Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La band
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/05/17
BLACK PHANTOM
Better Beware

26/05/17
BRUTALITY
Sea of Ignorance

26/05/17
SUNKEN
Departure

26/05/17
FIGURE OF SIX
Welcome to the Freak Show

26/05/17
DREAM EVIL
SIX

31/05/17
ACHERONTAS
Amarta (Formulas of Reptilian Unification II)

02/06/17
FLOGGING MOLLY
Life is Good

02/06/17
FOGALORD
Masters of War

02/06/17
PRIMAL FEAR
Angels Of Mercy - Live In Germany

02/06/17
TANKARD
One Foot in the Grave

CONCERTI

26/05/17
SAN METALLO FEST (day 1)
MACERIE - BARACCHE RIBELLI - MOLFETTA (BA)

26/05/17
PERPETUAL FIRE + APEIRON LEGACY
THE OLD JESSE - SARONNO (VA)

26/05/17
KALEDON + SETANERA + TIMESTORM
JAILBREAK LIVE CLUB - ROMA

27/05/17
HEAVENFALL + NETHER NOVA
DECIBEL CLUB - MAGENTA (MI)

27/05/17
SAN METALLO FEST (day 2)
MACERIE - BARACCHE RIBELLI - MOLFETTA (BA)

27/05/17
NECRODEATH + guests
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

31/05/17
SORDAL
COHEN - VERONA

01/06/17
TOXICROSE + JUNKIE DILDOZ
CIRCOLO SUPERNOVA - SUORO SUL TRASIMENO (PG)

01/06/17
KYNESIS + WOWS
PROGETTO MAYHEM - TORINO

02/06/17
TOXICROSE + JUNKIE DILDOZ
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

Game Over - Crimes Against Reality
31/03/2016
( 5793 letture )
Il tempo passa ma il thrash metal continua ad avere un gran seguito, soprattutto negli ultimi anni durante i quali le grandi band sono ritornate sui loro passi proponendo album di un certo livello; ad essi, vanno naturalmente ad aggiungersi numerosissime giovani band sparse in ogni dove. La qualità tecnica è molto alta, talvolta a discapito di una maggiore personalità, anche se questa omogeneità diventa a tratti inevitabile visti i canoni del genere e l'immenso panorama dal quale si ha la possibilità di attingere. La provenienza delle band ormai ha abbattuto tutti i confini, troviamo ragazzi che suonano thrash provenienti dall'India, dall'Iraq e dalla vecchia Europa: non è più solo un monopolio inglese o tedesco ma ormai è globale. Questa premessa vuole solo portarci in una direzione, l'uscita del nuovo album dei Game Over, il terzo della loro carriera ed il seguito dell'ottimo Burst Into The Quiet. I ragazzi di Ferrara ormai hanno trovato un equilibrio non indifferente sia a livello compositivo che di stile personale e che gli permette di andare leggermente oltre ad il semplice thrash metal tirato e furibondo, avvicinandosi ad un heavy/thrash di pregevole fattura; nuovamente sotto la Scarlet Records e con l'immancabile copertina disegnata dall'ormai conosciutissimo Mario E. Lopez, i Game Over sono davvero pronti ad impossessarsi definitivamente dei thrasher di mezzo mondo.

