Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Rome in Monochrome
Away from Light
Demo

Arch Echo
Arch Echo
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/04/18
NO FUN AT ALL
Grit

23/04/18
SHRINE OF THE SERPENT
Entropic Disillusion

26/04/18
AETRANOK
Kingdoms Of The Black Sepulcher

27/04/18
TOTALSELFHATRED
Solitude

27/04/18
SPITEFUEL
Dreamworld Collapse

27/04/18
DRAKKAR
Cold Winters Night

27/04/18
BLOOD TSUNAMI
Grave Condition

27/04/18
FACING THE ORACLE
Haunted One

27/04/18
MIDAS FALL
Evaporate

27/04/18
FOREIGNER
Foreigner With The 21st Century Symphony Orchestra & Chorus

CONCERTI

22/04/18
ROSS THE BOSS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

22/04/18
NE OBLIVISCARIS + ALLEGAEON + VIRVUM
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

24/04/18
ROGER WATERS
UNIPOL ARENA - BOLOGNA

24/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
LARGO VENUE - ROMA

25/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

25/04/18
CRASHDIET
LEGEND CLUB - MILANO

26/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
ZONA ROVERI - BOLOGNA

26/04/18
ENSIFERUM + EX DEO
LIVE CLUB - TREZZO SULL’ADDA (MI)

26/04/18
SPOIL ENGINE + LOSTAIR
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

26/04/18
DEE CALHOUN + LOUIS STRACHAN
BLUE ROSE CLUB - BRESSO (MI)

Område - Nåde
10/07/2017
( 349 letture )
OMRÅDE è il nome del side-project del duo di artisti francesi Bargnatt Xix e Arsenic, entrambi attivi sulla scena metal con le rispettive band. Due anni dopo il debutto Edari, la coppia di musicisti giunge al secondo disco, momento spesso considerato cruciale per quanto riguarda la storia evolutiva di un gruppo. Stavolta, tuttavia, è improprio parlare di una vera e propria evoluzione, dal momento che i due rimangono saldamente ancorati allo stile proposto su Edari, tornando a riproporre la riuscita miscela di metal (questa volta in misura minore, a onor del vero), jazz, trip-hop, EBM e industrial.

Beat elettronici, tromba e una linea di basso quasi funkeggiante caratterizzano l’opener Malum, brano che corre su binari tra il jazz e l’industrial dei Nine Inch Nails, su cui si staglia la voce sporca e sofferente di Bargnatt Xix, al secolo Christophe Denhez. Gli OMRÅDE non disdegnano frangenti più melodici, sempre presenti nella giusta quantità: sperimentazione al servizio della musica, quindi, e non esperimento fine a sé stesso. Un mix di chitarra elettrica e sassofono introduce la seconda traccia XII, che nei primi due minuti fa pensare addirittura al prog-rock Canterburiano, salvo poi tornare alle sonorità a cui avevamo fatto l'abitudine. I due brani successivi, Enter e Hänelle, faranno felici in egual misura gli appassionati di act quali Psyclon Nine e Mogwai, regalando scorci di derivazione post-rock, influenzati altresì dalle soluzioni musicali care agli Ulver.

Styrking Leið, The Same For The Worst e Baldar Jainko condividono il feeling e le intenzioni dei brani precedenti e in linea di massima anche la stessa struttura, sufficientemente lontana dalla forma canzone per essere considerata sperimentale, ma non così derivativa da renderne l'ascolto impraticabile. Tra sassofoni intervallati alle sfuriate in doppia cassa in puro stile black, lugubri parti narrate e orchestrazioni, giungiamo alla conclusione del disco. Il lavoro di produzione è decisamente buono, segno dell'esperienza dei musicisti coinvolti. Ciò che però rende leggermente ostico il platter è la durata media dei brani, non inferiore a cinque minuti (se escludiamo la traccia numero 7) e in linea di massima intorno a sei-sette minuti: un po' affaticanti per chi si approccia per la prima volta a questo genere e non è avvezzo alle sonorità proposte.

Se amate Ulver, Psyclon Nine e gli altri gruppi citati, questo disco fa al caso vostro, ma tenete a mente che non si tratta di una copia carbone, poiché gli OMRÅDE, pur riprendendo la lezione, aggiungono una buona dose di personalità.



VOTO RECENSORE
72
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2017
My Kingdom Music
Avantgarde
Tracklist
1. Malum
2. XII
3. Enter
4. Hänelle
5. Styrking Leið
6. The Same For The Worst
7. Baldar Jainko
8. Falaich
Line Up
Bargnatt Xix (Voce, Chitarra)
Arsenic (Chitarra, Tastiera, Basso, Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]