Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Dave Murray, mito senza tempo
Clicca per ingrandire
Dave Murray
Clicca per ingrandire
Il chitarrista in azione
Clicca per ingrandire
Un sorridente Dave Murray
Clicca per ingrandire
La concentrazione on the road
Clicca per ingrandire
Foto giovanile
Clicca per ingrandire
Un simpatico primo piano!
Clicca per ingrandire
Ricordi dal matrimonio (1985)
Clicca per ingrandire
La line-up di Killers
Clicca per ingrandire
La line-up classica
Clicca per ingrandire
L'era di 'Powerslave'
Clicca per ingrandire
Dave Murray è nato nel 1956
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
DEGIAL
Predator Reign

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

CONCERTI

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

25/11/17
COUNCIL OF RATS + NIDO DI VESPE + MALLOY
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

IRON MAIDEN - Dave Murray, la biografia
11/02/2012 (13115 letture)
Una fedeltà inossidabile per la Vergine di Ferro, una militanza pluridecennale seconda solo a quella del boss Steve Harris, un senso di appartenenza tutto speciale: Dave Murray le ha attraversate tutte, le tempeste di casa Iron Maiden, ha cavalcato i momenti aurei degli anni ottanta e i passaggi più delicati di una storia senza fine, ha visto personaggi del calibro di Adrian Smith e Bruce Dickinson entrare, uscire e poi ritornare, ma lui é rimasto sempre lì, saldamente al suo posto, lasciando sgorgare melodie soffici e calde dalle sei corde; la sua storia inizia ad Edmonton, Londra, nel 1956, dove il futuro chitarrista nasce da una famiglia molto povera. Dave ha una sorella maggiore, Pauline, ed una minore, Janet: il padre era portatore di handicap, mentre la madre lavorava come donna delle pulizie part time. L'infanzia, viste le premesse, non deve essere stata delle più facili, eppure il biondo musicista sembra essere, sempre e da sempre, l'elemento più sorridente e positivo della band, assieme all'istronico giocherellone che si rivelerà essere Nicko Mc Brain; sin da ragazzo ha coltivato la passione per il calcio, cosa quasi naturale per un adolescente britannico, rivelandosi anche un buon giocatore di cricket. La famiglia era costretta a spostarsi con grande frequenza a causa delle note difficoltà economiche, ed il ragazzo dovette cambiare diverse scuole, adattandosi continuamente a nuove realtà e rinunciando sistematicamente alle amicizie nascenti: a quindici anni si avvicina alla musica ascoltando in radio Vodoo Child di Jimi Hendrix, e da quel momento la sua vita cambia. Dave inizia a fare sacrifici per acquistare i suoi primi dischi e la prima chitarra, con la quale si esercita per sette ore al giorno: giunge così il momento di mettere in piedi la sua prima band, con l'amico Adrian Smith, denominata Stone Free: la prima di una lunga serie di formazioni, prima che il cantante e amico comune Dennis Wilcock lo presentasse ad un giovane ed ambizioso Steve Harris, facilitandone l'ingresso in quella band così battagliera e determinata a suonare heavy nonostante l'ascesa imminente del punk. La sua prima volta con gli Iron Maiden risale dunque al 1976, pochi mesi dopo la formazione della band. Tra Murray ed Harris il feeling fu immediato: i due divennero amici ed il chitarrista, in una casa mobile costruita in campagna, imparò per cominciare il riff di Wratchild e quello di Iron Maiden; la band suonava a qualche matrimonio e nel retro di alcune prove, e Dave si rivela da subito un elemento importante e positivo, mettendo a disposizione per le prove l'abitazione di una zia, procurando un furgone per i concerti e progettando le prime idee per gli effetti luce. Tuttavia, una lite con Wilcock lo porta a mollare alla band, per riunirsi a Smith nei suoi Urchin: durerà poco, perché -anche complice il vivavai di cantanti e altri musicisti- Harris lo richiama prontamente alla corte della Vergine di Ferro, determinato a non perdere quel chitarrista assai promettente e coinvolto nella vita di gruppo.

E' proprio Murray a suggerire di ingrandire la testa del futuro Eddie posta sullo sfondo del palco del Ruskin Arms, suggerendo l'illuminazione degli occhi e la possibilità di fare aprire e chiudere la bocca alla maschera kabuki, a conferma del suo ruolo di motorino instancabile, sempre il primo (ed il più veloce) a ricaricare le pile, anche dopo i mastodontici tour mondiali che impegneranno la band negli anni successivi; il ragazzo lavorava come magazziniere e commesso, ma decise di abbandonare tutto quando la band dovette imbarcarsi per il primo tour in Giappone: aveva capito che ce l'avevano fatta. iron Maiden e Killers fecero il botto, così freschi, vivaci, rivoluzionari e capaci di riportare in auge il vecchio heavy metal, troppo frettolosamente dato per morto e sepolto. Dave è un ragazzo timido ma dal ruolo determinante, ha la passione per la birra e le ragazze, cosa che emerge in uno dei pochi testi da lui composti per la band: quella Charlotte The Harlot che sembra parlare di una sua complicata cotta nei confronti di una delle più insaziabili prostitute cittadine. Dal punto di vista musicale, invece, la sua presenza é sempre stata frequente e dalla sua mente sono scaturite tantissime canzoni maideniane: il suo stile é levigato ma anche molto istintivo, caldo, capace di concentrare grandissime emozioni in armonizzazioni e melodie di qualità notevole e appeal immediato; col suo suono cristallino ed i celebri fraseggi in compagnia dell'amico Adrian Smith, Murray ha contribuito a scrivere le pagine più belle dell'epopea maideniana nel corso di quegli irripetibili anni ottanta, coincisi con la consacrazione internazionale di The Number Of The Beast, che eleva la band al rango di leggenda, con la melodia fluida di Piece Of Mind e le trame sempre più maestose di Powerslave. Proprio il suo gemello Smith ha rilasciato importanti contributi a suo riguardo: Dave ed io siamo cresciuti nella stessa zona di Londra. Credo di averlo incontrato in un club giovanile dell'area, per via di un amico comune, Dave McLaughlin. Sapevo che McLaughlin suonava la chitarra e gli ho detto che sapevo cantare, poi mi ha presentato Murray e abiamo iniziato a suonare insieme: loro suonavano ed io cantavo. Quando l'ho incontrato, Dave era completamente pazzo per Hendrix e amava Robin Trower e Santana, ma oggi penso sia più appassionato di blues. Già all'inizio era molto professionale: possedeva due chitarre. Una delle due, che aveva comprato da Woolworths, non funzionava. L'ho comprata per cinque sterline e l'ho data a mio padre, che è riuscito a sistemarla. E' divenuta la mia prima chitarra, potete immaginare che razza di chitarra fosse! Dave é uno molto tranquillo, non si può avere nella band sei persone come Steve o bruce, ci vuole una combinazione, è quaella che crea l'alchimia di gruppo. Credo che Dave sia abbastanza simile a me. Sulla sua faccia c'é sempre un sorriso, ha un'energia positiva, che é preziosa per una band, Dave é un chitarrista di valore ma non é il tipo di persona che vuole primeggiare sugli altri. E' sempre stato in grado di esprimersi molto bene attraverso la sua chitarra, ha uno stile ed un suo sound, che é qualcosa di raro. Tutti lo vorrebbero avere e lui lo ha sempre avuto, anche quando aveva appena iniziato a suonare. Lo senti, e capisci immediatamente che si tratta di Dave. Parole importanti, che suonano come un'incoronazione.

Quelli messi in fila nel primo quinquennio degli anni ottantaa sono stati album epocali attraverso cui la formazione inglese trova la sua essenza, liricamente colta ed ispirata a storia, letteratura, fantascienza e cinema, e raggiunge il suo vertice massimo dal punto di vista compositivo, creando un heavy vitale, imponente ed epico, strutturato in galoppate emozionanti e melodie liquide da capogiro. Praticamente inimitabili, gli Iron Maiden sublimano la loro grandeur con spettacolari e pirotecniche esibizioni live, come quelle immortalate durante il World Slavery Tour, il più lungo ed estenuante di sempre, reso memorabile dalle favolose ambientazioni egiziane della scenografia da palco. La professionalità, insomma, ha completamente sostituito le avventurose bravate adolescenziali: come quella volta in Finlandia, nel 1981, in cui la band suonò ubriaca fradicia e il Nostro si ritrovò a spaccare una chitarra nel più stereotipato rock-style! Dave Murray utilizza amplificatori Marshall e, dal 1976 al 1990, si avvale di una Fender Stratocaster nera datata 1957, che nel 1963 era appartenuta anche a Paul Kossoff dei Free; nella sua strumentazione annovera, tra il 1986 ed il 1993, pezzi di ESP e Jackson, ma nel 1995 torna alla Fender, prediligendo una Stratocaster California e non disdegnando una Gibson Les Paul Traditional. Nell'aprile 1985, nel periodo più ricco di impegni ed acclamazioni per il colosso Iron Maiden, sposa una ragazza di Honolulu, Tamar Yarian, che lo renderà padre di una figlia, Tasha; gli anni novanta hanno portato burrasca in casa Maiden, con gli addii di Smith e Dickinson, ma Murray é sempre rimasto al fianco di Steve Harris, mettendo la sua firma prestigiosa anche sulle melodie sottovalutate dei dischi dell'era Bayley. Proprio con Smith ha collaborato nel 1997, suonando in Welcome To The World, apprezzato disco dell'ex e futuro collega: un'anticipazione del remake, avvenuto alla soglia del nuovo millennio, con la reunion della line-up storica e un disco eccellente come Brave New World ad aprire un nuovo periodo di prolificità ed ispirazione creatura, che permette alla Vergine di Ferro di mantenersi al top ancora oggi. Di lui, Steve Harris ha detto che si tratta di un pilastro importantissimo della band, in quanto suona con essa fin dall'inizio, e non ha esitato a definirlo anche il miglior chitarrista che si possa pensare di avere al proprio fianco, perchè fa un grande lavoro di squadra e non si può immaginare che gli Iron Maiden stessi esistano senza Dave Murray! Un amore inossidabile, dunque, ed é bello che a concludere il ritratto di questo musicista siano le sue stesse parole, degna fotografia di un soldalizio forgiato nell'acciaio: Ho trascorso più di metà della mia vita in questa band, non riesco davvero ad immaginarmi senza i Maiden. Crescendo, sognavo di fare della musica il mio lavoro e la vita all'interno di questo gruppo é stata assolutamente fantastica. Se finisse domani, potrei essere fiero di tutto quello che abbiamo ottenuto!



