Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Opeth
Garden Of The Titans (Opeth Live at Red Rocks Amphitheatre)
Demo

Vincenzo Marretta
Il Seme della Follia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

18/01/19
PAPA ROACH
Who Do You Trust?

18/01/19
RAVEN
Screaming Murder Death From Above: Live In Aalborg

18/01/19
LEMURIA
The Hysterical Hunt

18/01/19
LAHMIA
Resilience

18/01/19
ECTOVOID
Inner Death

18/01/19
DEFECAL OF GERBE
Mothershit

18/01/19
ASTROPHOBOS
Malice of Antiquity

18/01/19
CALICO JACK
Calico Jack

18/01/19
MUSMAHHU
Reign of the Odious

18/01/19
METAL INQUISITOR
Panopticon

CONCERTI

18/01/19
TERRORIZER + SKELETAL REMAINS + DE PROFUNDIS + GUEST
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

18/01/19
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN
DRUSO - RANICA (BG)

19/01/19
DON BROCO
LEGEND CLUB - MILANO

19/01/19
TERRORIZER + SKELETAL REMAINS + DE PROFUNDIS + GUEST
LEGEND CLUB - MILANO

25/01/19
EMBRYO
HAPPY DAYS PUB - NAPOLI

25/01/19
TOTHEM + SOUND STORM + ELARMIR
JAILBREAK - ROMA

25/01/19
NODE + FIVE MINUTES HATE
MADHOUSE PUB - MORNAGO (VA)

25/01/19
ARCANA OPERA + CONSTRAINT
ARCI TOM - MANTOVA

26/01/19
EMBRYO + COEXISTENCE + DRANEKS ORDEN
FUCKSIA - ROMA

26/01/19
DISTRUZIONE + ERESIA + DESCEND INTO MAELSTROM
THE FACTORY - AZZANO VENETO (VERONA)

In Flames - The Jester Race
( 12847 letture )
The Jester Race. Ovvero, il disco che ha cambiato il modo di pensare il Death Made in Sweden.
Possiamo infatti affermare che nel 1995 gli In Flames riuscirono a porsi in prima linea nella schiera delle sempre più numerose band estreme del Nord Europa, assieme ai Dark Tranquillity, forti del loro The Gallery, e naturalmente agli At the Gates dell’epoca Slaughter of the Soul.

The Jester Race è la terza release della band di Gotheborg, dopo Lunar Strain e Subterrenean, EP datato 1994: dal momento che The Jester Race riprende e migliora in piccola parte i brani di quest’ultimo, possiamo considerare l’uno la continuazione dell’altro. I due differiscono per un particolare fondamentale: Anders Fridén entrò infatti in pianta stabile come vocalist soltanto nel 1995.
Da qui in avanti è cominciata la grande fortuna del gruppo, forte di una vena compositiva ispiratissima, ed un gusto per la melodia senza precedenti. C’è chi arrivò a definirli addirittura gli Iron Maiden del Death.
All’uscita del disco nei negozi, seguì un trionfale tour in compagnia di Samael, Grip Inc. e Kreator. Il resto è storia.

L'album in esame è sostanzialmente privo di cadute di stile, cosa assai rara considerata la giovane età della band. L’incipit Moonshield mette subito in chiaro gli intenti dei cinque musicisti: potenza, melodia e personalità ai massimi livelli. E’ incredibile pensare che dopo solo un disco gli In Flames siano riusciti a costruire un trademark inimitabile, che negli anni subirà miglioramenti (o peggioramenti, a seconda dei punti di vista) senza mai deteriorare il loro status. Una menzione particolare la meritano tre brani che, a mio avviso, costituiscono la punta più alta del disco dal punto di vista compositivo, un metro di paragone per il futuro, ed una sorgente da cui attingere per sviluppare il Death svedese: Artifacts Of The Black Rain, Dead Eternity e The Jester Race.

E’ interessante infatti notare come The Jester Race abbia definito un punto di riferimento nella scena Swedish Death al pari dei suddetti The Gallery e Slaughter of the Soul, ma con una formula completamente diversa, soprattutto dal punto di vista ritmico/metrico.
Gli In Flames di quegli anni infatti si differenziano dai Dark Tranquillity per l’assenza della componente Progressive, punto cardine di The Gallery e The Mind’s I, e si differenziano dagli At the Gates per l’assenza degli up-tempo (il cosiddetto tupa tupa di cui Slaughter of the Soul fa grande sfoggio). Questo, almeno, nella maggior parte delle composizioni.
La band di Fridén è stata in grado di regalare emozioni utilizzando al meglio le potenzialità dell’epoca, pur rinunciando a metriche assurde e sfuriate velocissime, ma privilegiando invece cavalcate cesellate con gusto e armonie di chitarra impagabili (ricordo tra le altre cose gli assoli dello special guest Fredrik Johansson su December Flower).
Un album da avere ad ogni costo, per tutti gli estimatori della scena svedese.



