Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
NIGHTBEARER
Tales of Sorcery and Death

13/12/19
HORRIFIED
Sentinel

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
MOSAIC
Secret Ambrosian Fire

13/12/19
DEEP AS OCEAN
Crossing Parallels

13/12/19
HALPHAS
The Infernal Path Into Oblivion

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

CONCERTI

08/12/19
CORELEONI
DRUSO - RANICA (BG)

08/12/19
AGENT STEEL + FINGERNAILS + MESSERSCHMITT
TRAFFIC LIVE - ROMA

11/12/19
MUNICIPAL WASTE + TOXIC HOLOCAUST + ENFORCER + SKELETAL REMAINS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

11/12/19
LAST IN LINE
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

12/12/19
SKINDRED + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/19
MARILLION
AUDITORIUM DELLA CONCILIAZIONE - ROMA

12/12/19
MONKEY3 + GUESTS TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

Skid Row - Subhuman Race
( 6373 letture )
Subhuman Race uscì il 28 Marzo 1995 per l’Atlantic e fu il terzo, ed ultimo, album con Sebastian Bach alla voce. L’album non ha mai goduto di troppa fortuna tra i fan e più in generale nel panorama heavy, pur essendo, in senso stretto, il più metal dei dischi prodotti fino a quel punto dagli Skid Row. Cosa portò la band del New Jersey a cambiare sound in maniera così radicale rispetto alla formula collaudata di Slave to the Grind? Una formula che la band avrebbe potuto -ragionevolmente- diluire su altri due album almeno. Ci furono diverse ragioni: la più evidente di tutte fu sicuramente l’imponente onda d’urto dell’esplosione del reattore nucleare Pantera -coi quali sono stati in tour diverse volte- che fu manna dal cielo per i fans, ma anche fonte d’inesauribile ispirazione (chiamiamola così!) per tantissimi gruppi per gli anni ’90 e oltre. In secondo luogo, si sente molto anche la mano di Bob Rock in fase di produzione. In terzo luogo, il declino ormai inesorabile dell’hard rock, messo in ginocchio dall’orda di barbari con la camicia di flanella capitanati dai Nirvana. Ma, soprattutto, il disco è figlio di un fattore di crescita e di maturazione della band, la migliore da inizio anni novanta in questo ambito per chi scrive. Subhuman Race sembra -dopo sedici anni- mostrarci una band che aveva raggiunto un perfetto equilibrio dopo l’acerba rabbia giovanile dell’omonimo Skid Row ed un secondo album più maturo, più graffiante, più potente, che aveva messo tutti d’accordo, senza tralasciare il lato melodico, grazie anche alla voce di Sebastian Bach.

Impossibile non sentire quanto sia marcato a fuoco dai Pantera il groove di My Enemy, e quanto sia più graffiante la voce di Sebastian, sempre più attento ad interpretare il pezzo ed a tralasciare gli acuti sensazionalisti. L’album corre veloce a furia di bordate di hard ‘n’ heavy molto riuscite (prendete per esempio Bonehead), ma sono facilmente riscontrabili venature prog (certo da prendere con le pinze quest’ultima frase) in Into Another; passaggi più ragionati (geniale l’accompagnamento funkeggiante di Remains To Be Seen) misti a frustate sulla schiena nuda come l’impressionante title track (immaginate una Youth Gone Wild al cubo!). Eileen merita davvero per la sua duplice natura –lenta all’inizio e “incazzata” alla fine; Face Against My Soul è costruita su di un ritmo ossessivo che si risolve in un pandemonio sonoro in coda al pezzo; di ottima fattura anche Beat Yourself Blind (con un Bach da applausi!), Frozen e Medicine Jar. Presente anche l’immancabile ballad (Breakin’ Down), di buna fattura, ma più ragionata rispetto a quelle potenti degli altri album. Chiude il disco la carica di Iron Will, che mette la parola fine ad un grande disco, che ha avuto la colpa di uscire in un periodo sfavorevole a questo tipo di sonorità.

Il canto del cigno dell’era Bach viene ingiustamente tacciato di essere brutto, ma ad ascoltarlo bene scoprirete che è solo diverso dai due precedenti. Gli Skid Row stavano cambiando nel 1995 e, purtroppo, non sapremo mai quale direzione avrebbero preso negli anni seguenti. Sono convinto che questo gruppo avrebbe potuto dare ancora molto al metal, ed è davvero un peccato che la strada di Bach e quella del resto della band si sia separata prematuramente. Si spera in una reunion? Non penso avverrà mai, intanto mi vado a consolare con i loro tre dischi, Subhuman Race incluso.



