Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Rome in Monochrome
Away from Light
Demo

Arch Echo
Arch Echo
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/04/18
NO FUN AT ALL
Grit

23/04/18
SHRINE OF THE SERPENT
Entropic Disillusion

26/04/18
AETRANOK
Kingdoms Of The Black Sepulcher

27/04/18
TOTALSELFHATRED
Solitude

27/04/18
SPITEFUEL
Dreamworld Collapse

27/04/18
DRAKKAR
Cold Winters Night

27/04/18
BLOOD TSUNAMI
Grave Condition

27/04/18
FACING THE ORACLE
Haunted One

27/04/18
MIDAS FALL
Evaporate

27/04/18
FOREIGNER
Foreigner With The 21st Century Symphony Orchestra & Chorus

CONCERTI

24/04/18
ROGER WATERS
UNIPOL ARENA - BOLOGNA

24/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
LARGO VENUE - ROMA

25/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

25/04/18
CRASHDIET
LEGEND CLUB - MILANO

26/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
ZONA ROVERI - BOLOGNA

26/04/18
ENSIFERUM + EX DEO
LIVE CLUB - TREZZO SULL’ADDA (MI)

26/04/18
SPOIL ENGINE + LOSTAIR
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

26/04/18
DEE CALHOUN + LOUIS STRACHAN
BLUE ROSE CLUB - BRESSO (MI)

26/04/18
GOATH + PRISON OF MIRRORS DEVOID OF THOUGHT
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

27/04/18
TEMPERANCE - Release Party
OFFICINE SONORE - VERCELLI

Path of Sorrow - Fearytales
28/05/2017
( 355 letture )
La nostra Penisola riesce sempre a stupirci, nel bene o nel male, e questo è uno di quei casi. La sorpresa in questione si chiama Path of Sorrow, band death metal con influenze svedesi proveniente da Genova. Tra poco lo vedremo dettagliatamente, ma è giusto anticipare il fatto che il loro debutto discografico è una sorpresa di quelle col botto, un disco godibilissimo sotto molti punti di vista.

Fearytales arriva a quattro anni dalla fondazione del gruppo, a causa di alcuni problemi interni che hanno visto un cambio di formazione quasi totale alla fine del 2014. Certo è che ogni difficoltà è stata superata alla perfezione, stando a come suona il disco. Ciò che più caratterizza il gruppo è decisamente la propensione del quintetto a ricercare un buon livello d'originalità, perseguibile attraverso un sound ricco e variegato. Definirlo death metal è riduttivo, dal momento che tra le loro note si nasconde di tutto, così come avviene nei loro racconti del terrore. Da groove serrati si passa in fretta a melodie veloci e coinvolgenti (magica la melodia che accompagna le strofe in Under the Mark of Evil). Le chitarre giocano un ruolo di primo piano, con ripetuti cambi e differenti approcci, a supporto di una linea basso-batteria a dire il vero mai troppo pesante. Ma le regole del gioco sono appunto queste: abbracciando un sound più melodico è inevitabile che la complessità stilistica vada in qualche modo a compromettere la possanza finale del suono. L'apertura stilistica del gruppo è impressionante: grazie a essa i cinque musicisti italiani riescono a confezionare un prodotto che si ispira all'intero panorama death svedese, dal quale trae origine ma da cui desidera soprattutto spiccare il volo per godere di vita propria. Riconoscibilissime le influenze derivanti dai primi lavori di gruppi svedesi quali At the Gates (per le melodie), In Flames (per le parti vocali “pulite” che di tanto in tanto emergono dal buio della notte). In Sea of Blood è lecito avvertire un rimando addirittura ai famigerati Amon Amarth, lo stile è sicuramente il loro per quel che concerne la prima parte della canzone.

Tiriamo un po' di somme: il disco suona bene ed è caratterizzato da una complessa varietà sonora in grado di arricchirlo traccia dopo traccia. A tratti però, la batteria sembra venire “sepolta” dagli altri strumenti, perdendo la propria forza espressiva (fondamentale in un album death). Le linee melodiche sono ineccepibili: esse mutano, cambiano d'intensità, raddoppiano avvolgendosi tra loro e infine stupiscono divenendo calde e limpide (ancora una volta Sea of Blood). Se a tutto questo aggiungiamo il fatto che Fearytales rappresenta pur sempre un album di debutto, non possiamo allora che concedere un grosso applauso ai Path of Sorrow, band avente tutte le carte in regola per continuare a sorprendere ancora.



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2016
Buil2Kill Records
Melodic Death
Tracklist
1. Into the Path
2. Under the Mark of Evil
3. Survive the Dead
4. Martyrs of Hell
5. Lords of Darkened Skies
6. Nobody Alive
7. Umbrages...
8. ...Where Nothing Gathers
9. The Crawling Chaos
10. Sea of Blood: The March for Morrigan
11. This is the Entrance
Line Up
Mat (Voce)
Davi (Chitarra)
Jacopo (Chitarra)
Luxifer (Basso)
Attila (Batteria)
 
RECENSIONI
ARTICOLI
03/12/2015
Live Report
ELECTROCUTION + PATH OF SORROW
L'Angelo Azzurro Club, Genova (GE) , 27/11/2015
01/10/2015
Live Report
THE MODERN AGE SLAVERY + PATH OF SORROW
Angelo Azzurro Club, Genova (GE) , 26/09/2015
29/05/2015
Live Report
NECRODEATH + PATH OF SORROW + SINPHOBIA + MOLOSSO
261, Genova, 22/05/2015
22/01/2015
Live Report
EPITAPH + PATH OF SORROW + STRAIGHT TO PAIN
Angelo Azzurro Club, Genova, 17/01/2015
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]