Silvia
Mercoledì 10 Maggio 2017, 19.41.56
155
@terzo menati, parlavo dei nuovi fans non dei vecchi che non apprezzano i nuovi album x partito preso.
terzo menati
Mercoledì 10 Maggio 2017, 19.33.24
154
I dischi nuovi si vendono per inerzia che piacciano o meno. Solo che quelli dei metallica fanno schifo per partito preso anche se vendono, probabilmente perché non sono simpatici, viceversa altri fanno schifo uguale ma si chiudono gli occhi per motivo opposto...o forse sono belli? Boh
Silvia
Mercoledì 10 Maggio 2017, 19.13.44
153
Lisa, intendevo dire che entrambi probabilmente non campano solo con le vecchie cose
Silvia
Mercoledì 10 Maggio 2017, 19.12.39
152
@Lisa io però conosco tanti ragazzi a cui gli ultimi dei Maiden piacciono proprio tanto. Inoltre bene o male hanno mantenuto la loro identità (anche troppo, direbbe qualcuno... ) oltre al fatto che nei concerti recenti ci mettono l'anima come prima. X questo li rispetto molto. Se faccio il discorso mio personale, sono ferma all'etá della pietra perchè ascolto sempre le loro vecchie cose, però riconosco che non passano mai di moda nella mia playlist, sono sempre lì con qualche altro gruppo storico, a differenza di altre band che trovo legate ad un certo periodo. I Metallica invece non mi interessano più (gusto personale) e trovo che si siano snaturati totalmente (opinione personale) e mi pare che oggi una buona parte del loro seguito non sia certo fra i metallari (ma potrei sbagliarmi perchè proprio non li seguo più).
lisablack
Mercoledì 10 Maggio 2017, 18.11.34
151
Iron Maiden e Metallica ormai hanno raggiunto una popolarità che va al di là del metallaro medio. Ormai sono due "icone", anche se da 20 anni e oltre campano con i classici di secoli fa, specialmente i Metallica, che in quanto a proposta musicale hanno toppato una raffica di album, gli Iron invece tra alti e bassi, hanno sempre portato la barca pari.
Silvia
Mercoledì 10 Maggio 2017, 17.21.47
150
@tino, l'orecchiabilita' non è prerogativa solo del pop ma anche del blues e rock, esempio. Forse il giornalista è stato un po' approssimativo.... Personalmente trovo che in BG e Maiden non ci sia alcuna venatura pop, (non so negli album dopo 7th son). C'è tanta melodia questo sì, più o meno accessibile. Sul metallaro medio non sono d'accordo, ma avevo già espresso il mio parere su questa visione elitaria che non condivido. Comunque stiamo andando OT credo
Mulo
Mercoledì 10 Maggio 2017, 17.07.06
149
Il metallaro medio secondo invictus (dall'alto dei suoi 4000 dischi)è colui che ascolta (e soprattutto commenta)solo maiden e metallica (e soprattutto x via della sua ottusità non permette alle nuove realtà di emergere )
tino
Mercoledì 10 Maggio 2017, 17.06.37
148
pop inteso come orecchiabile. Almeno quello era il senso che nel documentario davano al termine. Non l'ho detto io ma mi sento di condividere. Comunque diciamo anche che una run to the hills (la loro hit più famosa) era molto radio friendly nonostante la durezza die suoni e delle vocals, si insomma non è angel of death o battery. I guardian sono molto melodici ma hanno delle sonorità meno immediate dei maiden (a differenza ad esempio degli helloween).
Silvia
Mercoledì 10 Maggio 2017, 17.01.14
147
Ma scusate chi è questo "metallaro medio" poi, dai.. .. @tino, ma tu ci senti veramente pop? Nei Blind Guardian? Nei primi 5 album dei Maiden? Io proprio no, nel modo più assoluto. Secondo me si cerca di dare una nuova connotazione a tutto, esagerando
tino
Mercoledì 10 Maggio 2017, 16.31.44
146
Beh i gruppi citati dal mulo sono praticamente i figliocci dei maiden, hanno accelerato e irrobustito la proposta lasciando comunque inalterata l’epicità, le melodie e certa orecchiabilità pop. Il termine pop in effetti può essere discutibile se vogliamo, ma poco tempo fa su rai 5 hanno fatto un documentario inglese sui maiden che non avevo mai visto e, parlando di powerslave e dei singoli tipo 2 minutes, o dei successivi, hanno usato più di una volta questo termine unito all’energia del metal per dare comunque un senso più compiuto alla loro esplosione commerciale. Penso ci possa stare.
Third Eye
Mercoledì 10 Maggio 2017, 15.38.00
145
@ Mulo (n. 132): il metallaro medio “conosce anche Helloween, Gamma Ray, Blind Guardian”, dici ?? Incredibile, e chi l’avrebbe mai detto!!
tino
Mercoledì 10 Maggio 2017, 14.25.00
144
vabbè comunque a questo punto consiglio vivamente di ascoltarsi sul tube la versione acustica di fear of the dark fatta dal mitico Igor Presnyakov...
Silvia
Martedì 9 Maggio 2017, 22.14.40
143
@terzo menati, sì anche l'immagine ha la sua importanza, senza dimenticare i tour interminabili.
Silvia
Martedì 9 Maggio 2017, 22.04.08
142
@Psychosys, complimenti x il post . Solo una postilla, dire che una band è influente non significa dire che senza quella band l'evoluzione musicale si sarebbe fermata, è ben diverso
InvictuSteele
Martedì 9 Maggio 2017, 22.02.20
141
Posso dire che anche senza questa band il metal si sarebbe evoluto allo stesso modo di come si evoluto. Il primo album dei Maiden suona Maiden, così come ogni album di ogni band che hai citato, perché ognuno ha le sue influenze e il proprio stile. Che poi il primo album dei Maiden sia un capolavoro quello è oggettivo, ma così come ce ne sono dello stesso livello e anche superiori tanti altri dischi usciti lo stesso periodo.
Psychosys
Martedì 9 Maggio 2017, 21.51.20
140
Alla fine la discussione è sempre la stessa, si riduce a chi sostiene che non è vero che *nome di una band dal successo planetaria* sia così importante e chi afferma che senza tale band l'evoluzione musicale si sarebbe fermata. Parlandoci in modo oggettivo, il primo disco degli Iron è un tassello fondamentale della musica contemporanea perchè nel 1980, pur essendo usciti un numero assurdo di capolavori e disconi solo quell'anno(Angel Witch, Back In Black, Heaven And Hell, British Steel, Closer, Ace Of Spades, Wheels Of Steels, Lightning To The Nations, The Clash, Fresh Fruit For Rotten Vegetables, Blizzard Of Oz etc) nulla suonava come Iron Maiden, nulla era così potente (a parte No Sleep Til Hammersmith) e creava sonorità così originali, veloci e pesanti ma allo stesso tempo fruibili e orecchiabili. Il resto della carriera è servito a creare degli standard che tutte le band metal avrebbero dovuto seguire, il che non vuol dire nulla di negativo è semplicemente una costatazione. Nulla suona come Prowler o Phantom Of The Opera, tutto suona come The Number Of The Beast e Halloweed Be Thy Name.
terzo menati
Martedì 9 Maggio 2017, 21.33.54
139
Lo stesso per i kiss. Chissà perché nel 1980 un bambino stravedeva già per i kiss ma ignorava l'esistenza di sabbath zeppelin e purple.
terzo menati
Martedì 9 Maggio 2017, 21.32.08
138
Non scordatevi Eddie. Io nel 1981 senza le copertine che vedevo sulle toppe dei giubbini dei ragazzi più grandi e che vedevo in mezzo ai 33 della standa...beh non mi sarei mai incuriosito verso il metal. E poi quel logo bellissimo e lo stesso nome, insomma la.parte visiva era complementare alla musica, gli altri "bucavano" molto meno.
InvictuSteele
Martedì 9 Maggio 2017, 20.15.58
137
Io adoro il primo, Piece of Mind, Somewhere in time e Seventh son. Dei recenti mi piace abbastanza Brave new world. Quello invece che non sopporto è Fear of the dark, lo trovo addirittura più noioso di quelli recenti.
Silvia
Martedì 9 Maggio 2017, 20.07.12
136
@Invictus certo che non l'hanno fatto solo loro e certo che il punk/metal incominciava a mescolarsi x tante altre bands, io ho solo cercato di provare a spiegare il loro successo. Che poi a volte una spiegazione non c'è... piacciono punto e basta. A me perchè piace Killers? Che ne so!!! Lo voglio ascoltare e riascoltare, ecco cos'è . Poi solo un folle può citare Alexander come primo testo "storico" anche perchè non è il primo neppure nei Maiden . Anch'io passo e chiudo, anzi mi scuso x l'OT ancora...
InvictuSteele
Martedì 9 Maggio 2017, 19.57.38
135
Oddio, non è che i Maiden hanno velocizzato ciò che c'era prima, è proprio l'heavy che è velocizzazione di hard rock, ma prima dell'esordio dei Maiden l'heavy era già nato, i Priest di Hell bent for leather, l'esordio dei Saxon, i Vardis, Samson, e molti altri, tutti usciti nel 1979. La vena punk già c'era grazie ai Motorhead e anche nei Tank. I Maiden hanno pubblicato capolavori, hanno fatto successo anche grazie al talento, l'ho sottolineato mille volte, li ascolto anche io, sono storici e fondamentali, un folle lo negherebbe, però basta su, gli date troppi meriti (inventati tra l'altro, come un tipo che tempo fa disse che sono stati i primi a parlare di storia con la canzone Alexander the great... ahahaha follia, esistevano mille pezzi che avevano tematiche storiche). Con questo chiudo.
Mulo
Martedì 9 Maggio 2017, 19.55.40
134
Vuoi sapere xche'band come Angel Witch e company nn hanno sfondato? Xche'dopo aver fatto uno o due dischi "duri"e di buon successo hanno "calato le braghe "e si sono "sputtanati" alleggerendo molto la proposta x sfondare in America (inutile dire che nn sfondarono e i vecchi fan li abbandonarono). Dunque è solo colpa loro,non dei Maiden "fortunati o raccomandati"
Silvia
Martedì 9 Maggio 2017, 19.46.41
133
@Invictus, chi non esce dalla cantina difficilmente potrà rivoluzionare un genere, magari influenzare i vicini di saletta sì. Inoltre scusa 4000 dischi? A meno che tu viva x la musica come puoi ascoltarli con attenzione? I Maiden hanno saputo creare un'amalgama unico, hanno velocizzato ciò che c'era prima e dato una vena di punk con Paul e con Steve (che mi ammazza se mi sente dire una cosa simile ma quelle linee di basso così non è metal x me) poi è arrivato Bruce e hanno creato QUEL tipo di metal che è piaciuto tanto. Dopo 30 anni stiamo ancora parlando di loro e fanno pienoni negli stadi ANCHE SE SONO 60 enni e il loro sound lo riconosci lontano un miglio. Non è una band iconica questa? Gli Angel Witch li riconosci ugualmente ma purtroppo non hanno avuto lo stesso SUCCESSO. Il che non significa che siano meno bravi. Scusate l'OT.
Mulo
Martedì 9 Maggio 2017, 19.46.38
132
@Invictusstele Non ho scritto che i Maiden sono i migliori (personalmente preferisco altri a loro),o che hanno rivoluzionato il metal. Tu sei il primo ottuso che legge e interpreta a modo suo tutto. Fatti un bagno di umiltà.... X concludere il metallaro medio nn conosce solo maiden e metallica, conosce anche helloween,gamma ray,blind guardian.... Certo i Vektor che fanno pezzi da 12 minuti ultratecnici piaceranno sempre a pochi (è una proposta musicale di nicchia quella e lo sanno anche loro,se volessero piacere alle masse farebbero altro)
Steelminded
Martedì 9 Maggio 2017, 19.35.24
131
Band molto adolescenziale...
