Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Blind Guardian
Live Beyond the Spheres
Demo

Project Renegade
Cerebra
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/07/17
ADAGIO
Life

28/07/17
NEXUL
Paradigm of Chaos

28/07/17
SHADOWSIDE
Shades of Humanity

04/08/17
BONEHUNTER
Sexual Panic Human Machine,

04/08/17
CURSED EARTH
Cycles of Grief Volume 1: Growth

04/08/17
THE NIGHTS
The Nights

04/08/17
SEVEN SPIRES
Solveig

11/08/17
THE LURKING FEAR
Out Of The Voiceless Grave

18/08/17
ULVEDHARR
Total War

18/08/17
THE NECROMANCERS
Servants of the Salem Girl

CONCERTI

26/07/17
MARILYN MANSON + GUEST
CASTELLO SCALIGERO - VILLAFRANCA (VR)

26/07/17
UZEDA + SUDOKU KILLER
LA LAMPARA - PESCARA

28/07/17
REBEL CIRCLE FESTIVAL (day 1)
PARCO SAN ROCCO - SANT'ILARIO D'ENZA (RE)

29/07/17
VENOM INC + GUEST TBA
BARDANERIS - THIESI (SS)

29/07/17
PORTO LIVE METAL FEST
PORTO ANTICO - GENOVA

29/07/17
REBEL CIRCLE FESTIVAL (day 2)
PARCO SAN ROCCO - SANT'ILARIO D'ENZA (RE)

29/07/17
BASILICATA METAL FEST
CAVA DEL SOLE - MATERA

29/07/17
MARTYR LUCIFER
WAVE CLUB - MISANO ADRIATICO (RN)

02/08/17
LACUNA COIL + TBA
AREA FESTE - FILAGO (BG)

03/08/17
NIGHT OF MORBID METAL
CAFE' RETRO' - LAMEZIA TERME (CZ)

MAGISTER DIXIT - La leggenda esoterica di Jacula e Antonius Rex
23/04/2015 (1945 letture)
Il nuovo libro curato da Edoardo Vitolo, che già molti di voi avranno conosciuto per aver curato saggi come Horror Rock, la musica delle tenebre, Sub Terra, Rock estremo e cultura underground in Italia e Black Sabbath Neon Knights, Testi commentati, si focalizza su una personalità della musica quanto mai controversa e complessa. Parliamo di Antonio Bartoccetti, chitarrista di Macerata, che nei suoi progetti Jacula e Antonius Rex ha riversato tutta la sua dimestichezza in occultismo ed esoterismo, imbevendo le sue creazioni di quel gusto per il soprannaturale che è il principale responsabile dell'incredibile fascino che le sue vicissitudini discografiche esercitano alle orecchie di chi le ascolta. E' corretto parlare di vicissitudini, nel momento in cui, dalla lettura del libro, si delinea un percorso per niente lineare, che ha visto intersecarsi una serie di eventi, talvolta sfortunati, ma sempre intrisi di mistero ed ai limiti del realistico.
La biografia, la prima che sia stata mai autorizzata ed edita su Bartoccetti, ci descrive una storia in cui trascendenza ed arcano sembrano essere parte integrante della normalità dell'artista, che fin dalla nascita sembra predestinato ad avere una vita in continua negoziazione con medium e spiriti ispiratori.

