Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La Menade
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
WILDNESS
Wildness

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

CONCERTI

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

25/11/17
COUNCIL OF RATS + NIDO DI VESPE + MALLOY
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

25/11/17
PROSPECTIVE + UNDERTHEBED + OBSCURAE DIMENSION
CENTRO GIOVANILE CA' VAINA - IMOLA

La Menade - DisumanaMente
( 3367 letture )
Alle volte crediamo che la nostra mente serva solo a riflettere e mettere insieme le parole delle frasi che poi andremo a dire nel corso di una conversazione. Alle volte usiamo parte del nostro tempo per andare al cinema tutti incipriati a vedere qualche film di un regista visionario o l’ultimo cinepanettone. Ci diverte rimanere per un po’ di tempo in balia delle idee altrui, come sotto formalina a goderci uno spettacolo. Di tanto in tanto non fa male essere accompagnati dai pensieri altrui e usare la mente solamente per esprimere giudizi; ma fortunatamente la mente è un organo straordinario. Per questo quando meno te l’aspetti diventi tu stesso spettatore delle tue idee e a casa tua, sul tuo divano o il tuo letto o la tua sedia, vieni rapito senza averlo chiesto dalla “prima” di numerosi film dove sei costretto a seguire le varie scene in quanto sei tu che le produci e non hai bisogno di usare gli occhi. Semplicemente non ti servono, è tutto dentro, è tutta mente.
Certo tutto questo non è un processo che avviene sempre dal nulla, sennò si chiamerebbero allucinazioni e non sarebbe più così meraviglioso. C’è bisogno di qualcosa: la colonna sonora; come non esiste film senza colonna sonora allora spesso non esiste colonna sonora senza film. Il gioco è fatto, ecco a voi, La Menade con DisumanaMente, prossimamente nelle sale cerebrali di quanti vorranno provare un’esperienza mistica di tali dimensioni.

La Menade sono quattro ragazze provenienti da Roma che dopo un EP e un album autoprodotto dal titolo Male di Luna hanno deciso di fare il grande salto affidandosi all’etichetta Valery Records per pubblicare il loro terzo lavoro: DisumanaMente.
La musica che il gruppo si propone di fare è un alternative metal fortemente suggestivo in cui da un momento all’altro l’immaginazione del lettore viene schiantata da un paesaggio fantasy all’altro, merito di un lavoro di arrangiamento alle tastiere da parte di Tanya pressoché perfetto, sempre puntuale con i suoi tappeti musicali quando bisogna trovare l’atmosfera quieta, con i suoi synth acidi quando il gioco di fa più aggressivo e volutamente sgraziato.
Tra i vari gruppi che influenzano la band, da questo lavoro se ne evincono principalmente due: i Rammstein per quando riguarda l’utilizzo dei synth, e i Tool per quanto riguarda le ritmiche e il lavoro del basso in diversi brani dell’album. Ovviamente queste influenze servono al gruppo per elaborare un sound compatto e personale, per niente derivativo, dal momento in cui lo scopo della band è quello di creare atmosfere decisamente meno marziali e più leggere rispetto al tanz metal dei Rammstein e alla musica dei Tool.

L’album si apre con Carne Fragile e vi annuncio senza mezzi termini che ci troviamo di fronte al pezzo migliore dell’album sotto tutti i punti di vista: lirico, tecnico, compositivo, solistico.
Il pezzo comincia con un bass synth che insieme ai vocalizzi della cantante fa da apripista ad un ottimo riff in un crescendo che porta ad un ritornello a dir poco maestoso mentre nella seconda strofa troviamo il punto lirico massimo di tutto l’album:

resta appesa la tentazione di scoprire se l'aldilà sia una meta o una soluzione di questa favola

In questa frase è condensato tutto quello che l’album offre: dubbi nei confronti di ciò che ci circonda, atmosfere che poco hanno a che fare col mondo reale, misticismo e amore per il sovrannaturale e questo si poteva anche dedurre dal nome del gruppo, infatti, le Menadi erano delle seguaci di Dioniso che come narra la mitologia furono possedute dal Dio stesso.