InvictuSteele
Martedì 9 Maggio 2017, 19.34.29
130
Va bene dai, i Maiden sono intoccabili e incriticabili. Dalla n.w.o.b.h.m. sono uscite circa mille band ma solo loro hanno rivoluzionato l'heavy, hanno rotto gli schemi e sono usciti vittoriosi influenzando tutto il futuro metal, anche se hanno esordito circa 100 band prima del loro album di debutto. Ma sono piccolezze, loro sono i migliori di sempre, i più grandi di tutti, sticazzi degli altri, di quelli che hanno esordito uno o due anni prima, di quelli che hanno pubblicato capolavori in carriera. Sì, i Maiden sono i migliori, non c'è dubbio. Va bene così? Credeteci.
Mulo
Martedì 9 Maggio 2017, 19.33.06
129
Invictussteel scendi dal piedistallo che dischi come iron maiden o tnotb non si scrivono grazie alle "giuste conoscenze". Tranquillo che se non vendevano le EMI li cacciava... È una proposta che è piaciuta a tutti... Ah Rezet e Vektor nn mi piaciono x nulla,saluti.
klostridiumtetani
Martedì 9 Maggio 2017, 19.25.52
128
Boh! Potrà anche essere che non ho capito, ma con questa risposta non fai altro che ribadire quello che ho già detto .Non mi dilungo oltre , un saluto.
InvictuSteele
Martedì 9 Maggio 2017, 19.15.22
127
Klostri non hai capito nulla dei miei commenti, hai letto male evidentemente. Non ce l'ho con chi ha i miliardi o con chi è riuscito a sfondare, ce l'ho con chi ascolta le solite cinque band e ignora tutto il resto, ovvero il metallaro medio. Io stesso ascolto band che hanno venduto milioni di album e sono ricchi, perciò non diciamo sciocchezze. Non ho detto che i Maiden hanno velocizzato l'hard rock, ho detto che l'heavy metal è la velocizzazione dell'hard rock, cioè una sua conseguenza. E ribadisco, affibbiate troppi meriti ai Maiden, quando sono stati soltanto una delle migliaia di band uscite dal calderone della n.w.o.b.h.m. e per loro fortuna sono quelli che hanno raggiunto più visibilità grazie alla fortuna, al talento e alle giuste conoscenze. Poi si sa, quando diventi famosissimo, ispiri e influenzi tanti altri artisti, ma dire che hanno definito nuovi standard è dire cazzate, perché hanno sempre avuto il loro stile, è indubbio, ma di certo non hanno inventato o rivoluzionato nulla. Un modello che è stato ripreso a oltranza fino ad oggi? Ma quando mai? E andiamo su! E chiudo qui per non riaprire la diatriba... senza rispondere all'accusa di ignoranza, perché quando arriverai a collezionare almeno 4000 dischi come me, andando a pescare da qualsiasi genere di hard n heavy, dall'AOR al post metal, ne potremo riparlare. Un saluto.
Silvia
Martedì 9 Maggio 2017, 18.52.19
126
@klostridiumtetani, sì l'ho letta anche io ma quello che intendevo era proprio il "riarrangiamento" delle parti di chitarra x non farle andare in "dissonanza", ma non c'entra strettamente con la "composizione". Scusa è spiegato con i piedi e i termini non sono corretti ma è una cosa molto tecnica ed era in inglese. Se ritrovo l'intervista faccio il copia e incolla. Il punto è che Dave non rientra mai in questi discorsi come dicevi tu. Fra l'altro Adrian dice di sé che soprattutto prima era un maniaco perfezionista
klostridiumtetani
Martedì 9 Maggio 2017, 16.40.51
125
Io i discorsi di @Invicvtus sinceramente non li capisco. Forse non ho letto tutto approfonditamente, ma da quello che ho appreso a "spizzichi" e a "mozzichi" , è la solita sterile lamentela del tipo ." se sei uno morto di fame allora hai del valore artistico, mentre se sei uno che guadagna milioni allora sei solo "mainstream" e vali una mezza sega ,o giù di li ". Poi leggo che "gli Iron e i Metallica sono la disgrazia del rock...", e poi ancora che se vuoi sentire buona "roba" ti devi buttare sui Crazy Lixx.... e che purtroppo tutto questo è "colpa" di una massa di decerebrati che non capisce un cazzo e non ha "cultura musicale"... beh fortunato lui. Infine ridurre il tutto dicendo che i Maiden "hanno solo velocizzato l'Hard Rock", vuol dire che proprio la musica la "subisce" e non l'ascolta. Che nessuno ha inventato niente ( da Mozart ai Crazy Lixx! ) è sacrosanto, ma negare o sorvolare sul fatto che i Maiden hanno ridefinito gli standard (scusate la citazione pubblicitaria ) e creato un modello che fino ad allora era fuori dagli schemi e che poi è stato ripreso ad oltranza da tutto il "movimento" fino ad arrivare dove siamo oggi, è un "peccato originale" perdonabile solo dall' ignoranza (nel senso più buono del termine).
klostridiumtetani
Martedì 9 Maggio 2017, 16.07.27
124
@Silvia , mi è venuto in mente adesso che quello che tu citato su Adrian (...che lui si occupi di rifinire i pezzi) è vera e l' ho letta anch'io, ma era riferita solo alle sue composizioni , dove appare come unico autore, e spiegava che dalla reunion si è impegnato molto per diventare un compositore più completo, e quindi avere il massimo controllo su tutto quello che riguardava le varie parti delle canzoni, con l'unica eccezione degli assoli degli altri due compagn d'ascia. E in quel caso mi sembra che parlasse in particolar modo di Paschendale (tra l'altro un pezzo da paura!!! ).
Third Eye
Martedì 9 Maggio 2017, 15.58.47
123
@ InvictuSteele (n. 105): ho capito. Comunque, alla fine tutto si riduce ad una questione mentale: ciascuno di noi ha una diversa visione della musica e dei fenomeni ad essa legati, e infatti, a volte basta anche un breve scambio di battute (come quello che c’è stato qui) per capire quanto le posizioni tra gli ascoltatori siano spesso inconciliabili. P.S. Sugli “occhi della tigre” hai perfettamente ragione… Rotfl!!
Silvia
Martedì 9 Maggio 2017, 15.51.06
122
@klostridiumtetani, hahaha "questa cosa" intesa che lui si occupi di rifinire i pezzi, lol, era una conferma di ciò che dicevi tu . Scusa non era scritto correttamente! Non credo ci sia fonte più attendibile di Steve 😉
klostridiumtetani
Martedì 9 Maggio 2017, 15.39.44
121
@Silvia, io riferisco le parole di Steve, che a riguardo di Adrian ha invece detto:" Ha delle grandi doti di composizione, e i suoi solo sono spesso memorabili, perché lui, a differenza di Dave che è molto più spontaneo e "improvvisatore" , è molto meticoloso e i suoi solo sono sempre molto studiati e ragionati, fin quasi allo sfinimento! Credo che se fosse per lui un assolo non sarebbe mai pronto perché cerca di "migliorarlo" all'infinito. Sembra non sia mai soddisfatto!". Poi su quello che hai letto bisogna vedere le fonti, chi l'ha scritto ecc. Io ti dico che quello che ho scritto so per certo che è uscito dalla bocca di Steve, quindi fino a prova contraria, per me non c'è niente di più attendibile! Poi non so.
Silvia
Martedì 9 Maggio 2017, 15.28.28
120
@klostridiumtetani, io avevo letto che era Adrian spesso a occuparsi di dare il tocco finale alle parti di chitarra a 3 (o Gers quando compone lui) mentre non ho mai sentito questa cosa di Dave. Fra l'altro mi aveva colpito il fatto che lui (Dave) suonasse molto anche x piacere nel tempo libero (magari guardando un film). Un'altra cosa peculiare è che usa sia Fender che Gibson, anche se credo che (se non ho capito male) che abbia fatto modificare pesantemente le sue Fender
klostridiumtetani
Martedì 9 Maggio 2017, 14.52.13
119
@Silvia fosse per me parlerei di Murray ininterrottamente! Quindi restando in tema aggiungo che forse molti non sanno che anche se è vero che non appare molte volte nei credits delle canzoni, è quello su cui "poggia" la maggior parte del lavoro d'insieme delle tre chitarre. Mi spiego, o meglio riferisco ciò che disse Steve in un' intervista:" Dave in realtà è molto prolifico ed ha un' enorme quantità di idee, ma il suo problema è che poi non riesce a svilupparle e assemblarle per costruire un pezzo "finito", e ha bisogno di un' altro che abbia più l' indole del " compositore" . Ma per quanto riguarda il risultato d'insieme delle tre chitarre è fondamentale perché quasi tutto ruota attorno ai suoi fraseggi, i suoi ponti, le sue armonizzazioni e le straordinarie melodie che scaturiscono dalla sua mente con una facilità impressionante. Anche nelle canzoni dove non appare come "writer" il suo apporto sul lavoro delle chitarre credo si possa quantificare attorno all' 80%" . E queste sono parole di Steve !
Johnny Cash
Martedì 9 Maggio 2017, 8.35.35
118
Restando in tema credo sinceramente che l'assolo iniziale di Murray in Powerslave sia uno tra i più belli della storia del metal.
Silvia
Martedì 9 Maggio 2017, 1.56.23
117
@Muki97, concordo col tuo post 115, anch'io preferisco i chitarristi x cui gli assoli sono più funzionali al pezzo che alla dimostrazione della tecnica. Del resto comunque le influenze di Dave sono diverse da quelle che avevano gli altri due che citi.
Muki97
Lunedì 8 Maggio 2017, 23.13.20
116
Già che ci sono rinnovo la richiesta di una biografia su Blaze, e mi scuso per la sintassi non proprio brillante del post precedente, a quest'ora i neuroni hanno qualche difficoltà
Muki97
Lunedì 8 Maggio 2017, 23.10.02
115
Io l'ho visto live due volte coi maiden, e i suoi assoli sono quelli che mi hanno emozionato sempre di più dal vivo (senza nulla togliere a gers e smith), soprattutto apprezzo Ip fatto che nonostante punti spesso sulla velocità non risulti quasi mai noioso come un malmsteen o un Petrucci, che ammiro tantissimo per la tecnica, ma che non reggo per più di tre minuti)
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 21.51.12
114
Sì sarebbe interessante se i Murrayani esprimessero qualche parere perché a me piace molto come Dave è cresciuto negli anni, è diventato molto più elegante come chitarrista. Mulo sì, grande legatore come dici tu.
