Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

The Flower Kings
Islands
Demo

Veritas
Threads of Fatality
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

27/11/20
WRECK-DEFY
Powers That Be

27/11/20
TOBLAKAI
Puritans Hand

27/11/20
ARRAYAN PATH
The Marble Gates to Apeiron

27/11/20
SOMBRIA
Chirographon Dei

27/11/20
ANTHENORA
Mirrors and Screens

27/11/20
FURIOUS TRAUMA
Decade at War

27/11/20
TERRAVORE
Vortex of Perishment

27/11/20
ULTIMATIUM
Virtuality

27/11/20
JADED HEART
Stand Your Ground

27/11/20
FULL HOUSE BREW CREW
Bare Knuckle

CONCERTI

26/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

27/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

28/11/20
RHAPSODY OF FIRE (POSTICIPATO)
LEGEND CLUB - MILANO

28/11/20
BELPHEGOR + GUESTS
BLACK WINTER FEST - MILANO

29/11/20
ORPHANED LAND
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

29/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

30/11/20
MARDUK (RIMANDATO)
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

01/12/20
ORPHANED LAND
LEGEND CLUB - MILANO

02/12/20
ORPHANED LAND
TRAFFIC CLUB - ROMA

03/12/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (CANCELLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

Spellbook - Magick & Mischief
22/10/2020
( 474 letture )
Tra le migliaia di band che si rifanno agli anni ‘70, vi rientrano di diritto i Spellbook, quartetto fondato in Pennsylvania nel 2007 chiamandosi Witch Hazel, nome sotto il quale hanno pubblicato già tre dischi prima di questo Magick & Mischief.
Tra le influenze vengono citati i Deep Purple, i Thin Lizzy, i Blue Oyster Cult, i Kiss, i Pentagram e i Black Sabbath, con i quali a dir la verità si arriva ai limiti dell’imitazione, sia per il cantato, molto simile a quello di Ozzy Osbourne, sia per i riff di chitarra.

Ad aprire Magick & Mischief troviamo Wands to the Sky, canzone veloce, ritmata, con belle tastiere in stile Deep Purple e con un cantato fortemente influenzato da Osbourne (elemento ricorrente in tutto l’album). Lo stesso avviene con Black Shadow, in cui è presente anche un bell’assolo di armonica (un qualcosa di già sentito sempre nei dischi di Osbourne).
Bella Ominous Skies, canzone sempre nello stile dei Black Sabbath, tra riff più cadenzati (come possono essere quelli della successiva Not Long for This World), un cantato abbastanza trascinante e un assolo di chitarra più tecnico e veloce, ben inserito. Le chitarre si fanno un po’ più ruvide e sporche in Motorcade, sta volta all’insegna dell’ hard rock. Altra piccola evoluzione si può sentire su Amulet / Fare Thee Well, in cui alle solite distorsioni anni ‘70 che richiamano tutto il filone proto-metal, si aggiunge un arpeggio un po’ più cupo e un approccio leggermente più moderno, melodico e accattivante, mantenendo sempre uno stile riconducibile a Ozzy. Altra piccola evoluzione, sta volta più originale, avviene con Dead Detectives, in cui per la prima volta Nate Tyson esce dai panni di Ozzy Osbourne, dialogando con voci esterne, muovendosi tra momenti più tranquilli, sorretti dal basso di Selbert Lowe Jr e accompagnati da tastiere e un ritornello più cattivo, cercando di ricreare atmosfere teatrali alla Alice Cooper. Si può dire che anche qui gli Spellbook riescano nel loro intento e anzi, proprio questo brano di dodici minuti, pur non avendo la verve delle altre canzoni ha quel qualcosa in più da dire, anche semplicemente per la formula un po’ più originale.