Un breve intro permette di prepararsi alla furia di 33 Park Street dove sin dalle prime note l'imperativo è la potenza e la velocità, il brano si presenta con l'ormai personale ''tocco'' alla Game Over dove i riff risultano corposi, ben supportati dalla possente sezione ritmica e la voce di Reno che ha acquistato più forza mentre i solo risultano precisi e mai esagerati. La seguente Neon Maniacs è un manifesto d'intenti, scelto come primo singolo rappresenta in pieno ciò che sono i Game Over, veloci con quel tocco di melodia che li rende riconoscibili ed assolutamente personali, con il cantato di Reno che ha davvero acquistato una propria caratteristica unita ai cori avvolgenti e carichi di pathos. Sanso e Ziro sono due folli burattinai delle sei corde che, con una tecnica sopraffina, sanno regalare passaggi avvincenti dimostrando un totale controllo sui propri strumenti; la parte del solo è entusiasmante grazie al cambio di ritmo e con la consapevolezza di dove i due musicisti vogliono andare a parare, il tutto sostenuto dalla furia tellurica di Vender dietro ai tamburi. Il brano trae ispirazione da un film horror del 1986, Neon Maniacs di Joseph Mangine, nel quale ben dodici mostri si aggirano di notte massacrando a più non posso le proprie vittime, un b-movie assolutamente da vedere. I Game Over riescono a bissare il precedente disco dando la sensazione di essere arrivati ad un punto cruciale della propria carriera, il livello tecnico si è ulteriormente alzato come le capacità compositive ma la loro attitudine scanzonata e divertente non è stata scalfita dalla maggiore popolarità risultando sempre genuini. Le influenze della band sono celate dietro ad alcuni passaggi che diventano una sorta di tributo: un'esempio è Astral Matter che, oltre ad essere, uno dei brani migliori dell'intero album (anche se è difficile scegliere vista la grande qualità del platter) nel quale l'intro di basso regala quel sapore alla Cliff Burton che poi si spinge verso un heavy/thrash davvero ottimo e non scontato, poiché lo sviluppo del brano è affidato ad un thrash di stampo statunitense rimanendo però fedele allo stile della band di Ferrara; i numerosi cambi di tempo rendono Astral Matter un pezzo molto vario e con un ottimo tiro per giungere al finale che chiude in qualche modo il cerchio tributando i Metallica di Creeping Death. Tributando e non copiando. La title track invece è il brano più lungo del disco con i suo sette minuti abbondanti dove la band offre davvero il meglio di sé, non risultando mai ripetitiva e fine a se stessa: la partenza è al fulmicotone con un ottimo riff e l'ingresso del chorus è eccezionale, un brano che in sede live verrà cantato all'unisono come ''pausa'' al pogo che genererà il pezzo; Crimes Against Reality è composto in modo eccellente, il cambio nella parte centrale è da brividi a partire dal bridge che Ziro e Sanso regalano per poi aprirsi in una parte più tecnica con un crescendo degno delle migliori band di sempre senza tralasciare la furia tipica del genere, bensì rimarcando la parte melodica con i solo finali che risultano veloci e molto ben architettati; la lunga parte strumentale infatti è fantastica, i Game Over in questo brano hanno davvero svolto un lavoro encomiabile. Nel disco però non mancano due episodi estremamente diversi: una è la divertente Fugue in D Minor nella quale ventitré secondi di furia thrash vengono conclusi con un clavicembalo d'altri tempi. With All That Is Left invece si presenta come una ballad thrash come non si sentiva da tempo immemore, ha tutti gli stilemi del brano che ti permette di prendere una pausa nella vita di tutti i giorni sapendo offrire il giusto livello di melanconia e con uno sguardo al futuro per rimettersi in marcia, risultano dannatamente efficaci le parti arpeggiate con le ripartenze morbide che solo un brano del genere può concedere; non manca, comunque, un po' di sana velocità nella parte centrale prima dell'ennesimo solo di pregevole fattura, grazie alla sezione nella quale le chitarre all'unisono si accompagnano per esprimersi ad alti livelli; un'altra dimostrazione delle capacità tecniche e compositive di questi ragazzi.

