Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
HORRIFIED
Sentinel

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
DEEP AS OCEAN
Crossing Parallels

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
GLI ATROCI
Metal Pussy

13/12/19
EREGION
Age Of Heroes

13/12/19
IN OBSCURITY REVEALED
Glorious Impurity

CONCERTI

12/12/19
SKINDRED + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

12/12/19
MARILLION
AUDITORIUM DELLA CONCILIAZIONE - ROMA

12/12/19
MONKEY3 + GUESTS TBA
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN (ANNULLATO!)
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

13/12/19
GLI ATROCI
ALCHEMICA MUCIS CLUB - BOLOGNA

13/12/19
NATIONAL SUICIDE + TERBIOCIDE
UFO ROCK PUB - MOZZO (BG)

14/12/19
JINJER + GUESTS (SOLD OUT!)
MAGAZZINI GENERALI - MILANO

14/12/19
KNOCKED LOOSE + GUESTS
CS RIVOLTA - MARGHERA (VE)

EXTREME METAL FEST - La Corte di Bacco, Avola (SR), 24/04/2013
28/04/2013 (2591 letture)
Nuovo appuntamento con l'Extreme Metal Fest e nuovo cambio di location per l'evento giunto quest'anno alla sua sesta edizione. Da Cassibile ci si sposta ad Avola -solo pochi chilometri- per insediarsi all'interno di un agriturismo posto a cento metri dallo svincolo autostradale e pertanto molto facilmente raggiungibile. Come sempre l'organizzazione ha badato ad allestire un bill incentrato solo su realtà sicule, alcune a "chilometro zero" o giù di lì ed altre provenienti da più lontano, ma sempre nel segno della valorizzazione dell'underground, dei costi contenuti e del divertimento senza troppe distinzioni tra chi sta sopra e chi sta sotto al palco.

LA LOCATION
L'agriturismo che accoglie la manifestazione presenta ampi spazi per parcheggiare ed una pizzeria a disposizione degli intervenuti a prezzi onesti, di fronte alla quale sorge un sala-tendone che ospita la manifestazione vera e propria con il palco ed un bar indipendente a prezzi popolari, così come popolare può essere definito il prezzo del biglietto, contenuto a soli cinque euro. Zona tranquilla, niente case intorno ed atmosfera rilassata; la serata si presenta decisamente bene. Con un accettabile ritardo sul preventivato e davanti ad un pubblico numericamente altrettanto accettabile data la dimensione dell'evento, valutabile ad occhio tra le 100 e le 130 unità, si prende atto dell'impossibilità ad esibirsi dei Triskelion e della loro sostituzione con gli Spreadin' Fear, indi lo spettacolo ha inizio con i Criminal Society. La band propone un concerto composto esclusivamente da cover, che in quanto tale ed a prescindere da quanto bene possano essere o non essere state eseguite, non ci interessa.

SPREADIN' FEAR
Forti dell'innesto di un nuovo e migliore cantante come "Fano" Indelicato, i catanesi si presentano sul palco mitragliando subito il loro thrash d'impatto. Niente di particolarmente originale dal punto di vista delle composizioni, ma parecchia voglia di suonare ed un bel piglio. Una buona apertura per la manifestazione, anche se la presenza di un paio di cover nel loro breve set, comparata con il fatto che la band ha un full-length che dovrebbe vedere la luce a breve, risulta poco comprensibile nell'ottica della necessità conseguente di dare maggior promozione possibile dello stesso. Qualche altra cover farà capolino nelle set-list di altri gruppi nel corso della serata, scelta sempre fuori luogo in presenza di pezzi propri da poter suonare.

UGOLINO
Band attiva da pochi mesi e composta da una "joint venture" musicale tra Spoilshroud e Krigere Wolf, gli Ugolino sono stati una piacevole sorpresa. Il loro death metal a tinte forti che omaggia cinema horror e Divina Commedia, fatto di atmosfere malefiche e musicalità pesante, ha fatto il suo sporco lavoro, col chitarrista Peppe Virgillito ed il cantante Riccardo Costantino a governare il tutto. Gruppo da tenere d'occhio, a patto che non venga considerato dagli interessati solo come un side-project.

INFERNALIA
Tocca ai padroni di casa salire on stage. Anche per loro novità in formazione rispetto all'ultima uscita seguita su queste pagine, con la presentazione del chitarrista Omar Bianchino ed un nuovo album che si annuncia imminente. Il trio ha macinato il suo solito thrash/death basato essenzialmente su riff semplici e diretti resi per lo più tramite solidi e marziali mid-times, ma capaci di svilupparsi anche in accelerazioni secche ed incisive. Buona prova per loro e buon responso da parte del pubblico.