Raven
Lunedì 8 Maggio 2017, 21.45.12
113
Vi inviterei a restare It.
terzo menati
Lunedì 8 Maggio 2017, 21.25.22
112
Però mi deve arrivare il nuovo.the charm and the fury...speriamo bene
terzo menati
Lunedì 8 Maggio 2017, 21.22.48
111
Non ne conosco uno di quelli nominati da invictus...solo i vektor, una palla micidiale.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 21.00.39
110
@rik, anch'io noto che i ragazzi oggi sono molto più aperti, la divisione in sottogeneri oggi è più sfumata, mi pare. @Mulo, condivido il tuo 103 completamente e ti ringrazio del link ma mi pare che l'intervistatore abbia preso un abbaglio con la traduzione perché non mi risulta proprio che Paul considerasse i Motorhead rumore. Comunque prima dei Maiden cantava in un gruppo punk e cita gruppi punk di allora come sue principali influenze.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.55.35
109
Ho detto qualche commento piu in la che se vuoi freschezza e sperimentazione devi buttarti su altri generi meno classici, lo sludge, doom atmosferico, lo stoner, il post metal ecc sono pieni di band originalissime e che sperimentano tanto. Se ti ascolti solo generi classici come thrash power e heavy e' ovvio che troverai poca originalità, ma i capolavori continuano ad uscire eccome. Prima ho fatto l esempio dei Crazy Lixx per hard rock, il nuovo album è clamoroso, nel thrash sono capolavoro i dischi dei Rezet e dei Vektor o dei Vindicator, nell heavy ci sono gli Ancient Empire o gli Skull Fist che hanno sfornato bombe clamorose, nel.power ho comprato gli Instanzia, i Theocracy e gli Alpha Tyger... Di roba ce ne è tantissima. Cerca cerca
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.44.33
108
Sisi nuove band ne è piena l'aria,però tutte che ricalcano il thrash o il death o il power o altro (roba trita e ritrita).Ok innovare è probabilmenti impossibile (o molto difficile)ma a queste band mancano proprio le canzoni....Non ho sentito nessuno di queste band neo thrash avere pezzi dell'impatto di una Angel of death,Tornado of souls etc....Idem con chi fa death o heavy classico...Queste nuove band oltre alla botta iniziale non mi lasciano nulla....
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.37.52
107
@rik bay area thrash i tuoi interventi sono sempre esemplari,grande!Condivido tutto come sempre!Si legge nei tuoi interventi che il metal ti scorre nelle vene!
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.33.35
106
Rik bay, ottimo intervento 😉
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.31.52
105
Third Eye, stiamo dicendo la stessa cosa, sono il primo a supportare il metal e a crederci, a scovare grandi realtà e a dire che il rock non morirà mai. L underground impera e la qualità è impressionante. Faglielo a dire agli altri che non ci credono, come Mulo, che parla di occhi della tigre e altre amenità. La grinta e il talento non sono mai mancati, ieri come oggi, e' il pubblico che manca. Ribadisco. Oggi si fatica mille volte di piu per emergere, nonostante le comodità.
rik bay area thrash
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.30.27
104
@Mulo, è vero ciò che hai scritto e cioè che a paul di anno non piaceva l' heavy metal in quanto lui si sente un rocker. Per quanto concerne gli iron maiden ricordo che su una rivista underground dell" epoca (1980), e pendo che Tu abbia capito a chi mi riferisco, i maiden erano definiti i nuovi deep purple. Questo per dire che l' heavy metal è una evoluzione dell' hard rock. La n.w.o.b.h.m. non definisce un 'suono' ma indica un movimento, all'interno del quale ci sono una moltitudine di gruppi molto differenti tra loro. Es. White spirit, vardis, fist, demon, raven, venom, angel witch, iron maiden e la lista potrebbe non avere fine. Un piccolo aspetto. Si dice che i metallaro medio ascolta i soliti 'noti'. Nel mio piccolo conosco ragazzi molto giovani che indubbiamente sanno tutto dei 'soliti' ma mi accorgo che 'spaziano' o almeno ci provano. Poi dipende dal proprio gusto. A me piace sia il thrash che il glam/sleazy e class metal e inoltre adesso che c'è questo potentissimo strumento che è internet c'è la possibilità di scoprire e di riscoprire innumerevoli album di pregio perse durante gli anni 80. È naturale che chi è cresciuto musicalmente negli anni 80 cerchi innanzitutto di recuperare tutto il possibile ( soldi permettendo). Sono sempre andato alla ricerca di nuovi gruppi dei miei generi preferiti sia all' epoca che ai giorni nostri. Ma penso che sia solo una questione soggettiva. Come in tutte le cose c'è chi si accontenta e chi 'prova' a vedere se c'è dell' altro. La lista di gruppi meritevoli è (quasi) infinita (per ogni genere e sottogenere) in ambito metal e quante band e dischi bellissimi sono finiti nel dimenticatoio. Un tempo non era facile reperire notizie sui nuovi album, adesso non ci sono scuse.
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.15.40
103
Com'è possibile che nel 2017 si faccia fatica a registrare materiale?! Basta una stanza insonorizzata,un pc con installato un software (si raccattano anche in rete a sbafo) e si può iniziare a registrare! Ora è facile pure imparare a suonare con tutti i videocorsi e cazzi mazzi di internet.Ma li vedete Paga e Blackmore negli anni '50 alle prese con i videocorsi? ah ah!La verità è che 30/40 anni fà c'erano mille difficoltà e solo chi era veramente talentuoso e molto determinato si imponeva,ora è tutto troppo semplice,ai giovani mancano gli "occhi della tigre" la grinta!X quello che un pò tutto è fermo,nessuno osa più,tutti rintanati nella loro zona di confort e via.
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.09.58
102
Tornando on topic ,Murray grande chitarrista e super legature! [Niente link su Metallized, grazie]
Third Eye
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.08.27
101
@ InvictuSteele: non so cosa intendi tu per “rinnovare”, di sicuro la stagnazione degli ascolti e un interesse spasmodico ed esclusivo per pochissimi gruppi storici, non hanno in sé nulla di positivo e su questo siamo d'accordo. Credo comunque che, al di là di quelli che sono i mancati riscontri del pubblico, il metal abbia in sé una capacità di mutamento e di sopravvivenza che trascende le logiche di mercato, nel senso che i gruppi che ambiscono o che riescono a lasciare un segno tangibile in ambito musicale ci sono e ci saranno sempre, e operano prevalentemente nel circuito underground. Al di là di quelli che sono i gusti predominanti della massa e a prescindere da mode, rituali e mitizzazioni varie, il genere continua a produrre realtà artistiche e fenomeni di grande pregio; certo, il tutto avviene spesso tra mille difficoltà (preoccupante, in tal senso, il frequente ricorso al crowdfunding) e le soddisfazioni per i musicisti sono quasi nulle, però il fermento e la voglia di fare per fortuna non mancano.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.02.49
100
@Mulo vuoi dire quella su Youtube divisa in vari video brevissimi? Fra cui uno in cui dice che quando esce con Lemmy (RIP) si fa a pezzi più che mai con le bevute? Se è quella sì altrimenti mi dai il link o il riferimento? Comunque lui ascoltava soprattutto punk. Non mi risulta però che considerasse i Motorhead rumore anzi...
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 20.00.02
99
Io non mi professo super intenditore di cinema perché conosco Kubrik e Spielberg, ma perché conoscono la storia del cinema, dal muto degli anni 10-20 all'avvento del sonoro, dall'avanguardia russa al cinema sperimentale surreale spagnolo, dal neorealismo italiano alla nouvelle vague francese, dal cinema horror classico a quello moderno nato con Mario Bava.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.56.12
98
E' ovvio che se vai in giro a chiedere alla gente comune chi siano i Type o negative o i Virgin Steele non sa chi cazzo siano, ma in ambito metal, io esigo che il metallaro medio quanto meno sappiano chi siano queste band e la storia che hanno alle spalle. Poi può pure non ascoltarle e non possono piacergli ma le deve obbligatoriamente conoscere. Punto.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.54.19
97
Mulo, forse non parlo bene l'italiano, qui non parliamo di ascoltatori generici, qui cazzo si parla di ascoltatori metallari, di chi ascolta metal, di chi si considera metallaro. Ci capiamo o no? Se uno si professa metallaro e poi conosce 5 cazzo di band in tutto e sa tutto di loro mentre non sa un cazzo di tutto il resto in ambito metal, per me è un buffone e un coglione non appassionato di musica. Capisci ora?
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.51.53
96
Perchè i Led Zeppelin sono una band che a suon di vendite multimilionarie è uscita dalla zona di nicchia dell'hard rock/metal....Cristo hanno venduto 200 milioni di copie del loro dischi!!!!!!Normale che li conoscano tutti......Tutti un piffero,chiedi a 10 20enni di farti un nome di un pezzo dei Led Zeppelin non so se qualcuno te lo sa dire.....Certo se tu ti chiedi "Come mai i Type o negative nel 2017 non li conosce nessuno mentre i Led Zeppelin/Maiden/Metallica li conoscono tutti?" e non sai darti la risposta vuol dire che nn sei molto acuto (scusa nn vorrei offenderti)...
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.47.06
95
A Paul Di Anno non piaceva il metal,ho trovato un'intervista del'80 (forse quella che ti riferisci tu)dove definisce Sabbathe e Motorhead come "freddo rumore distorto"e teneva anche a precisare che "Iron Maiden è certo una rock band, ma una band di hard rock, non di heavy metal".A lui piacevano Led Zeppelin, Deep Purple, UFO, Jimi Hendrix.....
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.45.47
94
Lo so benissimo che i Type hanno avuto un successo strepitoso negli anni 90, come mille altre band tra gli anni 70-80-90, ma poi? Chiedi in giro se qualcuno conosce i titoli delle loro canzoni o dei loro album, controlla il numero dei commenti sotto le loro recensioni... perché i Led Zeppelin hanno ancora migliaia di commenti e citazioni? Non si sono sciolti nel 1980? Ecco, chiedi in giro se i Type O Negative rientrano tra le band preferite di qualcuno. Per dire, anche gli Uriah Heep hanno venduto milioni di copie e ancora oggi sono fortissimi, ma perché nessuno mai li cita o li mette tra i suoi preferiti? Te lo dico io, perché il metallaro medio conosce e approfondisce solo 5 band, il resto è un contorno.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.43.34
93
Mulo concordo sui Type. Ci sono gruppi eterni che attraversano generazioni mentre altri sono altrettanto validi ma restano confinati nel tempo.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.40.34
92
@Invictus, era una conferma a ciò che diceva Mulo. Paul si riferiva a tutta la nuova ondata ma a 16 anni non conoscevo il background dei Maiden o degli Angel Witch e x me che venivo dai Dire Straits la NWOBHM era una novità pazzesca. Nessuno inventa niente in musica se andiamo nel dettaglio ma alcuni grandi gruppi hanno il potere di fare delle fantastiche alchimie che fanno storia.
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.36.20
91
Non so dov'eri tu nel autunno nel '96,ma una campagna mediatica su riviste e su headbangers ball (dedicò addirittura uno speciale x l'uscita di October Rust,e per tutto il '97 a trasmettere Cinnamon Girl e My Girlfriend's Girlfriend)non l'ho più vista fare x nessun altra band di fine anni '90....Pure il mio amico che ai tempi sentiva la colonna sonora di Trainspotting si comprò October Rust! I paragoni con i commenti x i Maiden o Metallica non sussiste xchè entrambe le band sono ancora belle che attive,hanno venduto più di 100 milioni di copie di tutti i loro dischi messi insieme! Ti posso assicurare che i Type o Negative dal 1993 sino ai primi anni 2000 li conoscevano tutti nell'ambiente ed erano famosi...Certo non hanno piazzato nessun disco al N.1 di Billboard come i Metallica o 2 dischi n.1 in Uk come i Maiden (oggettivamente chi c'è riuscito oltre loro?)eppure erano famosi...Poi a quanto ho capito Steele aveva problemi suoi abbastanza gravi,si era anche stufato e ha mollato il colpo (con conseguente calo di popolarità della band).Pace all'anima sua.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.25.09
90
Vabbè non ci capiamo, il successo non è solo economico, perché ci sono miliardi di band che hanno venduto un bel po' perché il periodo era loro favorevole, ma io raramente sento nominare i Type O Negative dal popolo metallico, molti li conoscono solo di nome ma hanno sentito giusto un paio di pezzi, non conoscono i titoli dei loro album. Non c'entra che non siano più attivi, perch allora uno non dovrebbe nominare manco più i Led Zeppelin. Lo si vede dai commenti sotto alle loro recensioni, quanti sono? una decina? Controlla quanti sono i commenti ai Metallica o ai Maiden, li si capisce quanto si parla di una determinata band e l'eredità che ha lasciato. Purtroppo i Type, pur essendo strafamosi, non sono molto considerati, loro così come tantissime altre band meritevoli.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.19.48
89
In realtà è così, non è che hanno inventato qualcosa i Maiden, hanno velocizzato l'hard rock, loro così come tutte le band heavy, non è che i Maiden siano stati i primi a suonare heavy metal è? la n.w.o.b.h.m. ha sfornato migliaia di band dal 1978 in poi, tra cui rientrano loro che hanno avuto più successo. Niente ci crea dal nulla, tutto è già preesistente.