Crimes Against Reality è sicuramente un ulteriore passo avanti nella carriera della band ferrarese, che raggiunge un livello per mezzo del quale può permettersi di venire affiancata alle migliori band del globo senza timori reverenziali, grazie alla loro genuinità e all'amore per un genere che è davvero unico in quanto ad energia e rabbia. I Game Over confermano tutto ciò di buono fatto fino adesso aggiungendo un tassello importante nella loro discografia, oltre che sotto l'aspetto compositivo; questa capacità deriva anche da un'intensa attività live che li ha portati a suonare in Europa con gli americani Condition Critical e i nostrani Ultra-Violence e l'anno scorso sono stati graditi ospiti in Giappone per due date insieme agli Exciter nel True Thrash Fest di Osaka. Queste esperienze indubbiamente aiutano la costante crescita di una band, ma i Game Over non si fermano perché sono in procinto di partire per il loro primo tour negli Stati Uniti che avrà la durata di un mese da co-headliner nuovamente insieme ai Condition Critical; è al di fuori di ogni dubbio che il seminare bene ed il raccogliere ancora meglio, rendano questa band un esempio nel panorama metal italiano.



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
64.17 su 518 voti [ VOTA]
Negative Approach
Sabato 20 Maggio 2017, 10.38.13
61
Eh no, anche se per certi aspetti potrebbe essere non male, alemeno potrei andarmene in tour pure io anche se a fare il facchino. Se non ci fosse il lavoro di mezzo
Steelminded
Venerdì 19 Maggio 2017, 18.32.36
60
A meno che non sei un loro roadie... ahahahahah
Negative Approach
Venerdì 19 Maggio 2017, 16.39.23
59
@Steelminded ah ok! no non c'ero per ovvie ragioni di di distanza ahah!
Steelminded
Venerdì 19 Maggio 2017, 14.18.12
58
Negative, assolutamente sono d'accordo con te. Io li ho visti in Belgio, difficile che fossi li anche tu... Quello che avevo sentito da studio mi era piaciuto e sono sulla mia lista di ascolti a breve.
Muki97
Venerdì 19 Maggio 2017, 12.33.04
57
Suonano anche domani sera all'acciaio italiano festival a Bologna
Negative Approach
Venerdì 19 Maggio 2017, 12.19.22
56
@Steelminded quello che ti consiglio io è comunque di provare a rivederteli senza giudicarli da un solo concerto. Perchè secondo me ne vale la pena. Io stesso un sacco di band le ho rivalutate dopo più di un concerto. Adesso suonano a qualche evento ghiotto, di spalla ai Suicidal e al Tru Metal Festival, entrambi a Luglio.
Negative Approach
Venerdì 19 Maggio 2017, 12.16.26
55
@Steelminded tieni comunque conto che un concerto NO ci può stare, per vari motivi. Io li ho visti ormai più di una volta da quando li ho scoperti e devo dire che non mi hanno mai deluso in realtà. E' capitato una volta che li ho visti meno "carichi" rispetto alle altre ma credo che nessuna band sia sempre al 100%. Tu dove li hai visti i G.O, se posso chiedere? Che magari c'ero pure io. @Nergal, credo che parlare con un cerebroleso sia più soddisfacente rispetto a parlare con te.
Steelminded
Venerdì 19 Maggio 2017, 12.06.40
54
Grande lambru intenditore di roba buona...
LAMBRUSCORE
Venerdì 19 Maggio 2017, 12.03.16
53
@Nergal è sempre più mio idolo, ahah, cosa vuol dire posizione più grande dei Game Over messi insieme a...?? Poi se non conosci gli Assassin, gruppo tedesco, per me di thrash anni 80 ne conosci pochino.
Psychosys
Venerdì 19 Maggio 2017, 0.19.56
52
