Satan is Drawn

26/10/18
FIFTH ANGEL
The Third Secret

26/10/18
KMFDM
Live In The USSA

26/10/18
EISREGEN
Fegefeuer

CONCERTI

20/10/18
ROSS THE BOSS + BULLET + CRYSTAL VIPER
CAMPUS INDUSTRY - PARMA

20/10/18
AZAGHAL + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/10/18
FRACTAL UNIVERSE + GUESTS TBA
THE FACTORY - VERONA

20/10/18
VADER + ENTOMBED A.D. + GUESTS
ZONA ROVERI - BOLOGNA

20/10/18
ANGEL MARTYR + PARASITE
BANDIDOS PLACE - MESSINA

20/10/18
BLACK THUNDER + THE BADASS TURKEY
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

21/10/18
VADER + ENTOMBED A.D. + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

22/10/18
HALESTORM
ALCATRAZ - MILANO

25/10/18
KILLING JOKE
CAMPUS INDUSTRY - PARMA

26/10/18
HOLY SHIRE + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

Leaves` Eyes - Symphonies of the Night
( 3262 letture )
Dopo un’escursione nel regno dei celti e un soggiorno più o meno lungo nella terra dei vichinghi, i Leaves’ Eyes con la loro ultima fatica Symphonies Of The Night si prodigano questa volta in un elogio alla donna. Anche se l’artwork che mette in mostra le forme generose della cantante potrebbe far aprire un capitolo abbastanza ampio sulla mercificazione del corpo femminile, nonostante tutto eroine del passato prendono vita grazie ad un sound vivace e aggressivo, da Giovanna D’Arco a Santa Cecilia.
Riff potenti e palm muting martellanti della chitarra pervadono le tracce con un suono carico ed espressivo rendendole in questo modo coinvolgenti e orecchiabili, esemplare è Maid Of Lorraine, la canzone dedicata alla Pulzella d’Orléans, arsa viva a Rouen per colpa di un'ingiusta accusa di stregoneria dopo aver salvato la Francia durante la Guerra dei Cento Anni.
A dare mordente ai brani contribuisce anche Felix Born, che da ritmi più regolari e tranquilli passa a tirate di doppio pedale e passaggi aggressivi sui fusti incattivendo brani come Eleonore De Provence, moglie devota di Enrico III d’Inghilterra.
Le orchestrazioni si rivelano fin da subito magniloquenti: l’intera orchestra si dispiega nella sua interezza nella maggior parte delle tracce, archi e fiati danno un senso di solennità, come possiamo sentire in Hell To The Heavens, sottolineando il cantato, in più i tocchi leggeri di pianoforte abbelliscono tutti i pezzi.
Il flauto, la chitarra in pulito e le percussioni molto tradizionali invece ci riportano nell’atmosfera folk in Galswintha -figlia del re dei Visigoti di Spagna e sposa di un sovrano merovingio- come anche la cornamusa in Saint Cecilia, una delle ballad dell’album e che appare quasi come un’invocazione alle Muse dato che Santa Cecilia è la protettrice del musicisti e patrona della musica.
La chitarra solista compare in pochi assoli fulminei -più che altro in pennata alternata- come possiamo sentire molto bene in Hymn To The Lone Sands, in cui tra l’altro sono numerosi i fraseggi (come del resto in tutto il disco) armonizzati che fanno accrescere il senso di inquietudine.
Al contrario il basso, per quanto aggressivo, rimane spesso coperto dalle potenti chitarre e riesce a comparire soprattutto nei momenti di stacco di queste ultime con un suono pieno e passaggi più originali come in Ophelia, in cui come pittori preraffaelliti i Leaves’ Eyes dipingono mettendo in un musica la sventurata vicenda del personaggio shakespeariano.
Pian piano si arriva all’elemento portante della formazione: Liv Kristine riesce ad essere più energica e convincente rispetto ai precedenti lavori, la sua voce comunque rimane morbida e quasi celestiale -come in Nightshade- senza mai risultare piatta, numerose parti infatti sono in lirico, oltre a questo la cantante sfrutta l’overdubbing molto spesso mettendo in contrasto un cantato più grave ad uno più acuto e la title track Symphonies Of The Night è solo uno dei tanti esempi.
In netto contrasto con la dolce voce femminile compare il cantato di Alexander Krull, che si esprime con harsh vocals quasi urlati e sporchi; nonostante i pezzi siano aggressivi forse appaiono un po’ troppo forzati e discordanti con la voce della moglie, sempre meglio comunque del suo pulito.
A parte questa piccola nota a loro sfavore Symphonies Of The Night si rivela un disco tirato e avvincente, le canzoni scivolano via una dopo l’altra per merito non solo dei ritmi incalzanti ma anche dei ritornelli orecchiabili, il tutto unito a un lavoro impeccabile nella produzione.
Per concludere il sound generale è molto più incisivo, vario e meno etereo che in passato, rivelandoci i Leaves’ Eyes in grande forma.



