Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Myrath
Shehili
Demo

Degraey
Reveries
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/05/19
VISIGOTH
Bells of Awakening (EP)

24/05/19
ULVEDHARR
World of Chaos

24/05/19
DESTRAGE
The Chose One

24/05/19
STORMLORD
Far

24/05/19
ODYSSEY
The Swarm

24/05/19
MARCO HIETALA
Mustan Sydämen Rovio

24/05/19
LEFUTRAY
Human Delusions

24/05/19
SOTO
Origami

24/05/19
REVEAL
Overlord

24/05/19
X-ROMANCE
Voices From The Past

CONCERTI

23/05/19
BLACK TUSK
LIGERA - MILANO

24/05/19
SHINING (SWE) + GUESTS
Pika Future Club, Verona

24/05/19
METAL QUEEN`S FESTIVAL (day 1)
IL PEOCIO - TROFARELLO (TO)

24/05/19
STORMLORD + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

25/05/19
NECRODEATH + GUESTS
JAILBREAK - ROMA

25/05/19
SHINING (SWE) + GUESTS
Alchemica Music Club, Bologna

25/05/19
SCUORN + GUESTS TBA
ZIGGY CLUB - TORINO

25/05/19
METAL FOR KIDS UNITED
CROSSROADS - ROMA

25/05/19
METAL QUEEN`S FESTIVAL (day 2)
IL PEOCIO - TROFARELLO (TO)

25/05/19
ELECTROCUTION + GUESTS
ROCK HEAT - AREZZO

May Result - Slava Smrti
( 2285 letture )
Diretto, veloce, immediato.

Tre significative parole per descrivere questa perla, Slava Smrti, dei serbi May Result.

La rabbia si sente uscir fuori dagli altoparlanti delle casse, sono furiosi e lo dimostrano perfettamente. Cattivi alla radice, marciano decisi ed implacabili nei timpani di chi ascolta che, inevitabilmente, sarà preso da raptus di violenza incontrollata.

Ricordano da vicino gli Anorexia Nervosa, richiamandone la rabbia e la follia omicida che li caratterizza. In realtà le somiglianze con la band francese si sentono quasi in ogni aspetto, senza però creare una volgare imitazione, bensì qualcosa di comunque personale ed originale.

Continue plettrate sulle corde, drumming sempre veloce e deciso con un massiccio uso di blast-beating alternato a tempi altrettanto veloci, tastiere “timide” ma fondamentali – forse un po’ tralasciate in qualche caso, ma niente di grave – sempre in secondo piano, come da riempimento a questa macchina da guerra così fantastica.
E non dimentichiamoci della sezione vocale, impeccabile anch’essa, l’ottimo Glad gestisce al meglio la propria ugola spingendo più che può; è arrabbiato e lo fa sentire.

E nel caso non bastasse, i nostri arricchiscono il loro già lodato album con delle piacevolissime chitarre acustiche presenti in alcune tracce, sia come da “contorno” che da soliste.

Tutto quadra; tutto è come dovrebbe essere, davvero nulla da obiettare.

Ma se proprio dobbiamo essere pignoli - dopotutto che ci sto a fare qui se no? – possiamo notare un lieve calo di tono riscontrarsi nelle ultime due canzoni, in modo particolare in Odar Vran, più lenta e meno “incavolata” rispetto alle altre, ma dopotutto una pausa fa anche bene prima della conclusiva The Horny and The Horned, in cui il buon Glad pone fine al disco e ci congeda con un bel “FUCK OFF!!”.

Stra-promossi.



VOTO RECENSORE
82
VOTO LETTORI
27.45 su 22 voti [ VOTA]
organium
Martedì 6 Novembre 2012, 22.42.56
3
Ottimo album anche se pecca in originalità, Voto 78
I, Oblivion
Mercoledì 18 Marzo 2009, 14.41.18
2
no non è del 2009 è del 2008...ci dev'esser stato un errore, è evidente =) Giuseppeeeeee cambia l'anno!! XD
Simone
Mercoledì 18 Marzo 2009, 14.33.01
1
2009? Comunque un album da brivi... arriverei a 85 senza problemi. Buona rece.
INFORMAZIONI
2008
Battlegod Productions
Black
Tracklist
01. Prognan
02. Hold This Earth In The Hands Of Sulphur
03. Eternal Eulogies
04. Velika Bela Pricina
05. At The Cursed Heights Of Prokletije
06. Slava Smrti
07. Odar Vran
08. The Horny And The Horned
Line Up
Glad – Vocals
Kozeljnik – guitars
Dusan - guitars
Urok – Keyboards
L.G. – drums
Demonetras - bass

www.myspace.com/mayresult
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]