Era da parecchio tempo che vedevo quest'album fra i più commentati del sito e alla fine ho deciso di leggere la recensione (molto gradevole) ed ascoltarlo. Dopo avere piacevolmente scoperto che io e la band condividiamo la stessa città di nascita sono rimasto molto sorpreso dalla qualità del disco. In molti sentono le influenze dei Metallica, io ho trovato anche alcune somiglianze anche con il sound degli Anthrax. Complimenti ai Game Over comunque, è bello sapere che la scena metal italiana è ancora attiva e fa uscire dischi come questo!
Giaxomo
Giovedì 18 Maggio 2017, 23.31.30
51
@Steelminded: scusami, non volevo attaccarti, era un discorso abbastanza generico il mio Ti ripeto: se dovessi consigliare un bell'album thrash CANONICO "made in Italy" recente, non esiterei a portare in palmo di mano questo. Per quanto riguarda il tuo discorso invece, hai ragione: non siamo un paese fertile sotto questo di vista. Il discorso sui vari "perché" non lo siamo, dal mio punto è eterno, ma...abbiamo anche noi qualche perla di cui andare fieri, dal rock, all'indie per approdare sino al metallo più intransigenelte.
Steelminded
Giovedì 18 Maggio 2017, 23.02.45
50
Calma giax, sono gusti e ho comunque detto che voglio riascoltarli su disco. Solo che dal vivo mi hanno deluso tanto. Il discorso che io faccio non è esterofilia, ma presa d'atto che negli anni non trovo tante band italiane nellla mia collezione. Spero che le cose cambino ovviamente, ma finora è così e poi ancora pochissime quelle che hanno avuto successo internazionale. Ne faccio un discorso statistico.
Giaxomo
Giovedì 18 Maggio 2017, 22.23.06
49
Strano, perché il 90% dei dischi recensiti da gennaio 2017 (per prendere una data "x") che vanno dal 40 al 55 sono stranieri. Voi gli album valutati 40 li ascoltate? Questo è un grand bell'album, spassoso ed energico e li ho visti live 5 anni fa (!!!) e già allora erano una bomba. Se dopo siete esterofili convinti, problemi vostri.
Steelminded
Giovedì 18 Maggio 2017, 22.18.48
48
Certo lisa ma io ho sempre pensato che questo non fosse un paese per il metal... non ce l'abbiamo nell'anima come i tedeschi o i nordici in generale...
lisablack
Giovedì 18 Maggio 2017, 22.06.13
47
Comunque anche tanti album con lo "stampo straniero" fanno cacare a spruzzo..ultimamente me ne sono capitati parecchi e non erano italiani.
Steelminded
Giovedì 18 Maggio 2017, 22.03.45
46
Germania e texas my friend... io non critico a priori le band italiane e spero e tifo sempre per loro. Finora, purtroppo l'unica che trovo memorabile di quelle che conosco sono i vanadium, dei.primi.immensi quattro dischi. Pero devo ancora sentirne tante.
Nergal
Giovedì 18 Maggio 2017, 21.48.04
45
in quando alla mia persona caro @Negative Approach informati prima di parlare a vanvera.La mia posizione e' sicuramente mooolto piu' grande dei Game Over messi insieme e di te stesso...ci metto la mano sul fuoco.@Steelminded se li ascolti su disco e' la stessa cosa:Non hanno lo stampo che colpisce...quello che hanno le band straniere.Questi ripeto:non arriveranno da nessuna parte...possono girare anche il mondo e l'universo insieme.@Steelminded le Band che citi di che nazione sono...?cosi magari gli do un ascolto...
Steelminded
Giovedì 18 Maggio 2017, 20.37.59
44
Visti dal vivo, molto deluso... aspetto di sentirli su disco per farmi.un'opinione definitiva. Invece, visti dal vivo due thrash band che mi hanno fatto sballare alla grande e che consiglio a tutti: Assassin (DE) e Power Trip. Evviva.
Nergal
Giovedì 18 Maggio 2017, 20.08.13
43
Rimosso
Nergal
Giovedì 18 Maggio 2017, 20.07.22
42
