Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Falconer
From a Dying Ember
Demo

Chaosaint
In the Name of
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

10/07/20
MERIDIAN DAWN
The Fever Syndrome

10/07/20
MICHAEL GRANT & THE ASSASSINS
Always the Villain

10/07/20
ENUFF Z`NUFF
Brainwashed Generation

10/07/20
SHINING BLACK
Shining Black

10/07/20
TOKYO MOTOR FIST
Lions

10/07/20
EXECUTIONERS MASK
Despair Anthems

10/07/20
INTER ARMA
Garber Days Revisited

10/07/20
ROAD SYNDICATE
Smoke

10/07/20
DAWN OF A DARK AGE
La Tavola Osca

10/07/20
BATTLE DAGORATH
Abyss Horizons

CONCERTI

13/07/20
KISS (SOSPESO)
ARENA - VERONA

17/07/20
GIACOMO VOLI + EMPATHICA
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

23/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

24/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

25/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

26/07/20
INSUBRIA FESTIVAL
PARCO GHIOTTI - MARCALLO CON CASONE (MI)

29/07/20
DROPKICK MURPHYS
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

07/08/20
KORPIKLAANI
MONTELAGO CELTIC FESTIVAL - SERRAVALLE (MC)

07/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

08/08/20
SUMMER METAL 2020
LONCA DI CODROIPO (UD)

Grave - Fiendish Regression
( 2549 letture )
I tempi di Soulless sono lontani. Nel bene e nel male. Sono passati dieci anni, molti gruppi sono nati e morti, alcuni sono tornati, e fra questi ultimi si annoverano anche i Grave.
Sono cambiati, nel frattempo, ma il loro cambiamento non è avvenuto certo con questo album. Sono cominciati con la reunion che li ha portati a incidere Back from the Grave, ma sono sempre rimasti loro stessi. Non un nuovo capitolo, ma una (forse) evoluzione. Cosa si è evoluto rispetto alla loro prima formazione? Quando hanno cominciato, il death metal delle loro parti era grezzo e marcio (quello di stampo nord-europeo, tanto per capirci), e di death melodico non se ne parlava. Si guadagnarono fama e rispetto, con dischi di grande valore. Mid-tempo, riffoni, e cattiveria. Ricetta semplice ma efficacissima. Un po’ quella che viene usata ancora oggi. Si riconoscono in mezzo a tanti, i Grave. Questione di stile, a dimostrazione che hanno saputo fare tesoro della loro esperienza, e ancora oggi una ricetta tanto abusata è capace di entusiasmare, se sono (o fossero) loro a proporla. Quanto a potenza poi, fortunatamente sono stati al passo con i tempi, e di certo la Century Media non si fa pregare quando si tratta di produrre buoni suoni.
Formalmente, non si trovano difetti, è tutto più che buono: buona copertina, buon suond, buon gruppo, ma… ma stavolta qualcosa mi fa storcere il naso, un gruppo al debutto mi avrebbe sicuramente sorpreso con un lavoro così, ma è lecito aspettarsi qualcosa di più dai Grave. Perché dovrebbero avere esperienza, stile, cattiveria, invece scopro troppi echi che ricordano gli Slayer, e, soprattutto, canzoni che non coinvolgono come dovrebbero. Forse il problema non è nel disco, forse sono solo io con le mie pretese troppo alte, perché oggettivamente questo è un lavoro più che dignitoso, in grado di elevarsi una spanna sopra la media, ma nella media della loro discografia, questo album non rappresenta il picco creativo dei nostri.
Album comunque efficace e al passo con i tempi, ma io torno ad ascoltare Soulless.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
29.44 su 38 voti [ VOTA]
Father Picard
Giovedì 13 Giugno 2019, 20.32.05
5
@Lisa vedrai che se ami il death delle band che ho citato nel commento di prima non resterai delusa. Molto heavy, cadenzato, con improvvise sfuriate, produzione buona ma con quel tocco di "sporco" che mi manda in visibilio
lisablack
Giovedì 13 Giugno 2019, 19.27.27
4
Questo mi manca..cavolo devo rimediare😆
Father Picard
Giovedì 13 Giugno 2019, 18.58.16
3
ecco questo per me è stato sottovalutato, perchè più rallentato rispetto ai precedenti. Ma da amante del death pesante e con parti cadenzate tipo asphyx, obituary, incantation, bolt thrower. ecc. per me è una goduria voto 85
legalizedrugsandmurder
Giovedì 13 Giugno 2019, 17.53.35
2
per me da 75. Diverso dagli altri ma loro ne hanno sbagliati giusto un paio...
Aceshigh
Sabato 18 Novembre 2017, 11.16.40
1
Nemmeno un commento qui? :-o non il migliore della discografia... ma sono sempre i Grave! Qui a mio avviso c'è qualche mid-tempo di troppo, li preferisco quando premono sull'acceleratore. Un ascolto comunque lo merita, l'opener Last Journey è un gran bel pezzo. 75
INFORMAZIONI
2004
Century Media
Death
Tracklist
1. Last Journey
2. Reborn
3. Awakening
4. Breeder
5. Trial by Fire
6. Out of the light
7. Inner Voice
8. Bloodfeast
9. Heretic
Line Up
Ola Lindgren: voce, chitarra
Jonas Torndal: chitarra
Fredrik Isaksson: basso
Pelle Ekegren: batteria
 
RECENSIONI
s.v.
78
77
84
70
90
90
ARTICOLI
13/10/2017
Live Report
GRAVEYARD + TROUBLED HORSE + ELECTRIC BALLROOM
Bloom, Mezzago (MB), 08/10/2017
11/10/2017
Live Report
GRAVE DIGGER
Circolo Colony, Brescia, 07/10/2017
07/12/2015
Live Report
MALEVOLENT CREATION + GRAVE + PENTAGRAM (CHILE)
CIRCOLO COLONY, Brescia( BS ) 03/12/15
05/07/2015
Live Report
GRAVEYARD (SPA) + BLACK OATH + DECAPITATED CHRIST
Circolo Colony, Brescia, 30/06/2015
13/10/2014
Live Report
ENTOMBED A.D. + GRAVE + IMPLODE
Circolo Colony, Brescia - 05/10/2014
19/12/2013
Live Report
MARDUK + GRAVE
Circolo Colony, Brescia, 14/12/2013
18/12/2009
Live Report
NILE + KRISIUN + GRAVE ed altri
Those Whom The Gods Detest Tour 2009
19/02/2009
Intervista
ETRUSGRAVE
Parla Fulberto Serena
17/03/2008
Live Report
ROTTING CHRIST + DISGUISED + INGRAVED
Il concerto di Bari
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]