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.18.45
88
Noto che è stato scritto che i Type o'Negative non se li caga nessuno (a parta che è una band che non esiste più dal 2010) ,Bloody Kisses ha preso il disco di d'oro e di platino!Poi quando uscì October Rust (a parte interviste e pubblicità ovunque su riviste metal e non) il video di My Girlfriend's Girlfriend passava in continuazione su Headbangers ball!Posso assicurarti che all'epoca erano molto conosciuti da metallari e non......A molti al di fuori del metal era piaciuta My Girlfriend's Girlfriend.Ah pure October rust ha preso il disco d'oro e di platino....
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.15.48
87
@Mulo, esatto! Mi ricordi quando i ragazzi più grandi mi dicevano che gli Iron Maiden non erano affatto originali anzi erano una minestra riscaldata... A tal proposito c'è una intervista a Paul Di'Anno del 1980, alla BBC se non mi sbaglio, che afferma che la NWOBHM non è niente di nuovo, e che loro (i Maiden) erano onorati di tanto riscontro ma l'unica cosa che avevano fatto era semplicemente velocizzare cose già esistenti.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.14.11
86
Ma infatti il metallaro medio è stato sempre ottuso, mica solo oggi, basta guardare tutte quei capolavori usciti negli anni 90 e bocciati dai coglioni puristi solo perché uscivano dischi più sperimentali. La differenza è che una volta c'erano più ascoltatori e oggi sempre meno.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.08.53
85
Mah forse prima era così, quando ci facevamo la guerra da ragazzini fra thrashers e glamsters ma ora mi sembra che le persone siano molto più aperte. Comunque, punti di vista
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.08.44
84
Anzi erano proprio più ottunsi negli anni '80.....Ricordo nel'87 i Dokken (ora una band riconosciuta come di gran classe e autrice di 3 capolavori)fecero di supporto agli Accept (non ai Bathory eh) vennero letteralmente presi a bottigliate e sputi....
terzo menati
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.07.31
83
Già ascoltarsi le discografie della frontiers o della napalm servirebbero decadi di tempo...al netto dell'eliminare i vecchi ascolti stratificati nel tempo e tutta la vecchia musica che magari si è persa in gioventù.
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 19.04.45
82
I Maiden e i Metallica di meta'anni 90 erano i Pantera e Sepultura (quanta gente conoscevo che li sentiva),toccava a loro "portare" il metal nel 2000..... Non ci sono riusciti..... Il discorso che fa InvictusSteele nn ha senso.....Nei primi '80 i fan di Zep e Purple nn apprezzavano i maiden,idem i thrasher odiavano i glamster e viceversa,i fan della nwobhm non apprezzavano il thrash (x molti era rumore)etc
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 18.56.59
81
La mia non è una visione elitaria, è la pura realtà dei fatti. Il metallaor medio non conosce niente, non spazia e ha un bagaglio musicale mediocre. Ci sono i thrasher che ascoltano solo quello e se gli proponi del sano hard rock gli fa schifo perché troppo moscio, chi ascolta i generi classici come l'hard rock o l'heavy disprezza il gothic o lo stoner. Chi ascolta Death o black vede come frocetti quelli che ascoltano glam metal e i glamster vedono come depressi quelli che sentono il post metal, lo sludge o il grunge. Insomma, è una guerra continua tra gente che dovrebbe essere unita. Ovvio che uno non può apprezzare tutto, io ad esempio non apprezzo il nu-metal, l'industrial, il grindcore e manco il Death metal, se non quello melodico.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 18.51.12
80
Secondo me Silvia la situazione è paradossale perché è vero come dici tu che oggi, grazie a internet, trovi di tutto e ti informi su tutto, però anche per colpa di questo ammasso di informazioni non si ripone la giusta attenzione a una determinata band o a un determinato album. Il tutto molto più astratto, si ascolta un brano o un album su youtube o su spotify e si accantona subito. Ben pochi acquistano e ascoltano tanto. Oggi c'è maggiore esposizione e visibilità grazie a facebook e internet ma si è sommersi dalla quantità, bisogna lottare contro un esercito di altre band per farsi vedere... ed è una guerra tra poveri, perché nessuno ci campa con l'arte o con i like su fb
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 18.50.36
79
@InvictusSteele, non condivido questa visione elitaria. Bisogna accettare che ognuno abbia i propri gusti, io il glam non lo apprezzo, non è ottusitá ma non mi dice proprio niente, col massimo rispetto x chi lo ama. Ma poi quale sarebbe il problema? A me non importa che i Blind Guardian e i Dark Tranquillity (i miei 2 gruppi preferiti oltre ai Maiden) diventino miliardari, l'importante che facciano buona musica che mi dia grandi emozioni. Anzi meglio, così li posso vedere in piccoli locali anzichè nelle super-arene, che è il motivo x cui non ho ancora visto i Maiden. Ho perso il treno degli anni 80 e non credo che vederli in uno stadio sia la stessa cosa che vederli al Palatrussardi.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 18.43.27
78
Scusate ma a me invece sembra che il web sia una risorsa pazzesca... Magari avessi potuto vedere tutti i bootleg che ci sono ora.... o tutte le interviste, anzichè elemosinare i 10 minuti della Power Hour senza sottotitoli che non capivo nulla quando parlava Steve Harris! Oggi addirittura si trova qualcuno gentile che su certi canali riassume il significato dell'intervista. O traduce alcuni testi. L'unico problema dei concerti é che sono troppi, a cominciare dai festival estivi in Europa, tonnellate! Prima c'era solo Wacken e il Monster of Rock, il Donington e basta.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 18.37.05
77
Third Eye, esatto. Gran parte del declino del mondo metal è dovuto a internet e alla musica liquida, ma è anche dovuto all'ottusità del metallaro medio, ed è ciò che sto ribadendo in ogni mio commento. Parliamoci chiaro, 8 cosiddetti metallari su 10 non capiscono un cazzo di musica, ascoltano 5 band, quelle più famose, e lì si fermano e stanno bene così. Hanno una mentalità chiusa, disprezzano magari altri generi o si fossilizzano solo su pochi sottogeneri, senza spaziare, quando solo nel il mondo Hard n heavy ci sono almeno 50 sottocategorie, quindi hai voglia a cercare e a spaziare. Ma a loro non frega un cazzo, ascoltano i Maiden o i Metallica o gli Slayer e pensano di essere colti, quando invece sono la rovina del rock. Per questo mi incazzo ogni volta a leggere mille commenti sui Maiden o sui Metallica. Ma come si fa a rinnovare un genere musicale se ancora oggi si parla degli stessi 4-5 gruppi di 30 anni fa?
Third Eye
Lunedì 8 Maggio 2017, 18.24.11
76
Io credo che i cambiamenti di natura tecnologica e sociale (relativi agli stili di vita delle persone), possano spiegare solo in parte la crisi che sta vivendo il genere metal, ovvero rappresentano una delle concause che ne hanno favorito il declino. Di sicuro, l’affermarsi del web ha avuto un ruolo preponderante nella banalizzazione e standardizzazione del concetto di arte, temo però che il decadimento del metal, inteso come movimento, sia dovuto anche a mancanze interne, a difetti e limiti cioè che sono proprio dei metallari e che risalgono a ben prima dell’anno 2000. La chiusura mentale, uno scarso bagaglio musicale, l’adesione a certi canoni comportamentali privi di sostanza e tutte le cose che si possono ragionevolmente imputare ai metallari oggigiorno, a ben vedere hanno sempre rappresentato in qualche modo i tratti distintivi del metallaro medio. In questo senso, quindi, al netto delle diverse tecnologie impiegate nei vari decenni (e ai loro diversi effetti), non credo che ci sia molta differenza tra presente e passato.
Mulo
Lunedì 8 Maggio 2017, 18.08.59
75
Nel rock e nel metal nessuna delle band giovani sfonda soprattutto xche'i media non pompano più il genere... Non c'è più headbangers ball,non c'è il monsters of rock a donington,non c'è più un genere di acchiappo diciamo (che acchiappava nuovi fan per poi portarli al metal) e poi diciamocelo nei '70 '80 primi '90 se volevi essere un figo dovevi essere un rocker,tutto ciò ora vale x il rap..... Uscisse ora una band innovative come Maiden e Metallica sfonderebbero uguale vista la proposta di estrema qualita',ma non essendoci nulla di ciò una mano dovrebbero darla i meidia "ricreando"nuovamente il fenomeno rock/metal. I dischi si vendono ancora (vedi rapper che ne vendono a camionate)
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 16.16.44
74
Comunque si riconferma che Dave è davvero sottovalutato... L'articolo è stato ripreso ma si è finito x parlare di tutt'altro . Volevo solo aggiungere che ha scritto pochi pezzi ma ben centrati perchè Charlotte the Harlot è una delle canzoni che preferisco di tutta la discografia, ha un bel tiro
Muki97
Lunedì 8 Maggio 2017, 15.50.46
73
Oh, visto che stiamo rispolverando tutte le biografie dei maiden, quand'é che scrive rete quella di Blaze?
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.59.11
72
Eh beh che siano fondamentali non si discute!
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.35.01
71
Bè, veramente i VS hanno inventato l'epic (assieme a Manowar e Manilla Road), perciò sono fondamentali. Concordo con te con l'associazione si mitici Savatage.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.25.56
70
Cioè la loro proposta era eccellente ma non credo che potesse cambiare il metal come hanno fatto i primi 3 dei Maiden, hanno proprio segnato un'epoca e aperto ad altri sotto-generi. Associo molto i VG ai Savatage come destino, altro gruppo da urlo ma che non ha avuto il successo meritato
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.21.27
69
I passi falsi dei Paradise Lost sono minori di quelli fatti dai Maiden, se vuoi una mia opinione. Con tutti il rispetto è
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.20.12
68
Lo sleaze metal..... non fa proprio x me 😉. E tante band che citi proprio non mi piacciono..... gusto personale ma hanno anche fatto tanti cambi di direzione e passi falsi (tipo i Paradise Lost). Però dai qui stiamo proprio volando OT.... Qualcuno interessato a Dave? (goffo tentativo di rientrare IT 😅
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.17.02
67
Che significa non aveva il quid epocale?