Non so perche' parlate sempre di me in quando sono per i cazzi miei.Entrando e trovando questi commenti mi alterano e nello stesso tempo sono importante evidentemente.se l intelligenza c era nelle persone si arrivava a capire che probabilmente altre persone la pensano come me.ma intelligenza @Negative Approach vedo che proprio non ne ha.in quando alla band hanno potuto girare tutto il mondo che non arriveranno mai da nessuna parte e ne si affermeranno mai tipo kreAtor ecc ecc realtà' dei fatti.
Negative Approach
Mercoledì 17 Maggio 2017, 22.00.22
41
E comunque la band non arriverà da nessuna parte, ma è arrivata molto più lontano di te. Loro che hanno 25 anni sono stati in giro per tutta l'Europa, per gli Stati Uniti, in Giappone e in Cina, tu che ne hai 55 di anni non hai combinato nulla di buono nella tua vita, probabilmente. La tua massima soddisfazione è stare qui a commentare a caso.
Negative Approach
Mercoledì 17 Maggio 2017, 21.57.21
40
Guarda caso commenti solo negativi, chissà chi sarà mai eh?Nergal, hai talmente un QI basso che non hai ancora capito che ti si scopre subito. E se lo fai apposta per creare zizzagna e passarti il tempo sappi che comunque fai solo un favore alla band, che guadagna più visualizzazioni da altra gente.
Giaxomo
Mercoledì 17 Maggio 2017, 20.43.57
39
Troppe ragazze in un sito prettamente metal puzzano di presa per il culo, brutto da dire, ma è così. Cambia strategia, va là...
Giorgia
Mercoledì 17 Maggio 2017, 20.00.27
38
"Stampo Statunitense,basso all Cliff." A me non sembra proprio boh ! Al contrario:x me tutto ha questa band tranne lo stampo che hanno le band straniere(che ti ipnotizza e ti cattura).Band scontata!!! il disco non mi e' piaciuto.Voto 45/100 politico .
Timo
Domenica 14 Maggio 2017, 20.33.04
37
Earlok
Domenica 14 Maggio 2017, 13.18.46
36
Disco x nulla di spessore come leggo nei commenti sotto.X me una band che non arriverà' da nessuna parte.Disco noioso!Manca lo stampo che colpisce...quello,che hanno le band straniere.Nulla da fare il disco mi ha solo annoiato...ho ascoltato il disco una diecina di volte ma niente.Voto 40/100
Nergal
Sabato 6 Maggio 2017, 13.29.45
35
rimosso
NegativeApproach
Sabato 24 Dicembre 2016, 19.33.30
34
Qualcuno ha preso in prestito il mio nickname ahah? Comunque io e il mio omonimo la pensiamo uguale
lisablack
Sabato 17 Dicembre 2016, 19.26.07
33
Lambru, hai ragione, purtroppo ehehe.
Mulo
Sabato 17 Dicembre 2016, 18.55.02
32
Questo è un ottimo disco,suonato e prodotto benissimo.Pieno supporto!!
LAMBRUSCORE
Sabato 17 Dicembre 2016, 18.32.12
31
Non avevo ancora commentato. Strano. Ho ascoltato questo disco qualche mese fa, mi è ovviamente piaciuto, come i precedenti .@Lisablack, fidati che 30 commenti per un gruppo italiano sono già tanti..
lisablack
Sabato 17 Dicembre 2016, 17.29.34
30
Mi piacerebbe vedere 1000 commenti sotto questa recensione..sarebbe davvero una gioia.
rik bay area thrash
Venerdì 16 Dicembre 2016, 18.29.36
29
Ciao Lisa, guarda che non ti stavo prendendo in giro !!! E che dopo aver ascoltato la nuova song dei kreator (16/12/2016) per tirarmi su il morale ho dovuto ascoltare il primo bathory e i nocturnal breed .... poi il caso volle che lessi il tuo post e mi è venuto da scrivere cosi ... comunque gli darò un ascolto a questo disco ....
Negative Approach
Venerdì 16 Dicembre 2016, 17.37.09
28
Spaccano, minchia se spaccano . Bene, molto bene......
lisablack
Venerdì 16 Dicembre 2016, 17.29.27
27
Rik..ti consiglio questo album, ti piacerà.