L’album prosegue con DisumanaMente, la titletrack che ci mostra Chiara in gran spolvero con i suoi riff molto tecnici al basso e una band che si amalgama alla perfezione in tutte le sezioni del brano. Maschere è invece decisamente il pezzo più strano del disco, si apre con un synth sghembo e un pianoforte che ricorda fortemente le atmosfere dei Massive Attack fino ad arrivare ad un ritornello che sputa veleno lirico e musicale, Dioniso non credo sia rimasto indifferente nel corso della composizione.
La qualità delle composizioni lungo il corso dell’intero album è altissima, non vi è un punto debole, e ciò è frutto anche di una prova al limite delle proprie capacità da parte di ogni componente della band. Il segreto per un album di livello è suonare ogni pezzo come se da quello dipendessero le sorti del mondo, un concetto ben chiaro alla band, infatti non solo bassista e batterista meritano menzioni a parte ma anche il drumming sempre preciso e puntuale come si può sentire dal pezzo Fate di Me. La cantante/chitarrista Tatiana in tutti i brani fa sentire fortemente tutto il suo carisma e la sua capacità interpretativa passando da strofe languide e suadenti a ritornelli incazzati con una facilità disarmante, basta ascoltare il pezzo L’Assassino per rendersi conto della bravura di questa cantante che, non dimentichiamoci, è anche l’artefice dell’ottimo lavoro chitarristico del platter. Tutto questo è supportato da una produzione di alto livello che da il giusto spazio ad ogni strumento puntando sulla chiarezza e la limpidezza di tutti i suoni.

