Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Phil Campbell
Old Lions Still Roar
Demo

Pinewalker
Migration
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/11/19
SIGNUM REGIS
The Seal Of A New World

21/11/19
DUST
Breaking The Silence

22/11/19
THE WHO
Who

22/11/19
LINDEMANN
F & M

22/11/19
HYPNO5E
A Distant (Dark) Source

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden HIstory of the Human Race

22/11/19
LORD MANTIS
Universal Death Church

22/11/19
AVATARIUM
The Fire I Long For

22/11/19
BLOOD EAGLE
To Ride In Blood & Bathe In Greed - Part III

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden History Of The Human Race

CONCERTI

20/11/19
AMON AMARTH + ARCH ENEMY + HYPOCRISY
ALCATRAZ - MILANO

21/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
PHENOMENON - FONTANETO D/AGOGNA (NO)

22/11/19
EARTH + GUEST
BLOOM - MEZZAGO (MB)

22/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR + RED RIOT
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

22/11/19
HEIDEVOLK + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

22/11/19
STRANA OFFICINA + COLONNELLI
THE CAGE THEATRE - LIVORNO

22/11/19
HADDAH + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

22/11/19
SAKEM + GUESTS
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

23/11/19
EARTH
TPO - BOLOGNA

23/11/19
HELLUCINATION + JUMPSCARE
PHOENIX FEST - FORMIA (LT)

Motorpsycho - Child Of The Future
( 4821 letture )
Quando nella home page di Metallized appariranno i Motorpsycho, ognuno di voi sentirà una voce remota, lontana ma presente, che vi spingerà a farvi delle domande lecite su questa scelta.
Vi capirò senza ostacolarvi, perchè qui si parla principalmente di Metal e derivati, di musica “pesante” dai ritmi aggressivi, dall'enfatizzazione dei suoni delle strumentazioni amplificate con presenze massicce di distorsioni, dal drumming incalzante fino ad arrivare al reparto lirico che caratterizza sempre di più le formazioni e che solo madre natura riesce a regalarci, dandoci la possibilità di godere delle emozioni che provocano, ma il Metal non è altro che una derivazione dell'hard rock degli anni '70, creato dei nostri padri fondatori illuminati da nulla tranne che da loro stessi e dalle ispirazioni che trovavano guardando avanti, mettendo a disposizione tutto il loro estro provocando una catena inarrestabile di processi di metafase.
Propongo Child of the Future per provocarvi, per smuovere il vostro interesse nei confronti di una band che ha lasciato un'impronta molto importante nella storia dell'alternative rock psichedelico, che ha preso ispirazione dalle geniali menti degli Who e Pink Floyd, caratterizzandosi mantenendo vive le sonorità bibliche del heavy metal e progressive delle pietre miliari, sviluppandole molto originalmente, arricchendole con sonorità multicolore e fresche rotanti costantemente attorno alla capillarità delle 4 corde e voce di Bent Saether, impepando il tutto con le chitarre sature e graffianti di Hans Magnus "Snah" Ryan e dal caldo drumming di Kenneth Kapstad sempre molto Who-niano!

La band di origini Norvegesi si è formata nel lontano 1989 ed oggi festeggia il suo ventesimo compleanno regalando al mondo Child of the Future, un album pubblicato unicamente in formato vinile… sì, avete capito bene, hanno prodotto Child of the Future solo in vinile e per di più di colore bianco, ma la magia di questo ultimo lavoro non sta solo nello spiazzante supporto d'ascolto che potrebbe mettere in difficoltà chiunque, visto che i possessori di giradisci stanno sparendo, ma dall'elegantissima e magica associazione vinile-soud spiccatamente retrò, che porta inevitabilmente a maneggiare questo nuovo album come se tenessimo in mano l'unica copia esistente di Machine Head dei Deep Purple.
L'eleganza di questa band la dobbiamo principalmente al suo nucleo, alla fiamma che tiene viva la cratività infinita dei Motorpsycho, all'autore della maggior parte dei brani Bent Saether (voce, basso e chitarra) convivente nella band con la seconda voce e chitarra Hans Magnus "Snah" Ryan ed alla batteria di Kenneth Kapstad; i tre sono riusciti a dar vita a ben quattordici album in studio, due live album e diciassette EP, mantenendo sempre lo stesso entusiasmo nelle composizioni, comportandosi perennemente come una band emergente, senza sedersi sugli allori, senza sentirsi arrivati esprimendosi con la travolgente energia di chi ama la propria musica, trovando in continuo maggior successo nelle esibizioni live, che vi consiglio spassionatamente di frequentare, perchè vi faranno innamorare della loro geniale semplicità.