VOTO RECENSORE
79
VOTO LETTORI
67.69 su 46 voti [ VOTA]
patrik
Sabato 16 Novembre 2019, 12.11.59
40
certo che dovevan evolversi sebbene fossero abbastanza famosi si son fatti tour con i pantera '' nei vulgar video cisono loro che rifanno dei pezzi dei kiss insieme al quartetto di arlington con un po di make up. le radici loro son quelle , kiss e van halen e un po di southern rock ......in questo disco c'è un po di grunge , metal estremo e pure un po di funk nella ritmica, qualche ballata e via.....bach stramagro mette su un po di muscoli e quelli servono .....sebbene i guns siano in via dia tramontare , ma nessuno in quel periodo se li dimentichera mai .....
Aceshigh
Venerdì 15 Novembre 2019, 17.45.52
39
Album figlio di quegli anni, una versione più cupa e grigia degli Skid precedenti (che fanno capolino ogni tanto, tipo in Medicine Jar o Remains to Be Seen), con un Sebastian Bach dalla voce un po’ più sporca e suoni più pesanti. Comunque un buon album, con pezzi molto belli come Firesign, Into Another o la già citata Medicine Jar. Buono, ma non al livello dei primi due lp. Voto 80
Diego75
Martedì 10 Settembre 2019, 6.45.29
38
Recensore ....ma che che pantera....era semplicemente il 1995 e il grunge dominava le classifiche ...e le etichette major dell’ epoca imponevano il cambio di sound alle band hair dell’ epoca se volevano ancora avere un contratto...o venivamo scaricate al volo ....tra queste c’ erano anche gli skid row oltre ai warrant e ai cinderella....eccezione fatta solo per i Cure che avevano cambiato il cantante e adattato il sound alla voce di Corabi.....ma che pantera e pantera...io quegli anni li ho vissuti in pieno ...avevo 15 anni...inpantera hanno influenzato il thrash metal....ma non questa o queste band hair metal....cerchiamo di non scrivere delle balle per favore....altra cosa anche le etichette major dell’ epoca avevano cominciato a ridimensionarsi se non a sparire del tutto....es la atco....una grossa succursale della Sony !
Maurilio
Giovedì 15 Agosto 2019, 0.41.03
37
Non mi ha preso tantissimo questo album a dirla tutta....tra l'altro li vidi a Milano in concerto proprio nella tournée di questo disco qua.....c'erano 4 gatti al Palatrussardi quella sera a vederli.. Si sentiva che il giocattolo si sarebbe rotto da lì a poco.....
Area
Mercoledì 21 Novembre 2018, 14.27.08
36
@Argo, certo che no, beh anche ai tempi di Slave to the grind era già epoca grunge...
Argo
Mercoledì 21 Novembre 2018, 13.39.37
35
Gli Skid Row hanno fatto un solo cd nel periodo grunge, cioè questo... non hanno avuto vita facile nemmeno loro.
Area
Mercoledì 21 Novembre 2018, 12.08.51
34
Sono un fan dei Nirvana ma anche di diverse band facenti parte di quella corrente che hanno contribuito a "distruggere"... io questo disco non ce l'ho, me l'avevano fatto sentire anche se non me lo ricordo molto bene... Gli Skid Row comunque sono una di quelle band Hard Rock Americane che ha resistito più lungo al fenomeno del Grunge... che poi i Nirvana erano già scomparsi all'epoca di questo disco...
Andre72
Mercoledì 21 Novembre 2018, 11.00.07
33
Davvero un peccato che abbiano interrotto la carriera dopo 3 grandi album, avrebbero dato sicuramente ancora tanto al rock /metal.
Savatta I
Domenica 5 Agosto 2018, 17.41.45
32
Io quasi quasi preferisco questo al primo. Comunque i primi tre sono tutti da 100 in su...
Acting Out
Domenica 5 Agosto 2018, 12.34.09
31
Bell'album, con un paio di pezzi da urlo (Beat od Eileen ad esempio), con Sebastian IMPRESSIONANTE, ma i primi due sono i capolavori che hanno fatto storia… la domanda è sempre la stessa: con Sebastian come si sarebbero evoluti? Io ho visto il grandissimo cantante continuare una carriera assolutamente dignitosissima e versatile, mentre gli altri si sono inesorabilmente persi. Bell'album comunque
paju
Martedì 6 Marzo 2018, 18.12.12
30
Grande disco!!!! Fu la naturale evoluzione del sound di slave to the grind. bello massiccio arrabbiato . Non ho mai capito perche' è' stato bistrattato. Da sentire con il volume a palla!!!!!!!