VOTO RECENSORE
97
VOTO LETTORI
86.31 su 115 voti [ VOTA]
earthformer
Venerdì 9 Marzo 2018, 22.49.51
106
fa venir la depressione vedere come si sono ridotti ora. ci spero sempre in un ritorno dei vecchi in flames ( anche se è impossibile )
Shadowplay72
Venerdì 1 Dicembre 2017, 17.20.33
105
quest'album mi fa impazzire,qui gli In flames,erano davvero grandi!
PATRIK
Domenica 27 Agosto 2017, 4.37.12
104
io sono convinto che gli anvil siano i migliori in assoluto death to all but anvil , quote steel phanters , pure loro una band imprescindibile , COMUNQUE STO DISKO E' INCREDIBILMENTE BELLO
Steelminded
Sabato 27 Maggio 2017, 0.12.45
103
...e ovviamente Maiden post fear of the dark. Fine ot con scuse doverose...
Steelminded
Sabato 27 Maggio 2017, 0.10.55
102
Io di band che non digerisco ne ho diverse, le prime che mi vengono in mente (metalcore a parte) sono Kiss, Voivod e Tool.
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 23.50.51
101
@TheSkullBeneathTheSkin, io invece ho avuto più pazienza perchè a volte ascoltavo anche The Quiet Place... @Giaxomo, non ci credo, come fai a non apprezzare Reign In Blood... dire album epocale è poco! Naturalmente ognuno ha i suoi gusti che a volte non si possono spiegare (e infatti non me ne capacito... dai scherzo!). Su Jesper anch'io rasento lo status di fan girl! una vena compositiva straordinaria, ha anche gettato le basi x gli Hammerfall, non ci dimentichiamo! Dopo di lui credo che Anders abbia preso il sopravvento e, ripeto, sappiamo bene cosa lui ascoltasse all'epoca. Dopo il 2004 anche x me c'è l'abisso, non tanto perchè non mi piacciano ma, soprattutto nellle ultime cose trovo una grande stanchezza compositiva e mancanza di idee. @Steelminded, musicalmente sì, non riesco neanche ad ascoltarli ma volevo dire che sono stati attaccati troppo, non so, forse Anders non sta molto simpatico
TheSkullBeneathTheSkin
Venerdì 26 Maggio 2017, 23.14.40
100
L'ultimo pezzo degno del nome In Flames che ho sentito -quando ancora provavo ad ascoltarli- è "Watch Them Feed" dopo c'è il nu-lla-core più totale, almeno x me. @Giaxomo: anche io ho antipatie illustri da nascondere e per fortuna @Steelminded non le conosce!!!
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 23.00.53
99
@Steelminded: no, diciamo che per i Metallica non simpatizzo molto ma i primi 4 almeno una volta al mese me li sparo ancora volentieri dopo migliai di ascolti, Iron Maiden fino a SSoSS solo capolavori, voto più, voto meno. Sto parlando di cough cough cough Slayer e cough cough Zeppelin cough cough Eeeh: ma gli Haken piacciono pure a me! Non toccarmeli
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.53.34
98
@Silvia: torniamo in Topic? Benissimo, allora dico fieramente che ogni singola nota suonata da Jesper da Lunar Strain a Clayman (estremi compresi) corrisponde ad un "grazie" nei suoi confronti. Non voglio fare il pischello fanboy 14enne, ma dopo quasi 15 anni di ascolti assidui di musica, ci metto la faccia, anzi il nick, affermando che nel metal Jesper aveva (e spero abbia ancora) doti compositive, un gusto e una raffinatezza secondi solo ai "padri fondatori". Qui la loro estetica sognante è a livelli stellari. Oggi stanno semplicemente cavalcando l'ondata di quella cultura che tanto spopola anche qui in Italia (e non si sono solo "adattati" al mercato americano) dell' "hipster-alto-borghese-privo di voglia di lavorare-che fà la rivoluzione nello scantinato dei vicini- e che tutto ciò che vien suonato da tipi barbuti, tatuati e con occhiali grandi è per forza figo".
Steelminded
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.49.06
97
Silvia, sì d'accordo ma gli in flames degli ultimi due album sono oltre il lecito cavolo... soundtrack era rispettabilissimo ma gli ultimi due sono da piangere e spegnere tutto come duce giaxomo...
Steelminded
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.47.40
96
Giax, le due band sono metallica e iron Maiden... comunque, a me i segni agli strumenti piacciono un botto (dream theater, Haken, btbam) e anche il doom pesante, ebbene sì possono piacere entrambi senza essere bipolari.. o no? Evviva!
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.45.33
95
Specifico però che, anche se mi hanno deluso, trovo ingiustificati tutti gli attacchi che hanno ricevuto. Alla fine un gruppo è libero di fare ciò che vuole, anche provare a raggiungere altri mercati.
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.38.53
94