Il disco è quindi abbastanza prevedibile e derivativo, come tante altre pubblicazioni simili, ma dalla sua ha un bel tiro, è ben suonato e scorre regalando bei momenti di rock vecchia scuola, diretto e senza tanti fronzoli, che esplora vari stili e varie soluzioni, purtroppo spesso già sentite, quasi mai veramente originali. Grazie a un’ ottima prestazione della band (in cui forse il collo di bottiglia è proprio il cantante, non per carenze tecniche o vocali, ma proprio per il suo costante muoversi al ridosso del plagio), che suona sempre benissimo e alla produzione, ben curata e adatta allo stile del gruppo, alla fine si può consigliarne l’ascolto: Magick & Mischief è un disco piacevole e che anche dopo numerosi ascolti riesce nel suo intento di scatenare un po’ di sano rock-metal senza stravolgere o inventare nulla.



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
dariomet
Lunedì 2 Novembre 2020, 11.37.52
8
Per Martino , questo gruppo non l ho ascoltato,ma band madre i Witch Hazel ha appena pubblicato un disco che merita la top five di fine anno
Martino
Domenica 1 Novembre 2020, 17.38.48
7
Ennesima dimostrazione del fatto che il metal sia morto. La gente dovrebbe porsi la domanda ''cosa ho di diverso dalle 100000 band esistenti? Perché qualcuno dovrebbe ascoltare proprio me?'' se non si sa rispondere bene rimanere a suonare in garage
Shock
Venerdì 23 Ottobre 2020, 17.56.07
6
@Nic: ciao Nicola, so che siete un po' incasinati in redazione, e che le uscite sono tante, quindi apprezzo il vostro impegno. Per motivi lavorativi ho parecchio tempo da dedicare alla musica, quindi magari ho l'opportunità di ascoltare più dischi nuovi che magari voi non riuscite a fare, quindi come minimo mi piace segnalare a voi e ai lettori qualche buon disco da ascoltare. Buon proseguimento e buona serata.
Nic
Venerdì 23 Ottobre 2020, 16.35.29
5
@Shock Ciao, grazie per il commento e per i consigli (che sono sempre ben accetti, cercherò di recuperare i nomi che mi hai fatto). Ovviamente sai come funziona il lavoro in redazione... C'è tantissimo materiale, a volte ci sono tanti dischi di nomi "grossi", a volte ci sono solo nomi meno rilevanti, poi nella nostra area di base siamo io e l'ottimo Raven, non è semplicissimo stare dietro a tutto (mettici anche che a volte magari posso peccare io nelle assegnazioni). Quando scelgo i dischi gli do un occhio ma ovviamente non posso ascoltare 50 dischi per assegnarne 5, quindi ci sta che ogni tanto possa capitare qualcosa un po' meno di peso (in questo caso gli Spellbook, che comunque come detto in recensione si lasciano ascoltare).
Shock
Venerdì 23 Ottobre 2020, 16.20.32
4
Ed andate a riascoltare sti classici per la milionesima volta, e che .....
JC
Venerdì 23 Ottobre 2020, 12.39.58
3
La cover è stupenda e mi incuriosisce... meno male che non ho tempo per ascolti in questo momento
duke
Giovedì 22 Ottobre 2020, 20.53.45
2
...il mercato discografico e' strapieno....di giovani bands cloni....ormai e' saturo....per quale motivo bisogna comprare certi dischi....quando ci sono i classici?....come gia' detto queste bands....possono suonare al pub....mentre si gusta una birra....ma fare 4 dischi come questi.....non lo capisco.....
Shock
Giovedì 22 Ottobre 2020, 16.19.03
1
Già ascoltato, detto poco. Ci sarebbero dischi migliori usciti da un po' nel metal: Hittman, Sacred Outcry e Spirit Adrift.
INFORMAZIONI
2020
Cruz Del Sur Music
Heavy/Doom
Tracklist
1. Wands to the Sky
2. Black Shadow
3. Ominous Skies
4. Not Long for This World
5. Motorcade
6. Amulet / Fare Thee Well
7. Dead Detectives
Line Up
Nate Tyson (Voce)
Andy Craven (Chitarra)
Selbert Lowe Jr (Basso)
Nicholas Zinn (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]