UNA ROCCA MAGICA
Le vicende partono dalla Rocca degli Ottoni, in provincia di Macerata, luogo cruciale attorno al quale sono state costruite nel corso degli anni leggende di morti, messe nere, sedute spiritiche, suicidi ed omicidi che sarebbero avvenuti all'interno delle sue mura. Qui nacque lo stesso Bartoccetti, un mercoledì di dicembre nevoso e grigio, dopo che sua madre fu colta da improvvise doglie. E' un luogo magico dove, pare, si fosse avventurato molti anni prima anche suo nonno, insieme al medium Franz Parthenzy, e dove i due furono coinvolti in un'agghiacciante lotta contro forze demoniache. Sono molti i medium che hanno ruotato e che ruotano tutt'ora attorno alla vita ed alla musica di Antonio Bartoccetti, ma il primo e senza dubbio il più importante è proprio Parthenzy, un nome ricorrente all'interno del libro, in quanto responsabile del cammino iniziatico del giovane chitarrista che, a partire dai 16 anni, lo frequenterà assiduamente. Sarà lui il primo medium con cui ci sarà un confronto ed uno scambio intellettuale e sarà proprio lui ad ispirare il processo compositivo che porterà alla formazione degli Jacula. Molto è stato detto su questo progetto musicale, senza dubbio straniante e magnetico, ma che ancora oggi è oggetto di controversie per quanto riguarda il primo fantomatico -ed indimenticabile- full length, In Cauda Semper Stat Venenum, al centro delle critiche perché considerato un falso storico. In Magister Dixit, La leggenda esoterica di Jacula e Antonius Rex ci spingiamo ancora più dentro il mistero dell'opera di debutto degli Jacula, che leggenda narra fu distribuito solo ad una cerchia ristretta di sette e che solo in un secondo momento, come moltri altri album, fu oggetto di ristampe, ufficiali e pirata. Ma non ci chiariamo ulteriormente le idee in merito alla faccenda, piuttosto i dettagli ed i retroscena aggiunti, confondono il lettore e rendono la storia ancora più intricata ed inverosimile.

AFFARI DI FAMIGLIA
Continuando il viaggio che ripercorre tutta la carriera artistica ed in parte privata di Bartoccetti, si intesse una trama torbida, che ci fa approdare fino ai più recenti episodi con gli Antonius Rex, ma dove non tutto convince e si incastra alla perfezione, forse proprio perché al di fuori dei meccanismi che fanno parte della logica razionale. Con dichiarazioni fornite ad hoc dallo stesso chitarrista o estratte da interviste rilasciate nel corso degli anni su varie testate cartacee e web del settore (tra cui quella che pubblicammo proprio noi di Metallized qualche tempo fa e che potrete leggere integralmente qui), riusciamo ad andare anche oltre la patina dell'artista per scoprire in parte anche il Bartoccetti uomo, che al fianco dell'inseparabile Doris Norton (compagnia di musica e di vita, nonché artista di elevato calibro all'interno del panorama techno/elettronico internazionale) si trova a dover affrontare alcune crisi economiche, che riesce a superare proprio grazie ai proventi ricavati grazie alla sua musica. Un atteggiamento un po' contraddittorio, se si pensa che uno dei suo motti è proprio la lotta alla corruzione da cui questa società è corrosa a causa dei demoni che lui stesso riconosce nel Sesso e nell'Oro; ma, del resto, Bartoccetti giustificherà questa caduta commerciale nell'esigenza famigliare di avere denaro a sufficienza per la crescita del figlio, che molti anni dopo prenderà parte al progetto Anotonius Rex con lo pseudonimo di Rexanthony: la musica diventa un vero e proprio "affare di famiglia".
C'è autocritica, tuttavia, nell'ammettere che il progetto nato nel 1973, gli Invisibile Force, o che Zora, album prodotto con gli Antonius Rex nel 1977, fossero un autoplagio ed una mossa commerciale artisticamente insignificante.
Il libro è un'occasione anche per capire la stima ed il profondo legame, artistico oltre che sentimentale, che unisce Bartoccetti a Doris Norton, che probabilmente è stata -in maniera inconsapevole o meno- molto più musa ispiratrice di tutti i medium che si sono succeduti nel suggerire, durante i loro stati di trance, ciò che poi il chitarrista avrebbe tradotto in musica.