rik bay area thrash
Venerdì 16 Dicembre 2016, 17.27.33
26
Ciao Lisa ...... si si ....
lisablack
Venerdì 16 Dicembre 2016, 17.22.56
25
Che meraviglia, sentite che band abbiamo in Italia, thrashers, prendete questo album non ve ne pentirete, sono davvero bravi questi ragazzi, 85.
Alby
Venerdì 25 Novembre 2016, 11.43.35
24
Comunque a Maggio vengono in Germania in un festival in Baviera. Dovrei essere a Berlino in quel periodo, quindi mi sa che me li vado a vedere!
Alby
Venerdì 25 Novembre 2016, 11.42.18
23
@ AL: non avevo dubbi ahah! Peccato. Gli italiani segano le gambe a se stessi e alle loro migliori realtà. Probabilmente per invidia. Perchè la questione soldi e distanze non sempre è giustificabile. Se si vuole che qualcosa cresca bisogna fare sacrifici, e quindi metterci anche soldi di tasca propria. Qua in Germania fanno così. Ci tengono alla loro scena e i gruppi validi li supportano andando ai concerti e comprando il loro merch rinunciando a spendere soldi in altre cose. Tutto dipende da quanto uno tiene a una cosa. E la maggioranza dei metallari italiani non tengono a nulla.
Lemmy
Mercoledì 23 Novembre 2016, 21.56.15
22
Questo è un altro gruppo che è nel mio radar e metal detector, prima o poi riuscirò a trovare la data giusta per incrociarli, ragazzi in gamba, e questo album lo dimostra in pieno.
d.r.i
Mercoledì 23 Novembre 2016, 21.46.30
21
Al Barrio's quando c'ero anche io? Mah secondo me meno gente, se poi escludiamo parenti, componenti altre bard e amici eravamo solo noi 4
AL
Mercoledì 23 Novembre 2016, 21.06.31
20
@Alby: quando li ho visti io a Milano nel tour del disco precedente eravamo 50 persone... peccato perchè valgono e dal vivo sono coinvolgenti. bello anche questo album.
Alby
Martedì 1 Novembre 2016, 20.01.53
19
D'accordo con Greg: è' incredibile che una band italiana sia riuscita a tirare fuori un disco del genere. Tecnica, melodia, aggressività, personalità, freschezza. Questo fa di questo disco uno dei più belli in ambito Thrash che abbia sentito da un bel pò, e sicuramente nella top 3 dei dischi Thrash italiani. Io per lavoro faccio spesso avanti e indietro tra Berlino e casa mia. E in città ci ho visto parecchi concerti underground di band "vecchia scuola" che stanno prendendo piede ora e che spesso fanno sold out in locali da 500 persone (tra questi Evil Invaders visti ieri sera con Suicidal Angels, Skull Fist e altri gruppo di apertura, Stallion, Havok, Warbringer, ecc...) Un gruppo come i GO non ha nulla in meno di questi gruppi a livello di canzoni, anzi, li "svernicia" tutti, e in Germania farebbe senza dubbio 200-300 paganti se non di più. In Italia invece sarei pronto a scommettere che se ci andassero 50 persone a vederli sarebbe una fortuna. Anche in Italia dovrebbero avere il supporto di chiunque ami questa musica, così da far vedere all'estero che anche noi diamo supporto alle nostre realtà migliori. Detto questo, per me 90.
lisablack
Martedì 11 Ottobre 2016, 11.57.23
18
È una gioia ascoltare una band come questa, perlopiù italiana! Sono proprio contenta..abbiamo gruppi validi, altroche'! È un bell'esempio per tutti quelli che credono che il thrash finisca con i big 4..
Metal Shock
Giovedì 29 Settembre 2016, 10.36.40
17