BALATONIZER
Invertito l'ordine delle esibizioni a causa dei tanti chilometri da fare, tocca agli headliners presentarsi on stage. Piuttosto attesa data l'inconsueta formazione a tre senza batteria, con il conseguente utilizzo della drum-machine insieme ad effetti e samples vari, la band grind-death ha letteralmente mitragliato una serie incredibile di pezzi della durata invariabilmente inferiore al minuto o quasi, rendendo decisamente difficile parlare di forma-canzone. Non è però quello il problema, dato che lo stile proposto può prevederlo ed anche se questo risulta non dare nemmeno il tempo al pubblico di coinvolgersi -specialmente se già stanco- ma piuttosto un suono plasticoso che non ha convinto. Tanto impatto, ma ben poca sostanza, anche considerando una certa attitudine verso il non-sense.

CO2
Gruppo che incontriamo piuttosto spesso in questi ultimi tempi, i ragazzi capitanati da Alberto Penzin hanno riproposto nell'occasione il loro extreme metal e la loro peculiare formazione con due bassi. Anche la presentazione di un nuovo cantante (Gabriele, proveniente dai Gangrenectomy) costituiva motivo di interesse nei loro confronti. Al di là della buona prestazione di quest'ultimo, la band ha riconfermato nell'occasione le sue qualità, puntando su un set i cui momenti migliori sono stati come al solito quelli più oscuri e lenti, vero focus della loro musica.

I WILL KILL YOU
A chiudere un gruppo che ha recentemente scatenato una certa polemica in uno dei nostri report, precisamente quello riguardante l'esibizione catanese di Cadaveria, fino a monopolizzarne i relativi commenti. Il busillis stava nella prestazione del singer Daniele, presentatosi sul palco in condizioni di non rendere a dovere. Confermata la loro bontà dal lato prettamente musicale già da noi evidenziata in occasione della recensione di Plastination, stavolta tutto è andato per il verso giusto, con le parti vocali correttamente amalgamate al resto. Qualche pezzo dal disco prima citato e qualche anticipazione dall'imminente Extrema Putrefactio hanno accompagnato bene il pubblico verso la fine della serata.

BIRRABBRACCI
Certo, l'Extreme Metal Fest è un piccolo evento non paragonabile ai grossi Fest ed ai singoli concerti dei grandi gruppi che recensiamo continuamente sulle nostre pagine. Tuttavia, se nel metal cercate le radici, ossia il sudore, lo sbattimento, la passione, il vedere i ragazzi che vi servono una birra al bar salire sul palco e suonare per poi tornare come prima al bancone ed infine restare per smontare tutto e mettere in ordine, il poter rivedere i tanti amici che condividono con voi questo approccio alla musica, bere insieme, abbracciarsi, ridere e -perché no?- ammirare le tante belle ragazze che sono tra il pubblico, ed infine macinare centinaia di chilometri per tornare a casa all'alba distrutti chiedendosi chi o cosa caspita ci ha spinto a fare tutto questo, salvo poi cominciare subito ad aspettare il prossimo concerto, allora sono questi gli eventi da sostenere e le serate da ricordare. Ricordatelo.


