Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Enslaved
Utgard
Demo

Veritas
Threads of Fatality
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

27/11/20
ONDSKAPT
Grimoire Ordo Devus

27/11/20
SCOUR
Black

27/11/20
EAST TEMPLE AVENUE
Both Sides of Midnight

27/11/20
ULTIMATIUM
Virtuality

27/11/20
DARKNESS
Over and Out

27/11/20
CARNAGE ALPHA
From There to Oblivion

27/11/20
DIAMOND HEAD
Lightning to the Nations 2020

27/11/20
WITHIN THE RUINS
Black Heart

27/11/20
ARRAYAN PATH
The Marble Gates to Apeiron

27/11/20
WRECK-DEFY
Powers That Be

CONCERTI

26/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

27/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

28/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
LEGEND CLUB - MILANO

28/11/20
BELPHEGOR + GUESTS
BLACK WINTER FEST - MILANO

29/11/20
ORPHANED LAND
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

29/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

30/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

01/12/20
ORPHANED LAND
LEGEND CLUB - MILANO

02/12/20
ORPHANED LAND
TRAFFIC CLUB - ROMA

03/12/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (CANCELLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

Victim - Power Hungry
( 813 letture )
Energia pura è ciò che arriva immediatamente alle nostre orecchie posando la puntina su questo disco d’annata. I californiani Victim realizzano una piccola gemma nel periodo d’oro del metal, quegli Eighties che videro crescere prepotentemente e svilupparsi la nostra musica preferita dando vita a innumerevoli pietre miliari del genere che ne segneranno indelebilmente la storia. Power Hungry è indubbiamente un gran bell’album, ai tempi offuscato da titoli e nomi più altisonanti e uscito sotto la fuorviante -nel nome- etichetta Pop Records, ma osservando la foto dei musicisti sul retro del LP che sfoggiano chiodo e chiome cotonate vintage non ci sono dubbi sulla natura del contenuto dei solchi. La produzione è a cura della coppia Pfahler/Thoryk e a quest’ultimo si deve la totalità delle composizioni (con la sola eccezione di The Bridge, scritta insieme allo stesso chitarrista).

Partenza a raffica con On the Street Tonight, ottimo biglietto da visita ad aprire le danze con la giusta dose di adrenalina; la sezione ritmica (e in particolare il basso del leader Brian Thoryk) fa la parte del leone e brani come Keep Cumin’ e soprattutto Victim ne sono una prova lampante, ma ovviamente non è in secondo piano neppure la sei corde, con svisate e riff di tutto rispetto talvolta in pieno stile Saxon (per averne un esempio concreto si ascoltino la title-track, l’assolo di Erin o il grandissimo lavoro sulla già citata seconda traccia). Rocky Reiger si destreggia in maniera egregia tra urla ed acuti e riesce a dare carattere alla propria interpretazione trasmettendo tutta l’energia necessaria ai brani; grinta e cuore, con l’ombra del maestro Rob Halford in alcuni passaggi (tenendo conto di tutte le differenze del caso, ovviamente). Dopo tanta velocità la chiusura di Power Hungry è affidata a una ballad che ci mostra il lato più tranquillo e romantico della band di San Diego, la quale centra ancora una volta il bersaglio con uno dei pezzi più belli del platter.

Ai Victim bastano poco più di venticinque minuti per sfornare un lavoro convinto e di grande qualità, che merita senza dubbio un’attenta rivalutazione da parte degli aficionados del metallo ottantiano, ma anche dalle nuove leve, giusto per rendersi conto una volta di più che -soprattutto all’epoca- anche i cosiddetti gruppi “minori” erano in grado di dire la loro...e di dirlo a squarciagola!



VOTO RECENSORE
79
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
HIRAX
Martedì 20 Ottobre 2020, 22.25.33
3
Fico sto disco, ho il vinile comprato all'epoca.
Matocc
Martedì 10 Febbraio 2015, 19.22.33
2
denghiu ...e non desistere!
phatos
Martedì 10 Febbraio 2015, 17.44.22
1
compliementi per la recensione. Il disco merita di essere riscoperto... sto effettuando delle ricerche ma ancora non riesco a reperirlo
INFORMAZIONI
1983
Pop Records
Heavy
Tracklist
1. On the Street Tonight
2. Keep Cumin’
3. Victim
4. Power Hungry
5. The Bridge
6. She’s a Savage
7. Erin
Line Up
Rocky Reiger (Voce)
Mike Pfahler (Chitarra)
Brian Thoryk (Basso)
J.R. Solis (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]