Era da un po` che volevo ascoltare questo disco e sicuramente avrei dovuto farlo prima: che bomba! Uno degli album thrash dell`anno, migliore di tanti piu` blasonati gruppi; dimostrazione di come anche nel thrash senza inventare nulla di nuovo si possa ancor oggi fare grandi dischi. Qualcuno invece di fare tante parole dovrebbe imparare! Sia la tecnica che la voce dei ragazzi e` ottima, il tutto al servizio di ottimi brani, anche parecchio diversi tra loto. Per me i migliori brani sono la titletrack e With all that is left, uno dei brani piu` belli che abbia sentito negli ultimi anni. Ma anche gli altri brani sono di spessore superiore. Per me il voto va dritto a 90. Se continuano a migliorare ed hanno fortuna possono essere una delle migliori band thrash del mondi (lo vedo difficile, pero` ci spero)
Greg
Sabato 17 Settembre 2016, 11.10.56
16
Questo è un disco che non so come sia potuto uscire da una band italiana. Sicuramente uno dei migliori dischi Thrash italiani di sempre.
VecchioThrasher
Sabato 27 Agosto 2016, 18.12.46
15
Molto bravi..80!
Rover
Giovedì 28 Luglio 2016, 9.39.56
14
Questo disco mi piace un bel po', anche se tendo a preferire cose un po' più dirette non so come dire. Bravi!
Loola
Mercoledì 25 Maggio 2016, 21.22.00
13
Hai capito i Game Over! Non avrei mai pensato avrebbero tirato fuori un disco così completo e variegato! Ho apprezzato parecchio i primi due lavori (più il secondo del primo), questo però li spazza via entrambi! Bravi giovincelli. Voto: 87
Negative Approach
Giovedì 5 Maggio 2016, 22.20.49
12
Ho aspettato un po prima di commentare perche avendo ascoltato i primi due questo disco mi ha un po spiazzato. Dopp alcuni ascolti pero devo dire che oggettivamente è il loro migliore disco fino ad ora. Decisamente piu vario maturo e personale rispetto ai primi due. Io, sinceramente, sono piu per il thrash dei primi due ma questo è un discone. Il recensore poteva dare un voto più alto per quanto mi riguarda. Per me 87
Matteo
Martedì 3 Maggio 2016, 22.06.56
11
Galilee, per me è lo stesso riferito però agli Ultra Violence. Mille cambi di tempo in un disco secondo me non sono sinonimo di personalita per una band. Io credo che spesso al giorno d oggi si guardi piu alla tecnica sfoggiata in un disco che al pathos che questo crea. Pathos che manca negli album Thrash odierni e che vanno per la maggiore. Se ascolto una canzone dei Suicidal Angels la posso confondere tranquillamente con una degli Havok o degli stessi UV. È un thrash piatto, per me, insipido. Comunque se cerchi diversita di ritmiche forse sarai soddisfatto da quest ultimo dei GO.
Galilee
Martedì 12 Aprile 2016, 15.20.34
10
X Matteo. Secondo me gli Ultraviolence sono gli unici che si differenziano un pò fino ad ora Proprio perchè evitano di pestare sempre sull'accelleratore. L'ultimo disco è molto variegato e ha molte influenze di metal moderno, cosa che fino ad ora le altre band non hanno fatto, riproponendo con una prroduzione moderna sempre la stessa minestra ma con meno personalità. Ora ripeto, questo disco dei game Over devo ancora ascoltarlo, quindi non si sa mai che ascoltandolo potrei cambiare opinione anche su di loro. In fondo anche il primo degli Ultra Violence non brillava per personalità.
HERMANN 60
Martedì 12 Aprile 2016, 15.14.45
9
PER ME IL MIGLIOR GRUPPO THRASH DELLA NUOVA GENERAZIONE ,HO ASCOLTATO SOLO 2 PEZZI MA GLI SPARO UN 100 A SCATOLA CHIUSA, BRAVISSIMI ANCHE DAL VIVO
jfk
Domenica 3 Aprile 2016, 12.09.21
8
Disco parecchio superiore alle due precedenti uscite per maturità. Bello vario, personale ma che mantiene ancora le radici nel thrash vero. Personalmente, con questo hanno superato di non poco la maggior parte dei nuovi gruppi thrash in circolazione: italiani e non. Io però il voto lo avrei dato un pò più alto, non credo sia da soli tre punti in più del precedente, ma vabbè. Continuate così ragazzi \../