@Giaxomo, invece anche su quello che fa schifo è interessante discutere, l'unica cosa è che siamo OT. @Skull, secondo me il primo degli Haunted (gruppo che ho adorato e visto tante volte) non ha niente di ATG, se non i gemelli!!! LOL A proposito, io non riesco ad apprezzare gli ATG x la voce di Tompa. Riguardo gli In Flames,loro avrebbero voluto diventare metalcore ma senza le influenze del tipico Gothenburg sound che infatti con la dipartita di Jesper hanno perso. Considerate anche che cosa ascoltava Anders
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.31.19
93
@Steelminded: secondi i primi 3 sono più che discreti, oserei quasi dire masterpiece del genere...ma è proprio il genere che porta l'ascoltatore a cambiare genere dopo la terza uscita È un discorso simile al thrash, no? Io raramente col thrash vado oltre il 1991, eccetto Voivod e pochissimi altri. Anche i Between Buried and Me erano ottimi fino a Colors, dopo si va verso i segoni agli strumenti, i 200 riff al secondo e io di riflesso mi sposto verso il funeral doom @theSkull: ti ringrazio, purtroppo ho anche io i miei limiti (ti svelo un segreto: ci sono almeno altre due band "storiche" rock e metal che dopo dieci minuti mi fanno spegnere tutto...ma me lo tengo per me, altrimenti vengo linciato)
Steelminded
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.24.10
92
C'è un gruppo metalcore del quale mi sono fatto l'intera discografia, dopo averli ascoltati una volta e essermi sembrati ottimi. Però devo ancora riascoltarli Sono gli August Burns Red. Che mi dite di questi?
TheSkullBeneathTheSkin
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.21.09
91
@Make Metal Great Again : hai scritto un bestemmione tirando in mezzo gli ATG ma in effetti pensavo al primo The Haunted che sarebbe il successore Slaughter... pure ai Nailbomb pensavo... diversamente CORE perchè? E nemmeno troppo METAL spesso e volentieri! @Giaxomo : non mi permetto di darti del babbeo ;P dimostri spesso di saperne e capirne quindi mi meravigliavo di questo tuo credito formativo! :*
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.10.03
90
Trivium, Killswitch Engage e Bullet: il sacro triumvirato del e per il tracollo. Fortunatamente nei primi anni 2000 nasceva qualcosa che portava il nome di Lateralus, Blackwater Park, Remission, White Pony, Mer de Noms e Thirteen Step, Oracle Moon, Light of Day (forse IL capolavoro del primo decennio, insieme a Lateralus, of course) dei Green Carnation, Terra, Novembrine Waltz, il primo degli Audioslave (RIP di nuovo, Chris), The Mantle, 1184, l'epocale Marbles dei Marillion, Panopticon, Witchcraft, The Human Equation...e per quanto ancora dovrei seppellire sotto quindici metri di terra, polvere e vergogna tutti quei gruppetti con ciuffi, septum e tatuaggi fin dentro il retto?
Make Metal Great Again
Venerdì 26 Maggio 2017, 22.02.13
89
Secondo me il Metalcore nasce come imbastardimento in salsa catchy di "Slaughter of the soul" degli At The Gates. Provate a risentire quel disco, secondo me è palese che ha influenzato un buon 90% delle bands metalcore. Anche i Pantera nei tratti più groove ovviamente, ma S.O.T.S. più di tutti. Concordo che sia un genere che s'è dimostrato un fuoco di paglia, ormai non lo suona quasi più nessuno e gli stessi alfieri del genere lo hanno quasi del tutto abbandonato, come i sopravvalutatissimi Trivium e altri.
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 21.30.21
88
@TheSkullBeneathTheSkin: tranquillo, sul metal/death-core la penso come te. Sterile e anacronistico, non per niente tanti promotori del genere stanno virando verso altri lidi, vedi Parkway Drive. E sì, conosco giusto 4/5 gruppi perché 5-6 anni fa tra ragazzini era un "obbligo", poi ho compiuto la maggiore età e ho scoperto robaccia più nichilista, malsana e matura. I Pantera...i Pantera sono, almeno per me (e per altri pochissimi babbei, a questo punto), la più grande incognita del panorama metal: riassumo, sommariamente, che non mi piace la loro proposta musicale. Diventerei prolisso se ti elencassi i motivi
TheSkullBeneathTheSkin
Venerdì 26 Maggio 2017, 21.02.33
87
Mi permetto Giax perché un caro amico l'ha pensata come te x due/tre decenni salvo poi comprare una bc rich (mi pare) e convertirsi alla legge.
TheSkullBeneathTheSkin
Venerdì 26 Maggio 2017, 20.55.08
86
@silvia/giaxomo... a sto punto volevo anche io capire cosa si intenda x metalcore, grazie x il chiarimento, avevo capito bene Comincio a detestare la parola (metal-core) ma con la moderazione, tanto é un prodotto sterile che svanirá in fretta: il tempo metterá tutto a posto, compresa l'illeggibile frase (pantera) "mai potuti sopportare". Fidatevi