VOTO RECENSORE
77
VOTO LETTORI
80.3 su 20 voti [ VOTA]
9Fede)
Giovedì 8 Maggio 2014, 13.17.22
44
A me è piaciuto di più il precedente. Sul discorso pacchiano o meno ogni riferimento a Sirenia e simili è puramente casuale... ma ognuno sceglie come guadagnarsi la pagnotta e ognuno di noi sceglie che dischi ascoltare. Voto: 67
Wishmaster
Giovedì 9 Gennaio 2014, 12.46.39
43
non male, ma nessuna novità...
Le Marquis de Fremont
Giovedì 2 Gennaio 2014, 15.26.35
42
Madame Angela Fire and Ice, intanto mi dia del lei (ci conosciamo?). Poi, relativamente ai miei commenti su pessime e ottime band, bien sûr "de gustibus"... O ha qualcosa di personale nei miei confronti? Concordo comunque con lei che la copertina è alquanto pacchianotta. Il genere poi, non è il mio preferito ma ho un'amica che mi tiene aggiornato... Au revoir.
Beta
Martedì 31 Dicembre 2013, 10.55.17
41
ne ho ascoltato metà e, per quanto non posso dire che sia oggettivamente brutto, l'unica canzone che mi ha preso è Hell to the Heavens. le altre mi sanno sì di già sentito e non mi pare che abbiano molto mordente. poi per carità, non è mai stata una band che ho seguito, qualche canzone qua e là, ma non mi hanno mai detto granchè, quindi forse è proprio a me che i leaves' eyes non dicono niente
Angela Fire and Ice
Lunedì 30 Dicembre 2013, 22.52.45
40
peccato che questo album mediocre non brilla affatto nel genere.......per parlare di prodottino non male bisogna davvero avere pessimi gusti. non me ne stupisco perché in vari commenti ti ho visto lodare pessime band e affossarne di ottime. la copertina poi è un concentrato di burinaggine assurdo!!!!
Le Marquis de Fremont
Lunedì 30 Dicembre 2013, 13.33.38
39
Cher Madame Angela Fire and Ice, pourquoi sarei di "pessimo gusto"? Al di la che i gusti non si discutono, non mi sembra di aver usato un tono di basso gusto. Se poi si riferisce all'album (cosa significa "copertina che levate"?) anche gli esimi recensori hanno dato a questo il punteggio più altro rispetto agli altri album presenti. Siamo nella mediocrità, s'intende, ma rispetto al genere il prodottino non è male. Certo, i Poemisia sono tutta un'altra cosa. Au revoir.
iron
Domenica 29 Dicembre 2013, 2.21.02
38
a me non piace questo album...50 solo per i riffs appena azzeccati
Angela Fire and Ice
Sabato 28 Dicembre 2013, 18.43.58
37
Il pessimo gusto del marchese non mi stupisce più. Album quasi decente, voce indecente, copertina che levate. Daje, più cliché la prossima volta.
Steelminded
Sabato 28 Dicembre 2013, 17.31.26
36
A leggere quelli cancellati
Le Marquis de Fremont
Sabato 28 Dicembre 2013, 17.30.58
35
Effettivamente pensavo che il push-up delle copertina corrispondesse, come altre volte, al push-down della musica. Invece non è proprio malaccio. Alcuni pezzi sono ben fatti e il songwriting generale è abbastanza buono. Certo la voce della popputa, è veramente chioccia e parecchio fastidiosa. Per il resto, meglio di uscite precedenti. C'è molto di meglio, anyway. Au revoir.
Steelminded
Sabato 28 Dicembre 2013, 17.25.25
34
Peccato, non ho fatto in tempo
Metal3K
Sabato 28 Dicembre 2013, 15.11.48
33
@Prometheus: sei stato avvisato più volte, il tuo spazio in calce a questa recensione si esaurisce qui ed ora.
lux chaos
Sabato 28 Dicembre 2013, 3.18.50
32
@Prometheus: ancora che rispondi??? Oh, ma una minima di rispetto ce l'hai o no??? Ma ti rendi conto??? Te l'hanno chiesto in mille modi e gentilmente, smettila...per tre motivi: 1) il più importante, stai rovinando la recensione di Giada che ha speso tempo ed energia e si ritrova 31 commenti di fregnacce di cui 29 tuoi 2) Hai rotto le palle a tutti e 3) purtroppo, e questa è la cosa più tragica di tutte, ti rendi completamente ed estremamente RIDICOLO agli occhi di tutti con questo specchio-riflesso da terza elementare che continui a fare...cresci, smettila...vediamo se la capisce, oh...in attesa che parta lo specchio riflesso anche nei miei confronti...e visto che nessuno l'ha ancora fatto, faccio i complimenti a Giada per la recensione!!