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.15.05
66
@Invictus, non avevo dubbi sulla tua band preferita! 😉Fantastica band che mi piace tantissimo ma che, se accetti il mio parere, non aveva/ha il quid epocale. Gli Angel Witch li ascolto ancora sempre, e adoro il loro primo stupendo album, sì sono stati decisamente sfortunati anche perché al momento giusto hanno avuto problemi di line-up. Ti posso citare anche i Metal Church (fra i miei gruppi preferiti di sempre) che secondo me hanno sfornato due dischi perfetti, il primo e il terzo, ma sono rimasti al palo. Ma questo è un altro discorso, senza fortuna non si va da nessuna parte
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.10.03
65
Silvia band enormi, geniali, uniche per sono tante, dall'aor di Magnum e Survivor e Fair Warning all'epic di Virgin Steele e Manilla Road, al thrash degli Overkill e dei Nevermore e dei Morgana Lefay, all'heavy prog dei Queensryche e Crimson Glory, allo stoner di Kyuss e Monster Magnet al post metal di Isis e Agalloch e Primordial, dall'hard rock esoterico dei geniali Uriah Heep (mai considerati purtroppo, specie quelli degli anni 70) alle nuove leve tipo Crazy Lixx che sono davvero bravi, dal gothic immenso dei Type o Negative a quello funereo e rabbioso dei My dying bride e Paradise Lost. Oggi inoltre c'è tutta la nuova corrente di heavy classico e di sleaze metal (io ho acquistato decine di giovanissime band stupende) che è viva e in forma splendida come negli anni 80, c'è il ritorno dello stoner e dello sludge ai massimi livelli come nei primi anni 90. Basta cercare, ascoltare
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.02.34
64
Ma ovvio che il successo è anche meritato nel loro caso, hanno pubblicato album brillanti, nessuno lo nega, ma il successo è sempre nelle mani del destino, e bisogna avere fortuna. Tu guarda la storia degli Angel Witch, legata a quella dei Maiden... sarebbero dovuti esserci loro al posto dei Maiden, ma per uno strano caso è gli è andato tutto contro. Se non conoscete la storia che sto citando, vi invito a leggerla, in modo tale da capire il peso del destino e di alcune scelte. Ma di band provenienti dalla nwobhm che avrebbero meritato tantissimo ce ne sono moltissime. Io ad esempio stravedo per i Demon, che in carriera non hanno mai sbagliato, eppure non li ha mai cagati nessuno. Senza contare la mia band preferita in assoluto, i Virgin Steele, capace di creare opere mai eguagliate da nessun altro (mio parer, ovvio) e che, a parte il primo album acerbo e l'ultimo che è una cagata pazzesca) ha sfornato capolavori geniali, ma che, per alcune scelte discutibili a inizio carriera, altre per colpa del destino (il fallimento dell'etichetta che li ha trascinati a fondo alla fine degli anni 80), la complessità e l'intellettualità della proposta musicale non di certo di facile presa su tutti, non ha mai ottenuto il successo meritato. Roba che per me i VS dovrebbero essere miliardari e venerati in eterno pure dai sassi.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 14.00.57
63
Johnny Cash condivido il post 61! Chi è che vuole (e può) spendere se ha tutto gratis come diceva tino poc'anzi? Credo solo noi che vogliamo supportare i gruppi x la fratellanza metal 😅
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 13.57.13
62
@Johnny Cash, certo i tempi erano diversi ma è anche vero che oggi a maggior ragione c'è spazio x tutti. Fai un upload e raggiungi miliardi di persone.... @Invictus, non tutti sono fortunati ma che discorso è? 😉 Non hai ancora citato i nomi di bands che potrebbero essere epocali cui sono molto interessata perchè purtroppo io sento solo tanti gruppi validissimi che però non propongono niente di nuovo x le mie orecchie. Cmq queste sono opinioni, ognuno la vede in modo diverso 😉
Johnny Cash
Lunedì 8 Maggio 2017, 13.50.50
61
Appunto diciamo però e su questo io sono ultra convinto che il loro successo è comunque strameritato...poi se nello stesso periodo c'era un gruppo ancora più bravo ma che è rimasto a provare in cantina questo non lo sapremo mai....il problema non sono loro e il fatto che ancora oggi son sulla breccia, il problema è che a meno di un miracolo ormai l'industria discografica è andata a ramengo....
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 13.43.07
60
Avranno fatto la gavetta, ma si sono formati a 19 anni e tre quattro anni dopo hanno fatto il botto il primo album, dopo solo una demotape nel 79, non mi sembra abbiano patito troppo per raggiungere il successo. Stessa cosa i Metallica, dopo due anni dalla fondazione hanno venduto milioni con Kill 'em all... allora le band (molte delle quali grandissime) che sfornano demo-ep-album indipendenti per decenni o che pubblicano con piccole etichette vendendo dieci copie in totale che devono dire? Ma dai su. Soffrire e sacrificarsi per farsi pubblicare è ben altro rispetto a quello che hanno trascorso i Maiden, che a 23 anni erano giù milionari.
Johnny Cash
Lunedì 8 Maggio 2017, 13.38.21
59
Silvia sul discorso Maiden non son troppo d'accordo, certo han fatto la gavetta, e di sicuro hanno ricevuto anche loro un sacco di porte in faccia, ma i Maiden son stati fondati nel 76 e 4 anni dopo erano cmq molto famosi per non parlare poi del botto che faranno nell'82 con The Number Of The Beast...non c'è nulla di male nell'affermare che erano altri tempi e che c'era spazio per tutti proprio perché eravamo tutto sommato ancora all'inizio del metal....
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 13.34.51
58
@Invictus, parlo con cognizione di causa sui fatti, le opinioni sono altro . Ti invio qui sotto il link dell'intervista a Steve (se mi è permesso inviare link a siti esterni, fatemi sapere, non conosco le regole a riguardo) in cui lo dice chiaro e tondo. Ma la cosa è ribadita varie volte, se cerchi trovi mille links! c'è un'intervista a Paul Di'Anno su Blabbermouth (lo so, fonte discutibile ma al momento non trovo gli altri video) in cui spiega che la loro musica veniva chiamata "dinosaur rock" ed era schiacciata dal punk. C'è un'altra intervista a Steve (26.11.03 – Sporthalle Hamburg) in cui, quando l'intervistatore gli dice che secondo lui i primi due album sono un mix di hard-rock e punk lui ribadisce il suo odio (dice prorio odio, stizzito) verso il punk perchè "non sapevano suonare ma facevano concerti su concerti e noi niente anche se sapevamo suonare". Non capisco cosa c'entri l'età dei musicisti. Ho citato i Metallica perchè sono esplosi come un puro fenomeno underground da passaparola senza pubblicità, e l'ho vissuto all'epoca, tanto che, anche se non erano il mio gruppo preferito, ammetto che avevano davvero una marcia in più rispetto agli altri. Secondo me poi (ma questa è un'opinione) un gruppo valido oggi, con internet e tutto il resto può fare breccia eccome, così come ci sono casi letterari che sono esplosi giusto grazie al passaparola sul web. Infine, non mi limito a due o tre gruppi, x mia fortuna ho dischi di piccoli gruppi eccellenti. Ecco l'intervista ad un giovanissimo Steve https://www.youtube.com/watch?v=2yTKTjYhKNI
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.44.33
57
Silvia, ritorniamo al discorso di qualche giorno fa, ma quando mai i Maiden hanno faticato ad ottenere contratti? Quando? Hanno esordito giovanissimi, mica hanno sfondato a 40 anni, e i Metallica? E poi il punk ha imperato per 3 anni, schiacciato dall'hard rock anni 70 e dalla n.w.o.b.h.m. ma che stai dicendo? Oggi non vedi niente di innovativo perché non cerchi. Il business musicale è cambiato, una band non può più rivoluzionare la moda perché non la caga nessuno, i dischi non vendono, il pubblico è inesistente. Se si è poco seguiti, puoi essere geniale e avanti quanto ti pare, ma non rivoluzioni un bel niente. Poi va detto che generi vecchi come l'hard-heavy-power hanno poco da dire ormai, bisogna gettarsi su altri generi più recenti come il post metal, sludge, stoner, prog (fatto in modo fresco ovviamente) per ottenere innovazione, proprio perchP sono generi che permettono una maggiore sperimentazione.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.38.38
56
@Johnny Cash ma i Maiden hanno sfondato contro tutto, perchè facevano fatica ad avere i contratti a fine anni 70 a causa del punk (ricevettero pressioni x cambiare look) e in seguito non vennero passati in radio x nulla il primo periodo. Idem x i Metallica dei tempi d'oro (che non fecero neppure video agli inizi). La gente ha capito che la loro proposta era valida e non vedo oggi niente di così innovativo. Tanti gruppi splendidi ma niente scintille epocali
Johnny Cash
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.34.50
55
Quoto il commento di tino al 100%
Johnny Cash
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.30.32
54
il fatto è che è vero che esistono gruppi validissimi...ad es i Blind Guardian, ma gruppi così iconici come i Maiden dubito ne vedremo ancora, non tanto perché non ci sono, ma perché non ci son più le condizioni perché raggiungano quel livello, non basta solo essere bravi e talentuosi devi anche avere le possibilità e nessuno ormai a parte i nomi storici ha il budget necessario. Poi va beh i Maiden hanno anche contribuito pesantemente alla nascita del genere con album fantastici, uno tra i pochi casi dove non solo erano al posto giusto nel momento giusto ma erano pure pieni di talento e idee fantastiche. E le possibilità per diventare grandi le hai solo se vendi una fraccata di dischi. L'industria discografica è morta all'inizio del nuovo secolo, non son stati previdenti i cari discografici.....
tino
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.23.07
53
Sono d’accordo con invictus a metà. Oggi ci sono gruppi fantastici che meriterebbero tante attenzioni ma purtroppo si devono spartire quel poco di audience residua che ancora supporta il rock e il metal. Negli anni 70 80 e 90, i giovani seguivano gruppi di giovani, il metal e il rock erano roba da giovani, ora se non ci fossimo noi della vecchia guardia i numeri sarebbero infinitamente più bassi, basta guardarsi attorno ad un qualsiasi concerto. La colpa non è dei maiden che fanno il loro mestiere (bene) e nemmeno dell’audience che vuole continuare a vivere e celebrare un mito, la colpa è di un mondo che ormai non esiste più. La gente non ha più fame, è sazia, distratta, annoiata, sedata dal supermarket gratis che è internet. Io stesso ancora compro quei venti cd l’anno per puro spirito di supporto, quando potrei tranquillamente ascoltarmela liquida, oggi non ha nemmeno più senso “scaricare”. Quei cd poi non ho nemmeno tempo, pazienza e voglia di ascoltarli ed approfondirli, proprio perché non riesco più a starci dietro e perché invecchiando ho la tremenda sensazione che il tempo libero è sempre meno e scorre velocissimo. Godiamoci ancora i grandi concerti e i grandi vecchi fin quando ci saranno (la prox settimana mi sparo i kiss a bologna), ma non trascuriamo i giovani gruppi che sono validi e meritano.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.18.22
52
@Invictus, ma sai avere soldi è un altro conto, significa piacere a tanti, che è molto diverso dall'avere talento. Peavy (esempio) x me ha un talento spaventoso dimostrato negli anni 90 sia a livello compositivo che strumentistico ma non ha mai avuto successo con i Rage. Ora anche la sua proposta non è al livello di prima. Ci sono tanti gruppi validi ma ti ripeto, non vedo nessuno in grado di cambiare il trend
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.12.18
51
Aspettate, non gli ultimi IF, ci tengo a precisarlo 😅. X tornare OT ma nessuno ha niente da dire su Dave?