Insomma, DisumanaMente è un album bellissimo che ribadisce ancora una volta come il metal nostrano riesca ancora a sfornare lavori di livello e come queste ragazze abbiano tutte le carte in regola per diventare un gruppo di punta della scena nazionale e non. Le carte che prendono il nome di: dedizione, qualità, tecnica, passione e soprattutto simbiosi di una band che sembra suoni insieme da tre vite. E chi può dirci che non sia così? Nel mondo fantastico di DisumanaMente tutto è possibile.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
82.86 su 97 voti [ VOTA]
Screamforme77
Giovedì 14 Luglio 2016, 23.12.04
36
Le ho conosciute tramite passaparola poi le ho viste dal vivo e dopo esserne rimasto colpito ho deciso di comprare l'album che ho consumato. Se è vero che non hanno inventato nulla(anche perché al giorno d'oggi è difficilissimo) è altrettanto vero che hanno uno stile del tutto riconducibile a loro. La bassista è davvero impressionante, giudizio di chi le ha viste suonare dal vivo il che da tutta un altra ottica.
Amfortas
Sabato 7 Marzo 2015, 11.54.33
35
Ascoltato quel che c' è su youtube e su soundcloud, che abbiano idee superiori alla media e personalità è indubbio. Ma è vero anche che alla fine non "spaccano" per davvero... Parlando in generale, ho l' impressione che la tendenza sia di considerare "capolavoro", "eccezionale", qualsiasi cosa devi dallo standard giusto perchè devia dallo standard (che di suo non è certo un merito da poco), anche se la qualità non è così fenomenale. Ci si lascia "fregare" dall' effetto novità. Nello specifico, alle Menade manca la capacità di valorizzare davvero quei tratti che le contraddistinguono, di dare loro continuità e profondità. Poi non riscontro neanche tutte queste grandi capacità tecniche. Capacità nella media, indirizzate in una direzione intelligente, questo sì. Ma a livello personale, poco eccitanti (non è il mio genere, lo riconosco), e a livello obiettivo, devono ancora lavorarci un pò. 75
Sambalzalzal
Giovedì 8 Gennaio 2015, 11.43.56
34
bobbi bruno@ sarà come dici tu, io al concerto ci sono capitato per caso e non sapevo nemmeno che erano una band femminile. Sarò vecchio io ma ancora mi piace andare per locali al buio, poi se capita di conoscere una band che suona bene tanto di guadagnato, come in questo caso. DarkSider82@ no non si l'unico
DarkSider82
Giovedì 8 Gennaio 2015, 0.57.28
33
ah cazzo non avevo letto il commento di @Sambalzalzal ! Vabbè allora non sono l'unico a pensarla così, mi fa piacere .
DarkSider82
Giovedì 8 Gennaio 2015, 0.51.57
32
ho ascoltato qualcosina in giro per il tubo! Se penso al panorama underground italiano, ai millemila gruppi maschili che lo popolano, e quanti pochi hanno qualcosa da dire... beh, penso anche a quei pochissimi al femminile, e che molto spesso non hanno proprio un bel niente da dire!!! E qui mi pare di scorgere qualcosa di più, di un semplice gruppetto "al femminile" (che molto spesso fanno solo punk o roba moscia spaccapalle). Insomma, non è che siano la migliore band esistente del momento, ma prese in questo contesto, mi hanno incuriosito...
bobbi bruno
Domenica 4 Gennaio 2015, 12.33.08
31
potete scrivere quello che volete, che sono grandi, che sono il miglior gruppo di tutti tempi eccetera... ma tanto ai concerti la gente le segue solo per curiosità sessista e perchè si fanno una bella pubblicità... e il disco se le compreranno 4 gatti... e fra tre anni saranno finite nel dimenticatoio come quasi tutti
Edohard
Sabato 3 Gennaio 2015, 16.14.23
30
Tutti a nominare i soliti destrage nero di marte et similia e nessuno che spenda una parola sui dark lunacy...
trallallaero
Sabato 3 Gennaio 2015, 16.03.17
29
in effetti se raw power degli stooges e sato dato 84 e qui c'e un bell 83...quoto il commento di er locusta... per usare un paragone calcistico e come dire che nicola berti vale zidane
Dima
Sabato 3 Gennaio 2015, 12.18.19
28
@er locusta, ma... Hai letto la recensione?!
er locusta
Venerdì 2 Gennaio 2015, 23.31.35
27
ATTENZIONE... MI RIVOLGO AI GESTORI DI QUESTO SPAZIO... CAPIRETE SENZ'ALTRO CHE A PERDERE DI CREDIBILITA' RISCHIATE DI ESSERE (SENZA COLPA ALCUNA) PROPRIO VOI, FINCHE' OSPITATE QUESTA IMBARAZZANTE PLETORA DI COMMENTI ESAGERATAMENTE POSITIVI, CHIARAMENTE SCRITTI DA AMICI DELLA BAND IN QUESTIONE
Sambalzalzal
Venerdì 2 Gennaio 2015, 10.07.09
26
L'album non l'ho ascoltato ma dal vivo ci sanno fare indubbiamente. Stecca@ non sono sicuramente la band che farà la differenza ma allora dovremmo segare un buon 80% dei gruppi in circolazione oggi, italiani e non.