Prometheus
Sabato 28 Dicembre 2013, 2.24.39
31
Dreamforge, certi onori li lascio a chi è più adatto e preparato di me. A te, ad esempio.
Dreamforge
Sabato 28 Dicembre 2013, 1.00.57
30
Devo dire che Prometheus ha le basi per diventare il nuovo Antonio Giorgio,solo il tempo ci dirà se così diverrà...
Prometheus
Sabato 28 Dicembre 2013, 0.20.31
29
"Ma se sei il primo a provocare e offendere, la cosa cambia". Commento 5 in risposta al mio commento (il 2, che non è affatto offensivo né provocatorio), di Laden: "Prometheus Michelina ancora in vita stai?". Lizard, la coerenza l'hai lasciata a casa? Ah, giusto, tu sei quello che dice di non scrivere certe cose perché potrebbero provocare certe reazioni, ma poi continua a rispondermi ben sapendo che io replicherò e non con tono amichevole. Sì, guarda, la tua strategia è molto funzionale. Anyway, no, non mi sento in dovere di continuare: come ho già detto detto, mi diverte. E francamente non potrebbe fregarmene di meno se ti interessa o no proseguire la discussione.
Lizard
Venerdì 27 Dicembre 2013, 23.43.44
28
Prometheus, riscrivo quanto detto nel commento precedente: voi qui siete ospiti, graditi e benvenuti ma ospiti e in casa d'altri si rispettano le regole degli altri. Altrimenti si sta fuori o a casa propria, dove si è liberi di fare ciò che si crede. Tu qui puoi commentare quanto vuoi, ma se sei il primo a provocare e offendere, la cosa cambia. Hai spammato abbastanza, datti una regolata finché te lo chiediamo gentilmente e per favore non sentirti in dovere di rispondere: non mi interessa proseguire la discussione e direi che hai già parlato anche troppo. Visto che sei furbo, vediamo se capisci che è il momento di farla finita.
Er Trucido
Venerdì 27 Dicembre 2013, 21.30.32
27
Vabbè ciao, fai quello che vuoi.
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 21.29.05
26
Ti ho già risposto nel precedente commento, quindi la tua domanda è terribilmente stupida. Ma poi, predichi bene e razzoli male? Come, io non devo abboccare a chi cerca di trollarmi e tu continui a rispondere a me? Certo che sei furbo.
Er Trucido
Venerdì 27 Dicembre 2013, 21.26.50
25
Forse non hai capito che alla maggior parte degli utenti non interessa e che tutto ciò è una mancanza di rispetto verso il recensore in premis e verso chi gestisce questo sito. Ti pulisci il culo anche con questo?
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 21.17.51
24
Er Trucido, forse non hai capito che la cosa è reciproca! Loro tentano di trollarmi, ma io diverto a rispondergli, mi fanno tanto ridere. Sono tranquillissimo dietro al pc, sto ascoltando gli Anathema mentre bevo del the: i loro commenti non mi smuovono di un millimetro. Ma, come ho detto, io non lascio andare le cose: rispondo a tono. E mi diverte, è la versione animalista del dar fuoco alle formiche. Non interessa niente a nessuno? Nessuno vi obbliga a leggere. O magari potreste arrivare in tempo e richiamare Laden & co. prima che arrivi io a rispondere con ben altri toni. Isa, sì, Liv's Ass è un soprannome inventato da Alessandro. Ma anche tutti gli altri, eh. È la mia musa ispiratrice LOL
Isa90
Venerdì 27 Dicembre 2013, 21.10.56
23
si scandalizza per pavimenta e non per pescy, tamarrja terrunen e chiava malvestita? lol almeno quello è il suo nome tradotto....liv''s ass non era di frozenfear?
Er Trucido
Venerdì 27 Dicembre 2013, 21.10.20
22
Fossi in te rileggerei per bene il post di giomaster, dato che mi pare tu non ne abbia ben capito il significato. Se invece vuoi continuare a fornire materiale ai troll fai pure, guarda quanti post hai scritto per dire che ti fa cagare come canta.
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 20.55.02
21