DI SPARIZIONI, MORTI, PROFEZIE E PROGETTI FUTURI
Il libro approfondisce anche alcuni aspetti, forse meno noti, dove al nome Jacula e Antonius Rex sono associati sparizioni o morti improvvise ed enigmatiche, come quelle di Charles Tiring e Albert Goodman, che hanno militato all'interno della band e che poi sono scomparsi in circostanze misteriore. Ma vengono anche descritte le donne-medium che conpartecipano a vitalizzare la creatività del musicista, come Francesca C. o l'ultima Monika Tasnad, di origini rumene ed alla quale è stata fatta una breve intervista che troviamo nelle ultime pagine di Magister Dixit. I contributi esterni coinvolgono anche Rexanthony, che ci descrive la sua carriera nelle discoteche nazionali ed internazionali, dove -racconta- a volte propone versioni riarrangiate e remixate di pezzi estratti da Pre Viam. Il viaggio si fa pericolosamente tortuoso ed ambiguo nel momento in cui c'è una piccola appendice di quattro pagine, a circa metà del libro, dove vengono inserite osservazioni sulla transessualità a cura dello stesso Antonio Bartoccetti, che personalmente ho trovato poco pregnanti e semplicistiche: un argomento così delicato e complesso non può essere toccato con così tanta sommarietà e personalmente non lo avrei inserito perché, messo così, sembra un discorso fuori luogo ed inconcludente.
Incuriosisce, invece, la promessa di tornare con ben altri cinque album degli Jacula, il primo dei quali è previsto per questo anno ed è intitolato Mystic Voices, che si preannuncia come una profezia per le "donne salvate" che verranno dopo l'Apocalisse, ma del quale non si sa ancora molto.

IN CONCLUSIONE
Sicuramente è degna di nota l'idea di produrre una biografia su un artista così influente, così come di inconfutabile caratura artistica sono i progetti Jacula e Antonius Rex, seppur nella loro identità sempre un po' confusa ed inafferrabile. Anche l'identità che questo libro ci restituisce di Antonio Bartoccetti è un po' contraddittoria, quasi fosse immagine speculare dei prodotti artistici che compone. Sicuramente gli appassionati del personaggio non potranno farsi sfuggire l'occasione di approfondire ulteriormente la leggenda esoterica di colui che viene definito come "l'artista faustiano per antonomasia"; così come è altrettanto certo il fatto che chi, invece, pensa di comprare questo libro per sciogliere definitivamente alcuni dubbi legati alla personalità di Antonio Bartoccetti debba abbandonare ogni speranza, perché il vortice entro cui il lettore viene trascinato è denso di narrazioni che complicano ulteriormente la già sfocata visione delle cose che si può avere conservando il ruolo di osservatori esterni. Restano dubbi anche perché a conti fatti ci troviamo davanti ad un caso in cui il medium -ed è proprio il caso di dirlo- attraverso cui vengono diffuse certe informazioni è la stessa fonte che le produce.. un gap informativo che rende il tutto non verificabile.
Ci vuole fede, insomma, per credere a tutto senza lasciarsi deviare da eccessiva criticità e scetticismo: chi riuscirà nell'impresa sicuramente rimarrà appagato dalla lettura, per tutti gli altri consiglio di prenderlo come un accattivante romanzo gotico.

::: ::: ::: RIFERIMENTI ::: ::: :::
Genere: Biografia
Prezzo: € 21.50
Autore: Edoardo Vitolo
Editore: Tsunami Edizioni
Data Uscita: Febbraio 2015
Pagine: 272
Formato: cm. 23 x 16 - copertina flessibile
ISBN: 978-8896131701



brainfucker
Venerdì 24 Aprile 2015, 22.39.53
3
ottimo articolo per un libro sicuramente interessante nel bene e nel male..brava selenia!
Zess
Venerdì 24 Aprile 2015, 17.07.47
2
Libro che aggiunge pochissimo di nuovo sul "personaggio" e, anzi, non chiarisce proprio nulla. Come giustamente scritto nella recensione, sono molti i punti oscuri sulle vicende Jacula/Antonius Rex (per non dire vere e proprie boiate) su cui non si fa' altro che ripetere dichiarazioni già rilasciate anni prima. Testo deludente per me, e prezzo troppo alto.
Arrraya
Venerdì 24 Aprile 2015, 0.39.19
1
Bene bene. Peccato per il prezzo non proprio invitante.
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La copertina di 'Magister Dixit'
Clicca per ingrandire
il retrocopertina
ARTICOLI
23/04/2015
Articolo
MAGISTER DIXIT
La leggenda esoterica di Jacula e Antonius Rex
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]