9Fede9
Giovedì 1 Gennaio 2015, 20.52.22
25
Counterstroke - Mindtrip into oblivion...italiani...ottimi
Stecca
Lunedì 29 Dicembre 2014, 14.28.34
24
Ma dai,seriamente,pensate davvero che siano un gruppo così capace e originale da risollevare la scena italiana??Ok che per essere una allgirlsband sono sicuramente sopra la media...ma per piacere,accostarle a gruppi come Destrage,Nero di Marte o Sunpocrisy (loro si che rappresentano l'eccellenza italiana,alla faccia dei soliti beceri qualunquisti che ripetono che la nostra scena musicale sia solo merda) è estramamente offensivo verso questi ultimi,con tutto il rispetto.....
Mr. Doom
Lunedì 29 Dicembre 2014, 2.21.04
23
Personalmente, considerata la media del rock e del metal nostrano, ritengo che bisognerebbe quanto meno lodare una band che ha le palle di proporre musica in cui crede, nonché contraddistinta da uno stile fortemente personale e per nulla derivativo. Che piacciano o meno. Queste ragazze hanno avuto le palle di crearsi un proprio stile, di evolverlo e di concretizzarlo in una proposta musicale di qualità. Qua c'è tutto. Testi degni di nota (sì, perché contano anche quelli), melodia, veleno e delle sane bordate da far saltar i denti. Trovatemi un'altra band che ha fatto tanto. Le contiamo sulla punta delle dita di una mano monca e non solo in Italia. Personalmente, mi piacciono molto e ritengo che siano un gruppo che può dar tantissimo alla scena nostrana. Non sentivo niente di così interessante dai tempi di Terremoto dei Litfiba, giusto per restar nei nostri paraggi. Qui, le chiacchiere stanno a zero. Ripeto: passi che non sia il genere che piaccia ad alcuni ma - secondo me - è un disco della madonna che ci dovrebbe far setir orgogliosi - una volta tanto - di questo paese di merda e della sua "scena" altrettanto di merda.
9Fede9
Domenica 28 Dicembre 2014, 14.16.19
22
Visto su un loro video live, appeso sul loro palco, lo striscione di sinistra targato Vendola. Mi spiace, non ce la faccio proprio. Per me la musica è anche contenuto...e i contenuti di Vendola e di chi li supporta mi fanno abbastanza schifo.
Parik
Giovedì 25 Dicembre 2014, 17.42.39
21
Fango ah ah ah........sei simpatico quanto una merda sotto alla scarpa...certi utenti devono provare davvero un gran piacere nell'esibire senza ritegno tutta la propria ignoranza
Wild Wolf
Giovedì 25 Dicembre 2014, 17.39.33
20
Leggere commenti come quelli di wheezer fanno capire perché, nel 2015, parlare di assurdità come "diritti delle donne" o "femminismo" sia purtroppo una necessità. Imbarazzante.
klostridiumtetani
Giovedì 25 Dicembre 2014, 17.18.48
19
@ Fango , nessuno te lo vieta
Fango
Giovedì 25 Dicembre 2014, 16.27.41
18
Piuttosto ascolto Carmen Consoli....
Plutarco
Giovedì 25 Dicembre 2014, 15.44.17
17
Quanta ignoranza... Che pena mi fate! Andate a commentare su di un forum di calcio, qui si parla di musica e queste ragazze ne fanno un esempio Lodevole!
Fango
Mercoledì 24 Dicembre 2014, 21.53.47
16
L'unica cosa che potrebbero fare,è proprio una bella 'Menade' ahahahahah
baffone
Mercoledì 24 Dicembre 2014, 11.11.08
15
alternative metal? ma alternativo a cosa? o è Metal o non lo è, il resto sono chiacchere. disco pessimo, e pubblicità che si fanno solo perchè donne.
klostridiumtetani
Martedì 23 Dicembre 2014, 19.05.45
14
Commento rivolto alla redazione ovviamente!
klostridiumtetani
Martedì 23 Dicembre 2014, 18.56.17
13
Scusate se uso l'argomento per andare un attimo OT, ma ascoltando alcune canzoni di questa band, mi hanno ricordato vagamente qualcosa di quello stupendo album che è "Il più antico dei giorni" a nome Magnificat, che mi sembra manchi nel vostro database e che a mio avviso merita molta attenzione. Se non lo conoscete credo sia una bella "dritta", dal momento che lo adoro alla follia e credo sia meritevole di appellativi (di cui solitamente non faccio largo uso) quali: CAPOLAVORO!
klostridiumtetani
Martedì 23 Dicembre 2014, 17.33.17
12
Sono andato a cercare qualcosa in rete e sinceramente non mi sembrano affatto male! A me viene voglia di prendermi il disco! inoltre quoto tutto il discorso di @Galilee (anche se dal vivo mi sembrano un po' carenti, ma ho visto spezzoni presi col telefonino quindi non molto attendibili, in ogni caso roba di poco conto, frutto magari di sola "inesperienza" sul campo),non è possibile che ogni volta che c'è di mezzo una bella ragazza automaticamente partono i soliti commenti insulsi. Si dice sempre che uno è libero di dire ciò che vuole ed è vero e sacrosanto, ricordo solo che quello che uno scrive su un sito come questo, diventa poi anche il suo "biglietto da visita" e non si stupisca se qualcuno trae le su personali conclusioni sul suo conto. C'è poco da offendersi quando si offende per primi...