Dany6
Domenica 17 Dicembre 2017, 11.17.28
29
Gran disco!Bob Rock non sbagliava un colpo!
duke
Venerdì 13 Ottobre 2017, 21.30.04
28
bel disco....comunque preferesco i primi due....
klostridiumtetani
Lunedì 13 Aprile 2015, 22.54.59
27
Tra questo e i primi due non saprei quale scegliere. Fenomenali!!! A mio modesto parere Seb faceva la differenza e l'alchimia era perfetta.
Mulo
Lunedì 13 Aprile 2015, 22.40.16
26
Lo sto sentendo proprio ora e... Che mazzata! Fantastico!! Tra questo e "Slave...." Nn saprei scegliere,2 capolavori!! Il primo l'ho sempre reputato bruttino e moscio,un perfetto prodotto studiato a tavolino x vendere. Peccato che questo Subhuman race non se lo sia cagato nessuno ai tempi
VomitSelf
Lunedì 20 Ottobre 2014, 23.50.25
25
Nel '95 i barbari in 'camicia di flanella' erano già abbondantemente sul viale del tramonto, e ricordo piuttosto un ondata di insulsi gruppetti simil-pop-punk (che di punk non avevano una mazza) che spuntavano come funghi velenosi ovunque...comunque, a me i '90 col senno di poi li considero un gran periodo musicalmente. E a me questo disco piaceva abbastanza. Un bel 75
spiderman
Mercoledì 27 Agosto 2014, 15.58.31
24
Capisco che a qualcuno fece storcere il naso allora, ma per i miei gusti e' un album davvero intrigante ed interessante per le sonorita' esprsse che mescolano hard rock, heavy, trash, alternative e persino un leggero tocco di punk, l'ho riascoltato pochi giorni fa e l' ho decisamente rivalutato, io di filler non ce ne vedo nemmeno l'ombra, forse la pecca e' che il mixaggio poteva essere fatto meglio per valorizzare il suono delle chitarre, e cio' penalizza un po, ma per il resto e' un bell'album, a mio avviso ben fatto, suonato e cantato, My Enemy, Breakin' Down e Bonhead le mie preferite, belle anche Beat Yorsel Blind e Iron Will, ma di questo disco mi piace la voce di Bach molto piu' cattiva del solito e l'influsso piu' thrashizzante, un bel 90 se lo meritano tutto.
Flavio
Martedì 3 Dicembre 2013, 11.46.05
23
Mi correggo; Motley Crue è uscito l'anno prima..
Flavio
Martedì 3 Dicembre 2013, 11.44.32
22
Album molto bello, anche se non ai livelli di Slave to the Grind; comunque, più che ai Pantera, sopratutto a livello di produzione e "tiro", lo avvicino all'omonimo dei Motley Crue, uscito giusto un paio di anni prima ( tra l'altro, a parer mio, il migliore della loro carriera ). Voto 85.
blackie
Lunedì 28 Ottobre 2013, 12.47.33
21
firesign e veramente bella il resto comunque godibile,l ultimo album che comprai dei skid row....
xXx
Giovedì 6 Giugno 2013, 15.32.19
20
in piena linea col recensore sia x voto ke x parole. voto 80
Swan Lee
Sabato 1 Giugno 2013, 18.50.42
19
Comprato appena uscì, ed oggi, a distanza di quasi 20 anni, rimango della stessa opinione : per me questo è il loro lavoro più figo. Recensione ottima. Al disco il mio voto è un 90!
GlamRow
Lunedì 25 Marzo 2013, 18.11.46
18
Album sottovalutatissimo: ci sono pezzi incredibili che secondo me vengono sottovalutati anche dagli stessi skidz. Voto 85
AL
Mercoledì 16 Maggio 2012, 15.22.31
17
disco discreto. appena preso l'avrò ascoltato per 1 mese.. devo dire che ci sono troppi filler. qualche pezzo in meno sarebbe stato meglio. Bach un grande come sempre.. beat yourself blind , firesign e frozen tra i migliori pezzi dell'album.
waste of air
Mercoledì 16 Maggio 2012, 13.00.49
16
Ahhaahaha an po' c'me tri in n'a scrana!
fabio II
Mercoledì 16 Maggio 2012, 12.24.04
15
Waste, così per gioco, c'era una finestrella aperta sul processo dei Metallica in cui dicevi i gusti son gusti, e questo questo per me nel caso degli Skid Row è l'equivalente del black album....e pò perchè la gamba l'è taca la pè ( si scrive così, non so bene il dialetto ) ehehe!
waste of air
Martedì 15 Maggio 2012, 17.42.03
14
Ehi Fabio! Ma perché siamo sotto agli Skid Row??
fabio II
Martedì 15 Maggio 2012, 17.15.55
13