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 17.45.20
85
I Parkway Drive non li ho mai sentiti.... infatti come pensavo io parlavo della preistoria (Bullet for my Valentine, esempio) mentre voi vi riferite all'ondata del 2000. Ecco perché dico che gli IF hanno cambiato stile nel tentativo di sfondare nel mercato americano metalcore. Il paradosso è che i loro classici invece divennero un'influenza marcata nella nuova ondata! Cmq non mi piace il genere nè nuova nè vecchia ondata. Quindi che delusione x me!. @Giaxomo, sì anche x me TJR, Whoracle, Mind's I e soprattutto The Gallery sono fra gli album più belli mai scritti, tutti e 4 nella mia top 10 di sempre.
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 17.27.11
84
Questi sono gli album dove emergono maggiormente, secondo me, le influenze svedesi nelle melodie e nei riff
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 17.24.47
83
As I Lay Dying (primo 2 album), primi 3 dei Parkway Drive su tutti. Per il resto dovrei controllare perché ho smesso di ascoltarlo da 2/3 anni
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 17.17.26
82
Ragazzi mi fate esempi di metalcore? Perché mi sa stiamo parlando di gruppi un po' diversi.. .
Steelminded
Venerdì 26 Maggio 2017, 16.54.12
81
Anch'io ho sempre fatto questa spiacevole connessione tra gothemburg sound e metalcore... tempo fa ascoltavo il primo psrkway drive e pensavo agli in flames... a me il metalcore di base fa xagare e non impazzisco affatto per il melodeath
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 16.33.04
80
@Silvia: Diciamo che Dissection (primi due lavori), ATG (fino a Slaughter) e IF fino a Clayman fanno parte della mia formazione, The Jester Race fà, addirittura, parte di una mia "idilliaca" quanto "ipotetica" top 10, per dirti (non chiedermi gli altri 9 ). Tutto ciò che è venuto dopo, nonostante ci siano band con musicisti tecnicamente 100/200 volte superiori, non mi emoziona. E puzza di plastica. Da morire. Per questo mi sono spostato verso altri generi (e sottogeneri).
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 16.26.28
79
Ah beh HC sicuramente, chiaro. Certo che siamo agli antipodi per attitudine, le affinità sono solo (lontanamente) musicali tra HC e metal-core. Pantera, Sepultura: i primi mai sopportati ma ti do ragione sulle influenze nei gruppi degli anni a venire, i secondi fino a Roots li adoro e anche qui hai ragione. Però, mi dispiace dirtelo, la melodia che è la componente predominante del metal-core, in fin dei conti, proviene diretttamente dal "Gothenburg Sound" Io comunque trovo entrambi i generi ormai stantii e il metal-core addirittura anacronistico..quindi mi limito ad ascoltarmi i capolavori del passato!
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 16.19.44
78
Scusa da quando, e anche a quali bands ti riferisci. Forse io sto parlando della preistoria del genere In effetti negli "ultimi tempi" forse molte bands hanno rivalutato gli ATG e i Dissection anche.
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 16.19.44
77
Scusa da quando, e anche a quali bands ti riferisci. Forse io sto parlando della preistoria del genere In effetti negli "ultimi tempi" forse molte bands hanno rivalutato gli ATG e i Dissection anche.
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 16.14.50
76
@Giaxomo, no sinceramente no.... io nel metalcore ci sento molto di più i Pantera, i Sepultura e i Korn, oltre all'hc a manetta. Ma forse perchè negli anni 90 ascoltavo moltissimo hc oltre che metal. E credo che nel metalcore la melodia venga più dall'emo che dal melodeath. Cioè sicuramente le influenze svedesi ci sono ma meno degli altri generi. Dipende anche da quanto ascolti il metalcore e da dove parti
Steelminded
Venerdì 26 Maggio 2017, 15.43.30
75
Io la penso come giaxomo, anche la più grande sintonia la trovo con reroute to remain... probabilmente però si parte da prima...
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 15.06.14
74
@Silvia: no no, per sonorità di primi anni 2000 intendevo proprio il metal-core che cominciava a spopolare! (Mi sono dimenticato proprio il complemento oggetto ) Certamente, anche i DT hanno contribuito ma il RIFF degli AtG e IF è riportato pari-passo in 3/4 delle discografie metal-core: più distorto, più melodico, con qualche bending in più (o viceversa) ma la genetica è quella...non credi?
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 14.55.48
73