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.10.25
50
Johnny hai fatto un esempio eccellente, è il mondo che è cambiato, oggi il si fa fatica dieci volte tanto per fare successo, è quasi impossibile campare di arte. Un tempo era diverso, sin entrava nel mito più facilmente perché i dischi si vendevano e la gente era più curiosa. E aggiungo, gli Opeth sono un'altra band incredibile che merita miliardi a palate. SIlvia, di band potrei citartene a bizzeffe, storiche o giovani, che hanno un talento smisurato, che meriterebbero i soldi e la venerazione che hanno i Maiden. Il mondo del metal è talmente bello grande e imponente che decine di sottogeneri e migliaia di band strepitose, basta cercare e non accontentarsi dei soliti tre nomi.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.10.22
49
@Johnny Cash, non condivido, io i Blind Guardian, i Dark Tranquillity e gli In Flames li ho scoperti nel 98 e mi piacciono e li seguo quanto i Maiden. Si sente proprio che sono gruppi con un qualcosa in più a livello di proposta musicale rispetto agli altri, al di là dei gusti. X esempio gli Insomnium sono giganti ma sono venuti a ridosso di DT e IF quindi la loro proposta non è stata accolta altrettanto alla grande (scusate l'OT del tutto ma è un esempio). È anche vero che ora TUTTI possono comprarsi uno strumento, addirittura esistono le tabs e i pezzi con le tracce distinte x canale che chiunque può scaricare, mentre noi dovevamo stare ore a tirarci giù le note di un pezzo. Anche le scuole di musica oggi crescono come funghi mentre all'epoca dovevi conoscere i maestri x imparare uno strumento
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.02.24
48
@Invictus, ma chi sono questi gruppi fantastici?
Johnny Cash
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.02.15
47
Guarda ti dico la mia...per me gli Opeth sono un grande gruppo e mi piacerebbe vederli al loro livello. Però c'è un però...una volta i dischi la gente li COMPRAVA. Se gli Opeth che pure hanno esordito nel 94 e cmq han venduto un discreto numero di dischi, fossero usciti nel 81 probabilmente adesso sarebbero ancora più famosi, visto che a quei tempi tutto era fantastico, la scena i musicisti le possibilità. Se gli Opeth (tu mettici un nome che ti aggrada) esordissero oggi 2017 farebbero una fatica immane perché adesso i dischi se li comprano solo i vecchietti come me e ormai tutti si rincoglioniscono su you tube.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 12.01.46
46
@Lisa certo, mi auguro che la nostra musica vada avanti!!! Personalmente non ascolto mica solo loro e, esempio, sto aspettando l'ultimo degli Alestorm, i Primal Fear e il benedetto album orchestrale dei Blind Guardian che x me sono un gruppo eccezionale, cioè credo che la loro professionalità vada al di là del mio gusto personale. @ Invictus, ma un mito anche se smette di suonare sarà sempre mito, proprio su questo sito ci sono commenti giornalieri su grandissime bands del passato. @Johnny Cash, condivido in parte, nel senso che non sento gruppi che possano cambiare la storia della musica mentre (al di là dei gusti) Metallica, Maiden, Helloween, Venom, Dark Tranquillity, Korn proprio hanno cambiato il trend, e gruppi come gli Hammerfall hanno dato un nuovo impulso al loro genere. Non vedo nessuno di questi all'orizzonte
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.51.57
45
Il download selvaggio non c'entra in questo caso, è la mentalità del pubblico che deve cambiare, senza sbavare per ogni cagata partorita dai Maiden, senza cacciare 100 euro per vedersi live questi signori... magari scoprendo che esistono album, ignorati da tanti, che sono dei capolavori assoluti e che a 10-15 euro ti puoi vedere dal vivo band che sono spettacolari e che non hanno nulla di inferiore rispetto ai Maiden, anzi, magari sono pure meglio.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.50.42
44
@InvictuSteele, senza offendere nessuno, i Type o Negative, con tutto il rispetto x chi ci ha lasciato (RIP Pete), non mi piacciono x nulla e non amo scrivere post negativi se non è necessario alla discussione 😉. Sì sono io che riporto su i commenti sui Maiden di mille anni fa perchè sono nuova e mi piace condividere i pensieri su un gruppo tanto significativo x me che è più o meno sempre nella mia playlist da metà anni 80, nonostante i miei album preferiti siano quelli con Paul Di'Anno quindi età della pietra ... E non ho ancora commentato The Number of The Beast, Powerslave e altre bio 😅!!! Ho commentato anche mille altri gruppi ma evidentemente non piacciono o meglio non inviatano alla discussione tanto quanto loro. Non solo, ma ti dirò che sono pure attuali perchè sono in tour in questo momento e i commenti in calce ai loro video su YT sono migliaia in un paio di settimane, un motivo ci sarà 😉. Peace and love 😊
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.46.43
43
Non ho detto che non bisogna commentare gli articoli sui Maiden, ho detto che ogni giorno c'è qualcuno che commenta i Maiden e i Metallica, come se esistessero soltanto loro, rispolverando persino articoli di 5 anni fa. Francamente mi sono rotto il cavolo di leggere i nomi di queste due band, vengono infilati ovunque, comincio ad odiarli per colpa dei pubblico, mica per colpa loro. Non vedo l'ora che vadano in pensione, almeno si smetterà di parlarne e magari si potrà guardare avanti e scoprire nuove band che, a quanto a talento, non hanno nulla da invidiare a queste qui.
lisablack
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.46.18
42
Invictus sono d'accordo che ci sono band valide oggi e tante altre da scoprire. Poi guarda che io forse sono l'unica che tra 2000 commenti, non ha scritto nulla sotto l'ultimo dei Metallica anche perché non me ne frega nulla. Silvia, forse lo scettro dei Maiden non lo prenderà più nessuno, ma è anche vero che se loro smettono, la nostra musica preferita andrà avanti, loro non sono eterni..
Johnny Cash
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.44.49
41
Ma guarda che non è colpa dei Maiden....io direi che è stata colpa del download selvaggio. Ma che c'entrano loro?
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.42.49
40
Silvia qui non si parla di band che possono ereditare lo scettro dei Maiden, perché il mondo è cambiato, di certo non lo si eredita non per mancanza di talento, di talento ce n'è a fiumi nel metal e di band grandi quanto e superiori ai Maiden ce ne sono, fidati, non lo si eredita èerché la gente da 30 anni parla solo di Maiden e di Metallica, tutto il resto è in secondo piano. E che due palle!!! Il metal è morto da anni e anni per colpa del pubblico che segue sempre i soliti 5 nomi, lo si vede ai concerti, quasi tutte le band del mondo suonano davanti a 100 persone e vendono 50 dischi, mentre soltanto 5-6 hanno il privilegio di suonare davanti a migliaia di fans e di fare soldi a palate, c'è qualcosa che non va, io sono anni che spero in un altro ciclo di star, ma qui si parla sempre dei soliti, sin dai primi anni 80, e continuando così il metal sarà sempre più di nicchia e nessuno ci camperà più.
Johnny Cash
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.42.14
39
Boh...mi lasci abbastanza basito....non capisco perché mai non bisognerebbe commentare...davvero non ti capisco.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.35.07
38
Sì, salgono lucidi come altre mille band storiche o giovani. Non esistono solo loro, ad esempio sono stati rispolverate le recensioni di due band geniali come Solstafir e Type o Negative, ma nessuno le caga, e infatti non hanno commenti e comunque pochissimi, mentre qui si commenta un articolo risalente a mille anni fa sui Maiden... e basta co sta cavolo di band, lo si è capito che è famosa, storica, importante, bella e brava, però ci sono tante altre band dello stesso livello o anche superiori (almeno per me) che meritano la stessa attenzione.
Silvia
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.32.38
37
@Lisa, anch'io la pensavo così a priori, però ho visto dei video su Youtube di qualche settimana fa ed è incredibile l'energia che hanno, davvero se non li inquadrano da vicino non dimostrano l'età, non solo, trovo che Nicko (che non mi è mai piaciuto, gusto personale) suoni meglio di prima e idem Dave come ho già detto. Bruce è l'unico che vedo arrancare con la voce, ma è un'impressione che ho sempre avuto come ho già detto altre volte. E soprattutto (e qui sta il punto x cui non devono smettere) la risposta del pubblico è da paura, un'interazione coi fans incredibile ed è x questo che si va ai concerti... Se va tutto bene io quest'anno vado a vedere i Blind Guardian, i dischi dopo il 2000 mi fanno venire il latte alle ginocchia (opinione personale) però l'emozione di vederli live c'è già da ora 😃! Ora, tornando ai Maiden non credo che a 70 anni possano rendere come in passato facendo Phantom of the Opera ma su pezzi come Fear of the Dark non credo possano esserci problemi. @Invictus, ma scusa quali grandi gruppi possono prendere lo scettro dei Maiden? Io ascolto quasi tutti i generi dal death al power ma non vedo nessun gruppo sensazionale e se una band di quasi pensionati ancora fa tirare giu' commenti a fan non più giovanissimi vuol dire anzi che il metal non è proprio morto.... 😉
Johnny Cash
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.20.26
36
Quindi cos'è vietato commentare?!? ma che discorsi fai? Meno male che ci sono ogni giorno commenti sui Maiden, pensa se ogni giorno c'erano commenti sugli Asking Alexandria...e poi gli Iron a differenza di tanti altri sul palco salgono lucidi e professionali e a parte qualche calo fisiologico che talvolta può avere Bruce con la voce finora i loro live sono ancora di alto livello.
InvictuSteele
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.04.58
35
Ogni giorno mi ritrovo un commento sui Maiden... Metallica e Iron Maiden, Iron Maiden e Metallica. Poi dici che il metal non è morto e sopolto per colpa del pubblico. Quanta amarezza!
lisablack
Lunedì 8 Maggio 2017, 11.01.50
34
Bruce è nato nell'agosto del 58 perciò ha quasi 59 anni..io non penso ..che fino a 70 anni possano reggere tour mondiali, e fare album come un tempo. Book of souls a me è piaciuto, e l'ho ascoltato senza pensare al passato tanto fare paragoni è inutile. Gran parte delle band storiche , il loro meglio l'hanno già dato, è inutile girare intorno ai discorsi. Riguardo gli Iron, preferirei si sciogliessero oggi, piuttosto che altri 10 o 15 anni su di un palco, magari l'ombra di loro stessi e ridicoli. Il mio è un parere personale ovviamente.
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Lunedì 8 Maggio 2017, 10.25.24
33
Comincio a pensare che il giudizio sulle band più longeve segua un ciclo preciso: grande promessa - una delle migliori band - la più grande band - preferivo i primi album - bleah, che schifo! - comunque hanno fatto la storia - miti assoluti! Questo ha più a che fare con le mode che con il reale valore degli album, ovviamente.