Waste, hola! Va proprio a gusti la musica, dunque a sensazioni, questo per me è gelato al cioccolato: sa proprio di merda...e pensare che fu disco del mese per diversi magazine.
fiortoft72
Venerdì 16 Settembre 2011, 4.26.56
12
grande Al...a quel concerto di Milano c'ero anch'io!!!!!....me li ricordo un pò scazzoni ma molto coinvolgenti....su Youth gone wild venne giù il palazzetto!!!!....di subhuman race non ricordo molto, il cd l'ho ascoltato un pò di volte quando uscì ma poi l'ho messo lì sullo scaffale....è sicuramente da riascoltare!!!!....mi ricordo solamente che il mio pezzo preferito era "Into another" e poco altro...
DERIS
Giovedì 7 Aprile 2011, 20.22.58
11
MI FA PIACERE CHE QUALCUNO LO RIVALUTI...A ME ERA PIACIUTO TANTISSIMO,MA ERO SCORAGGIATO DALLE CRITICHE CHE HA AVUTO....ECCO MAGARI PIU' CHE I PANTERA,CI SENTO PIU' GRUNGE ALLA ALICE IN CHAINS....PROPRIO DA LORO NON SE LO ASPETTAVA NESSUNO
Painkiller
Martedì 5 Aprile 2011, 15.16.34
10
Non l'ho mai digerito per davvero.....ho sempre preferito i primi due.....
Franco
Lunedì 4 Aprile 2011, 20.12.18
9
Grandissimi
Terence
Lunedì 4 Aprile 2011, 19.55.41
8
Album per me importante .. ho consumato la cassetta
AL
Lunedì 4 Aprile 2011, 10.01.22
7
grande lavoro anche se con troppi filler... non è slave to the grind ma è un album di alto livello. Bach è fenomenale... me lo ricordo ancora al concerto di milano nel 1995... lui era il valore aggiunto di questo gruppo.
Argo
Domenica 3 Aprile 2011, 22.48.45
6
I primi 3 dischi degli Skid Row sono totalmente diversi l'uno dall'altro e sono 3 capolavori. Questo disco in particolare lo amo tantissimo e mi sento molto legato anche per il bellissimo periodo nel quale l'ho acquistato (appena uscito).
Rob
Domenica 3 Aprile 2011, 19.29.41
5
Grande Beppe!!!! Mi fa piacere davvero risentirti! 'Subhuman Race' è un album davvero bello. Dai più non è stato capito secondo me... a presto!
Il Mentalista
Domenica 3 Aprile 2011, 13.38.38
4
Per me una delle migliori espressioni di come si stavano trasformando il rock e il metal negli anni '90, ogni volta che ascolto questo disco mi rivedo io in quegli anni e mi prende un po' di magone. Bravo Rob, non sono in molti a pensarla come me su quest'album ma sono contento che uno di loro sia proprio un redattore (e che redattore!) di Metallized.
Rob
Sabato 2 Aprile 2011, 16.46.52
3
Ti ringrazio 'luci di ferro' fa sempre piacere ricevere critiche, positive o negative che siano. In realtà, riguardo la lunghezza non c'è mai nulla di pianificato quando inizio a scrivere. Prende forma mentre la scrivo, non so mai quanto sarà lunga quando inizio a scrivere. E raramente rileggo quello che scrivo
luci di ferro
Sabato 2 Aprile 2011, 14.34.26
2
@ ROB, ma come sono belle le tue recensioni, veramente i miei più sentiti complimenti. Ne troppo lunghe ma neanche corte, leggendo la recensione si capisce tutto del contenuto dell' album. 'Subhuman Race' 80/100. La mia preferita 'My Enemy'.
Radamanthis
Sabato 2 Aprile 2011, 11.56.37
1
Un passo indietro rispetto al debut ed a Slave to the grind ma comunque un disco su standard piu' che soddisfacenti! Alcune songs non avrebebro sfigurato nei primi due dischi ma altre le vedo un pò da "riempimento"...forse 10 tracce erano sufficienti. Grande prova di Bach come sempre. my enemy sembra uscita da un album dei Pantera davvero! Voto 80 (considerando che valuto SkidRow da 95 e Slave da 90)
INFORMAZIONI
1995
Atlantic Records
Hard Rock
Tracklist
1. My Enemy
2. Firesign
3. Bonehead
4. Beat Yourself Blind
5. Eileen
6. Remains to be Seen
7. Subhuman Race
8. Frozen
9. Into Another
10. Face Against My Soul
11. Medicine Jar
12. Breakin' Down
13. Ironwill
Line Up
Sebastian Bach - voce
Rachel Bolan - basso
Scotti Hill - chitarra
Dave "Snake" Sabo - chitarra
Rob Affuso - batteria
 
RECENSIONI
73
50
79
80
84
ARTICOLI
03/12/2013
Live Report
SKID ROW + DEAD CITY RUINS + HOLLYWOOD KILLERZ
Audiodrome, Moncalieri (TO), 28/11/2013
01/06/2013
Intervista
SKID ROW
Parla Rachel Bolan
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]