Foto di Carmelo Currò



Raven
Lunedì 29 Aprile 2013, 18.19.31
13
Querelle chiusa.
giusy
Lunedì 29 Aprile 2013, 18.16.32
12
Sono stata fin troppo precipitosa...e non è da me... Mi scuso per la mancanza di rispetto nei confronti di chi è più grande di me, e fa molto bene il suo lavoro. Avrei dovuto esprimermi in altro modo...l'avrei fatto...se non ci fosse stato quello stupido equivoco.
Lizard
Lunedì 29 Aprile 2013, 17.57.47
11
@Giusy: basta capirsi, non c'è problema!
Raven
Lunedì 29 Aprile 2013, 17.57.37
10
Giusy, a parte che non mi sembra affatto poco chiaro, visto che un giornalista parla sempre a nome della testata per cui scrive, non c'è nulla da specificare. Questo non è un blogghino di paese, ma una delle più grosse testate nazionali di settore, bastava guardare, e non ci sono equivoci , ma pezzi giornalistici scritti da persone qualificate, in questo caso da me. Poi c'è anche un discorso di educazione a monte, ma lasciando perdere anche quello, riflettere è sempre buona cosa, perchè saresti in torto comunque, e così facendo associ la band ad una posizione intollerante che gli fa solo danno.
*Mika Kiske*
Lunedì 29 Aprile 2013, 17.53.59
9
bella serata e bello l'articolo, come sempre... grande france', chi non c'era può sempre contare sui tuoi live report... per il resto... educazione e buone maniere egnano sempre a quanto pare...
giusy
Lunedì 29 Aprile 2013, 17.51.45
8
Scusate, ma io mi riferivo al "non ci interessa" purtroppo poco chiaro! Ovviamente chi non conosce la testata Metallized e si trova a leggere il report potrebbe cadere in certi equivoci...forse sarebbe stato meglio specificare. Ho sicuramente agito d'istinto, scrivendo tutto quello che mi passava per la testa sul momento, un po infastidita da quello che ho letto...ma non sapevo che la vostra testata si occupasse solamente di inediti!!
Raven
Lunedì 29 Aprile 2013, 17.48.48
7
Seriamente ragazzi, approfitto di questo ennesimo autogol di gente vicina ai gruppi che crede di far loro un buon servizio, senza rendersi conto di far fare lorouna figura pessima a livello nazionale. Riflettete prima di scrivere cose del genere senza nemmeno sapere a chi vi rivolgete. Adesso la band in questione sarà quella "che pretendeva il report e gli brucia di non essere stata citata", vi conveniva? Mha...non era meglio tacere o sfruttare lo spazio per sottolineare di avere almeno un pezzo proprio e stimolare la gente a ricordare in positivo il nome del gruppo invece di intervenire in modo simile su una testata nazionale?
Sambalzalzal
Lunedì 29 Aprile 2013, 17.45.50
6
Madonna, ragazzi, veramente oggi giornataccia brutta qua su metallized ahahahahahah
Lizard
Lunedì 29 Aprile 2013, 17.37.23
5
Prima di tutto rispetto, calma e buona educazione: non costano nulla e sono le cose più preziose del mondo. In secondo luogo, evviva la dialettica e il libero scambio di opinioni. Intanto diciamo che il fatto di non dare informazioni sulle esibizioni delle cover band è una linea editoriale. Può piacere o meno, ma è una decisione della testata Metallized, non del singolo autore. In secondo luogo, da quando in qua non si è fan di Ronnie James Dio se non i fa il report di una band che suona le sue cover? Questa è una follia pura, tanto più che non mi parlarne non significa non aver apprezzato l'esibizione. Quanto all'essere un bravo reporter, stai parlando con uno che questa passione la mette in campo da trent'anni e magari informarsi prima farebbe bene sopratutto a te. Se hanno suonato una canzone inedita vuol dire che le stanno scrivendo e niente vieta che alla prossima occasione si possa parlare della band per le sue canzoni.
Raven
Lunedì 29 Aprile 2013, 17.36.08
4
1 - Ero regolarmente presente, come l'organizzazione può confermarti. 2 - Seguo R.J. Dio da prima che tu nascessi presumibilmente, ed ho scritto durante la notte in cui è morto il pezzo che lo ricorda per questa testata, tanto per dire, oltre che una serie di recensioni 3- perbacco... un intero pezzo inedito. E questo diovrebbe giustificare un report? Questa testata non segue cover band per scelta editoriale, vuoi dettarcela tu per caso? Il NON CI NTERESSA significa che non interessa alla testata, un ripasso della lingua italiana potrebbe giovarti prima di esporti a queste figure barbine nazionali, Quello riportato infatti , è il mio parere, per inciso qualificato da circa 30 anni di presenza giornalistica nel settore, presumibilmente più dei tuoi anni di vita. Complimenti, propria una brava lettrice
giusy
Lunedì 29 Aprile 2013, 17.23.45
3
chi cazzo ha scritto questo report????? Chiunque tu sia...prima di scrivere INFORMATI MEGLIO (forse non eri presente). I Criminal Society non hanno eseguito ESCLUSIVAMENTE cover...ma anche un pezzo inedito. Sicuramente non sarai un fan di Ronnie James Dio...ma questi sono ESCLUSIVAMENTE cavoli tuoi... Non sarai un fan delle COVER BAND...ma pazienza questi sono ancora cavoli tuoi. Quindi...non parlare al plurale..."non ci interessa"...casomai "non ti interessa"... tranne se...non hai chiesto precedentemente il parere del pubblico presente e puoi QUINDI permetterti di parlare al plurale... Complimenti sei proprio un bravo reporter
brainfucker
Domenica 28 Aprile 2013, 20.51.45
2
quanto mi piacciono queste serate!!
Numbered Days
Domenica 28 Aprile 2013, 20.48.35
1
quanto è vera l'ultima frase!!!
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La locandinda del concerto
ARTICOLI
28/04/2013
Live Report
EXTREME METAL FEST
La Corte di Bacco, Avola (SR), 24/04/2013
03/01/2012
Live Report
SIRACUSA EXTREME METAL FEST
La Factory, Cassibile (SR), 30/12/2011
16/09/2009
Live Report
NIHIL EXTREME METAL FEST 09
Il resoconto della sesta edizione
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]