@Giaxomo? Quali sonorità? Vuoi dire il death melodico? Allora non si può non citare i Dark Tranquillity . Ma Steelminded parlava di metalcore. PS: ma come fa a non piacerti troppo Whoracle? Scherzo! Ognuno ha i suoi gusti
Giaxomo
Venerdì 26 Maggio 2017, 14.38.06
72
@Silvia: l'ho scritto su Clayman mi sembra una settimana fa: secondo me, gli In Flames, involontariamente e indirettamente, sono stati con gli At The Gates coloro che hanno più contribuito alla nascita di quelle sonorità di primi anni 2000. "Food for the Gods" di Whoracle per me è, eccetto la produzione, la voce e la batteria, già metal-core
Silvia
Venerdì 26 Maggio 2017, 1.38.52
71
@TheSkullBeneathTheSkin quella versione di Episode 666 la adoro! Non capisco perchè l'abbiano riarrangiata! Forse Anders voleva già cambiare stile, ma anche le chitarre erano più in evidenza... Ti do ragione anche sulla vena gotica, che secondo me ha influenzato tantissimo gli Insomnium (x me In the Halls of Awaiting è una stupenda versione tragica e disperata di TJR ). X il resto ripeto, io preferisco Whoracle e in realtà mi piacciono anche alcuni pezzi da Clayman e riesco ancora ad ascoltare qualcosina-ina-ina da Reroute, ma riconosco che qui siamo su un altro livello. X quanto riguarda Anders, x me il suo stile più bello era su Colony. Eccome se è un peccato che siano cambiati, x me una delusione cocente dal 2004, erano uno dei miei gruppi preferiti quindi lasciamo perdere (però in Jesper we Trust, always! ) @Steelminded, no no, non l'hanno inventato loro, sono cambiati x avvicinarsi a quel genere, una cosa che all'epoca non mi piaceva x nulla (non mi piace il metalcore, gusto personale). Era chiaro anche nel look che volevano farne parte
Steelminded
Giovedì 25 Maggio 2017, 22.10.49
70
Si può dire che questi sono gli inventori involontari del metalcore? Parlo di reroute to remain e successivi... almeno i principali ispiratori?
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 25 Maggio 2017, 20.26.26
69
@silvia, Whoracle non ha avuto lo stesso impatto sulla scena e nemmeno Colony, perché usciti dopo, sapevamo cosa aspettarci ed era difficile superare TJR, ma sono ottimi album che hanno contribuito a tenere alto il nome, tra l'altro davvero fighissimo, In Flames. The Jester Race ha -anche!- una venatura gotica che in seguito sparirá, tra Fra Subterranean e Black Ash Inheritance ci sono gli In Flames all'apice della forma, compresa la registrazione originale di Episode666... che peccato che oggi suonino altro...
Silvia
Martedì 23 Maggio 2017, 0.04.33
68
Io preferisco Whoracle ma Moonshield e Artifacts of the Black Rain x me sono capolavori nel capolavoro! E ancora di piu' Dead God in Me, soprattutto la parte dispari, fantastica, chitarre ipermelodiche e tempi irregolari. Purtroppo e' cortissima! Magari l'avessero sviluppata un po' di piu'!
TheSkullBeneathTheSkin
Lunedì 22 Maggio 2017, 23.15.46
67
Voto 99, questo è un capolavoro, poverino chi non se ne accorge. Se trovate una traccia che vi sembra brutta riascoltatela ancora perchè semplicemente vi sbagliate!
Havismat
Mercoledì 22 Marzo 2017, 11.43.29
66
Che disco, ragazzi! L'ho messo in macchina da una settimana e non riesco a levarlo. Non c'è un pezzo che non possa definirsi, non brutto, ma nemmeno mediocre; ognuno di essi è un capolavoro.
Red Roger
Domenica 26 Febbraio 2017, 16.42.01
65
Disco grandioso ,anche questo consumato dagli ascolti....quando me l'ho fecero ascoltare mi dissero sono un mix tra gli iron maiden ed gli at the gates ( che non ho mai considerato melodeath..)
terzo menati
Domenica 26 Febbraio 2017, 16.34.55
64
Io preferisco quelli più moderni
Smash
Domenica 26 Febbraio 2017, 15.09.18
63
Maestri del melodic death. Disco sublime, lo trovo perfetto in ogni passaggio. Ascoltato e riascoltato milioni di volte.
Carmine
Venerdì 17 Giugno 2016, 11.32.56
62
La notizia del loro ritorno su NB mi ha fatto riascoltare questo disco dopo tanto tanto tempo. Basta l'atmosfera magica evocata in Moonshield per spazzare via gli ultimi due lavori.
mario
Lunedì 30 Maggio 2016, 19.48.11
61
#ti sbagli, # camminarono.
mario
Lunedì 30 Maggio 2016, 19.46.21
60
@Steelminded tisbsgli con questo csmminarano sulle acque , un cero miracolo, l' ho avuto tra le nsni dolo 1 anno fa e mai gioia fu più' grande,i primi album sono di grande bellezza, poi non ce l' ho fatta piu' a seguirli, troppo cambiati e di li la repulsione, ma questo e' uno FI quelli che risdcolto più' spesso,bella anche la recensione, anche per ne 98.
Steelminded
Lunedì 30 Maggio 2016, 19.26.14
59