Child of the Future non è la loro opera maggiore, album come Demon Box (1993), Timothy's Monster (1994), Blissard (1996) ed Angels and Deamons at Play (1997) sono degli album mastodontici in qualità compositiva, nonché in suoni, ma quest'ultima opera è stata pensata, realizzata e proposta, a mio avviso, in una maniera unica rispetto alle precedenti pubblicazioni. Contiene tracce come Riding The Tiger e Whole Lotta Diana dal calore Woodstockniano psycho-prog, roventi, molto espressive ed emotive, con un Bent Saether che è riuscito a riprodurre così fedelmente il suono del basso da provocare emozioni cutanee e riproponendo un gioco lirico a 2 voci coinvolgente, raddoppiando i tempi della ritmica di base nei momenti più inaspettati, che spingono in alto le già tante emozioni provate.
Nel proseguo dell'ascolto, incontriamo due tracce dal carattere ancora diverso, Mr. Victim e Child of the Future, che mi hanno impressionato per loro sapori stoner e dai riffs vagamente crossoveriani, da una velocità ritmica vibrante, chitarre dai suoni più cupi e molto più amalgamati con la ritmica, meno graffianti rispetto alle altre tracce, ma con la perenne presenza delle 2 voci che veleggiano su tutti, corde vocali cristalline che li hanno sempre caratterizzati, continuamente sovrapposte ma su due tonalità diverse, tonalità e non ottave!

Ho voluto presentarvi i Motorpsycho perchè pur essendo una band contemporanea continuano a mantenere vivi chi ci ha permesso di arrivare fino a qui, omaggiando i loro intenti-
Ascoltateli, gustatevi la loro passione perchè vi rimarranno appesi da qualche parte e non riuscirete a toglierveli di dosso.



VOTO RECENSORE
87
VOTO LETTORI
42.92 su 26 voti [ VOTA]
Giaxomo
Lunedì 2 Ottobre 2017, 23.06.06
10
Ragazzi...introducetemi a questa band, consigliatemi il loro miglior album realizzato, il loro non plus ultra. Ringrazio tutti e chiedo venia.
Undertow
Lunedì 2 Ottobre 2017, 21.15.15
9
È un peccato ci sia solo questa recensione di un gruppo della madonna come questo. Blissard capolavoro irraggiungibile. Poi per me vengono black hole /black canvas, trust us e phanerothyme. Recensite please!
AnalBag
Giovedì 7 Gennaio 2016, 10.25.07
8
Gruppo eclettico e meraviglioso!! ogni loro album è di alto livello e pure Child Of The Future non fà eccezzione! i miei preferiti restano comunque Timoty's Monster e Phanerothyme!!
elgara
Sabato 2 Ottobre 2010, 23.52.06
7
erano anni che non sentivo un disco così bello
Moro
Lunedì 18 Gennaio 2010, 12.45.07
6
il gruppo è totale !! devo ammettere che mi sono cominciati a piacere da Blissard in poi. Gli ultimi lavori sono dei capolavori di nuova psichedelia e vederli dal vivo è sempre un'esperienza unica (fanno sempre 3 ore di concerto). Questo nuovo album ancora non l'ho ascoltato ma rimedierò prossimamente.
Ghenes
Domenica 17 Gennaio 2010, 23.57.47
5
...è bello vedere su queste "pagine" queste grandi e sottovalutate band! complimenti BP!
Bone Pumpkin
Domenica 17 Gennaio 2010, 9.57.08
4
Onorato di essere qui ... ma in questo momento preferirei stare davanti alla collezione completa degli album che hai in casa!! ... grazie per tutto quello che hai scritto ... a presto
coconuts blood
Domenica 17 Gennaio 2010, 9.21.53
3
..finalmente i motorpsycho sulle pagine di metallized! sono uno dei miei gruppi preferiti e come dici giustamente tu suonano spesso in italia..giusto per farvi un pò rosicare vi dico che ho tutta la loro discografia compresi tutti gli innumerevoli ep pubblicati !! cmq concordo con il voto e con tutto il tono della recensione..bravo marco e soprattutto benvenuto !
Bone Pumpkin
Sabato 16 Gennaio 2010, 20.24.29
2
Born to late ... mi fa un piacere immenso vedere il tuo commento, questa recensione è stata appena pubblicata, saranno passati al massimo 5 minuti! Volevo provocare con questo album...vedo che ho già un positivo riscontro! Hai ragione, manca la reperibilità degli album, ma qui in talia possiamo goderceli molto dal vivo ... suonano tantissimo!
born_too_late
Sabato 16 Gennaio 2010, 20.17.55
1
Davvero un'ottima band, peccato che molti loro lavori siano pressochè irreperibili..
INFORMAZIONI
2009
Stickman Records
Hard Rock
Tracklist
Side A
1. The Ozzylot (Hidden In A Girl)
2. Riding The Tiger
3. Whole Lotta Diana

Side B
1. Cornucopia (...Or Satan, Uh... Something)
2. Mr. Victim
3. The Waiting Game
4. Child Of The Future
Line Up
Bent Saether - voce, basso e chitarra
Hans Magnus Ryan - voce e chitarra
Kenneth Kapstad - batteria
 
RECENSIONI
87
ARTICOLI
17/10/2019
Live Report
MOTORPSYCHO
Viper Theatre, Firenze (FI), 13/10/2019
11/05/2013
Live Report
MOTORPSYCHO
Circolo degli Artisti, Roma (RM), 06/05/2013
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]