freedom
Martedì 23 Dicembre 2014, 16.00.42
11
Donne o non donne, ho ascoltato qualcosa sul tubo e non è il mio genere. Non mi piacciono proprio.
wheezer
Martedì 23 Dicembre 2014, 15.55.55
10
queste non mi piacciono per niente, e sto parlando della musica. poi visto che qualcuno ha parlato di "fregne", puntualizziamo... la cantante è un mezzo cesso, zero femminilità. la tastierista è una spilungona, brutta. la batterista è bonazza, ma alta un metro e tre. la bassista è decente, ma pare una pupetta, fa zero sesso. solo per puntualizzare. in realtà, belle o brutte chissenefrega, bisognerebbe giudicare sulla musica
Galilee
Lunedì 22 Dicembre 2014, 16.22.01
9
Io mi chiedo, ma le donne per poter suonare rock o metal devono essere all'altezza dei Led Zeppelin sennò son li solo perchè sono donne? Nascono band come funghi di soli maschi e il 90% fanno cacare. Perchè tirare fuori subito il fatto che siano donne? Se non è un commento cafone e sessista cos'è? Ascoltando il teaser e qualche pezzo live si può notare che, tecnicamente sono sopra la media, vocalmente anche. In più accostano l'italiano al metal che non è cosa affatto facile. Hanno influenze new wave anni 80, e moderne come sottolineato nella recensione. Nella produzione per essere al primo disco si denota una capacità compositiva molto più matura della media e degli arrangiamenti sopraffini. Però sono solo un gruppo di Fregne.... Dal mio punto di vista, mi è bastato il teaser di un minuto per esaltarmi. Direi la cosa più personale che ho sentito ultimamente assieme a Destrage e Nero di Marte. I gusti non si discutono mai, ma col tuo commento caro Stecca, hai pisciato proprio fuori dal vaso.
ThreePieces
Lunedì 22 Dicembre 2014, 15.46.49
8
Mi pare che peró durante la recensione non ci sia alcun commento o riferimento all'aspetto esteriore della band, ma solo al lavoro degli strumenti che in un album sono quello che conta, poi de gustibus, anche perché nel 2014 fare certi discorsi mi pare alquanto anacronistico
Stecca
Lunedì 22 Dicembre 2014, 14.40.27
7
Se lo dici tu...
Galilee
Lunedì 22 Dicembre 2014, 13.49.07
6
l'unica cosa da aggiungere è da ripetere è che potrebbero essere 5 lottatrici su Sumo a cantare che la cosa non cambierebbe. Qui c'è talento, classe e personalità da vendere.
Stecca
Lunedì 22 Dicembre 2014, 13.33.16
5
Per favore lasciate stare le solite stronzate degli attacchi sessisti,dopo gli attacchi a Matt Taylor pare essersi scatenata un'epidemia di fasulla politically correct e latente idiozia.Quando una frontwoman è meritevole lo si deve riconoscere (Karyn Crisis o Shamaya Otep),ma molti altri gruppi campano solamente per la presenza della squinzia di turno dietro al microfono,vogliamo parlare degli In This Moment o Amaranthe e di tutto il filone da cui provengono?O dei nostrani abominevoli Skylark?Non penso ci sia bisogno di aggiungere altro.
RedFish
Lunedì 22 Dicembre 2014, 12.27.08
4
Qui si parla di musica, e sembra proprio che queste ragazze ci sappiano fare. Non conosco il loro aspetto esteriore, ma ho apprezzato quello che ho sentito e di personalità ne hanno parecchia. De gustibus non est disputandum...ma gli attacchi sessisti, suonano carichi di un certo complesso di inferiorità.
Galilee
Lunedì 22 Dicembre 2014, 11.43.16
3
Ma se sono eccezionali e trasudano classe da ogni nota. Senza parole...
Stecca
Lunedì 22 Dicembre 2014, 11.07.50
2
Innocui e insignificanti,senza arte ne parte,un miscuglio di già sentito senza personalità.Se non si trattasse di un gruppo di fregne dubito che qualcuno si accorgerebbe di loro.
Galilee
Lunedì 22 Dicembre 2014, 9.23.11
1
Incuriosito dalla recensione, ho ascoltato qualcosa... Ma chi cazzo sono ste qua, da dove escono? Le amo già con tutto me stesso.
INFORMAZIONI
2014
Valery Records
Alternative Metal
Tracklist
1. Carne Fragile
2. Disumanamente
3. Maschere
4. Fate di Me
5. La Differenza
6. Sogni e Lacrime
7. Nero Caos
8. L’Assassino
9. Boogeyman
10. Black Chaos
Line Up
Tatiana (Voce, chitarra)
Tanya (Tastiere, Cori)
Chiara (Basso)
Laura (Batteria)
 
RECENSIONI
ARTICOLI
07/01/2015
Intervista
LA MENADE
L'ambivalenza della natura umana
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]