GioMasteR, oh, sì, sono rosicone. Ma verso Tommy Karevik e Roy Khan o, se fossi donna, Nicole Scherzinger e Beyoncé, non certo di Liv Kristine. Inoltre, un conto è dare dei nomignoli a band e cantanti che per certo non leggeranno qui (cosa molto virtuale), un altro è farlo con persone che qui stanno commentando. Trovo inoltre ironico che abbia da ridire su di me, ma non su Laden. La legge è uguale per tutti o no? In caso negativo, non venire a fare la predica a me perché al massimo mi ci potrei pulire il culo. Ripeto: non sono uno che la manda a dire, anche perché "l'educazione è il rifugio degli imbecilli" [cit. Gamberetta]
Lontano
Venerdì 27 Dicembre 2013, 20.24.38
20
Dimenticavo. Anche per me non oltre 65
Lontano
Venerdì 27 Dicembre 2013, 20.24.02
19
Lo sto ascoltando, ma non lo comprerô, troppo insipido, troppo minestra riscaldata. Non lo so, non mi dice niente, non mi aggiunge niente a quanto già sia stato suonato o cantato dai Leaves' Eyes o da altri. Liv ha una buona voce, ma quando "se la tira" come fosse una cantante lirica che non è), toppa tragicamente. Peccato li vidi qualche tempo fa dal vivo all'epoca di "Njord") e mi aveva impressionato.
Sabbracadabra
Venerdì 27 Dicembre 2013, 18.11.27
18
Non hanno mai fatto grandi dischi ma questo mi sembra un netto passo avanti.
GioMasteR
Venerdì 27 Dicembre 2013, 15.49.23
17
Prometheus, ne abbiamo già parlato sotto la rece dei Revamp, per favore evita di tirare su tutta questa caciara ogni volta. Dei fatti tuoi e delle magagne coi tuoi amichetti non interessa niente a nessuno, quindi evita di abboccare ogni volta alle provocazioni e magari di dare alle persone appigli su cui trollarti. Infastidirsi tanto quando una persona ti manca di rispetto quando sei il primo ad usare toni dispregiativi (Leave's Ass, la pavimentatrice ecc) non è una gran furbata, inoltre qualche malalingua potrebbe anche farti notare un atteggiamento da rosicone nei confronti delle cantanti affermate. Ti consiglio per la seconda volta (e vorrei evitare una terza) di moderare i toni e cercare di esprimere le opinioni in modo pacato, te ne saremmo davvero tutti grati.
Lizard
Venerdì 27 Dicembre 2013, 15.43.43
16
E con questa scusa hai offeso di nuovo. Te lo dico Prometheus, non è una questione tra te e il mondo. Qui siete ospiti. Graditi e benvenuti, ma ospiti. E in casa altrui si rispettano le regole della casa, non le proprie. Altrimenti, si sta fuori o a casa propria, dove ciascuno è Re. Con questo chiudo l'intervento e l'OT, perché si può anche parlare dell'album senza usare i toni denigratori e canzonatori che usi tu, ben sapendo di essere provocatorio e attirando quindi le risposte più o meno piccate di chi la pensa in maniera diversa e non ha piacere di leggere certe affermazioni.
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 15.37.15
15
Anzi no, ora che ci penso Liv è più Britney Spears fusa con Madonna. xD Però dai, ripeto: pensavo peggio, conoscendo la band. Lizard, hai ragione, ma non permetto a nessuno di trattarmi in certi modi, specialmente se senza motivo apparente (vero, Laden?). Io non sono uno che le manda a dire. Ciò detto, sarei ben felicissimo di parlare dell'album, provocatori idioti permettendo. ^-^
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 15.12.10
14
Che poi, cuccioletti miei, io mica ce l'ho con tutti. Solo che i Liv's Ass non sono né gli Epica né i Therion né gli Haggard né i migliori Within Temptation, ma invece sono solo una band banalotta e "clichettosa" come tantissime altre (Amberian Dawn e Xandria in primis). E Liv non è né Lori Lewis né Nicole Scherzinger né Beyoncé né Annlouice Loegdlund né Asphodel né Dianne van Giersbergen , ma se è per questo non è neppure Amanda Somerville, Anneke o Marcela Bovio. Liv è semplicemente una Tizia con la vocetta inesistente che risulta azzeccatissima per creare canzoni spettrali (nei ToT, ma anche in Nymphetamine dei CoF) o per canzoni soffuse e intime (The Rarest Flower). Vocalmente, non la vedo così distante da Madonna o Candice Night, solo che quest'ultima è più espressiva (Black Roses). Poi, ripeto, il nuovo album dei Liv's Ass non è poi così terribile, ma oltre il 65 non va.