Johnny Cash
Lunedì 8 Maggio 2017, 8.51.20
32
Secondo me altri 10 anni buoni ci sono. Questi son fatti d'acciaio. \m/
Christian death rivinus
Lunedì 8 Maggio 2017, 8.31.52
31
In una recente intervista steve harris ha dichiarato che la band ha ancora in canna almeno un'altro album.....quindi io fino al 2020 starei tranquillo, anche se prima o poi, in una data non tanta lontana, vista l'eta' dei nostri beniamini. Bruce adesso ne avra' circa 60 e se non ricordo male niko ne ha 65.... per gli show fantastici, che ci hanno sempre proposto e che continuano tutt'oggi a fare, non credo che tra qualche anno riusciranno piu'a reggere e a suonare e bruce a cantare a quei livelli. Sicuramente e spero il piu' tardi possibile,ci regaleranno un tour di addio epocale
Silvia
Domenica 7 Maggio 2017, 23.16.51
30
@Psychosys, esatto, vale anche x me che mi sono fermata a Somewhere in Time. Ho sentito dire che in settimana hanno fatto degli show spettacolari in UK. E x ritornare a Dave, con l'età ha migliorato un tocco che era già incredibilmente pulito a venticinque anni
Psychosys
Domenica 7 Maggio 2017, 23.01.48
29
Non si può augurare agli Iron di smettere... Le esibizioni live sono monumentali e già solo per questo gli auguro di continuare per altri 15\20 anni. Anche se alcuni degli ultimi album sono discutibili dal punto di vista qualitativo non mi importa, finché reggono sul palco devono continuare!
Mulo
Domenica 7 Maggio 2017, 20.16.14
28
Spero non smetteranno mai! Nuovi Iron all'orizzonte non ne vedo,X fortuna sono ancora in gran forma x cui continueranno x altri 10 anni (vedi Tipton o Ozzy che a 69 anni sono ancora in giro)
Silvia
Domenica 7 Maggio 2017, 17.38.43
27
@klostridiumtetani, L'energia che hanno sul palco però é ancora tanta, Steve (impressionante, molti giovani sono molto piú spompati di lui) corre ancora alla grande e credo che se Bruce non avesse avuto la sfiga del cancro sarebbe molto piú in forma. Solo quando inquadrano il viso ti accorgi che sono prossimi alla pensione. Una cosa cosí fa solo piacere, anche se non li seguissi. Magari Paul fosse ancora cosí....
klostridiumtetani
Domenica 7 Maggio 2017, 17.28.40
26
P.S. uno di quelli forti , mi raccomando!
klostridiumtetani
Domenica 7 Maggio 2017, 17.27.19
25
@Steelminded. tranquillo! Considerando le questioni anagrafiche, è matematico che lo faranno relativamente presto. Devi solo avere pazienza. Nel frattempo prenditi un calmante
Steelminded
Domenica 7 Maggio 2017, 17.26.20
24
Domanda innocente...
Silvia
Domenica 7 Maggio 2017, 17.23.45
23
@Steelminded ???
Steelminded
Domenica 7 Maggio 2017, 17.18.25
22
Quando smettono?
Silvia
Domenica 7 Maggio 2017, 17.15.36
21
Concordo anche con i commenti sulla foto del matrimonio!!!! . Bruce in quegli anni aveva un gusto x la moda decisamente bislacco, fortuna poi si e' raffinato...
Silvia
Domenica 7 Maggio 2017, 11.36.36
20
Concordo assolutamente col commento precedente. Dave non si mette in mostra come Gers e non compone come Adrian (che ora sto comunque apprezzando di più rispetto a prima) quindi forse non viene considerato tanto ma lascia parlare la sua chitarra. Ora più che mai è un piacere vederlo sul palco (non parlo di estetica) perché rispetto al passato ha un tocco ancora più pulito, sembra che domini la chitarra. Anche x lui vale l'assioma che non c'è Dave senza Adrian e viceversa, almeno x i fan trentennali come me
Ironically me
Martedì 26 Marzo 2013, 18.59.40
19
Purtroppo è ancora oggi troppo sottovalutato come chitarrista, e questo mi dispiace molto perchè a mio avviso entra di diritto tra i più grandi di sempre, ma non viene mai citato dagli "esperti", a favore dei soliti Slash o Hetfield o chi più ne ha più ne metta! Credo questo sia dovuto al suo profilo basso al non eccesso di protagonismo e non certo per le sue qualità che sono a mio avviso indiscutibili! Ascoltare i sui assoli, le sue armonizzazioni le linee melodiche e ritmiche mi catapultano in un vortice sonoro senza soluzione di continuità. Semplicemente unico ed inimitabile! Grande Dave!!!
Argo
Martedì 10 Aprile 2012, 20.09.59
18
Dave è un grande, nonostante preferisca musicalmente Smith, gli assoli di Dave sono inconfondibili, virtuosissimi ma sempre puliti. Un grandissimo chitarrista, e da come appare, e da quello che si evince grazie ai dietro le quinte dei dvd, è sicuramente un'ottima persona.
Screamforme77
Lunedì 13 Febbraio 2012, 1.50.36
17
Oltre al fatto che il suo timido sorriso rappresentano secondo me: La positività,l'allegria,la semplicità,l'umiltà,la serenità,la spensieratezza,del marchio Maiden.Dave Murray è dopo il creatore e factotum Harris la persona più importante, ed assieme le due colonna portanti del timpano.Tra le tante chitarre che hanno trainato le infinite loro canzoni di tutta la carriera,c'era sempre la sua !!! Op The Irons \m/ PS1 La foto 23 mi fa venire la bava alla bocca: stavano a uno sputo da casa mia.Ad averlo saputo in quel momento........... PS2 Piuttosto di come si sono vestiti Harris e Dickinson al suo matrimonio,io mi soffermerei di come è vestito lo stesso Murray: quello specie di Frac solo sulla parte superiore con i jeans e i capelli sciolti sono un pugno sullo stomaco Hahahaha Mitico Dave !
xxx
Domenica 12 Febbraio 2012, 20.48.11
16
ah, ecco...
jek
Domenica 12 Febbraio 2012, 20.16.22
15
Altro grande articolone per incensare un altro grande personaggio della storia del metal.
harris95
Domenica 12 Febbraio 2012, 19.11.16
14
le sue guanciotte!!! ahahah, grandissimo personaggio, uno dei migliori chitarristi del panorama metal...
Khaine
Domenica 12 Febbraio 2012, 14.31.48
13
Fermi tutti, è stato corretto. Grazie!
Khaine
Domenica 12 Febbraio 2012, 14.30.16
12
@xxx scusa qual'è? Non è che hai sbaagliato articolo? Sai, con tutte ste foto capuita anche di caricare quella sbagliata
xxx
Domenica 12 Febbraio 2012, 13.35.10
11
Foto con didascalia: La line-up dell'esordio --> FAIL!!!
Argo
Domenica 12 Febbraio 2012, 10.07.15
10
Grandissimo Dave! Ovviamente non lo conosco ma potrei affidargli la mia vita! Dave caro mio, hai dei gusti in fatto di vestiario on stage da cani! AHAHAH, grandissimo personaggio!
Metal4ever90
Domenica 12 Febbraio 2012, 2.28.20
9
Forse l'elemento più puro di cuore dei Maiden, grande Dave!
Nightblast
Domenica 12 Febbraio 2012, 0.55.44
8
Grande Murray...stile unico ed inimitabile...Ma come cazzo erano vestiti Steve e Bruce al suo matrimonio???
Lizard
Sabato 11 Febbraio 2012, 22.52.39
7
Sempre avuta una simpatia istintiva per Puffo Murray. Chitarrista pulitissimo e melodico dallo stile arrembante e fluido. Non gli ho mai sentito mancare una nota e con Smith costituisce senz'altro una delle coppie di chitarristi piu' importante del metal. Persona schiva ed umile, te lo immagini al pub a scherzare cogli amici e subito dopo ad alzare il braccio destro durante un assolo per incitare la folla.
Oldmetalheart61
Sabato 11 Febbraio 2012, 20.16.17
6
e' lui l'unica, vera e la piu' sincera ascia dei maiden......grande dave!!!
Blank Infinity
Sabato 11 Febbraio 2012, 18.22.02
5
Complimenti per l'articolo, interessantissmo come tutti gli altri! E grandissimo dave murray, anche se nella foto del simpatico primo piano assomiglia un sacco a gollum
Ian "Morphine child"
Sabato 11 Febbraio 2012, 17.03.04
4
Una delle facce più simpatiche dei Maiden il buon Dave da sempre marchio dei mitici Iron Maiden
RICKYKAYA
Sabato 11 Febbraio 2012, 16.45.54
3
Niente da dire , grand professionista !!!!
Celtic Warrior
Sabato 11 Febbraio 2012, 15.51.54
2
Ottimo articolo, Dave è uno dei chitarristi più importanti del panorama metal , mitici i suoi assoli .
BILLOROCK fci.
Sabato 11 Febbraio 2012, 15.41.03
1
Probabilmente siamo al cospetto di uno degli artisti metal più celebri del secolo . Vai....RINOOOOOOOOOOO
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Con gli Iron Maiden, Murray ha inciso 15 studio-album fino al 2010
Clicca per ingrandire
Murray e Smith
Clicca per ingrandire
Murray oggi
Clicca per ingrandire
Murray e Gers
Clicca per ingrandire
Il chitarrista inglese, sorridente, sul palco
Clicca per ingrandire
Gli Iron Maiden di oggi
Clicca per ingrandire
Melodia e sorrisi naturali
Clicca per ingrandire
Old school metallers...
Clicca per ingrandire
Foto risalente all'epoca di 'The Number Of The Beast'
Clicca per ingrandire
La band ed il velivolo targato Iron Maiden
Clicca per ingrandire
In gita a Roma
RECENSIONI
72
80
81
81
90
s.v.
s.v.
69
53
90
69
81
75
71
99
86
85
99
80
90
95
83
85
92
96
ARTICOLI
27/07/2016
Live Report
IRON MAIDEN + THE RAVEN AGE
Lisbona/Assago (MI), 11-22/07/2016
24/01/2015
Articolo
IRON MAIDEN
757 Stranger in the... Maiden - La logistica della Bestia
14/03/2013
Articolo
IRON MAIDEN
Run to the Hills: In Memory of Clive Burr
11/05/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Paul Di'Anno, la biografia
13/04/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Nicko McBrain, la biografia
19/03/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Janick Gers, la biografia
18/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 4
11/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Dave Murray, la biografia
01/02/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 3
24/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Adrian Smith, la biografia
14/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 2
08/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
Steve Harris, la biografia
04/01/2012
Articolo
IRON MAIDEN
The Voice Of The Beast, # 1
23/10/2011
Articolo
IRON MAIDEN DALLA A ALLA Z
La recensione
06/10/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Bruce Dickinson, la biografia
20/04/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Nel nome di Eddie
07/01/2011
Articolo
IRON MAIDEN
Le Origini Del Mito - Lettura, analisi e critica
20/08/2010
Articolo
IRON MAIDEN
Sia santificato il loro nome
14/02/2008
Editoriale
IRON MAIDEN!
Vinci 2 t-shirt esclusive
03/07/2007
Live Report
IRON MAIDEN + MOTORHEAD + MACHINE HEAD
Stadio Olimpico, Roma, 20/06/2007
22/03/2003
Articolo
IRON MAIDEN
La biografia
10/10/2002
Articolo
IRON MAIDEN
Le interviste del Rock in Rio
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]