Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Helloween
United Alive in Madrid
Demo

Freakings
Rise of Violence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

24/10/19
PLATEAU SIGMA
Symbols - The Sleeping Harmony of the World Below

25/10/19
JOE BONAMASSA
Live at the Sydney Opera House

25/10/19
THE LONE MADMAN
Let the Night Come

25/10/19
VISION DIVINE
When All Heroes Are Dead

25/10/19
JAN AKKERMAN
Close Beauty

25/10/19
ENEMYNSIDE
Chaos Machine

25/10/19
EXMORTUS
Legions of the Undead

25/10/19
NIGHTGLOW
Rage of a Bleedin’ Society

25/10/19
DENIAL OF GOD
The Hallow Mass

25/10/19
TURBOKILL
Vice World

CONCERTI

19/10/19
BLACK FLAG - ANNULLATO
RIVOLTA - VENEZIA

19/10/19
NODE + GUESTS
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

19/10/19
SKELETOON + GUESTS
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

19/10/19
FOLKSTONE
ORION - ROMA

19/10/19
PINO SCOTTO
KILL JOY - ROMA

19/10/19
DOOM OVER KARALIS
CUEVAROCK LIVE - QUARTUCCIU (CA)

19/10/19
ERESIA + GUESTS
THE FACTORY - CASTEL D'AZZANO (VERONA)

19/10/19
SHORES OF NULL + SEDNA
SCUMM - PESCARA

19/10/19
GIGANTOMACHIA + ASHENFIELDS + BRVMAK
EQUINOXEVENTS - FROSINONE

19/10/19
PEDIGREE + GUESTS
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

Jennifer Batten - Above, Below And Beyond
( 2725 letture )
INTRODUZIONE
A 16 anni di distanza dalla sua prima stampa la Lion Music ci ri-presenta, in un’edizione rimasterizzata, il cd con cui Jennifer Batten ha dato inizio alla sua carriera solista. Per chi non la conoscesse sappiate che questa donna ha collaborato con i nomi più importanti in ambito rock (es: Brian May), in ambito pop (es: Michael Jackson) e in ambito shred (es: Yngwye J. Malmsteen): insomma, se è così richiesta un motivo ci sarà pure, no? Vediamo di capirlo insieme analizzando questo Above, Below And Beyond.

LO STILE DELL'ALBUM
Per descrivere con semplicità lo stile di Jennifer Batten potrei ricorrere a dei paragoni con alcuni chitarristi molto più famosi: l’approccio alla struttura dei brani è spesso vicino a quello che Joe Satriani ha usato in pezzi come Satcha Boogie, mentre l’attitudine solista ha dei punti in comune con Steve Vai, facendo leva sugli armonici, sull’uso continuo della barra del wang e sull’effettistica di chitarra, soprattutto il wha-wha e il riverbero. La verità, però, è che non è possibile fare un vero e proprio confronto: se è corretto osservare che spesso le basi ritmiche presentano affinità fortissime con il funk, con il rock e con il metal anni ’80 è altrettanto vero che gli assoli non sono sempre inquadrabili con precisione in un genere piuttosto che in un altro, anzi la carenza quasi totale di melodie cantabili o “semplici” da ricordare contribuisce ad allontanare ulteriormente quest’artista dalla massa. Ciò che è certo è che si tratta di shred, come dimostrato dall’ecellente opener The Flight Of The Bumblebee e da tutti i virtuosismi che vengono eseguiti nei vari brani: è vero che qui viaggiamo più sui binari del rock/funk che su quelli del neo-classico ma l’approccio all’assolo è tipico degli shredder più rinomati. Un'altra cosa che ho apprezzato è il metodo compositivo utilizzato per le parti vocali, ben calibrato e mai eccessivo sebbene vengano spesso applicati alla voce dei filtri che la rendono in quasi tutti i casi metallica e tagliente. L’unica nota negativa del disco è la produzione, veramente molto al di sotto del livello qualitativo del cd: vi confesso che addirittura ascoltandolo ad alto volume dopo un po’ ho iniziato a provare fastidio ai timpani… e, a malincuore, non posso fare a meno di far pesare questo elemento nella valutazione complessiva dell’album.

IN CONCLUSIONE
Se amate il rock, il funk e in genere la musica carica d’energia correte subito a comprare questo disco (si, anche a scatola chiusa): ricordatevi soltanto che la produzione è assolutamente inadeguata al tenore dell’opera quindi, se per voi è importante che la sostanza sia sorretta dalla forma, prima di effettuare l’acquisto date un’ascoltata veloce al cd. Above, Below And Beyond è un prodotto che apprezzeranno soprattutto gli ascoltatori della musica strumentale e che sicuramente appagherà le necessità di chi, come me, fa sempre più fatica a trovare nuove e belle forme di intrattenimento musicale. Peccato solo per la produzione…



VOTO RECENSORE
78
VOTO LETTORI
24.70 su 17 voti [ VOTA]
Khaine
Mercoledì 1 Ottobre 2008, 19.08.54
2
Thanx! Esatto, è quel tizio che ha appena "esordito" con i tuoi Ma.Tay.Rod si tratta di una collaborazione avvenuta una decina d'anni fa, se ben ricordo
Raven
Mercoledì 1 Ottobre 2008, 18.05.46
1
Ma quel May che citi all'inizio è quello dei MA.TAY.ROD? bella rece.
INFORMAZIONI
2008
Lion Music
Shred
Tracklist
01 - Flight Of The Bumblebee
02 - Ya Ain't Nothin' Like A Fast Car
03 - Wanna Be Startin' Somethin'
04 - Respect
05 - Cat Fight
06 - Headbangers Hairspray
07 - Whammy Damage
08 - Secret Lover
09 - Voo Doo
10 - Cruzin' The Nile
11 - Tar-zenz Day Off
12 - Giant Steps (part 1)
13 - Giant Steps (part 2)
14 - Mental Graffiti
Line Up
Jennifer Batten – Chitarra e voce
Batteria e basso – n.d.
 
RECENSIONI
78
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]