Lizard
Venerdì 27 Dicembre 2013, 15.05.51
13
Ragazzi per favore... affetto o non affetto, andiamoci piano per favore. Niente flames o offese personali, grazie.
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 15.02.02
12
Tra l'altro Arianrhod ha stroncato l'ultimo album dei Mandragora Scream: vuoi chiedere anche a lui quando uscirà un suo disco? E il tuo, Goldrake (aka Laden), quando uscirà? Se avere uno spirito critico musicale è un pregio degno solo di chi pubblica dischi, faresti bene a stare zitto anche tu. Ma te lo dico sempre con affetto, eh.
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 14.58.12
11
Sicuramente prima di quando tu raggiungerai l'età mentale di un dodicenne. Con affetto. ^-^
Goldrake
Venerdì 27 Dicembre 2013, 14.11.32
10
Quando esce un disco di Prometheus?
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 14.07.54
9
P.S. ma l'evoluzione artistica dei Liv's Ass è parallela all'evoluzione di Photoshop? Liv con un abito ci fa minimo tre copertine, cambia solo lo sfondo (cliché) e la grandezza delle tette. Avrà preso minimo due misure di reggiseno. ._.
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 13.53.14
8
mi fai*
Prometheus
Venerdì 27 Dicembre 2013, 13.52.59
7
Laden, mi pena, pietà e compassione. Per arrivare a chiamarmi al femminile pur di insultarmi (senza motivo, tra l'altro) devi avere una vita davvero triste e vuota. Poverino, mi viene quasi voglia di abbracciarti. Anyway, Liv ottima cantante? In che universo? Nei ToT la sua vocina inesistente ci stava a pennello perché contribuiva a creare certe atmosfere spettrali, ma nei Liv's Ass risulta solo fastidiosa, monocorde e ridicola quando "se la sente lirica". Che torni invece al suo progetto solista, magari su canzoni come la stupenda The Rarest Flower: ecco, lì la sua voce ci sta benissimo. Oppure un roba tipo Frozen di Madonna. Le voci come quelle di Liv sono molto limitate: o cantano certe cose o è meglio si stiano zitte. Sul resto concordo: è noioso e prevedibile, pur con qualche momento buono.
xXx
Venerdì 27 Dicembre 2013, 10.06.39
6
non è che mi abbian mai fatto impazzire ma forse gli darò un ascolto con tutti sti buoni commenti..
Laden
Venerdì 27 Dicembre 2013, 2.18.23
5
Sempre la solita roba. Noioso e prevedibile ma con dei momenti buoni. E Liv rimane un'ottima cantante. Prometheus Michelina ancora in vita stai?
paul
Giovedì 26 Dicembre 2013, 13.31.01
4
Gran bel disco, da ascoltare più volte per capirlo appieno. Voto 80
Prometheus
Giovedì 26 Dicembre 2013, 13.24.01
3
Secondo me, è tra 60 e 65: mi aspettavo peggio, ma ancora non ci siamo. Liv è insopportabile come al solito e il sound, i testi sono da facepalm e il sound, pur presentando qualche passaggio interessante, risulta alquanto banalotto. Bah, avrebbero potuto far peggio, dai...
Radamanthis
Giovedì 26 Dicembre 2013, 13.08.26
2
Non l'ho ascoltato ma a quanto pare stiamo parlando di un buon disco...credo provvederò ad ascoltarlo al più presto!
bugo88
Giovedì 26 Dicembre 2013, 12.35.58
1
Tanta roba questo album! Bentornati Leaves' Eyes!!!
INFORMAZIONI
2013
Napalm Records
Symphonic Metal
Tracklist
1. Hell To The Heavens
2. Fading Earth
3. Maid Of Lorraine
4. Galswintha
5. Symphony Of The Night
6. Saint Cecilia
7. Hymn To The Lone Sands
8. Angel And The Ghost
9. Eleonore De Provence
10. Nightshade
11. Ophelia
Line Up
Liv Kristine (Voce)
Alexander Krull (Voce, Tastiera)
Sander Van Der Meer (Chitarre)
Thorsten Bauer (Chitarre)
Felix Born (Batteria)
 
RECENSIONI
71
77
69
70
65
ARTICOLI
09/01/2018
Intervista
LEAVES` EYES
Di saghe vichinghe e cambiamenti
10/11/2009
Live Report
LEAVES` EYES
Lo show di Triora
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]