Matteo
Sabato 2 Aprile 2016, 14.40.34
7
@galilee premetto che questa non vuole essere nè una critica nè un attacco al tuo pensiero ma è solo la mia opinione in risposta alla tua. Secondo me, però, se dici che con loro è tutto veloce e tutto uguale allora dovresti dire lo stesso anche per gli Ultra-Violence e molte delle band Thrash di adesso che puntano tutto su quello. Cioè, almeno a parere mio, prendendo proprio gli UV hanno fatto due dischi dove pare che suonino una canzone unica lunga 2 ore. Poi, sempre a parer mio ovviamente, i Game Over rispetto al 90% delle band Thrash che vanno adesso si differenziano e non poco per una dose di melodia che secondo me li rende davvero molto più particolari di molti altri; il cantante poi, soprattutto nell'ultimo disco che ho pigliato ieri al release parti tra l'altro, è un punto di forza non da poco: canta e non fa quei grugniti/scream/growl, o quello che è, che band come Suicidal Angels, Angelus Apatrida, Dust Bolt, Havok, Exarsis, Bio-Cancer etc etc (a cui aggiungerei anche gli Ultra-Violence dato che mi sembrano parte di questa famiglia di band) ormai hanno reso stancante (sempre per i miei gusti). Poi ovviamente ognuno ha i suoi gusti, però ti consiglio vivamente di ascoltare l'ultimo, c'è stata una crescita notevole a livello di songwriting. Per me pochi in Italia sono stati in grado di fare un disco Thrash così
galilee
Venerdì 1 Aprile 2016, 14.02.13
6
Fino ad ora ovviamente. Il disco in questione devo ancora sviscerarlo e a leggere sembra che qualche passo in avanti lo abbiamo fatto. Si citano gli Ultraviolence. Ecco loro mi piacciono parecchio.
galilee
Venerdì 1 Aprile 2016, 13.58.51
5
Non mi piacciono ne su disco ne dal vivo. Il cantante secondo me non ha mordente vocalnente parlando e la composizioni non le sento proprio.. tutto veloce tutto uguale...Almeno per me ovviamente. Niente da dire invece sulla preparazione tecnica, sulla presenza scenica e sull'impegno che ci stanno mettendo. Auguro loro tutto il meglio possibile.
Matteo
Venerdì 1 Aprile 2016, 13.43.00
4
Sta sera me lo piglio al loro release party!
terzo menati
Giovedì 31 Marzo 2016, 21.15.30
3
Sono bravi, li ho visti live a Poviglio come supporter di Billy Milano, mi sembrava di essere tornato a fine anni 80, anche per il look dei ragazzi stile retro copertina roadrunner o metal blade. Non so se avranno un futuro ma il presente se lo stanno giocando benissimo
jfk
Giovedì 31 Marzo 2016, 20.59.17
2
Domani esce ufficialmente al loro release party! Non vedo l'ora di avercelo
Doomale
Giovedì 31 Marzo 2016, 18.08.58
1
Interessante...vedro' di procurarmelo più in la'. Il precedente gia mi era piaciuto abbastanza..quindi penso che sara' cosi anche per questo.
INFORMAZIONI
2016
Scarlet Records
Thrash
Tracklist
1. What Lies Within...
2. 33 Park Street
3. Neon Maniacs
4. With All That Is Left
5. Astral Matter
6. Fugue In D Minor
7. Just A Little Victory
8. Gates Of Ishtar
9. Crimes Against Reality
10. Fix Your Brain
Line Up
Reno (Voce, Basso)
Ziro (Chitarra)
Sanso (Chitarra)
Vender (Batteria)
 
RECENSIONI
77
ARTICOLI
05/07/2016
Live Report
MUNICIPAL WASTE + CRIPPLE BASTARDS + GAME OVER
Circolo Magnolia, Milano, 29/06/2016
19/08/2014
Intervista
GAME OVER
...E Tu Vivrai Nel Thrash!!
05/06/2012
Live Report
SCARECROWN + GAME OVER
Art Cafè Live, Vicenza, 02/06/2012
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]