Album da sballo, uno di quelli che fanno da spartiacque... 98.
Rob Fleming
Domenica 24 Gennaio 2016, 18.38.55
58
Ecco, quando il death suona così, allora anch'io sono un suo fan. 80
BahlorD
Giovedì 26 Novembre 2015, 16.18.21
57
gran bell'album davvero ! adoro la fantasia compositiva e la scaletta delle canzoni ... per non parlare della tecnica ! stupendo *__*
Steelminded
Venerdì 14 Agosto 2015, 23.02.14
56
Signore e signori, il death metal melodico nella sua massima espressione di sempre! Signore e signori, The Jester Race.
TheDisturbedPriest
Domenica 5 Luglio 2015, 21.42.34
55
@enry: non penso sia l'unica copia difettosa in giro, probabilmente è un'intera partita, ricordo che ai tempi qualcun'altro si era lamentato su metal shock. Se non ricordo male anche il primo dei Wolf, aveva qualche difetto del genere.. Comunque in 24 anni che acquisto cd questo è l'unico ad avermi dato problemi!
enry
Domenica 5 Luglio 2015, 20.14.55
54
Scusa ma magari è la tua copia che è difettosa, anche io l'ho preso appena uscito e dopo 20 anni funziona ancora come il primo giorno e non ci sono buchi o 'sfogliature'...
TheDisturbedPriest
Domenica 5 Luglio 2015, 16.29.55
53
Un cd di qualità pessima.. mi riferisco alla prima stampa, comprata all'epoca, non alla musica. La superficie stampata del cd ha iniziato quasi subito a 'sfogliarsi' perdendo un sacco di brillantini.. guardando il cd controluce vi si vede attraverso, è pieno di buchi!! Ormai è inascoltabile, per fortuna anni fa l'ho riversato su un Cd-r prima che fosse troppo tardi.
lux chaos
Lunedì 2 Febbraio 2015, 20.35.24
52
Dopo tanti anni l'ho ripreso in mano, ce l'ho in macchina da una settimana e non riesco a smettere di ascoltarlo...capolavoro assoluto, dopo mille ascolti ancora emoziona come le prime volte...per me 99
Radamanthis
Lunedì 10 Novembre 2014, 10.16.48
51
Eccoli, questi sono gli InFlames!!!!
alexus pries
Sabato 19 Luglio 2014, 14.42.56
50
Questo è il Melodic Death Metal, non c'è altro da dire. 100
metaller nel cuore
Sabato 17 Maggio 2014, 16.28.05
49
Questo album è fenomenale lo preferisco anche a lunar strain e subterranean che ho sempre considerato capolavori amo tutto di questo disco le melodie sempre azzeccate gli assoli stupendi il growl incazzato di Friden gli stacchi folk...
gruttolox92
Martedì 10 Settembre 2013, 14.40.49
48
a quando la rece di lunar strain????
Accipicchia
Sabato 7 Settembre 2013, 10.19.06
47
Piccolo errore, il disco non è del ’95 ma del febbraio ’96.
Er Trucido
Mercoledì 13 Febbraio 2013, 11.35.41
46
La penso come Waste, Come Clarity è l'unico del Post Clayman che riesco ad ascoltare, però io non ho mai amato particolarmente gli IF, quindi sono un caso a parte
il vichingo
Mercoledì 13 Febbraio 2013, 11.27.22
45
Ciao Waste, era da tempo che non ti web-incontravo! Tutto bene grassie, spero sia lo stesso anche per te! . Su Come Clarity non saprei cosa dirti, (molto) stranamente di quell'album mi piaciucchia take this life ma sul resto stendo un velo pietoso... eh eh eh .
Macca
Mercoledì 13 Febbraio 2013, 11.19.42
44
@waste of air: sono d'accordo su Come Clarity, nonostante la diversità con le sonorità passate. Arruffianamento certo, ma ben riuscito
waste of air
Mercoledì 13 Febbraio 2013, 10.53.18
43
@vichingo: hola! Tutto bene? Post Clayman trovo Come Clarity validissimo; il resto 2-3 pezzi buoni per album..
il vichingo
Mercoledì 13 Febbraio 2013, 10.36.20
42
Senza alcun dubbio . Questo, Lunar strain, Subterrenean e Whoracle sono ottimi dischi, anzi per quanto concerne Jester Race e Lunar strain si può tranquillamente parlare di capolavori, a mio modesto parere. Dopo Clayman potevano anche appendere gli strumenti al chiodo, visti i risultati...
Celtic Warrior
Mercoledì 13 Febbraio 2013, 9.36.34
41
Per me il migliore .
Sambalzalzal
Mercoledì 13 Febbraio 2013, 9.01.13
40
Disco stupendo, c'è poco da dire. Peccato che allo stesso tempo sia stato e continua ad essere la croce degli In Flames... dopo un album così è difficile se non impossibile non copiarsi o anche andare "oltre". 99 per me!
Macca
Mercoledì 13 Febbraio 2013, 0.38.04
39
Giù il cappello gente.
Giaxomo
Mercoledì 26 Settembre 2012, 14.57.57
38
C'è qualche super-mega-arci esperto che mi può dire che tipo di strumentistica abbiano usato gli Infiammati per registrare questa meraviglia? Effetti, pedali, chitarre ecc ecc, thx
Swan Lee
Sabato 15 Settembre 2012, 17.18.44
37
Bello, bello. Ma il mio preferito rimarrà sempre il crudo debut di un anno prima, quel capolavoro che risponde al nome di Lunar Strain. Questi erano i veri In Flames, comunque. Che tempi!
ForgeToRemember
Sabato 11 Agosto 2012, 23.14.55
36
Ho cambiato opinione su questo disco, adesso mi inchino anche io.
Giaxomo
Sabato 7 Luglio 2012, 11.51.24
35
10 canzoni da 10, ogni tanto la perfezione viene raggiunta. Highlights? E' tutto un highlight, con quelle melodie e quel "growl" che commuovono sempre non si può dare meno del voto del recensore. Whoracle e Colony sono solo leggermente inferiori, ma restano degli episodi spettacolari che ogni band desidererebbe avere nella propria discografia.
Simple Man
Giovedì 8 Dicembre 2011, 18.48.45
34
Cristo che Album.. quando ancora gli In Flames macinavano capolavori uno dopo l'altro! Punti deboli,signori,non riesco a trovarne!
The Nightcomer
Giovedì 17 Novembre 2011, 20.20.16
33
Indiscutibilmente un classico nel suo genere. Assieme al mini lp Subterranean è quello che preferisco. A quel tempo seguivo le novità, così acquistai tutti e tre gli albums citati nella recensione appena uscirono. The Gallery, forse il miglior album dei Dark Tranquillity, il monolitico Slaughter Of The Soul e, naturalmente, il disco in oggetto. Poi all'epoca c'erano anche gli Arch Enemy, ma questo è un altro discorso...
freedom
Martedì 1 Novembre 2011, 13.10.18
32
Questo si che è un signor disco. Gli ultimi invece non riesco a digerirli.
MrFreddy
Domenica 25 Settembre 2011, 14.12.34
31
Mi levo un ipotetico cappello davanti a questo monumento inattaccabile del death metal melodico. Un 97 ci sta appieno. Viva gli In Flames!
Enrideath
Domenica 25 Settembre 2011, 10.22.23
30
Signore e signori, il Capolavoro! Continuo a strapparmi i capelli perchè dalle mie parti è introvabile, trovo solo da Whoracle (altro gioiello che infatti ho comprato al volo) in poi... Indimenticabile! Ah, se solo fossi nato dieci anni prima... 100
antiborgir
Domenica 11 Settembre 2011, 12.37.37
29
Più l'ascolto e più rimpiango i vecchi tempi....The Jester Race è storia!!!Voto 100
ASD
Martedì 9 Agosto 2011, 12.41.04
28
Che posso dire di quest'album? E' una produzioni musicali preferite in assoluto; qualunque musicista vorrebbe fare un album anche solo assomigliante a questo! Zero cali di tensione, ed un sound che si dimostra un pilastro della sua corrente musicale, e non solo! Una dlle migliori produzioni metal della storia. Inimitabile!
FoegeToRemember
Lunedì 18 Luglio 2011, 14.20.02
27
*aggiungo una piccola nota, credo di essermi espresso male su un punto, scusate il doppio post* Quando ho scritto:"La voce di anders poche volte mostra variazioni tra una canzone e l'altra..." Non mi sono spiegato benissimo, non mi riferivo a "Clean,Growl e poi passare allo scream e viceversa.. Bensì ad un ritmo, a qualche parte vocale che per sonorità, melodia o anche violenza, abbia qualcosa in più o in meno con un altra canzone.. per esempio nella traccia "the jester race" C'è un ritornello abbastanza notevole e che risalta in tutta la canzone.. magari questa particolarità non la trovo in tutte le canzoni. (ecco volevo solo specificare per evitare di essere frainteso)
FoegeToRemember
Lunedì 18 Luglio 2011, 14.13.04
26
Non credo di cambiare la storia, rispetto comunqe il parere generale su questo CD, e la recensione è ottima. Dico soltando che è il disco forse più sovravvalutato della band, insomma il death metal melodico finché resta tale non porta troppe novità da una canzone all'altra. Album come RtR e Come Clarity li considero più degni di nota, mentre spesso vengono snobbati perché poco "true". Come d'altra parte il Nu metal(distante anni luce da RtR e CC) è considerato spazzatura solo perché "contaminato" e arricchito da qualcosa di diverso e innovativo. Credo solo che ci siano troppi paraocchi in giro, e non mi riferisco a nessuno e nulla in particolare. Ribadisco, non cambio la storia, l'oggettività non esiste, credo solo che già in Whoracle c'era molto più da dire, e c'era molta più novità. The jester race è comunque un album compatto, a volte sublime.. ma comunque sia ancora grezzo, la voce di Anders poche volte mostra variazioni tra una canzone e l'altra. Il fatto che il nuovo ciclo degli IF (che possa piacere o meno) sia più vario credo sia dato di fatto. Spero di non aver mancato di rispetto a nessun utente, ma a volte comprendetemi.. i soliti commenti "non sarà mai un album come the jester race" arrivano anche a frustrare. Peace
Undercover
Sabato 16 Luglio 2011, 14.22.30
25
Concordo con Enry... certi commenti non li comprendo a priori.
enry
Sabato 16 Luglio 2011, 14.20.36
24
I gusti son gusti, ma per favore non cambiamo anche la Storia, che con i gusti personali non c'entra niente...
Alex Ve
Sabato 16 Luglio 2011, 13.57.44
23
FoegeToRemember: per carità, i tuoi gusti sono degni di rispetto come quelli di tutti gli altri. Questo disco, però, quando è uscito delineava sonorità assolutamente nuove (solo gli InFlames, i Dark Tranquillity e pochissimi altri ci riuscivano in quegli anni). Gli InFlames (gusti permettendo) di oggi fanno un sound simile a tantissimi altri, gli Inflames di allora facevano qualcosa di unico. Il voto altissimo (ovunque) e l'apprezzamento di tutti o quasi per questo album ne sono testimonianza.
FoegeToRemember
Sabato 16 Luglio 2011, 13.11.33
22
Ehm.. Credo sia un album death metal melodico, niente più, niente meno. Il Death metal melodico è sempre la stessa tiritera, non sto affatto dicendo che non è bello, ma non potete dirmi che questo cd è più originale dei "nuovi" in flames, un disco caruccio, non sopporto i "metallari"(odio usare questo termine da chi ama etichettare) nostalgici e chiusi mentalmente, che basti sentire qualcosa di diverso e già si ci sputa merda addosso, questo cd è un GRANDE passo verso il capolavoro, ma c'è ancora strada da fare.
Darkside
Sabato 18 Giugno 2011, 15.21.41
21
Insuperato e insuperabile
Fede
Venerdì 17 Giugno 2011, 10.31.34
20
Il miglior lavoro degli In Flames e uno dei migliori dischi melodeath in generale. Fatelo vostro.
GioMasteR
Lunedì 24 Gennaio 2011, 20.12.41
19
d'accordissimo con la recensione, la triade che ha citato è la mia preferita delle 3 band! Non ho sentito molte persone fare considerazioni così oculate..grande! E su questo disco posso solo dire che sono passati 16 anni ed è come se fosse uscito ieri, è storico e attuale allo stesso tempo!
antiborgir
Venerdì 10 Dicembre 2010, 15.26.26
18
Album spettacolare!!!!!!!
Franky1117
Sabato 25 Settembre 2010, 21.53.54
17
disco grandioso,rispetto agli in flames odierni sembra proprio un altro gruppo (migliore ovviamente)
Renaz
Domenica 20 Giugno 2010, 17.58.37
16
Giusto, giusto!
Nino
Domenica 20 Giugno 2010, 12.24.50
15
hai ragione Renaz, io parlavo a grandi linee, come dice Pandemonium "l'obbiettività è una Chimera"....
Renaz
Lunedì 14 Giugno 2010, 12.54.21
14
Beh, il concetto di bello non potrà mai essere obbiettivo o oggettivo...
Nino
Lunedì 14 Giugno 2010, 12.22.12
13
Questo album mi piace perchè è un album metal OBBIETTIVAMENTE BELLISSIMO, soggettivamente fantastico!! un capolavoro. 99
Digirock
Mercoledì 2 Giugno 2010, 22.29.03
12
Questo è IL disco degli In Flames. Pazzesco.
enry
Venerdì 26 Marzo 2010, 19.29.28
11
Questo disco e il mini Subterranean...i veri In Flames, quelli che ho adorato per anni. Capolavoro.
Smonta
Venerdì 26 Marzo 2010, 16.54.00
10
Solo 9 voti ? Questo capolavoro merita mooolta più attenzione!
Paul the boss
Mercoledì 4 Novembre 2009, 15.33.48
9
il migliore. non è presente una brutta canzone
DevizKK(1991)
Sabato 17 Ottobre 2009, 13.45.44
8
Discone della madonna....da notare l'assolo di decmber flower un assolo stupefacente!!!
Renaz
Venerdì 28 Agosto 2009, 18.34.22
7
Sì la ragazza ha classe
Raven
Venerdì 28 Agosto 2009, 13.22.17
6
Renaz, appena arrivata e già ha capito chi comanda, eh?
Stargazer
Venerdì 28 Agosto 2009, 13.15.04
5
Uno dei dischi che mi ha fatto innamorare del death melodico... Concordo col recensore, un album dallo stile impeccabile.
Simone
Giovedì 15 Gennaio 2009, 15.47.13
4
Ecco adesso si! capolavoro assoluto degli IF! 95
Khaine
Giovedì 15 Gennaio 2009, 11.44.38
3
Orco m'ha cancellato il messaggio: superdiscone! Nemmai smetterò di amarlo!
Nikolas
Giovedì 15 Gennaio 2009, 8.14.56
2
Un disco inarrivabile! Un capolavoro rimasto nella storia!
maiden1976
Mercoledì 14 Gennaio 2009, 23.04.13
1
Eccolo qui il capolavoro degli In Flames. Standing ovation.
INFORMAZIONI
1996
Nuclear Blast
Melodic / Techno / Death
Tracklist
1. Moonshield
2. The Jester's Dance
3. Artifacts of the Black Rain
4. Graveland
5. Lord Hypnos
6. Dead Eternity
7. The Jester Race
8. December Flower
9. Wayfaerer
10. Dead God in Me
Line Up
Björn Gelotte − drums, guitar
Anders Fridén − vocals
Jesper Strömblad − guitar
Glenn Ljungström − guitar
Johan Larsson − bass
 
RECENSIONI
50
50
86
84
65
80
80
88
96
88
97
91
84
ARTICOLI
24/11/2016
Intervista
IN FLAMES
Crediamo in quello che facciamo
30/09/2011
Live Report
IN FLAMES
Alcatraz, Milano, 27/09/2011
08/03/2008
Intervista
IN FLAMES
Parla Daniel Svensson
13/11/2006
Intervista
IN FLAMES
Parla Peter
16/09/2006
Live Report
SEPULTURA + IN FLAMES
New Age, Roncade, 09/04/2006
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]